ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Wildcat

    New Entry - Anteprima mondiale al Telluride Film Fest - Il regista Ethan Hawke dirige ..

    L'imprevedibile viaggio di Harold Fry

    New Entry - Dal 5 Ottobre - Una celebrazione della vita, un ritratto sincero dell'amore ..

    L'esorcista - Il credente

    Dal 5 Ottobre - Torna Ellen Burstyn nel sequel de L’Esorcista (1973) diretta oggi (2023) ..

    Kraven-Il cacciatore

    Russell Crowe a bordo del Sci-Fi d'avventura di J. C. Chandor - Dal 5 Ottobre ..

    Il mio grosso grasso matrimonio greco 3

    Dal 5 Ottobre - Nia Vardalos torna a scrivere e questa volta anche a dirigere ..

    In the Land of Saints and Sinners

    Dal 12 Ottobre - Da Venezia 80. - Orizzonti Extra - Liam Neeson in cerca ..

    Dogman

    Dal 12 Ottobre - Da Venezia 80. - Luc Besson, racconta la storia di un ..

    Home Page > Movies & DVD > Lo strangolatore di Boston

    LO STRANGOLATORE DI BOSTON

    Per Keira Knightley il film è una "lettera d'amore alle giornaliste investigative" - RECENSIONE - Dal 17 Marzo

    "Tutto il film è una canzone d'amore alle giornaliste investigative e davvero mette in luce quanto è importante avere delle donne in posizione di comando nel raccontare le storie, perché è stato grazie a queste due donne che è saltato tutto fuori. Loro si sono dette 'Questa è una storia importante, questa informazione merita di essere divulgata per permettere alle donne di Boston di essere al sicuro'. In larga parte, questa è stata una storia praticamente ignorata dagli uomini. E non so se i loro colleghi uomini avrebbero visto la sua importanza. Perciò, penso sia meraviglioso essere parte di qualcosa che mette sotto i riflettori quanto sia importante avere quante più brave giornaliste possibili per mantenere sicure le nostre comunità"
    L'attrice Keira Knightley

    (Boston Strangler; USA 2023; Noir storico; 112'; Produz.: 20th Century Studios, Langley Park Productions, LuckyChap Entertainment, Scott Free Productions; Distribuz.: Disney +)

    Locandina italiana Lo strangolatore di Boston

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Synopsis

    Titolo in italiano: Lo strangolatore di Boston

    Titolo in lingua originale: Boston Strangler

    Anno di produzione: 2023

    Anno di uscita: 2023

    Regia: Matt Ruskin

    Sceneggiatura: Matt Ruskin

    Soggetto: Preliminaria - Lo strangolatore di Boston:

    Albert DeSalvo, confessò di essere lo Strangolatore di Boston ma il dibattito circa la sua reale colpevolezza continua ancora oggi. Non fu infatti incarcerato per questi omicidi, ma per una serie di stupri commessi in precedenza.

    Preliminaria - Precedenti in celluloide:

    La versione più famosa de Lo Strangolatore di Boston, è quella del 1968, con Tony Curtis nel ruolo di Albert DeSalvo.

    Preliminaria - Omaggio alle giornaliste investigative:

    La decisione di raccontare la vicenda dal punto di vista di Loretta McLaughlin è solo l'ennesima prova di come il regista e sceneggiatore Matt Ruskin voglia, con il suo film, omaggiare il suo lavoro e renderlo noto al mondo intero. Loretta McLaughlin era, inizialmente, assegnata alle rubriche femminili e di lifestyle, era madre e moglie, ma desiderava diventare una reporter di cronaca nera. Il suo caporedattore (Chris Cooper) non aveva intenzione di cambiarle mansione, ma quando lei e Jean Cole individuarono i collegamenti tra le vittime dello strangolatore, Loretta e Jean divennero le prime donne a lavorare ad inchieste di carattere investigativo, in un'epoca in cui le donne dovevano lottare per potersi imporre in determinati settori fino a quel momento loro preclusi.

    Cast: Keira Knightley (Loretta McLaughlin)
    Carrie Coon (Jean Cole)
    Alessandro Nivola (Detective Conley)
    Chris Cooper (Jack Maclaine)
    David Dastmalchian (Albert DeSalvo)
    Morgan Spector (James McLaughlin)
    Bill Camp (Commissario McNamara)
    Rory Cochrane (Detective DeLine)
    Peter Gerety (Eddie Corsetti)
    Robert John Burke (Eddie Holland)
    Greg Vrotsos (George Nassar)
    Ian Lyons (Gordon Nielson)
    Christian Mallen (Paul Dempsey)
    Ryan Winkles (Daniel Marsh)
    Michael Malvesti (Detective Donovan)
    Cast completo

    Musica: Paul Leonard-Morgan

    Costumi: Arjun Bhasin

    Scenografia: John P. Goldsmith

    Fotografia: Ben Kutchins

    Montaggio: Anne McCabe

    Effetti Speciali: John Ruggieri (supervisore)

    Makeup: Julie LeShane (direzione); Trish Seeney (per Keira Knightley)

    Casting: Avy Kaufman

    Scheda film aggiornata al: 08 Aprile 2023

    Sinossi:

    Si racconta la vera storia di Loretta McLaughlin (Keira Knightley) e della collega e amica Jean Cole (Carrie Coon) che negli anni 60 riuscirono a smascherare lo Strangolatore di Boston, un serial killer che tra il 1962 e il 1964 uccise 13 donne.

    Le due giornaliste che avevano molto a cuore la questione femminile e lottavano contro il sessismo predominante nella società e nel sistema giudiziario degli Stati Uniti di quegli anni, lavorarono instancabilmente per far sentire la loro voce.
    Furono le prime a collegare la serie di omicidi tra di loro e riuscirono a riportare prove inconfutabili che incastrarono l’assassino. Ma tutto questo impegno comportava un prezzo che avrebbe messo a rischio le loro carriere e le loro vite.

    Synopsis:

    Based on the infamous Boston Strangler murders, this is the true story of Loretta McLaughlin, the first reporter to connect the murders and break the story of the Strangler. She and fellow reporter Jean Cole challenged the sexism of the early 1960s to report on the city's most notorious serial killer and worked tirelessly to keep women informed.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    “Non c’è un movente e non lascia un briciolo di prova”

    La storia dello strangolatore di Boston portata oggi sul grande schermo da Matt Ruskin (The Hip Hop Project, Booster, Il coraggio di lottare) è più o meno nota: la versione precedente più famosa è quella del 1968, con Tony Curtis nel ruolo di Albert DeSalvo. E Albert DeSalvo è per l’appunto colui che confessò l’omicidio di tredici donne, strangolate in un modus operandi comune, ma se ancora oggi il dibattito sul vero colpevole è aperto, significa che la vera storia non è chiara in ogni sua piega. Anzi! L’assunto cui approda lo stesso film dimostra che tra emulatori e complotti vari, lo strangolatore non fu un singolo, ma più persone. Una storia davvero complicata, con una mezza verità affiorata per la ferrea determinazione di una giornalista di moda e costume: giornalista che un mondo gestito da uomini non voleva alla

    cronaca investigativa, e un marito apparentemente comprensivo, non si è poi dimostrato all’altezza. La giornalista in questione è la Loretta McLaughlin di una Keira Knightley perfettamente in parte. E il film è su di lei che punta e gira l’obiettivo, senza mai lasciarla un momento. Così, si direbbe che la figura dello strangolatore di Boston e l’indagine investigativa che ne scaturisce, sia piuttosto un pretesto per aprire una finestra sul pianeta donna, all’ombra degli anni Cinquanta passati da pochi anni: qui ci troviamo difatti nei primi Sessanta. Un pianeta desolato e maschilista come non mai, in cui, come si ribadisce nel film, paradossalmente per bocca di una donna - la sorella del marito che dà una mano con i figli e la casa mentre Loretta/Kneightley è impegnata col lavoro - una donna dovrebbe stare a casa ad accudire la famiglia e non lavorare fuori.

    Il film classico, nei classici, non ha

    grandi scossoni, ma ha comunque il buon gusto di non fare alcuno splatter sul versante ‘omicidi’, concentrandosi sul registro investigativo, cui Loretta/Knightley incontra non poche difficoltà, proprio in quanto donna: a cominciare dal caporedattore Jack Maclaine (Chris Cooper) della redazione del “Record American” in cui lavora, salvo poi vederlo ammorbidire le sue posizioni nel tempo. Per non parlare della polizia di Boston, ottusa ed incapace di guardare oltre e, soprattutto, di collegare i vari punti tra loro. A dire il vero, quel che emerge sembra piuttosto avere a che fare con un neppure troppo velato disinteresse per la terrificante vicenda. Vicenda per la quale Loretta/Knightley coinvolge la collega Jean Cole (Carrie Coon), ovvero il contrario, giacché questa sembra essere la favorita del caporedattore e così si ammette una collaborazione. La vicenda delle foto pubblicitarie delle due giornaliste poi, che, com’era ovvio, si rivela un pericolo per entrambe, è un altro

    punto a sfavore di pari dignità e diritti: una sovraesposizione della loro persona è difatti del tutto fuori luogo, sia per le stesse indagini che, soprattutto, per l’incolumità delle due donne. Ci vuole davvero un coraggio e una determinazione fuori dal comune per farsi largo tra muri di omertà e frastagliati ostacoli alla giustizia per andare comunque avanti e non arrendersi: ed è per l’appunto il caso di questa giornalista, peraltro di grande talento, investigativa per caso, e per amorevole compassione per le vittime, che, pur costretta a rallentare la sua corsa verso la verità più prossima, si avventura anche fuori città attraverso un vero e proprio labirinto di documenti top secret. Ne scaturisce un tale rebus che sembra non trovare soluzione alcuna. Gli step sono tanti e la regia non sembra intenzionata a far sconti, fino ad un epilogo che non manca di presentarci le nostre vere protagoniste investigative

    cui il film è dedicato con il più affettuoso rispetto e ammirazione. In un’epoca come quella, molto più che oggi, una donna sapeva di dover pagare un prezzo davvero alto per difendere la propria professione. Così non meraviglia leggere nelle didascalie finali che Loretta finì con il divorziare, virando sul campo medico anche la professione stessa. Onore al merito per tanto sacrificio!

    Links:

    • Chris Cooper

    • Keira Knightley

    • Rory Cochrane

    • Carrie Coon

    1 | 2 | 3 | 4

    Galleria Video:

    Lo strangolatore di Boston - trailer ufficiale

    Lo strangolatore di Boston - trailer ufficiale (V.O.) - Boston Strangler

    Lo strangolatore di Boston - clip

    Lo strangolatore di Boston - featurette (sub ITA)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    In The Fire

    Dal 14 Settembre - Dal 69. Taormina Film Festival - Il thriller soprannaturale segna ..

    Felicità

    Dal 21 Settembre - Da Venezia 80. - Orizzonti - Debutto alla regia di ..

    Asteroid City

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - dal 28 Settembre - Da 76. Cannes (16-27 Maggio 2023) ..

    The Palace

    Da Venezia 80. - Dal 28 Settembre - Mickey Rourke nel nuovo dramma di ..

    The Creator

    Dal 28 Settembre - Gareth Edwards (Rogue One: A Star Wars Story) torna al genere ..

    Oppenheimer

    Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Cillian Murphy, nel ruolo del celebre scienziato ..

    La casa dei fantasmi

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 23 Agosto - Anteprima italiana il 27 Luglio al Giffoni53 ..