ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    The Son

    THE SON

    New Entry - 79. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (31 agosto-10 settembre 2022) - .... [continua]

    Jeanne du Barry

    JEANNE DU BARRY

    New Entry - Johnny Depp veste i baroccheggianti panni di Re Luigi XV diretto .... [continua]

    The Eternal Daughter

    THE ETERNAL DAUGHTER

    79. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (31 agosto-10 settembre 2022) - Concorso - .... [continua]

    Bardo

    BARDO

    New Entry - 79. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (31 agosto-10 settembre 2022) - .... [continua]

    Gli spiriti dell'isola

    GLI SPIRITI DELL'ISOLA

    New Entry - 79. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (31 agosto-10 settembre 2022) - .... [continua]

    White Noise

    WHITE NOISE

    New Entry - 79. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (31 agosto-10 settembre 2022) Film .... [continua]

    The Whale

    THE WHALE

    New Entry - 79. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (31 agosto-10 settembre 2022) - .... [continua]

    Blonde

    BLONDE

    Aggiornamenti freschi di giornata! (12 Agosto 2022) - 79. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica .... [continua]

    My Mother's Wedding

    MY MOTHER'S WEDDING

    New Entry - Debutto alla regia per Kristin Scott Thomas con una storia .... [continua]

    Back in Action

    BACK IN ACTION

    New Entry - Cameron Diaz torna al cinema al fianco di Jamie Foxx .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > The Turning

    THE TURNING

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dall'11 Agosto

    "Mi è piaciuto interpretare un personaggio malvagio perché è stata un'esperienza diversa, che non avevo mai vissuto prima. Ma credevo che Miles avesse molte sfaccettature. Ero dispiaciuto le prime settimane: pensavo tipo 'la Davis deve subire questo da me per quattro mesi?!', ma l'ho trovato divertente perché Mackenzie è stata una partner di scena esilarante. È forse la migliore attrice con cui abbia mai lavorato, quindi girare quelle scene con lei è stato bello. Spero che anche lei si sia divertita".
    L'attore Finn Wolfhard

    (The Turning; REGNO UNITO/IRLANDA/USA/CANADA 2020; Thriller, Horror; 94'; Produz.: DreamWorks/Reliance Entertainment/Amblin Entertainment/Amblin Partners/Vertigo Entertainment; Distribuz.: 01 Distribution)

    Locandina italiana The Turning

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: The Turning

    Titolo in lingua originale: The Turning

    Anno di produzione: 2020

    Anno di uscita: 2020

    Regia: Floria Sigismondi

    Sceneggiatura: Carey W. Hayes e Chad Hayes

    Soggetto: Basato sull’acclamato romanzo del terrore di Henry James del 1898 Il giro di vite (The Turn of the Screw)

    Cast: Mackenzie Davis (Kate Mandell)
    Joely Richardson (Darla Mandell)
    Finn Wolfhard (Miles Fairchild)
    Brooklynn Prince (Flora Fairchild)
    Barbara Marten (Mrs. Grose)
    Niall Greig Fulton (Quint)
    Denna Thomsen (Jessel)
    Kim Adis (Rose)
    Darlene Garr (Holly)
    Karen Egan (Nancy) (Non accreditata)
    Mark Huberman (Bert) (Non accreditato)

    Musica: Nathan Barr

    Costumi: Leonie Prendergast

    Scenografia: Paki Smith

    Fotografia: David Ungaro

    Montaggio: Duwayne Dunham e Glenn Garland

    Effetti Speciali: Kevin Byrne (supervisore effetti speciali); Brendan Taylor (supervisore effetti visivi)

    Casting: Leslee Feldman e Priscilla John

    Scheda film aggiornata al: 17 Settembre 2020

    Sinossi:

    In breve:

    In una misteriosa e vecchia tenuta nelle campagne del Maine abitano Flora (Brooklynn Prince) e Miles (Finn Wolfhard), due orfani con turbe apparenti psichiche. Flora ha visto morire i suoi genitori in un incidente d'auto avvenuto fuori dal cancello della casa ed è ritenuta un "caso speciale". Una giovane tata di nome Kate (Mackenzie Davis) viene assunta per prendersi cura dei due ragazzi ma ben presto si accorge che di notte avvengono strani eventi.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Un decollo sofferto fin dalla radice del progetto di produzione, passato di mano in mano

    Floria Sigismondi (dai natali italiani, originaria di Pescara, naturalizzata canadese dall’età di due anni) è prima di tutto regista di ben noti ed amati videoclip musicali, tra cui Beautiful People di Marilyn Manson, Mirrors di Justin Timberlake, Fighter di Christina Aguilera, e moltissimi altri. L’unica sua precedente esperienza cinematografica risale al 2010 con The Runaways, film sull’omonimo gruppo musicale di Joan Jett, interpretato da Kristen Stewart e Dakota Fanning. Così ci si chiede il motivo di questa incursione nell’horror con The Turning, anche se nel frattempo si è fatta strada passando per il piccolo schermo (The Handmaid’s Tale, American Gods). D’altra parte la Sigismondi non solo non ha affrontato la sfida da sola, giacché al timone della sceneggiatura a quattro mani incontriamo Chad e Carey W. Hayes (The Conjuring), ma diciamo pure che è subentrata alla

    regia di The Turning a gioco più che aperto, a seguito delle svariate tribolazioni incontrate dall’odierno progetto cinematografico. Progetto partito nel 2016 con Juan Carlos Fresnadillo (Intruders), che doveva vedere alla ‘supervisione’ Steven Spielberg, se non avesse gettato la spugna a causa del copione ritenuto insoddisfacente. E’ dunque con queste zoppicanti premesse che, con la Sigismondi al comando, The Turning ritenta il decollo: nuova rivisitazione di un classico, derivato in prima istanza dall’originale romanzo gotico di Henry James del 1898 - Il giro di vite (The Turn of the Screw) - filtrata da innumerevoli e anche prestigiosi precedenti cinematografici, tra cui, in primis, il The Others di Alejandro Amenabar, con Nicole Kidman.

    Un film di genere che sceglie di affidarsi a strumenti linguistici in linea con il classicismo oltre che con ottimi interpreti

    L’aura sinistra serpeggia fin dai primi passaggi e gli ingredienti della ricetta horror più classica ci sono tutti: dal

    grande cancello alla immensa villa con ali abitative secretate, dallo stagno alla piscina, fino al giardino con annesso labirinto, e via dicendo, magari cavalcando qualche citazione qua e là, come ad esempio l’hitchcockiano Le verità nascoste di Robert Zemeckis: le visioni nell’acqua come pista verso rivelazioni indizio da persona trapassata lo richiamano immediatamente alla memoria. Ma è soprattutto la caratterizzazione dei personaggi protagonisti, cui rispondono perfettamente i validi interpreti del cast, in sinergia con una suspense naturalizzata e costante, a rendere il The Turning di Floria Sigismondi un’onorevole pellicola di genere. La nuova tata dei due rampolli ‘purosangue’ Kate trova in MacKenzie Davis un polo attrattivo fin dalla sua iniziale ingenuità gentile, tramutata ben presto in smarrimento, in progress fino al terrore conclamato. La governante di casa in villa poi, la signora Grose di Barbara Marten, si cala con estrema convinzione nella dubbia e sinistra personalità dalle cadenze spigolose, poco

    accomodanti, talora lapidarie ma per lo più sottilmente insolenti, fino a spiazzare il più agguerrito e coraggioso degli interlocutori. Tra i due rampolli da educare ed istruire - se non fossero, com’è ovvio, già una causa persa - la Flora di Brooklyn Prince e il Miles di Finn Wolfhard - possiamo dire con certezza che l’ago della bilancia punta dritto su quest’ultimo: inquietante, oltraggioso ed irriverente soggetto che, dietro lo scudo di un’adolescenza ribelle e problematica, nasconde ben altro. Il giovane interprete Finn Wolfhard, già visto e notato ne Il cardellino di John Crowley, per un talento che, nel personaggio del giovane Boris, non è passato inosservato - offre ora con Miles allo spettatore un’altra declinazione di personaggio inaffidabile ed oscuro ben riuscito.

    Un finale sfuggente ma ugualmente incisivo

    Sotto impiegata, ma chiave di svolta nella trama, è la madre Darla (Joely Richardson) dell’istitutrice Kate/MacKenzie: personaggio solo screziato fugacemente nel profilo sbozzato

    di una pittrice paranoide con problemi psichici che, a dispetto della breve comparizione, si direbbe una pietra miliare per il finale a sorpresa che sceglie nel taglio rapido e conclusivo di non dare il tempo per alcuna eventuale valutazione di bilancio. Solo briciole-indizio prima di calare la scure. Ed è questo a mio avviso un pregio, non un difetto per una pellicola dove corpi inanimati ritrovano schegge di vita, soprattutto nella stanza del cucito, indubbiamente la più sinistra ed inquietante di quel maniero dove i morti sono ancora in grado di dare del filo da torcere, a chi cerca di sopravvivere in un ambiente decisamente ostile, quando non letteralmente mortale. D’altra parte, poteva essere altrimenti?

    Secondo commento critico (a cura di La parola al film)




    trailer ufficiale (V.O.):

    Links:

    • Joely Richardson

    • Mackenzie Davis

    1 | 2

    Galleria Video:

    The Turning - trailer (versione originale)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Tredici vite

    TREDICI VITE

    RECENSIONE - Viggo Mortensen, Colin Farrell e Joel Edgerton nella spelonca di Ron Howard che .... [continua]

    Minions 2 - Come Gru diventa cattivissimo

    MINIONS 2 - COME GRU DIVENTA CATTIVISSIMO

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 18 Agosto .... [continua]

    Crimes of the Future

    CRIMES OF THE FUTURE

    Aggiornamenti freschi di giornata! (12 Agosto 2022) -Da Cannes 2022 - David Cronenberg .... [continua]

    Bullet Train

    BULLET TRAIN

    A Brad Pitt, Michael Shannon ed altri del cast si aggiungono Lady Gaga e Sandra .... [continua]

    Blacklight

    BLACKLIGHT

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Liam Neeson torna a collaborare con .... [continua]

    Elvis

    ELVIS

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Da Cannes 2022 in Anteprima Mondiale .... [continua]

    The Gray Man

    THE GRAY MAN

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Per la regia di Anthony e Joe Russo (Avengers .... [continua]