ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Ex Machina

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - VINCITORE di 1 Premio OSCAR ai 'MIGLIORI EFFETTI SPECIALI' (MARK ..

    Civil War

    Aggiornamenti freschi di giornata! (10 Aprile 2024) - Nel nuovo action drama ambientato in un ..

    Cattiverie a domicilio

    Olivia Colman e Jessie Buckley - di nuovo insieme dopo La figlia oscura, opera prima ..

    Il gladiatore 2

    Aggiornamenti freschi di giornata! (12 Aprile 2024) - Ridley Scott torna sulle orme de Il ..

    Joker: Folie à Deux

    Aggiornamenti freschi di giornata! (11 Aprile 2024) - Joaquin Phoenix torna nei folli panni di ..

    Fly Me To The Moon: Le due facce della luna

    New Entry - Una storia d'amore ambientata negli anni Sessanta, durante la corsa allo spazio ..

    Untitled Noah Baumbach

    New Entry - Riprese a Montalcino (Siena) Toscana-Italia (Aprile 2024) ..

    Mothers' Instinct

    New Entry - Jessica Chastain (Gli occhi di Tammy Faye, Zero Dark City, The Help) ..

    La zona d'interesse

    Dal 14 Marzo in ben 537 sale italiane - OSCAR 2024: VINCITORE di 2 statuette: ..

    Dune - Parte 2

    RECENSIONE - Denis Villeneuve torna su Dune dirigendo l'atto secondo della saga sci-fi tratta dal ..

    Home Page > Movies & DVD > Bullet Train

    BULLET TRAIN

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Cast 'All Star' per un mix di stili in cui l'azione è quasi un pretesto per battibeccare e fare ironia come da copione: con un esilarante Brad Pitt, Michael Shannon, Sandra Bullock e molti altri - Dal 25 Agosto

    (Bullet Train; USA 2021; thriller d'azione; 127'; Produz.: 87North, CTB Inc., Fuqua Films; Distribuz.: Sony Pictures Italia)

    Locandina italiana Bullet Train

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Short Synopsis

    Titolo in italiano: Bullet Train

    Titolo in lingua originale: Bullet Train

    Anno di produzione: 2021

    Anno di uscita: 2022

    Regia: David Leitch

    Sceneggiatura: Zak Olkewicz

    Soggetto: Da un romanzo di Kôtarô Isaka, I sette killer dello Shinkansen. Bullet Train.

    Cast: Brad Pitt (Ladybug)
    Joey King (Prince)
    Andrew Koji (Yuichi Kimura 'il Padre')
    Aaron Taylor-Johnson (Tangerine)
    Brian Tyree Henry (Lemon)
    Zazie Beetz (Hornet)
    Masi Oka (conducente del treno)
    Michael Shannon (Morte bianca)
    Logan Lerman (figlio di Morte Bianca)
    Hiroyuki Sanada (l'anziano)
    Bad Bunny (Wolf)
    Sandra Bullock (Maria Beetle)
    Channing Tatum (passeggero del treno)
    Ryan Reynolds (Carver)
    David Leitch (Jeff Zufelt)

    Musica: Dominic Lewis

    Costumi: Sarah Evelyn

    Scenografia: David Scheunemann

    Fotografia: Jonathan Sela

    Montaggio: Elisabet Ronaldsdottir

    Effetti Speciali: J.D. Schwalm (supervisore effetti speciali); Bradley Parker (supervisore effetti visivi)

    Makeup: Merc Arceneaux (direzione trucco); Janine Thompson (direzione parrucco)

    Casting: Lindsay Graham e Mary Vernieu

    Scheda film aggiornata al: 28 Settembre 2022

    Sinossi:

    In breve:

    Cinque assassini a bordo di un treno super veloce scoprono che le loro missioni hanno qualcosa in comune. Ladybug (Brad Pitt) è uno sfortunato assassino determinato a portare a termine il suo compito senza problemi dopo l’ennesimo ingaggio finito male. Il destino, tuttavia, sembra avere altri piani: la missione di Ladybug lo mette in rotta di collisione sul treno più veloce del mondo con avversari letali provenienti da ogni parte del globo, tutti con obiettivi collegati ma contrastanti.

    In dettaglio:

    Yuichi Kimura assiste suo figlio Wataru, in coma in ospedale. Il padre di Yuichi lo rimprovera per non essere intervenuto in tempo, lasciando invece che il bambino venisse spinto giù da un tetto.

    A Tokyo, intanto, un agente segreto riceve una chiamata dal suo supervisore che gli assegna una missione: salire sulla tratta dello shinkansen Tokyo-Kyoto e rubare una valigetta con l'adesivo di un trenino sul manico. All'uomo viene assegnato il nome in codice di Ladybug e gli viene detto che sta sostituendo un collega di nome Carver, che all'ultimo ha rinunciato per motivi di salute. Ladybug recupera dall'armadietto indicatogli tutto l'occorrente necessario, tranne una pistola che rifiuta di prendere per una questione di principio.

    Nel mentre, una ragazza, nome in codice Prince, è seduta in un vagone prima classe; le si avvicina Yuichi per chiederle un'informazione e lei lo stordisce con un'arma elettrica. Yuichi aveva ricevuto un misterioso biglietto in ospedale, con su scritto che la persona che aveva spinto suo figlio si sarebbe trovata su quel treno, seduta al posto B4, il posto di Prince. Questa dice a Yuichi di essere stata proprio lei a spingere Wataru giù dal tetto, con il preciso intento di attirarlo lì per chiedergli di eliminare Morte Bianca. Se si rifiuterà, lei farà uccidere Wataru da un suo sicario, che in questo momento si trova in ospedale davanti al bambino. Yuichi si rassegna a collaborare e Prince piazza una micro carica esplosiva all'interno della pistola.

    Una bizzarra coppia di killer, Lemon e Tangerine, si rilassano e chiacchierano su un'altra carrozza, dopo aver svolto un'importante missione: salvare il figlio di Morte Bianca, capo della Yakuza, e recuperare il riscatto contenuto in una valigetta con l'adesivo di un trenino. Morte Bianca li sta aspettando a Kyoto.

    Ladybug recupera la valigetta, ma Lemon e Tangerine si accorgono del furto e, dopo un'accesa discussione, tornano al loro posto dove scoprono che il figlio di Morte Bianca è stato ucciso. Lemon si ricorda subito di aver notato un uomo sospetto e capisce che è stato lui a rubare la valigetta. Tangerine lo identifica e parte alla sua ricerca. Lemon ha una prima colluttazione con Ladybug nella quale ha la peggio e viene steso, dopodiché Ladybug mette del sonnifero nella sua bottiglietta d'acqua e se ne va. Poi si scontra con Tangerine; durante la lotta i due si accorgono che la valigetta non contiene soldi, ma solo vestiti. Entrambi capiscono che qualcun altro ha preso la vera valigetta e quindi c'è un altro assassino sul treno. Ladybug approfitta delle aperture delle porte in una stazione e butta Tangerine fuori dal treno, ma questi riesce a risalire sul treno sfondando la vetrata posteriore a pugni.

    Prince riconosce la valigetta con i soldi nel suo scompartimento e, una volta aperta, piazza una carica esplosiva anche all'interno della valigetta, dicendo a Yuichi che sarà la valigetta a uccidere Morte Bianca mentre lui sarà solo un diversivo. Nel frattempo Lemon si imbatte in Yuichi e Prince, la quale risponde che non hanno visto nessuna valigetta, al che Lemon, affidandosi alla sua singolare capacità di associare ogni persona a uno dei personaggi del trenino Thomas, si rende conto che ce l'hanno loro e punta ai due la pistola. Quando è sul punto di riavere la valigetta, però, sviene all'improvviso, avendo bevuto l'acqua con dentro il sonnifero. Prince ne approfitta e spara al petto di Lemon.

    Intanto, Ladybug ricorda di essersi scontrato con una persona travestita da mascotte Momomon, e capisce che questa ha scambiato la valigetta. Questa persona è The Hornet, un'assassina specializzata che ha ucciso il figlio di Morte Bianca con il veleno di un serpente trafugato allo zoo. Ora The Hornet si prepara a uccidere nello stesso modo Ladybug, ma lui fa sì che il veleno venga iniettato anche a lei e quando The Hornet prende di tasca l'antidoto per curarsi in extremis, Ladybug glielo sottrae e se lo inietta per primo, lasciandola morire avvelenata.

    Tangerine trova il corpo di Lemon e scopre che Prince gli ha sparato, ma questa si imbatte in Ladybug e, fingendosi una ragazzina innocente, lo convince a tentare di salvarla. Nella colluttazione, parte un colpo di pistola che colpisce Tangerine alla gola, uccidendolo.

    Si scopre poi che il nonno di Wataru, nome in codice l'Anziano, era salito sul treno e che in passato era stato anche lui un membro della Yakuza, avversario di Morte Bianca, sopravvissuto alla strage perpetrata da quest'ultimo per raggiungere il potere. L'Anziano dice a Prince che prima di andarsene dall'ospedale aveva lasciato a protezione del nipote una sicaria che ha già eliminato lo scagnozzo di Prince. La ragazza, furiosa, prende la pistola con la carica esplosiva dicendo che ucciderà Morte Bianca da sola.

    Lemon si risveglia e si scopre che stava indossando un giubbotto antiproiettile. Il treno si sta avvicinando a Kyoto e, poco prima dell'arrivo, l'Anziano convince Ladybug, Yuichi e Lemon a combattere Morte Bianca insieme. Il boss sale a bordo con i suoi seguaci, e Prince, figlia di Morte Bianca, discute con il padre, che viene incoraggiato dalla giovane a spararle con la pistola in cui è nascosta la carica esplosiva, ma l'uomo si rifiuta. All'improvviso fa attaccare l'Anziano e gli altri dai suoi scagnozzi; nell'attacco, Lemon è costretto a prendere i comandi del treno, ma non riesce in nessun modo a gestirlo né a fermarlo.

    Il treno arresta la sua corsa scontrandosi con fragore contro le abitazioni di Kyoto: l'Anziano, Yuichi e Ladybug si ritrovano faccia a faccia con Morte Bianca. Quest'ultimo spiega loro che il suo obiettivo era vendicare la morte della sua amata moglie e che aveva assoldato su quel treno tutti coloro che avevano avuto una minima parte in quella storia per far sì che si uccidessero a vicenda; tutti tranne Ladybug visto che aveva sostituito all'ultimo Carver. Morte Bianca, rimasto solo, si appresta a uccidere tutti con la pistola presa alla figlia e spara, facendosi involontariamente esplodere la faccia. Ricompare quindi Prince che, felice per la morte dell'odiato padre, è pronta ad eliminare tutti con una mitragliatrice, ma all'improvviso un furgone carico di mandarini la investe e la uccide. Alla guida del furgone c'era Lemon che, sopravvissuto alla caduta dal treno precipitando in un fiume, era salito a bordo di un furgone carico di mandarini considerandolo una specie di segno del destino.

    Infine Ladybug è raggiunto da Maria, il suo supervisore, con cui finalmente può parlare di persona.

    Short Synopsis:

    Five assassins aboard a fast moving bullet train find out their missions have something in common.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Che succede quando la Yakuza incontra il thriller d’azione a stelle e strisce ma poi, dopo essersi spiaggiato sul pulp in salsa tarantiniana, decide di non prendersi troppo sul serio e comincia a fare il bagno nella commedia? Succede che ci prende gusto, finché l’azione non cede volentieri il passo ai battibecchi e alle battute umoristiche, in cui l’ironia danza con la burla. E intanto il copione accresce le sue pagine di base, montando una narrativa folkloristico-surreale dove l’intreccio del plot, complicato e alquanto affollato, può almeno contare su tutto l’appoggio possibile, nonché talentuoso, di un grande cast. A cominciare da un Brad Pitt simpaticamente scoglionato, e pure, compiaciuto, mentre dà vita al suo Ladybug, uno tra i vari assassini del Bullet Train (alla lettera ‘treno proiettile’) di David Leitch (John Wick, Atomica Bionda, Deadpool 2, Fast And Furious-Hobbs & Shaw).

    Così ben presto l’avvio estremamente drammatico delle primissime scene -

    alimentate da un respiratore meccanico che presto scopriamo applicato ad un bambino in un letto d’ospedale, al cui capezzale disperano in silenzio il padre e il nonno - apre ad uno scenario di opposta natura. Si cavalcano allora vendette e ricatti interscambiabili, in nome di quel McGuffin che non può mai mancare: una certa valigetta, tanto ambita quanto sfuggente, caricata su quel treno ad altissima velocità dove, come per incanto, si ritrovano passeggeri, come dire, 'speciali'. Un caravan serraglio criminale a vario titolo, inconsapevole del fatto che sono tutti lì per la medesima cosa e che, passo dopo passo, dovranno affrontarsi e scontrarsi come in una sharada, per rivendicare il diritto ad accaparrarsela: dalla coppia dei logorroici sicari Lemon (limone) & Tangerine (mandarancio), i cui nomi in sodalizio operativo sono già tutto un programma - interpretati rispettivamente da Brian Tyree Henry e Aaron Taylor-Johnson - alla ragazzina Prince (una

    Joey King molto in parte), tanto dolce all’apparenza quanto letale nei fatti, perfettamente all’altezza del ricatto ai danni del giapponese Kimura (Andrew Koji). Così, mentre si cazzeggia qua e là - ironizzando pure sugli effetti speciali, amplificati ed orchestrati sulla scia dello scimmiottamento di quanto è vissuto e sopravvive in pellicole serie - su quel treno la morte alita in ogni dove, di nome e di fatto, come attestano il boss soprannominato, non a caso, la Morte bianca (Michael Shannon), e suo figlio (Logan Lerman). Completano il corollario criminale l’esperto di veleni Hornet (Zazie Beetz), il messicano Wolf (Bad Bunny) e un certo Carver (Ryan Reynolds in un cameo), mentre strada facendo si incrocia un innocuo e buffo passeggero (Channing Tatum in un altro cameo).

    E dire che al povero Ladybug (Brad Pitt), agente di sedicente misteriosa organizzazione, era stato detto - da un supervisore altrettanto misterioso che lo guida passo

    dopo passo per telefono, la cui identità sarà svelata solo verso la fine - trattarsi di un incarico senza grandi pretese: rubare per l’appunto una valigetta sullo Shinkansen, il treno ad altissima velocità che collega Tokyo a Kyoto. Ci si è sentiti evidentemente in dovere di non trasfigurare i connotati geografici di base, giacché il film si ispira al romanzo giapponese I sette Killer dello Shinkansen. Bullet Train di Kotaro Isaka. Le diverse filosofie sul campo poi, che vorrebbero imputare alla fortuna o alla sfortuna la responsabilità delle svariate morti cui si incorre strada facendo, è solo uno degli ingredienti umoristici tra i vari dell’impasto generale di questa ricetta, a tratti pesante da digerire perché un tantino ridondante, a tratti un vero spasso, soprattutto quando si scimmiottano consapevolmente azioni ed aspetti che hanno popolato altri film di genere e che, al contrario, si sono presi sul fin troppo sul serio!

    Uno dei pregi della regia è certamente quello di farci conoscere i retroscena dei personaggi, aprendo delle finestre in mezzo alla storia principale, secondo uno stile ed un montaggio, anche sonoro, molto accattivante, per farne comprendere le motivazioni passate in collegamento con le manovre del presente. Alle volte può far sembrare un po' farraginoso l’ingranaggio d’insieme ma l'ironia e l'umorismo non lasciano mai l’interno di quel treno e sull’azione, che non manca di certo, sullo splatter, in omaggio al tocco di Tarantiniana memoria, sull’aura del giustiziere declinato sulla yakuza, vince sempre lo sfottò. A proposito, non dimenticate di attendere i titoli di coda perché c’è un siparietto niente male in cui chi si credeva fortunato dovrà ricredersi - anche se, a dire il vero, non ne avrà più l’occasione - mentre la parola fine si scrive solo dopo aver posto la ciliegina su questa baroccheggiante torta, e per l’appunto proprio

    sulla scia dello sfottò. Poteva essere altrimenti?

    Secondo commento critico (a cura di La parola al film)








    nuovo trailer ufficiale:



    trailer ufficiale:

    Perle di sceneggiatura

    Links:

    • Sandra Bullock

    • Brad Pitt

    • Channing Tatum

    • Michael Shannon

    • Logan Lerman

    • Hiroyuki Sanada

    • Ryan Reynolds

    • Joey King

    • Zazie Beetz

    • Aaron Taylor-Johnson

    • ESCLUSIVA - Sandra Bullock si unisce a Brad Pitt nel film d'azione di Sony 'Bullet Train' (Speciali)

    • Bullet Train (BLU-RAY + DVD)

    1 | 2 | 3

    Galleria Video:

    Bullet Train - trailer 2

    Bullet Train - trailer

    Bullet Train - trailer (versione originale)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Cento domeniche

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dalla 18. Festa del Cinema di ..

    Ghostbusters: Minaccia Glaciale

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dall'11 Aprile

    "Quello che ho imparato entrando in questo mondo ..

    Highwaymen - L'ultima imboscata

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Un film drammatico sui Texas Ranger che ..

    Argylle - La super spia

    Dal 12 Aprile su Disney+ - RECENSIONE - Tra le varie spie, letterarie - l'Argylle ..

    Priscilla

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Da Venezia 80.: Coppa Volpi a Cailee Spaeny - ..

    Erano ragazzi in barca

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - George Clooney torna alla regia con biopic sportivo degli anni Trenta ..

    Road House

    JakeGyllenhaal ex combattente di arti marziali reclutato come buttafuori in una 'roadhouse' nelle Florida Keys ..