ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    The Legend of Ochi

    New Entry - In questa avventura fantasy, esordio alla regia di Isaiah Saxon, Willem ..

    L'ultima vendetta

    Aggiornamenti freschi di giornata! (10 Giugno 2024) - Da Venezia 80. - Orizzonti Extra - ..

    The Bikeriders

    Dal 19 Giugno - Il regista, sceneggiatore e soggettista Jeff Nichols ha rivelato che da ..

    Fuga in Normandia

    Dal 20 Giugno - Michael Caine al centro di una vicenda ispirata ad una storia ..

    Shoshana

    Dal 27 Giugno - Dal 48. Toronto International Film Festival (7-17 Settembre 2023) - ..

    Hit Man - Killer per caso

    Dal 27 Giugno - Designato 'Film della Critica dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani – ..

    Home Page > Movies & DVD > Il sospetto

    IL SOSPETTO: IL 'GIALLO DELL'ANIMA' DEL REGISTA DANESE ADEPTO DI 'DOGMA 95', THOMAS VINTERBERG ('FESTEN')

    RECENSIONE IN ANTEPRIMA - PREMIO per la 'MIGLIORE INTERPRETAZIONE MASCHILE' (MADS MIKKELSEN) al Festival del Cinema di Cannes 2012 - Dal 22 NOVEMBRE

    "In una buia notte d’inverno del 1999, ho sentito bussare alla mia porta. Sotto la neve, davanti a me, c’era un noto psicologo infantile con alcuni documenti sui bambini e le loro fantasie. Voleva parlarmi di 'memorie represse' e – cosa ancora più inquietante – della sua teoria che 'il pensiero è un virus'. Non l’ho fatto entrare. Non ho letto i documenti. Me ne sono andato a letto, invece. Dieci anni dopo avevo bisogno di uno psicologo e l’ho chiamato. Per una forma di cortesia tardiva ho letto quei documenti e sono rimasto sconvolto. Ho sentito che, in quei documenti, c’era una storia che andava raccontata. La storia di una moderna caccia alle streghe. 'IL SOSPETTO' è il risultato di quella lettura".
    Il regista, co-sceneggiatore e co-soggettista Thomas Vinterberg

    (The Hunt (titolo originale danese: Jagten); DANIMARCA 2012; Drammatico; 115'; Produz.: Zentropa Entertainments/Film I Väst/Zentropa International Sweden con la partecipazione di Dansk Filminstitut/DR/Eurimages/Nordisk Film & TV Fond/Svenska Film Institutet/SVT e il MEDIA Programme dell’Unione Europea; Distribuz.: BIM)

    Locandina italiana Il sospetto

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Titolo in italiano: Il sospetto

    Titolo in lingua originale: The Hunt (titolo originale danese: Jagten)

    Anno di produzione: 2012

    Anno di uscita: 2012

    Regia: Thomas Vinterberg

    Sceneggiatura: Thomas Vinterberg e Tobias Lindholm

    Soggetto: Soggetto di Thomas Vinterberg e Tobias Lindholm.

    Cast: Mads Mikkelsen (Lucas)
    Thomas Bo Larsen (Theo)
    Annika Wedderkopp (Klara)
    Lasse Fogelstrøm (Marcus)
    Susse Wold (Grethe)
    Anne Louise Hassing (Agnes)
    Lars Ranthe (Bruun)
    Alexandra Rapaport (Nadja)

    Musica: Jansen; Anne Østerud & Janus Billeskov (suono)

    Costumi: Nikolaj Egelund

    Scenografia: Kristian Selin ed Eidnes Andersen

    Fotografia: Charlotte Bruus Christensen

    Montaggio: Anne Østerud e Janus Billeskov Jansen

    Makeup: Torben Stig Nielsen

    Casting: Manon Rasmussen, Bjørg Serup e Jette Termann & Tanja Grunwald

    Scheda film aggiornata al: 10 Dicembre 2012

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Dopo un difficile divorzio, il quarantenne Lucas ha una nuova compagna e un nuovo lavoro, e sta finalmente recuperando il rapporto col figlio adolescente, Marcus. Ma qualcosa va storto. Durante le feste natalizie, una storia inventata, una bugia si diffonde come un virus. Lo shock e i sospetti prendono il sopravvento e la piccola comunità viene travolta da un’ondata di isteria collettiva, mentre Lucas combatte una battaglia solitaria per difendere la sua vita e la sua dignità.

    IN ALTRE PAROLE:

    IL SOSPETTO è la cronaca inquietante di una bugia che diventa verità quando i pettegolezzi, il dubbio e la maldicenza danno il via a una caccia alle streghe che minaccia di distruggere la vita di un uomo innocente.
    Mads Mikkelsen è Lucas, un ex maestro elementare costretto a ripartire da zero dopo un brutto divorzio e la perdita del lavoro. Ma proprio quando sembra che le cose stiano andando per il verso giusto, una calunnia sconvolge la sua vita, scatenando un’ondata di isteria collettiva nella piccola comunità in cui vive. Mentre la bugia continua a diffondersi, Lucas è chiamato a combattere una battaglia solitaria per difendere la sua vita e la sua dignità.

    Commento critico (a cura di ROSS DI GIOIA)

    Lucas (Mads Mikkelsen), ex maestro elementare, dopo la chiusura dell’istituto in cui insegnava, vuole solo e semplicemente ripartire da zero. Con un divorzio alle spalle e la lotta continua contro la ex moglie per vedere il figlio Marcus, Lucas trova lavoro in un piccolo asilo locale dove è molto stimato dalla direzione e dai colleghi, ma soprattutto dai bambini, i quali adorano quell’assistente grande e taciturno che però si diverte un mondo a giocare con loro. Tra questi c’è la piccola Klara, figlia di una coppia di grandi amici di Lucas. Biondissima, innocente e dalla fervida immaginazione, la piccola è affascinata dall’uomo, tanto da regalargli un cuore fatto con le sue stesse mani. Respinta in modo dolce ma senza tema di smentita, Lucas invita Klara a rivolgere le sue attenzioni a un compagno piuttosto che a lui. La bambina, però, in un misto di verità e recriminazione, racconta una

    storia nella quale avrebbe subito attenzioni sessuali dall'insegnante. A quel punto, come un fiume in piena, un’ondata di isteria collettiva si abbatte sul “mostro” e sugli abitanti della piccola comunità: la bugia si gonfia a vista d’occhio e l’uomo finisce alla gogna con l’accusa di essere un pedofilo. Disperato e incredulo, la difesa della sua stessa vita e della sua dignità sono ora l’unico motivo di vita per Lucas.

    Thomas Vinterberg, co-fondatore del movimento “Dogma” e regista di Festen, arpiona la vita di un uomo e la sua onorabilità, gonfia l’acredine e la vigliaccheria di una piccola collettività che non aspetta altro che di trovare la mela marcia nel cesto, e racconta la cronaca inquietante di un virus non arginabile: quello inoculato da una bugia. Il sospetto è un giallo dell’anima, dove si sa sin dal primo minuto che non c’è un assassino (semplicemente perché non c’è un delitto), ma

    l’indagine verte sulla perdita di fiducia - inesorabile, subitanea, violenta - in un uomo su cui si appunta un sospetto indicibile. Pettegolezzi, dubbi, maldicenze e dietrologie hanno fatto il loro dovere quindi, dando la stura ad una caccia alle streghe. Un giudizio emesso dal tribunale del popolo, e non dalla giustizia, che va a schiantarsi sull’esistenza del malcapitato di turno, facendone infine un capro espiatorio, anche quando è evidente agli stessi accusatori che non c’è nessuno da crocifiggere. Un atto di accusa preciso, rivolto alla società e al suo istinto di preservazione che poco ha, spesso, di lucido e onesto, che durante la visione del film monta in modo crudele. Più efficace del solito, capace di trovare la perfetta sintesi tra autorialità e concretezza, Vinterberg stavolta evita lo snobismo del “Dogma” esasperato e in cambio offre un film di indiscutibile forza. Un risultato a cui contribuisce la prestazione maiuscola di

    Mads Mikkelsen (premiato a Cannes come Miglior attore), che molti ricorderanno con l’occhio lacrimevole di sangue al tavolo verde in Casino Royale. Inamovibile nel lasciare che tutte le infamie gli cadano addosso, come inamovibile è nella concentrazione con cui bracca silenziosamente coloro che si sono appropriati della sua dignità smarrita, lo sguardo dell’attore danese nell’ultima scena de Il sospetto, restituisce il senso dell’indiscutibile j’accuse di Vinterberg.

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano BIM Distribuzione e Silvia Palermo (QuattroZeroQuattro)

    Pressbook:

    PRESSBOOK ITALIANO de IL SOSPETTO

    Links:

    • Thomas Vinterberg (Regista)

    • Mads Mikkelsen

    • 62a Mostra: Lido di Venezia, 4 settembre 2005 PRESS CONFERENCE & DINTORNI : Elizabethtown per la regia di CAMERON CROWE (Interviste)

    • INTERVISTA INEDITA AL REGISTA ADRIANO APRA' (A cura di MARCELLO CELLA) (Interviste)

    1 | 2

    Galleria Video:

    Il sospetto - trailer

    Il sospetto - trailer (versione originale sottotitolata in inglese) - The Hunt (titolo originale danese: Jagten)

    Il sospetto - clip 'Mi sono persa'

    Il sospetto - clip 'Cosa vedi?'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Mia e il leone bianco

    Stasera, 11 Giugno, in TV, su Sky Family, Canale Sky, ore 21.00 - RECENSIONE - ..

    Il mistero di Donald C.

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Colin Firth veste i panni del velista dilettante Donald ..

    Emma e il giaguaro nero

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dai creatori dei successi Il lupo e ..

    Eileen

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dalla 18. Festa del Cinema di Roma (18-29 Ottobre 2023) ..

    C'ĂŠ ancora domani

    Cinema sotto le stelle - Estate 2024 - 8 Marzo 2024: Festa della ..

    Un mondo a parte

    Cinema sotto le stelle - Estate 2024 - RECENSIONE - Riccardo Milani torna sul ..

    Cento domeniche

    Cinema sotto le stelle - Estate 2024 - RECENSIONE - Dalla 18. Festa ..