ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Dune - Parte 2

    Denis Villeneuve torna su Dune dirigendo l'atto secondo della saga sci-fi tratta dal romanzo di ..

    Estranei

    Dalla 21. Festa del Cinema di Roma - Alice nella Città - Dal 29 Febbraio ..

    Spaceman

    Berlinale 2024 il 20 Febbraio - Dal 1° Marzo in streaming su Netflix ..

    Ci sei Dio? Sono io, Margaret

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 2 Marzo - Rachel McAdams, Kathy Bates alle prese con ..

    The Old Oak

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Dal 76. Locarno Film Festival e dal 76. Festival del ..

    Yesterday

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal Taormina Film Festival 2019 - Dal 26 ..

    Wild Four O'Clocks

    New Entry - Michelle Pfeiffer nonna vivace di due giovani ragazzi per Peter Craig, qui ..

    Home Page > Speciali

    XXI. Courmayeur NOIR InFestival (5-11 Dicembre 2011) - A COURMAYEUR L’ITALIA DI ARGENTO, CRESCENTINI, MARCHIONI, RIONDINO E… Tutti i FILM della SELEZIONE UFFICIALE

    Le 15 grandi ANTEPRIME INTERNAZIONALI non sminuiscono il forte carattere italiano di cinema e letteratura della nuova edizione del Noir in Festival all'ombra del Monte Bianco.


    01/12/2011 - Nonostante una selezione ufficiale che allinea 15 GRANDI ANTEPRIME INTERNAZIONALI e una schiera di scrittori celebri “convocati” all’ombra del Monte Bianco dal fascino della specialità della casa, la prossima edizione del Courmayeur Noir in Festival (5-11 dicembre) avrà un forte carattere italiano sia nel cinema che in letteratura.

    Dopo la serata inaugurale del 5 dicembre con la “prima” di un grande thriller finanziario come MARGIN CALL di JC CHORAN con Kevin Spacey, Jeremy Irons, Paul Bettany (01 Distribution) sarà infatti grande protagonista DARIO ARGENTO con le prime immagini del suo atteso DRACULA 3D in programma la sera di martedì 6 dicembre.

    Del ritorno del cinema d’impegno civile che racconta il vero volto dell’Italia di ieri e di oggi si parlerà invece giovedì 8 dicembre nell’incontro La risposta del cinema italiano con scrittori, registi, sceneggiatori, giornalisti d’inchiesta come Mimmo Calopresti, Franco Bernini, Wilma Labate, Nicola Giuliano, Carlo Bonini, Giorgio Arlorio, Franco Rizzo, Aldo Giannuli. A condurre l’incontro, promosso insieme a Cinecittà Luce, sarà lo scrittore e giornalista Gaetano Savatteri.

    Protagonista indiscusso del giovane cinema italiano, Michele Riondino (tra poco nei panni del Giovane Montalbano), sarà tra le stelle del Courmayeur Noir in Festival, così come Carolina Crescentini e Vinicio Marchioni che faranno parte della giuria del festival insieme al regista Antonello Grimaldi, allo scrittore Lawrence Block, all’editore e saggista François Guérif.

    Ma le sorprese del programma non finiscono qui: ogni giornata del Noir avrà più di un momento da non perdere:

    il 7 dicembre occhi puntati sul ritorno di Poirot/David Suchet con il suo ASSASSSINIO SULL’ORIENT EXPRESS e l’irresistibile black comedy BERNIE, un vero gioiello a firma RICHARD LINKLATER;

    l’8 dicembre la scoperta di un nuovo mago della spy story come CHRIS MORGAN JONES, il Premio Chandler a Petros Markaris e la nuova frontiera del thriller gotico DON’T BE AFRAID OF THE DARK;

    il 9 dicembre la seconda parte del grande incontro Vedo nero: un’apocalisse ci salverà?, con la partecipazione di molti dei maggiori scrittori italiani del noir, l’omaggio al regista europeo dell’anno, STEPHEN FREARS e un doppio spettacolo nel segno del cinema: la PRIMA MONDIALE di PARANORMAL XPERIENCE 3D e l’attesissimo IN TIME di ANDREW NICCOL.

    Il 10 dicembre infine, dopo l’anteprima del fantasy L’INCREDIBILE STORIA DI WINTER IL DELFINO (Mini Noir), la serata finale del festival con l’assegnazione dei premi e l’esecuzione dal vivo di una colonna sonora nuova di zecca (a firma Pivio & Aldo de Scalzi) per un capolavoro perduto dell’horror come La scala di Satana di Benjamin Christensen.

    10 film in concorso, 21 grandi scrittori, 5 anteprime fuori concorso, altrettanti documentari, 6 anticipazioni televisive e 3 cinematografiche, quattro incontri internazionali, laboratori creativi per i più piccoli (il Mini Noir), personaggi, omaggi e sorprese: tutto questo è il prossimo Courmayeur Noir in Festival, diretto da Giorgio Gosetti e Marina Fabbri, promosso dal Comune di Courmayeur, Regione Autonoma Valle d’Aosta (Assessorato al Turismo), Direzione Generale per il Cinema con il sostegno di Cinecittà Luce. Media partner Fox Crime, event sponsor Spirito Noir – Zucca.

    I FILM DELL’EDIZIONE 2011

    SELEZIONE UFFICIALE

    A YAKUZA’S DAUGHTER NEVER CRIES
    Di Sergei Bodrov e Gulshad Omarova – Russia/Germania/Giappone
    Con Chika Arakava, Vadim Dorofeev, Sergei Garmash
    Una scatenata black comedy in cui mafia russa, gang giapponesi, matti, bambini, poliziotti corrotti si danno la mano in una sorridente ronde orchestrata da uno dei maggiori autori russi e dalla regista-rivelazione di Bakshy. La prima coproduzione russo-giapponese mai realizzata.
    «Abbiamo pensato che sarebbe stato interessante vedere i russi attraverso gli occhi di una ragazza giapponese. I russi e i giapponesi sono persone molto diverse tra loro. Quello che sembra buono per gli uni potrebbe essere un male per gli altri. Abbiamo lavorato con i migliori attori russi e giapponesi. Chika, la nostra giovane protagonista giapponese, era la nostra preferita. Le riprese non sono state facili, ma a volte ridevamo sul set. Spero che anche il pubblico italiano trovi qualcosa di divertente nel nostro film!». [Sergei Bodrov & Gulshad Omarova]

    MARGIN CALL (opera prima)
    Di J.C. Chandor - Stati Uniti – Distr it. Rai Cinema-01 Distribution
    Con Kevin Spacey, Paul Bettany, Jeremy Irons, Zachary Quinto, Demi Moore
    E’ la crisi della borsa del 2008 la grande protagonista di questa storia tutta vista dall’interno di una banca d’affari sull’orlo del fallimento. Ma cosa farà l’analista Peter Sullivan che, alla vigilia del crollo, entra in possesso di un file riservato che può cambiare la sua vita?
    «Le banche d'investimento americane indipendenti, così come le abbiamo conosciute, sono morte. Margin Call è il mio tentativo di mostrare le esperienze di un piccolo gruppo di personaggi che stava al centro di questa crisi senza neanche rendersene conto. L’ingranaggio di cui facevano parte era cresciuto così tanto ed era talmente complesso che nessuno era in grado di comprenderne il potere distruttivo finché non fu troppo tardi». [J.C. Chandor]

    MARTHA MARCY MAY MARLENE (opera prima)
    Di Sean Durkin - Stati Uniti - Twentieth Century Fox Italy
    Con Elisabeth Olsen e Christopher Abbott
    Cosa passa nella testa di un’adolescente in fuga da una setta che per anni è stata titolare esclusiva dei suoi sentimenti, dei suoi atti? C’è difesa dal pericolo incombente che torna dal passato? Divisa tra i suoi nomi e le sue identità, Martha chiede aiuto alla sorella…Ma il buio è oltre la porta.
    «Appena ho iniziato a scrivere ho scoperto che una mia amica aveva passato qualcosa di simile. Non aveva mai parlato apertamente della sua esperienza, ma voleva aiutarmi. È stata estremamente generosa e nei due anni successivi ha condiviso con me storie molto personali e spaventose, che costituiscono la base delle esperienze di Martha». [Sean Durkin]

    HASHOTER / POLICEMAN (opera prima)
    Di Navad Lapid – Israele
    Con Yiftach Klein, Yaara Pelzig, Michael Aloni
    Figlio di uno scrittore di noir, Navad Lapid arriva a Courmayeur dopo il premio conquistato al Festival di Locarno. La sua cronaca dal di dentro di un poliziotto schierato in prima linea nei disordini di piazza in Israele è una bruciante fotografia di una società dilaniata al suo interno.
    «Ho voluto rappresentare il conflitto di classe, non tanto per denunciare questa situazione, quanto per mostrare le identità dei personaggi e il loro modo di essere. [...] Volevo rappresentare persone intrappolate nella loro esistenza, prigionieri del posto in cui sono. Mi sono chiesto: riusciranno a salvarsi dalla loro identità?». [Nadav Lapid]

    BERNIE
    Di Richard Linklater - Stati Uniti
    Con Jack Black, Shirley MacLaine, Matthew McConaughey
    Tratto da una storia vera, sorprendente black comedy ambientata in un’abbandonata cittadina del Texas, il film è il ritratto dell’uomo più amato di Carthage: Bernie Tiede, impresario di pompe funebri, omicida per caso. L’inatteso e sorprendente nuovo successo del regista di Prima dell’alba e School of Rock.
    «Per me, la storia cattura tutta l'ilarità, la cordialità e, talvolta, la stranezza della vita di una piccola cittadina del Texas. È anche una storia piena di personaggi che si pensa possano essere inventati solo in un film, in realtà sono personaggi che fanno cose semplicemente imprevedibili». [Richard Linklater]

    DE BON MATIN
    Di Jean-Marc Moutout - Francia/Belgio
    Con Jean-Pierre Darroussin, Valérie Dréville e Yannick Renier
    Il noir di tutti i giorni: il disagio, la rabbia, la ribellione e la solitudine di un piccolo uomo travolto da un ingranaggio tanto più grande di lui. La grande crisi arriva al cinema con il personaggio di un dirigente di banca. Cosa pensano quelli che ogni giorno malediciamo e accusiamo del nostro terrore di diventare poveri?
    «Quello che mi interessava era il tempo sospeso tra l'omicidio e la fine, e raccontare la storia di un uomo che fa il bilancio della sua vita a partire dai frammenti che gli tornano in mente. Una scena conduce a un’altra, momenti del passato si collegano attraverso una logica emozionale e drammatica. Chi è Paul, professionalmente e nel privato? Cosa lo ha portato a questa tragica scelta?». [Jean-Marc Moutout]

    THE YELLOW SEA
    Di Na Hong-jin - Corea del Sud
    Con Ha Jung-woo, Kim Yun-seok, Cho Seong-ha
    Il cinema coreano ci ha abituato alla perfezione delle scene d’azione, al ritmo indiavolato, alla coreografia del delitto. Ma la nuova opera dell’autore di The Chaser è un thriller d’autore che sorprende ad ogni scena. Rivelato al festival di Cannes, Na Hong-jin ritorna al Noir.
    «Questo non è un piccolo racconto, e dopo che avrai visto The Yellow Sea penserai: “questa non è una storia su un’altra persona, è una storia su di me”. È un racconto sulle relazioni umane, sulla famiglia, il karma, il dialogo, il tradimento e l’amore». [Na Hong-jin]

    IN TIME
    Di Andrew Niccol – fuori concorso - Stati Uniti – Distr it: Medusa Film
    Con Justin Timberlake e Amanda Seyfried
    Il nuovo viaggio nel futuro dell’autore di Gattaca ne riprende i temi e si spinge ai confini del futuro noir di P.K.Dick. La fonte dell’eterna giovinezza è ora uno strumento di potere e di distinzione di classe. Ma se un uomo normale viola le regole e entra nel cerchio dei potenti? Il film più sorprendente della selezione 2011.
    «In Time è un thriller. E penso che gli spettatori potranno divertirsi vedendo le acrobazie, l’azione, gli inseguimenti in macchina e Amanda Seyfried che brandisce una pistola, cosa che fa egregiamente! Ma credo che gli spettatori apprezzeranno anche alcune delle idee e dei temi che esploriamo, perché In Time racconta qualcosa sul nostro desiderio di rimanere giovani per sempre. Anche se non possiamo spegnere il gene dell'invecchiamento, come accade nel film, facciamo di tutto per rimanere giovani». [Andrew Niccol]

    DON’T BE AFRAID OF THE DARK (opera prima)
    Di Troy Nixey- Stati Uniti/Australia/Messico – Distr it: Lucky Red
    Con Bailee Madison, Katie Holmes, Guy Pearce
    Scritto e prodotto da Guillermo Del Toro, messo in scena da uno dei più apprezzati creativi di graphic novels al debutto come regista, il film è già un’opera di culto. La tradizione delle case dannate si rinnova con un originale viaggio nella grande tradizione gotica.
    «Mi piace creare i miei mondi. Spesso ambiento una storia in una location con un senso di antico e poi ci aggiungo il mio elemento fantastico. Per me è importante combinare mondi fantastici con personaggi realistici, facendo compiere un viaggio emozionante agli spettatori». [Troy Nixey]

    WE NEED TO TALK ABOUT KEVIN
    Di Lynne Ramsay - Regno Unito- Distr it: Bolero Film
    Con Tilda Swinton, John C. Reilly, Ezra Miller
    Tutto comincia con un massacro. Ma il folgorante ritratto della furia giovanile proposto da Lynne Ramsay si sposta dal colpevole (un ragazzo come tanti) alla sua famiglia, all’abisso segreto della madre, all’apparente normalità del padre. Il volto segreto e quello brutale della violenza.
    «Le famiglie sono molto complicate. È questo che mi è piaciuto del romanzo di Lionel Shriver. Anche se non si può capire dalla sceneggiatura, mio fratello e mia madre avevano una relazione molto difficile. Vedevo che anche se mio fratello si comportava molto male con mia madre, lei cercava di non reagire con violenza. Ho un figlio anche io e mi sono fatta le stesse domande che vengono poste nel film, sulla responsabilità e la colpa». [Lynne Ramsay]

    SWITCH
    Di Frédéric Schoendoerffer – fuori concorso - Francia
    Con Karine Vanasse, Eric Cantona, Mehdi Nebbou, Aurélien Recoin
    Lo scambio delle case è ormai un classico della rete. Ma cosa può nascondersi dietro un click innocente? Lo schema classico dell’innocente che non può provare la sua estraneità al crimine diviene lo spunto prima per un thriller a tutta velocità e poi per un delirio psicanalitico.
    «Jean-Christophe Grangè aveva visto Scènes de crimes, io avevo letto i suoi primi due libri, Il volo delle cicogne e I fiumi di porpora. L'uno ammirava il lavoro dell'altro. E siamo diventati amici. Un giorno gli ho detto: "È incredibile, ci conosciamo da dieci anni e nei nostri rispettivi lavori ci occupiamo più o meno degli stessi temi. E se realizzassimo un'idea originale scrivendola senza dire niente a nessuno?"». [Frédéric Schoendoerffer]

    HEADHUNTERS
    Di Morten Tyldum - Norvegia/Danimarca/Germania- Distr it: Mediterranea Productions
    Con Aksel Hennie, Nikolaj Coster-Waldau, Synnøve Macody Lund
    Quadri d’autore, alta finanza, la società dei ricchi e i suoi segreti inconfessabili. Dalla penna di Jø Nesbo, oggi l’autore scandivano più noto al mondo, una scatola cinese di misteri ed intrighi che non consente allo spettatore di trovare il bandolo fino all’ultimo fotogramma.
    «Con questo lavoro vorrei al tempo stesso intrattenere e provocare delle riflessioni. È un film con una storia straordinaria da raccontare, ma non ha paura di farti ridere e di lasciarti col fiato sospeso. È un film di genere che ha l’ambizione di non essere dimenticato non appena hai finito di mangiare i popcorn e sei uscito dal cinema». [Morten Tyldum]

    PARANORMAL XPERIENCE 3D (opera prima)
    Di Sergi Vizcaino – fuori concorso – Spagna- Distr it: Moviemax
    Con Amaia Salamanca, Maxi Iglesias, Lucho Fernandez
    La fabbrica iberica dell’horror rivela un nuovo talento e innova un genere oggi amatissimo dai più giovani. Cosa si nasconde dietro la porta che per nessuna ragione al mondo dovrebbe essere aperta? Dopo De La Iglesia, Balaguerò, Fresnadillo…è l’ora di Vizcaino, rivelatosi al festival di Sitges.
    «Questo film è un viaggio nella parte oscura che c’è in ognuno di noi e che cerchiamo sempre di reprimere, nascondere e contro cui tutti noi lottiamo per non diventarne vittime. Paranormal Xperience 3D è un horror psicologico. In primo luogo, è un’esperienza di paura che attinge al più cupo degli incubi.». [Sergi Vizcaino]

    LA REDAZIONE

    Nota: Si ringrazia lo Studio Sottocorno.

    Editoriali recenti

    27/02/2024 - OSCAR 2024 - And the WINNERS are... (Coming Soon...): La 96ª edizione dei premi Oscar si terrà a Los Angeles al Dolby Theatre nella notte tra domenica 10 e lunedì 11 marzo, a partire dalle ore 01:00 italiane. [continua...]

    24/02/2024 - Berlinale 2024 - Orso d'Oro a Dahomedy di Mati Diop. Tutti i Vincitori!: Dahomey di Mati Diop ha vinto l’Orso d’oro alla 74esima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino. Premiati Matthias Glarner per la miglior interpretazione da protagonista ed Emily Watson per quella da non protagonista. L’orso d’argento per la miglior regia è andato a Nelson Carlos De Los Santos Arias per il film Pepe. [continua...]

    21/02/2024 - Berlinale 2024 - Orso d'Oro alla carriera a Martin Scorsese: 'Il suo sguardo ci aiuta a capire chi siamo': Il suo ultimo film, Killers of the Flower Moon, è una testimonianza vivida e avvincente del potere del cinema di trasformarsi in quella che il critico Roger Ebert ha definito una 'macchina dell’empatia', un canale telepatico tra regista e pubblico. [continua...]

    19/02/2024 - Bafta 2024 - OPPENHEIMER TRIONFA con 7 PREMI, EMMA STONE MIGLIOR ATTRICE. TUTTI I VINCITORI: Il film di Cristopher Nolan fa incetta di statuette anche alla cerimonia della British Academy of Film and Television Arts e si porta a casa il titolo di miglior pellicola. Nolan è il miglior regista, Murphy il miglior attore protagonista. Niente premi per Barbie [continua...]

    04/02/2024 - 74. Berlinale (15-24 Febbraio 2024) - In prossimità dell'Apertura della Kermesse, un ripasso del Programma: Film d'Apertura Small Things Like These (Kleine Dinge wie diese) di Tim Mielants con Cillian Murphy, Eileen Walsh, Michelle Fairley, Emily Watson. Tutti i film in Concorso, tra cui molti in Prima Mondiale, e nelle varie altre sezioni (Encounters, Berlinale Special, Panorama) [continua...]

    25/01/2024 - César 2024 - 'Anatomia di una caduta' e 'The Animal Kingdom' in testa alle nomination: [continua...]

    23/01/2024 - OSCAR 2024 - TUTTE LE NOMINATIONS: La 96ª edizione dei premi Oscar si terrà a Los Angeles al Dolby Theatre il 10 marzo 2024 e verrà presentata nuovamente da Jimmy Kimmel, che torna alla conduzione del celebre evento per la quarta volta dopo le edizioni del 2017, 2018 e 2023. [continua...]

    22/01/2024 - 74. Berlinale (15-24 Febbraio 2024) - Il Programma Completo: [continua...]

    18/01/2024 - Bafta 2024: Tutte le Nominations dei film: Ben tredici Nominations le incassa 'Oppenheimer'. Lo segue 'Povere creature!' con 11. [continua...]

    17/01/2024 - 74. Berlinale (15-24 Febbraio 2024) - Il Programma: Il 22 Gennaio l'annuncio di tutti i titoli dei film in programma [continua...]

    Vai all'archivio completo di tutti gli editoriali -->

    La zona d'interesse

    RECENSIONE - Bafta 2024: 'Miglior Film Britannico'; 'Miglior Film in Lingua Straniera'; 'Miglior Sonoro' ..

    The Boys in the Boat

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - George Clooney torna alla regia con biopic sportivo degli anni Trenta ..

    L'imprevedibile viaggio di Harold Fry

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Una celebrazione della vita, un ritratto sincero ..

    Sound of Freedom - Il canto della libertà

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Quando il cinema fa eco ad una storia vera! Alejandro Monteverde ..

    Land of Bad

    RECENSIONE - Russell Crowe nella terra dei cattivi con Liam e Luke Hemsworth - Dal ..

    Emma e il giaguaro nero

    Dai creatori dei successi Il lupo e il leone e Mia e il leone bianco ..

    Madame Web

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Spin-off di Spider-Man incentrato su una mutante chiaroveggente di nome Madame ..