ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Infinite Storm

    INFINITE STORM

    Naomi Watts esperta scalatrice nei guai .... [continua]

    Nostalgia

    NOSTALGIA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Da Cannes 2022 - Concorso - Dal 25 .... [continua]

    Whitney: una voce diventata leggenda

    WHITNEY: UNA VOCE DIVENTATA LEGGENDA

    New Entry - Dall'autore di Bohemian Rhapsody un biopic musicale sull’icona della musica, Whitney .... [continua]

    Poker Face

    POKER FACE

    17. Festa del Cinema di Roma (13-23 Ottobre, Auditorium della Musica) - Alice nella .... [continua]

    Poolman

    POOLMAN

    New Entry - Debutto alla regia per Chris Pine, qui in veste anche di .... [continua]

    The Fabelmans

    THE FABELMANS

    VINCITORE del People Choice> al Toronto film Festival 2022 Semiautobiografico dell'infanzia di Steven .... [continua]

    Wash Me in the River

    WASH ME IN THE RIVER

    New Entry - Robert De Niro e John Malkovich in un nuovo thriller con .... [continua]

    Where All Light Tends to Go

    WHERE ALL LIGHT TENDS TO GO

    New Entry - Robin Wright recita con il proprio figlio Hopper Penn .... [continua]

    Home Page > Ritratti in Celluloide > Attori > Nicole Kidman

    Il cinema di Nicole Kidman

    The Nicole Kidman Touch

    SCHEGGE DI STILE IN CELLULOIDE

    "E' più facile rappresentare l'amore cantando che recitando. Infatti con il canto si possono esprimere meglio i sentimenti; secondo me ci si può perdere nelle emozioni e nella magia della musica".
    L'attrice Nicole Kidman
    "Non resistere. Non devi fare niente. Quando ti sveglierai ti sentirai esattamente lo stesso di prima". Secondo voi si può dire una cosa del genere ad una donna il cui bambino le è stato portato via nel momento in cui il mondo cambia, praticamente nell'arco di una notte? Si direbbe proprio di no, soprattutto quando si tratta di NICOLE KIDMAN, interprete protagonista, al fianco di DANIEL CRAIG, nei panni di una psichiatra di Washington nel thriller INVASION. Donna determinata, dolce e sofisticata quanto attrice straordinariamente camaleontica, capace di non sottrarre qualità alla fiumana di ruoli che riveste in e per la celluloide uno dopo l'altro. E la cosa non stupisce di certo: la richiesta è speculare al suo grande talento. Del resto, riuscireste a immaginarvi il firmamento di Hollywood senza la stella NICOLE KIDMAN? (P. Ferretti, "www.celluloidportraits.com")
    Quando si tratta di NICOLE KIDMAN sembra quasi superfluo richiamare alla memoria anche solo alcuni dei titoli, pescando qua e là nella fittissima messe di film che costella il suo prolifico percorso. Quei film che, dall’ormai lontano thriller psicologico di Phillip Noyce Ore 10: calma piatta (Dead Calm, 1989) - con cui la KIDMAN si è imposta all’attenzione della platea internazionale - l’hanno portata fino all’odierno AUSTRALIA. Occasione in cui la KIDMAN si è ricongiunta professionalmente dopo Moulin Rouge (2001), al connazionale regista autore e produttore BAZ LUHRMANN. In questo lungo arco temporale tutti noi che l’abbiamo seguita di passo in passo abbiamo oggi una certezza incrollabile: la sua incomparabile versatilità espressiva, tale da non farla retrocedere neppure di fronte a ruoli particolarmente complessi e, come dire, a rischio. Tanto per fare un paio di esempi, basta ricordare la sua Virginia Woolf in The Hours (che nel 2003 le è valsa un Academy Award, un Golden Globe, un Bafta e un Orso d’Argento al Festival di Berlino) o a Fur. Ritratto immaginario di Diane Arbus (2006) che, invece, ci sembra abbia vinto per originale temerarietà.
    Se poi il suo indiscusso eclettico talento ‘dentro e fuori dalle righe’ si coniuga con il respiro artistico australiano che le è congenito, è sicuro che NICOLE KIDMAN ci travolgerà come un fiume in piena. AUSTRALIA sembra difatti il ‘Kolossal Cover’ ideale per far risaltare al meglio il trasformismo fisico e psichico pieno del suo personaggio (che forse non a caso risponde al nome di Lady Sarah Ashley. Via col vento, con altri celebri pellicole dell’epoca, era in memoria): con un prima e un dopo la dura ma necessaria cura della vita, là dove la perfetta, perfino leziosa, aristocratica inglese da lei incarnata come una seconda pelle, ritroverà una donna altra ‘al naturale’, scarmigliata, sudata e sporca, alle prese con la vita nel vivo dei suoi drammi multipli. Ed è proprio sull’onda di quella naturalità che flirta con rudezza e romanticismo, alimentati da passionale determinazione e temerario coraggio, che la memoria corre, non senza una certa vena nostalgica, alla spennatrice di polli in Cuori ribelli (Far and Away, 1992), vale a dire all’embrione di quell’ardore che prima o poi doveva riesplodere sotto ben altre e più mature spoglie.

    (A cura di P. Ferretti)
    NICOLE KIDMAN è Becca Corbett in RABBIT HOLE di JOHN CAMERON MITCHELL:

    Credevo nel tema del soggetto. Vorrei portare sullo schermo storie difficili da rappresentare. Sono rimasta catturata da questa coppia che divide una tragedia incredibile e sconvolgente, reagendo però in modi diversi. Devono elaborare il lutto ciascuno a modo suo e continuare a vivere insieme. Ho trovato tutto questo molto affascinante e ho desiderato interpretare Becca... Mi sono confrontata con lo stoicismo di Becca. Il mio approccio al personaggio di Becca è stato quello di riconoscere il suo enorme dolore; sembra quasi che toccandola, potrebbe rompersi, non può continuare a vivere così, e credo che sia così per ogni donna che perda un figlio. Si deve svegliare ogni mattina facendo i conti con una perdita che la annienta e la schiaccia, e l’unico modo che Becca ha per affrontare la vita è di continuare ad andare avanti. Disperatamente cerca di scegliere la vita - ad esempio quando prende la vernice per ritinteggiare la casa dice 'Non posso abbattermi e lasciarmi morire. Allora come posso vivere? Devo trovare un modo. Ha toccato i miei nervi scoperti in modo talmente profondo da fare paura. E’ una realtà psicologica che non avrei mai voluto indagare, eppure per qualche ragione, ci sono arrivata, e per farlo ho dovuto lavorare duramente. Ci è voluto molto per arrivare a questo punto, ma ora che sono nel personaggio, ne sono totalmente assorbita. Provo una profonda compassione per Becca e per tutta la famiglia... Credo che nella vita, anche nei momenti di estremo dolore, le persone continuano a essere divertenti e credo che sia questo a rendere la storia così palpabile, perché se si riesce a far ridere le persone, anche quando soffrono, questo è molto consolatorio. L’umorismo è sempre presente, anche se è un umorismo nero”.
    Nicole Kidman
    NICOLE KIDMAN è Devlin in MIA MOGLIE PER FINTA e definisce il suo personaggio come la nemesi adolescenziale di
    Katherine (JENNIFER ANISTON):

    È una persona molto competitiva e che non perde occasione di ostentare le cose, è ciò che la rende particolarmente antipatica. Tutto ovviamente deriva da una forte insicurezza di fondo... Mi piace molto interpretare commedie, anche se non mi viene chiesto spesso di farlo. Anni fa ho lavorato in 'Da morire', ma era più una
    black comedy
    ”.
    Nicole Kidman
    NICOLE KIDMAN è Patricia Wallace in LE DUE VIE DEL DESTINO di JONATHAN TEPLITZKY:

    "Non avevo mai avuto occasione di interpretare una donna che resta al fianco del partner, dell’uomo
    che ama, del marito in momenti così difficili, ed è una situazione che mi ispira molto, forse perché io stessa l’ho personalmente vissuta. Credo che in qualche modo l’amore possa avere effetti curativi, con gentilezza, dolcezza, incoraggiando l’altro ad affrontare i suoi problemi, ed è qualcosa che avrei sempre voluto interpretare sul grande schermo
    "
    Nicole Kidman
    NICOLE KIDMAN è Regina Boadicea in HOW TO TALK TO GIRLS AT PARTIES di JOHN CAMERON MITCHELL mentre veste anche i panni della moglie del chirurgo in THE KILLING OF A SACRED DEER di YORGOS LANTHIMOS ed è pure Martha Farnsworth ne L'INGANNO di SOFIA COPPOLA:

    "Arrivata a questo punto della mia carriera tutto quello che voglio è essere audace, provare cose nuove, uscire dalla mia comfort zone, supportare nuovi talenti, o registi dallo stile personale e originale come Yorgos (Lanthimos) Nessuno oggi mi obbliga a continuare a recitare, ma per la recitazione e il cinema ho ancora una grandissima passione, la stessa passione nata quel giorno in cui ho bigiato la scuola per andare a vedere Arancia meccanica: è da allora che sono una fan del cinema, della pellicola, della sala, e sempre lo sarò"
    Nicole Kidman
    NICOLE KIDMAN è Miss Martha Farnsworth ne L'INGANNO di SOFIA COPPOLA:

    "Ho pensato che fosse eccitante lavorare con un gruppo di donne e poi metterci in mezzo Colin. Ero molto contenta di supportare Sofia come regista donna, e ho sempre pensato che i suoi film fossero originali e pieni di suggestioni. Questa è la ragione principale che mi ha spinto a lavorare con lei"
    Nicole Kidman
    New Photo Gallery - Nicole Kidman è Angie Dickinson in The Prom di Ryan Murphy:

    "Siamo arrivati sul set e abbiamo provato in modo estremamente diligente. Quando ho saputo che dovevo fare la scena di ballo in stile Fosse ho pensato: posso farlo! E ho scoperto che è difficilissimo. Questo stile è così preciso. Per fortuna il gruppo di ballerini è stato fantastico: mi ha allenato con una pazienza infinita. È stato molto divertente: ricordo di aver visto Meryl fare il suo primo numero e ho pensato che fosse incredibile. Le ho detto: cosa?! Sai fare anche questo?!".
    Nicole Kidman
    Nicole Kidman è Erin Bell in Destroyer di Karyn Kusama:

    "Mi era già capitato in passato. In 'The Hours', vestita e truccata da Virginia Woolf per strada non mi riconosceva nessuno, inclusi i paparazzi, ed era liberatorio. Oltre che necessario: Erin è una sopravvissuta, cerca di rimanere a galla in situazioni estreme e non potrebbe essere più diversa da me. Mi ha fatto paura, quello sì"
    Nicole Kidman
    Nicole Kidman è Lucille Ball in Being the Ricardos di Aaron Sorkin:

    Ansia da prestazione:

    All’inizio non ero in ansia. Aaron Sorkin aveva scritto questa sceneggiatura che non riuscivo a smettere di leggere. Dicevo in giro: “Se avete modo di mettere le mani su quella sceneggiatura, fatelo”. Era bella quanto un romanzo ben scritto... (poi) Iniziai a pensare da 'Cosa ho accettato?' a: 'Oh, no, non sono la persona giusta. Tutti pensano che non sono adeguata, perciò magari mi tiro indietro'...
    L'attrice Nicole Kidman

    <- torna alla pagina principale di Nicole Kidman

    Avatar

    AVATAR

    In attesa del sequel, di nuovo al cinema dal 22 Settembre - In bilico tra .... [continua]

    Lamb

    LAMB

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal Festival di Cannes 2021 (in .... [continua]

    Jerry & Marge giocano alla lotteria

    JERRY & MARGE GIOCANO ALLA LOTTERIA

    RECENSIONE - Annette Bening e Bryan Cranston coppia in celluloide per il biopic di David .... [continua]

    The Forgiven

    THE FORGIVEN

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Ralph Fiennes e Jessica Chastain in coppia .... [continua]

    Memory

    MEMORY

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Liam Neeson sicario alla sua ultima missione ma, persino un assassino .... [continua]

    Dragon Ball Super: Super Hero

    DRAGON BALL SUPER: SUPER HERO

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 29 Settembre .... [continua]

    Pinocchio

    PINOCCHIO

    Robert Zemeckis adatta un nuovo 'live-action' dal classico disneyano Pinocchio con Tom Hanks nei panni .... [continua]