ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Arthur's Whisky

    Regno Unito: 1° Gennaio 2024 TV ..

    Small Things Like These

    Berlinale 2024 (Film d'Apertura il 15 Febbraio) "Con 'Small Things Like These', Tim Mielants racconta la ..

    Spaceman

    Berlinale 2024 il 20 Febbraio - Dal 1° Marzo in streaming su Netflix ..

    Seven Veils

    Berlinale 2024: il 22 Febbraio ..

    Love Lies Bleeding

    Berlinale 2024 il 18 Febbraio ..

    The Outrun

    Berlinale 2024 - Panorama ..

    The Instigators

    New Entry - Matt Damon e Casey Affleck nel cast - Affleck anche co-sceneggiatore - ..

    L'imprevedibile viaggio di Harold Fry

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Una celebrazione della vita, un ritratto sincero dell'amore universale interpretato ..

    Anatomia di una caduta

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - VINCITORE della Palma d'Oro a Cannes 2023 - Dalla Festa ..

    Yesterday

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal Taormina Film Festival 2019 - Dal 26 ..

    Home Page > Movies & DVD > Catch a Fire

    UNA STORIA PERSONALE PER UN DRAMMA 'UNIVERSALE', NEL SOLCO DELL''APARTHEID' E DI UN MONDO ORMAI OSSESSIONATO DAL TERRORISMO

    "(Catch a Fire) Aveva tutti gli ingredienti che attirano il pubblico al cinema, una storia d’amore, una storia di guerra, una storia d’avventura... Patrick (Chamusso) è un modello per tutti noi. E’ un uomo che va oltre il pregiudizio, oltre l’odio per rendersi conto che, come esseri umani, se mai vogliamo essere liberi dobbiamo imparare a perdonare... Nei giorni successivi agli attacchi dell’11 settembre, l’America e l’Occidente urlavano vendetta. E non si poteva fare a meno di pensare alle persone che avevano perpetrato questi attentati. Quali erano le loro motivazioni? Perché così tanti giovani hanno sentito di non aver nessun altro mezzo di espressione che ricorrere a un attacco così disperato?... Questa storia parlava del padre delle Slovo, del suo ethos e della madre e del motivo per cui era morta, tanto quanto di Chamusso. Questa storia tocca Shawn (Slovo) in maniera molto, molto profonda. Questo film, insieme a 'Un mondo a parte', è il suo omaggio ai suoi genitori e al suo Paese, Paese dal quale ha vissuto separata, ‘a parte’ appunto, per la maggior parte della sua vita. E io, lavorando con lei, ho sentito questo fardello e l’obbligo verso di lei e la sua famiglia"
    Il regista Phillip Noyce

    (Catch a Fire FRANCIA/UK/SOUTH AFRICA/USA 2006; thriller storico drammatico; 98'; Produz: Mirage Enterprises/Moonlighting Films South Africa/Studio Cnal/Working Title Films; Distribuz.: UIP)

    Locandina italiana Catch a Fire

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Titolo in italiano: Catch a Fire

    Titolo in lingua originale: Catch a Fire

    Anno di produzione: 2006

    Anno di uscita: 2006

    Regia: Phillip Noyce

    Sceneggiatura: Shawn Slovo

    Cast: Tim Robbins (Nic Vos)
    Derek Luke (Patrick Chamusso)
    Bonnie Mbuli (Precious Chamusso)
    Mncedisi Shabangu (Zuko September)
    Tumisho Masha (Obadi)
    Sithembiso Khumalo (Sixpence)
    Terry Pheto (Miriam)
    Michele Burges (Anna Vos)
    Mpho Lovinga (Johnny Piliso)
    Mxo (Pete My Baby)
    Jessica Anstey (Katie Vos)
    Charlotte Savage (Marie Vos)
    Nomhlé Nkyonyeni (Mama Dorothy)
    Michael Mabizela (Shaven Head Bomber)
    Eduan Van Jaarsvelt (Sergente Squadra Speciale)
    Cast completo

    Musica: Philip Miller

    Costumi: Reza Levy

    Scenografia: Johnny Breedt

    Fotografia: Ron Fortunato e Garry Phillips

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    PRELIMINARIA:

    SHAWN SLOVO ha avuto l’idea di scrivere Catch A Fire da suo padre JOE SLOVO, ex capo dell’ala militare dell’African National Congress (ANC) (Congresso Nazionale Africano) e poi ministro del primo governo di Nelson Mandela. Lui le ha detto che se mai avesse voluto scrivere qualcosa sulla lotta armata dell’ANC contro l’ Apartheid, avrebbe dovuto raccontare la storia di PATRICK CHAMUSSO, un uomo ‘normale’ che si è unito all’ANC e, da solo, ha tentato di far saltare in aria la raffineria di petrolio di Secunda. Questa raffineria, una delle più grandi al mondo, era il simbolo dell’autarchia del Sudafrica in un periodo di boicottaggi economici che miravano a proteggere la politica del regime. Era anche il simbolo del benessere e delle ricchezze del Sudafrica, raggiunti in parte grazie allo sfruttamento della manodopera nera a buon mercato. Lo stratega della missione è stato Joe, mentre Chamusso l’ha messa in atto da

    solo, conquistandosi il nome in codice ‘Hot Stuff’ (lett. roba calda, che scotta).

    Questa conversazione tra Shawn e Joe ha avuto luogo all’inizio degli anni ’80. A quel tempo, e per quell’attacco, Chamusso stava scontando in carcere una condanna di 24 anni e Shawn pensava che l’idea di raccontare questa storia fosse una speranza illusoria, una cosa impossibile. Non c’era ancora modo di sapere che l’Apartheid sarebbe stata smantellata nell’arco del decennio successivo.

    Nel 1991, quando, dopo 27 anni di carcere, Nelson Mandela è stato finalmente liberato, Chamusso è stato rilasciato grazie all’amnistia garantita a tutti i prigionieri politici. Joe ha messo Shawn in contatto con lui e i due si sono incontrati due settimane dopo la sua scarcerazione. Per i tre giorni che sono seguiti, Shawn ha registrato Chamusso raccontare la sua storia e quelle conversazioni sono diventate l’ispirazione per il film Catch A Fire.



    Commenti del regista

    "Per i primi tre o quattro mesi di lavoro per il film non ho fatto apparentemente nient’altro che incontrare persone, cercando di ricreare gli umori dei primi anni ’80, cercando di capire le cose dal punto di vista sia dei Neri che dei Bianchi sudafricani... Alla fine, la cosa che mi ha permesso di acquisire la sicurezza e la fiducia per fare questo film è stata semplicemente prendere un’auto e guidare in giro per il Sudafrica per circa dieci giorni. Quando sono stato in grado di girare a destra e sinistra e di orientarmi in qualche modo nel Paese ho sentito che avevo i piedi per terra e che, armato di tutte le ricerche e le informazioni, avrei potuto fare un film su quel luogo e quel tempo e, forse, rendergli anche giustizia... Volevo solo sedermi di fronte a Chamusso e interrogarlo a fondo per ottenere tutte le informazioni, per farmi raccontare la storia della sua vita, dalla nascita come se la ricordava, fino al presente. E per circa due giorni lui ha solo parlato davanti a una telecamera, dentro un microfono, ripercorrendo tutto... Anche se questa è una storia sul passato è altresì una storia sul miracolo del Sudafrica. E Chamusso è solo uno degli esempi di quel miracolo".

    Altre voci dal set:

    SHAWN SLOVO (sceneggiatrice):

    "Ho visto in Chamusso un personaggio in cui il pubblico di tutto il mondo avrebbe potuto identificarsi. Lui non è uno di quei tipici eroi della lotta per il Sudafrica, perché è un uomo che, prima di entrare nell’ANC, non aveva alle spalle nessuna storia, istruzione o background politico. Era un uomo ‘qualsiasi’ che amava la sua famiglia, aveva un buon lavoro ed era appassionato di calcio. Quando le cose hanno cominciato a mettersi male però, invece di arrendersi o restare immobile, ha deciso di prendere il controllo della situazione. Questo per me è estremamente eroico... Una volta arrivato Philip (Noyce) a bordo, siamo entrati in una fase di scrittura completamente diversa. Dal viaggio di ricerca in giro per il Paese, in cui abbiamo parlato con le persone e visitato tutte le diverse location, sono emerse delle aperture verso differenti tipi di storie... Avevo romanzato un po’, perché per quanto una storia possa essere buona e attinente alla realtà e alla verità, non è un film. Quando Philip (Noyce) ha conosciuto Patrick (Chamusso) e trascorso ore e ore ascoltando i racconti della sua vita, la sua prima reazione è stata ‘Bene, se questo è successo perché nella sceneggiatura non c’è?’".

    ROBYN SLOVO (sorella di Shawn e produttrice del film):

    "Ho trovato la storia di Chamusso terribilmente commovente. E’ la storia del coraggio di un individuo che sente che le cose sono sbagliate per lui e per il suo Paese, ma è anche una storia che ha delle forti connessioni con mio padre. Sia io che Shawn abbiamo pensato di poter dare un contributo raccontando una parte della Storia del Sudafrica al resto del mondo".

    Links:

    • Phillip Noyce (Regista)

    • Tim Robbins

    1

    Galleria Video:

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Emma e il giaguaro nero

    Dai creatori dei successi Il lupo e il leone e Mia e il leone bianco ..

    Sound of Freedom - Il canto della libertà

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Quando il cinema fa eco ad una storia vera! Alejandro Monteverde ..

    Land of Bad

    RECENSIONE - Russell Crowe nella terra dei cattivi con Liam e Luke Hemsworth - Dal ..

    Madame Web

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Spin-off di Spider-Man incentrato su una mutante chiaroveggente di nome Madame ..

    This Is Me... Now: A Love Story

    Dal punto di vista di Jennifer Lopez, questa è una storia d'amore come non ne ..

    Upgraded - Amore, Arte e Bugie

    San Valentino 2024 - RECENSIONE - Dal 9 Febbraio in streaming - Commedia romantica ..

    Argylle - La super spia

    RECENSIONE - Tra le varie spie, letterarie - l'Argylle di Henry Cavill - o reali ..