ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Bansky-L'Arte della ribellione

    BANSKY-L'ARTE DELLA RIBELLIONE

    Storia di Banksy, dalle origini in una sottocultura criminale fino alla sua ascesa come leader .... [continua]

    Nomadland

    NOMADLAND

    Oscar 2021 - VINCITORE di 3 Premi: 'Miglior Film'; 'Miglior Regia' (Chloé Zhao), 'Miglior .... [continua]

    Crudelia

    CRUDELIA

    New Entry - Craig Gillespie dirige Emma Stone nei panni di una giovane Crudelia .... [continua]

    The Night House - La casa oscura

    THE NIGHT HOUSE - LA CASA OSCURA

    New Entry - Dal Sundance Film Festival 2020 in prima mondiale - Rebecca .... [continua]

    Valley of the Gods

    VALLEY OF THE GODS

    New Entry - L’uomo più ricco sulla terra. Un giovane scrittore in crisi. Un’ancestrale .... [continua]

    Another Round Remake

    ANOTHER ROUND REMAKE

    New Entry - Leonardo DiCaprio acquisisce i diritti per il remake americano dell'originale danese .... [continua]

    Home Page > Ritratti in Celluloide > Attori > Meryl Streep

    Il cinema di Meryl Streep

    The Meryl Streep Touch

    SCHEGGE DI STILE IN CELLULOIDE

    MAMMA MIA! Che forza della natura! Soprattutto, di talento! Stiamo parlando dell’unica e sola, in barba alla restante porzione di Hollywood, ancora in grado, o, per meglio dire, ora più che mai capace di strappare ‘standing ovation’ anche ai critici più coriacei. Stiamo parlando di MERYL STREEP, non a caso ancora sulla cresta dell’onda dopo trenta lunghi anni di ‘carriera cult’. E non si tratta solo di grande talento - indiscusso - ma anche di un raro gettito di versatilità che la fa eccellere in ogni genere. Che sia dramma, commedia o, come nel caso specifico, musical rivisitato per la celluloide, MERYL STREEP reinvesta se stessa e si ricrea fino a mutar pelle nella maniera più naturale possibile. Qui, in MAMMA MIA! sembrerebbe aver persino stipulato un patto con il diavolo, tanto danza, salta e canta con l’energia di una teenager, ma, a quanto pare, tanto vigore a dispetto dell’età che avanza, sembra più merito di una bella famiglia. E poi, come dice lei stessa: “… Non avete idea di come si riesca a saltare in alto quando si è in preda al terrore di non essere in grado di fare una cosa”. (P. Ferretti, "www.celluloidportraits.com")
    MERYL STREEP è Julia Child in JULIE & JULIA di NORA EPHRON:
    Ed ecco le ragioni per cui MERYL STREEP si è detta entusiasta di questo nuovo e a suo modo 'eccentrico' ruolo:

    "Il suo (di Julia Child) modo di fare era pieno di energia e di appetito, con una determinazione inarrestabile a non farsi bloccare dai problemi. E’ una dote fantastica e lei decisamente l’aveva. Quando la vediamo per la prima volta, lei e il marito Paul vivono a Parigi, dove si erano trasferiti dopo la seconda guerra mondiale, cercando di promuovere tutte le cose buone americane, considerando che lui lavorava per il corpo diplomatico. Lei era decisamente brillante, ma le aspettative per le donne in quel momento non erano legate a una carriera e a trovare il lavoro della propria vita. Julia era una persona che aveva un appetito insaziabile e una curiosità per tutto, e il cibo che si preparava nelle cucine americane non era molto ispirato. Lei è sempre stata una sorta di gourmet, ma quando sono andati a Parigi hanno scoperto il cibo come una forma d’arte, non soltanto come una necessità per nutrirsi. Così, lei è andata al Cordon Bleu e ha imparato a cucinare da zero, con enorme curiosità e fantasia... Quello che ho cercato di fare con questo personaggio è rendere omaggio a mia madre che aveva più o meno la stessa età, la stessa gioia di vivere, era di quest'epoca e, così come sentiamo dire di Julia Child, anche mia madre quando entrava in una stanza la illuminava. Era bravissima a comunicare il suo entusiamo, faceva facilmente amicizia, era sempre circondata da tante persone. Ho sempre desiderato essere più come mia madre di quanto io sia e questa è stata per me un'opportunità di interpretare una persona realmente esistita tenendo però presente la figura di una persona che conoscevo molto bene, che amavo profondamente e che ammiravo".
    Meryl Streep
    In IT’S COMPLICATED (E’COMPLICATO) di NANCY MEYERS, MERYL STREEP è Jane Adler, madre di tre figli ormai grandi oltre che proprietaria di una raffinata e ottimamente avviata pasticceria a Santa Barbara, nel cuore della California. Sembrerebbe quasi che, dopo JULIE & JULIA, la nostra MERYL non riesca più a staccarsi dalla cucina, anche se, in questo caso la sua Jane Adler si ritroverà presto, come si suol dire, in tutt’altro che faccende affaccendata, e nientemeno che con il suo ex marito Jake (ALEC BALDWIN). Con STEVE MARTIN poi come architetto assunto per ristrutturare la cucina, la comicità pare assicurata in questo affresco un po’ surreale in cui si riflette una luce da West Coast ma anche il particolare calore delle persone.
    Se il direttore della fotografia JOHN TOOL ha a suo tempo dichiarato in un’intervista “I volti sono i miei paesaggi” deve aver trovato in MERYL STREEP il suo ‘paesaggio’ elettivo da carezzare con quelle luci delicate e pittoriche che la rendono naturalmente parte integrante di un casa. Aspetto che pare aver entusiasmato lei stessa:

    … Sono grata a John non solo per aver reso belle le inquadrature, ma anche per aver fatto risplendere le persone di calore. Ha catturato il senso e significato di ‘casa’- desiderare una casa, distruggere una casa e costruire una casa - che è al centro del film. Ha fatto uno splendido lavoro.”
    Meryl Streep

    Ma come osservato dalla stessa regista: “… Quando hai qualcuno come Meryl nel tuo film, vedi la storia del suo personaggio attraverso i suoi occhi. Vivi con lei il suo viaggio…”, anche il più ‘strampalato’ che ci possa immaginare: semplicemente questo!
    (P. Ferretti, "www.celluloidportraits.com")
    Ed ecco a voi: 'la signora Fox'. Per interpretare la pragmatica e risolutamente fedele moglie del Signor Fox (GEORGE CLOONEY), in FANTASTIC MR. FOX, WES ANDERSON ha scelto la pluricandidata agli Academy Award e due volte vincitrice di un Oscar MERYL STREEP, la quale ha lapidariamente espresso il suo commento divertito:

    "Quando mai avrò un’altra opportunità di essere la Signora Clooney?
    MERYL STREEP - IL MATRIMONIO CHE VORREI di DAVID FRANKEL:

    "Kay vuole ritrovare l’intimità con suo marito Arnold. Vuole ritrovare una connessione profonda e intima con lui, sentire che lui è interessato all’intimità con lei. Ma penso che Arnold, se glielo si chiedesse, direbbe che lui non vede proprio nessun problema nella coppia: se gli si chiedesse a che punto è il loro matrimonio, risponderebbe: ‘Non lo so, più o meno a metà’... Nel momento in cui la nostra attenzione si fa parcellizzata e dispersiva, si intensifica il desiderio di ritrovare rapporto con l’altro, le questioni dell’intimità e del desiderio, dell’aspirazione, dell’anelito ad essere visti, compresi ed amati è centrale nella nostra cultura”.
    L'attrice Meryl Streep
    MERYL STREEP è Ricki in DOVE ERAVAMO RIMASTI di JONATHAN DEMME:

    "Dobbiamo tutti convivere con gli errori del nostro passato. Credo che Ricki vorrebbe che i figli la amassero di più e la capissero di più – e questo si
    chiama rimorso. Eppure ogni scelta compiuta le è chiara, e ne è più che consapevole. Vive sul momento, agisce d’impulso e questo per lei è imperativo e vitale. È stato piacevole interpretare il ruolo di una persona che non agisce come tutti si aspettano da lei. È come se dicesse, ‘Non posso essere diversa da quello che sono’... Per cominciare, ho iniziato a studiare chitarra acustica con un maestro di New York, poi un mese dopo sono passata a quella elettrica. In seguito ho lavorato quasi tutti i giorni con Neil Citron, un maestro di chitarra geniale. Mi ha messo un Telecaster tra le mani e mi ha insegnato tanti piccoli trucchi che usano i rocker, corde bar, cambi veloci e cose del genere... anche se poi gli errori sono più evidenti! Con una chitarra acustica, un errore passa inosservato, con la chitarra elettrica, invece, basta una nota sbagliata che risuona da morire! È stato davvero divertente
    ".
    Meryl Streep
    MERYL STREEP è Emmeline Pankhurst in SUFFRAGETTE di SARAH GAVRON:

    "Ogni figlia dovrebbe conoscere questa storia, ogni figlio dovrebbe scriversela sul cuore"
    Meryl Streep
    MERYL STREEP è Florence Foster Jenkins in FLORENCE di STEPHEN FREARS
    Meryl Streep è Miranda Priestly ne Il diavolo veste Prada di David Frankel mentre l'abbiamo vista di recente nel trittico interpretativo di Ellen Martin/Elena/se stessa in Panama Papers di Steven Soderbergh:

    "Miranda è una donna di enorme potere nel suo campo. Ha gusto, fa tendenza, e di conseguenza detta anche le regole del mercato. Dà il meglio di sé sotto pressione, ed ecco perché è molto severa sul lavoro… La gente ama la moda. Ama guardarla sulle riviste, in televisione quando ci sono le passerelle… Ma è interessante guardare anche a questo mondo nel suo interno, scoprire il suo aspetto commerciale, dove inizia il divertimento ma anche dove il divertimento finisce... Si, è vero che si tratta di una favola ma la gente come Miranda esiste e in varie sfere, e di solito sono uomini, mentre invece noi abbiamo semplicemente vestito il personaggio con una gonna..."
    Meryl Streep
    Meryl Streep è Dee Dee Allen in The Prom di Ryan Murphy:

    "Sono la persona più anziana del cast e ho il maggior numero di scene di ballo! Ho visto lo show dopo che Ryan mi ha chiamato per il film: sono andata a teatro e ho scoperto che stava per finire. Mi sembrava assurdo: la sala era pienissima, non ho mai visto una partecipazione tale in un teatro. Le persone erano in piedi sulle sedie urlando, piangendo e ridendo. Ho visto che la protagonista non ballava molto, quindi mi sono convinta a dire di sì. Quando sono andata a Los Angeles invece ho scoperto che ci sarebbero state molte scene di danza: ho dovuto rimettermi in forma! È stato un duro lavoro, ma molto divertente... Amo moltissimo ballare: nella vita reale non sono una ballerina e amo poter vivere l'esperienza del musical, circondata da persone giovani e piene di vita, che sollevano lo spirito con la loro energia. Anche se sei triste, i musical ti sollevano, è una forza irresistibile. Anche cantare è fantastico... Questo film è come un grande abbraccio: ne abbiamo davvero bisogno! Soprattutto in questo momento storico".
    Meryl Streep

    ed è pure Alice in Let Them All Talk di Steven Soderbergh

    <- torna alla pagina principale di Meryl Streep

    Il concorso

    IL CONCORSO

    RECENSIONE - Keira Knightley e Gugu Mbatha-Raw protagoniste del film leggero e vivace di Philippa .... [continua]

    Volevo nascondermi

    VOLEVO NASCONDERMI

    Di nuovo al cinema dal 13 Maggio - VINCITORE di 7 David di Donatello .... [continua]

    The Father - Nulla è come sembra

    THE FATHER - NULLA E' COME SEMBRA

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Oscar 2021 - VINCITORE di 2 Premi: al 'Miglior Attore' .... [continua]

    The Nest - L'inganno

    THE NEST - L'INGANNO

    Dal 14 Maggio on demand su: Sky Primafila, Chili, Google Play, Rakuten TV, Infinity, Prime .... [continua]

    Rifkin's Festival

    RIFKIN'S FESTIVAL

    RECENSIONE - Woody Allen torna a mettere le mani in pasta su riflessioni esistenziali di .... [continua]

    Un altro giro

    UN ALTRO GIRO

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Oscar 2021: VINCITORE del Premio al 'Miglior Film Internazionale' (dedicato .... [continua]

    Fino all'ultimo indizio

    FINO ALL'ULTIMO INDIZIO

    RECENSIONE - Golden Globe 2021 - 1 Nomination al 'Migliore Attore Non Protagonista' in .... [continua]