ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Un amico straordinario

    UN AMICO STRAORDINARIO

    Aggiornamenti freschi di giornata! (15 Novembre 2019) - USA: Dal 22 Novembre .... [continua]

    Frozen II - Il segreto di Arendelle

    FROZEN II - IL SEGRETO DI ARENDELLE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 27 Novembre .... [continua]

    The Duke

    THE DUKE

    New Entry - 2020 .... [continua]

    AnneFrank - Vite parallele

    #ANNEFRANK - VITE PARALLELE

    Helen Mirren ripercorre, attraverso le pagine del diario, la vita di Anne Frank, con l'aiuto .... [continua]

    Terminator - Destino oscuro

    TERMINATOR - DESTINO OSCURO

    Siete sopravvissuti al Giorno del Giudizio. Benvenuti nel nuovo mondo. James Cameron torna in veste .... [continua]

    La famiglia Addams

    LA FAMIGLIA ADDAMS

    Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Alice nella Città - Dal .... [continua]

    Maleficent - Signora del male

    MALEFICENT - SIGNORA DEL MALE

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - ANTEPRIMA EUROPEA alla [continua]

    Joker

    JOKER

    Ancora al cinema - VINCITORE del LEONE D'ORO DI VENEZIA 76 - [continua]

    Doctor Sleep

    DOCTOR SLEEP

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Sequel della storia di Danny Torrance, a 40 .... [continua]

    Downton Abbey

    DOWNTON ABBEY

    Ancora al cinema - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma (17-27 Ottobre .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Parasite

    PARASITE

    VINCITORE della PALMA d'ORO al 72. Festival del Cinema di Cannes - RECENSIONE - Dal 7 Novembre

    "Per gente di diversa estrazione sociale vivere assieme nello stesso spazio non è semplice. Succede sempre più spesso in questo triste mondo che le relazioni umane basate sulla coesistenza o sulla simbiosi non reggano, e che un gruppo sia costretto ad instaurare una relazione parassitica con un altro. In un mondo del genere, chi può puntare il dito contro una famiglia in difficoltà, intrappolata in una lotta per la sopravvivenza, e definirli tutti parassiti? Non erano parassiti all’inizio. Sono i nostri vicini di casa, amici e colleghi, spinti fino all’orlo del precipizio. Ritratto di persone comuni che precipitano in un inevitabile tumulto, questo film è: una commedia senza clown, una tragedia senza cattivi, che ci conduce ad un intreccio violento, ad un tuffo a capofitto giù dalle scale. Siete tutti invitati in questa tragicommedia inarrestabilmente feroce".
    Il regista e co-sceneggiatore Bong Joon-ho

    (Gisaengchung; COREA DEL SUD 2019; Drammatico; 131'; Produz.: Barunson E&A, CJ E&M Film Financing & Investment, Entertainment & Comics, CJ Entertainment, TMS Comics TMS Entertainment; Distribuz.: Academy Two)

    Locandina italiana Parasite

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Synopsis
    Trailer

    Titolo in italiano: Parasite

    Titolo in lingua originale: Gisaengchung

    Anno di produzione: 2019

    Anno di uscita: 2019

    Regia: Joon-ho Bong

    Sceneggiatura: Jin Won Han e Bong Joon Ho

    Cast: Kang-ho Song (Kim Ki-taek)
    Yeo-jeong Jo (Park Yeon-kyo)
    So-dam Park (Kim Ki-jung)
    Woo-sik Choi (Kim Ki-woo)
    Sun-kyun Lee (Park Dong-ik)
    Seo-joon Park (Min)
    Ji-so Jung (Park Da-hye)
    Jeong-eun Lee (Moon-gwang)
    Andreas Fronk (Padre tedesco)
    Hye-jin Jang (Kim Chung-sook)
    Myeong-hoon Park (Geun-se)
    Ji-hye Lee (Cantante)
    Hyun-jun Jung (Park Da-song)
    Keun-rok Park (Yoon)

    Musica: Jaeil Jung

    Costumi: Se-yeon Choi

    Scenografia: Ha-jun Lee

    Fotografia: Kyung-pyo Hong

    Montaggio: Jinmo Yang

    Effetti Speciali: Do-ahn Jung e Kyung-soo Park

    Scheda film aggiornata al: 16 Novembre 2019

    Sinossi:

    In breve:

    Padre, madre, figlio, figlia: una famiglia vive di lavoretti mal pagati in uno squallido seminterrato. Quando il ragazzo, falsificando diploma e identità, diventa il tutor privato dell’erede di una ricchissima famiglia, i quattro escogitano un piano diabolico per sistemarsi definitivamente.
    Ma anche una strategia perfetta nasconde conseguenze imprevedibili.

    In dettaglio:

    I quattro membri della famiglia di Ki-taek sono molto uniti, ma anche molto disoccupati, e hanno davanti a loro un futuro incerto. La speranza di un’entrata regolare si accende quando il figlio, Ki-woo, viene raccomandato da un amico, studente in una prestigiosa università, per un lavoro ben pagato come insegnante privato. Con sulle spalle il peso delle aspettative di tutta la famiglia, Ki-woo si presenta al colloquio dai Park. Arrivato a casa del signor Park, proprietario di una multinazionale informatica, Ki-woo incontra la bella figlia Yeon-kyo. Ma dopo il primo incontro fra le due famiglie, una serie inarrestabile di disavventure e incidenti giace in agguato.

    Synopsis:

    All unemployed, Ki-taek's family takes peculiar interest in the wealthy and glamorous Parks for their livelihood until they get entangled in an unexpected incident.

    Jobless, penniless, and, above all, hopeless, the unmotivated patriarch, Ki-taek, and his equally unambitious family--his supportive wife, Chung-sook; his cynical twentysomething daughter, Ki-jung, and his college-age son, Ki-woo--occupy themselves by working for peanuts in their squalid basement-level apartment. Then, by sheer luck, a lucrative business proposition will pave the way for an insidiously subtle scheme, as Ki-woo summons up the courage to pose as an English tutor for the teenage daughter of the affluent Park family. Now, the stage seems set for an unceasing winner-take-all class war. How does one get rid of a parasite?

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    … ’Parasite’ è una commedia senza clown e una tragedia senza cattivi. Sono le circostanze a condurre verso un groviglio di violenza e un precipitoso susseguirsi degli eventi. In poche parole, ‘Parasite’ è una tragicommedia spietata e crudele

    Un piccolo stendino circolare con i calzini appesi apre le cortine su una incredibile storia di diseguaglianza sociale. Il primo piano su una stretta vetrata orizzontale, l’unica aperta sul mondo esterno, si profila come uno schermo nello schermo, che apre al contatto diretto con il genere di povertà più estremo, ancor prima del confronto con una realtà tanto opposta, da delineare i tratti più macroscopici della diseguaglianza: tale da porre gli elementi in campo agli antipodi. Una storia anche stilisticamente tanto eccentrica quanto efficace. Storia che, ambientata e ‘vissuta’ nella Corea del Nord, sa farsi tanto iconica da parlare un linguaggio universale, usando un po’ tutti gli strumenti possibili: dalla commedia al melodramma,

    dal thriller virato in splatter, dal dramma satirico condito con sufficiente dose di suspense e magnetismo, prima di dare libero sbocco all’inevitabile tragedia. Tragedia che, d’altra parte, non rinuncia al sogno del riscatto morale annidato nel finale aperto, liricamente sospeso alla debole cruccia della speranza. Il risultato è quello di una bizzarra ‘black comedy’ dai tratti surreali valevole la Palma d’Oro a Cannes.

    Le immagini qui nel Parasite (Parassita) di Bong Joon-ho (Snowpiercer, Okja) parlano e cantano litanie esistenziali contrapposte. Dall’interno. Le prime sequenze illuminano gli angoli più dilaniati del degrado. Quei gradoni su cui si erge a monumento di povertà estrema un W.C, su cui sedersi per trovare campo, cercando di catturare una connessione WIFI latitante, la dicono lunga ancor prima che la macchina da presa girottoli per gli anfratti di uno scantinato sotto il livello della strada: portando allo scoperto il vero volto dell’unico alloggio di un’intera famiglia composta

    da padre (Song Kang-ho) madre e due figli. Un tugurio sporco ed angusto condiviso con insetti e scarafaggi per i quali risulta ‘provvidenziale’ persino la disinfestazione del quartiere cittadino: asfissiante ma gratis. Più difficile allontanare gli ubriachi con il vizio di orinare all’angolo della finestra di casa. L’unico mezzo di sussistenza per sbarcare il lunario in condizioni di disoccupazione è piegare scatole per una pizzeria, così i contatti al cellulare tramite WhatsApp con la datrice di lavoro sono pane. Per questo la connessione WiFi è per loro così fondamentale. Insomma, il quadro sembra già chiaro fin dalle prime battute, ma tutto deve ancora succedere. La prima opportunità offerta al ragazzo della famiglia povera di insegnare inglese all’adolescente rampolla di una famiglia ricca al posto suo, apre una sorta di vaso di pandora, in cui le difficoltà aguzzano l’ingegno. L’intera famiglia disagiata si troverà così ben presto al servizio di quella

    ricca, laddove troviamo, quasi specularmente - scelta plausibilmente voluta per il perfetto contrapposto, perseguito anche sul piano musicale - gli stessi componenti, con padre, madre e due figli, maschio e femmina, ma con le opposte condizioni di vita che ci possiamo ben immaginare: dalla villa costruita da un architetto, con immensa vetrata vista giardino, che poi è un vero e proprio parco, al cibo, fino alla servitù a tempo pieno. Insomma, un altro mondo. Eppure, attraverso le dinamiche più fantasiose, esilaranti e rocambolesche che un regista possa mai orchestrare, ci ritroviamo tutti a porci la domanda delle domande? La domanda che il regista - tanto preoccupato dallo spauracchio degli spoiler da invocare il silenzio stampa su trama e dinamiche narrative del film - stimola nello spettatore. Chi è il vero parassita? Dopo aver riflettuto in prima persona, come nello svolgimento di un cruciverba, la risposta la troviamo nella dichiarazione rilasciata

    dallo stesso regista: “in mezzo ad un mondo del genere, chi potrebbe puntare il dito contro i componenti di una famiglia che combattono per la sopravvivenza affibbiando loro il termine di parassiti?...

    Per avere un’idea di quanto le immagini parlino e cantino le note di un vero e proprio, dramma umano, spietato e crudele, ce ne basta una, in particolare, che, per nostro conto, le riassume tutte sotto l’unico tetto dell’inesorabile: quella pioggia torrenziale in grado di tradurre strade e vicoli in fiumi veri e propri, sa farsi ‘metafora figurativa emblematica’, icona nelle icone, di un’esistenza vissuta all’insegna del motto letterale ‘bere o affogare’. L’inondazione degli scantinati, l’esplosione dei liquami organici del W.C. in ogni dove, il galleggiamento di quel niente che è tutto, ci pare, tra le varie, l’immagine più devastante e illuminante cui l’intero percorso in celluloide potesse condurci. Il dono più sporco e più luminoso per menti e

    coscienze, cui un regista potesse mai pensare di porgere allo spettatore, facendogli letteralmente toccare con mano, come e perché, paradossalmente, “ogni classe sociale diviene parassita per le altre”.

    Secondo commento critico (a cura di La parola al film)







    trailer ufficiale:



    official trailer (V.O. sub ENG):



    clip 'Lezioni di inglese':

    Pressbook:

    PRESSBOOK ITALIANO di PARASITE

    Links:

    • Joon-ho Bong (Regista)

    • Kang-ho Song

    • Yeo-jeong Jo

    • So-dam Park

    • Woo-sik Choi

    • Sun-kyun Lee

    • Ji-so Jung

    • Jeong-eun Lee

    • Hye-jin Jang

    • PARASITE - INTERVISTA al regista BONG JOON HO (Interviste)

    • 72. Festival del Cinema di Cannes (14-25 Maggio 2019) - Palma d'Oro per il Miglior Film a Parasite di Bong Joon Ho. Tutti i VINCITORI!!! (Speciali)

    1 | 2 | 3

    Galleria Video:

    Parasite - trailer

    Parasite - trailer (versione originale coreana sottotitolata in inglese) - Gisaengchung

    Parasite - clip 'Lezioni di inglese'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Zombieland - Doppio colpo

    ZOMBIELAND - DOPPIO COLPO

    Aggiornamenti freschi di giornata! (15 Novembre 2019) - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 14 .... [continua]

    Parasite

    PARASITE

    VINCITORE della PALMA d'ORO al 72. Festival del Cinema di Cannes - RECENSIONE .... [continua]

    Motherless Brooklyn - I segreti di una città

    MOTHERLESS BROOKLYN-I SEGRETI DI UNA CITTA'

    RECENSIONE - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Edward Norton si fa .... [continua]

    Attraverso i miei occhi

    ATTRAVERSO I MIEI OCCHI

    Kevin Costner presta la voce al cane Enzo, protagonista in questa storia che scommette su .... [continua]

    Le ragazze di Wall Street

    LE RAGAZZE DI WALL STREET

    Dalla 14. Festa del Cinema di Roma (Auditorium Parco della Musica, 17-27 Ottobre 2019) .... [continua]

    The Irishman

    THE IRISHMAN

    Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Tra i più attesi!!! - .... [continua]

    L'uomo del labirinto

    L'UOMO DEL LABIRINTO

    Tra i più attesi!!! - Dustin Hoffman e Toni Servillo in coppia nel nuovo .... [continua]