ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    L'ultima vendetta

    Aggiornamenti freschi di giornata! (7 Giugno 2024) - Da Venezia 80. - Orizzonti Extra - ..

    Fuga in Normandia

    Aggiornamenti freschi di giornata! (7 Giugno 2024) - Michael Caine al centro di una vicenda ..

    The Bikeriders

    Il regista, sceneggiatore e soggettista Jeff Nichols ha rivelato che da cinque anni pensava di ..

    Firebrand

    Alicia Vikander e Jude Law in un dramma storico alla corte dei Tudor, primo film ..

    Shoshana

    Dal 48. Toronto International Film Festival (7-17 Settembre 2023) - sezione 'Special Presentations' - ..

    Hit Man - Killer per caso

    Designato 'Film della Critica dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani – SNCCI' - 80 Mostra ..

    Home Page > Photo Gallery > Indiana Jones e il Quadrante del Destino

    INDIANA JONES E IL QUADRANTE DEL DESTINO

    RECENSIONE - Dal 15 Dicembre su Disney+ - ANTEPRIMA ITALIANA il 23 Giugno al 69. Taormina Film Fest, 23 giugno-1° luglio 2023 - Da 76. Cannes (16-27 Maggio 2023) - Palma d'Oro Onoraria ad HARRISON FORD - Tra i più attesi!!! - E così è arrivato il primo film di Indiana Jones, con Harrison Ford per la quinta volta - e a quanto pare ultima - a non essere diretto da Steven Spielberg, ma da James Mangold - Dal 28 Giugno

    "... Sarà la storia di 'un eroe al tramonto' senza la cupezza della pellicola del 2017 interpretata da Hugh Jackman: sono sempre interessato all’idea dell’eroe al tramonto. Cosa fa un eroe quando, al mondo, non c’è più spazio per lui? Trovo sempre molto interessante cercare di osservare gli eroi classici attraverso il prisma delle nostre scontrose attitudini contemporanee. Ma lì dove Logan è stata una storia intenzionalmente e volontariamente molto cupa e molto seria Indiana Jones sarà differente. Non ho mai neanche lontanamente pensato che il mio lavoro fosse quello di fare un Indiana Jones senza umorismo e più simile a un lamento funebre. Quello che stiamo cercando di fare è trovare l’equilibrio nel bilanciamento della valutazione realistica del dove si possa trovare questo personaggio in questa fase della sua vita e di fare tutto questo in modo onesto e, allo stesso tempo, cercare di portare avanti la promessa fatta dal titolo del nostro film che è un gioco fatto di azione e cavalleria, fughe spericolate e soluzioni ingegnose per problemi diabolici. Insomma, è un film d’Indiana Jones... Indiana Jones è un personaggio che riesce sempre a sorprenderci. Può essere egoista, può essere empatico, può essere coraggioso, può essere un codardo. E Harrison riesce a mostrare tutti questi elementi contraddittori contemporaneamente. Indiana Jones non è un eroe greco del monte Olimpo: è un personaggio estremamente umano. Credo che tutte le sue eccentricità, le sue ansie, le sue nevrosi e le sue debolezze facciano parte del suo fascino. Ma
    ha anche un superpotere: è incredibilmente fortunato... Volevo che, all’inizio del film, il personaggio di Harrison fosse il più lontano possibile dall’Indy che conoscevamo, in modo che il pubblico si sentisse elettrizzato quando le circostanze lo avrebbero costretto a indossare nuovamente quel cappello. Il 1969 è un periodo in cui nessuno crede più negli eroi come Indiana Jones. Da molti punti di vista, l’avventura che abbiamo ideato è una resa dei conti tra un eroe vecchio stile e il mondo moderno, che è ambiguo e anche più cinico di lui... Non appena ho capito che il film sarebbe stato incentrato sul tempo, sulle opportunità perdute, sulle scelte compiute, sugli errori irrimediabili, mi sono posto questa domanda: ‘Qual è l'unica
    cosa che ci consentirebbe di riparare il tempo stesso?’. Alcune ricerche in cui mi sono imbattuto ipotizzavano che la macchina di Anticitera, che si dice fu inventata da
    Archimede, fosse una sorta di bussola temporale
    ".
    Il regista e co-sceneggiatore James Mangold

    "Quella con Indiana è stata un'esperienza singolare che in qualche modo non si colloca nella stessa categoria con altri film. Mi fa piacere perché sento che abbiamo fatto un film davvero soddisfacente per il pubblico. Abbiamo preso in considerazione rischi e timori, il nostro interesse per il personaggio e abbiamo cercato di dare forma a una storia che li riportasse indietro una storia interessante. E penso che, viste le persone che abbiamo coinvolto, il carattere e la natura della storia che Jim ha creato per noi, questo film sia uno splendido addio... Sarà interessante rivisitare il personaggio avanti negli anni... Vedremo nuovi sviluppi nella vita di Indiana Jones, nel suo rapporto. Vedremo risolta parte della sua storia... Penso che i punti di forza di Indiana Jones siano tanti, e li abbiamo dimostrati nel corso di quattro film. Ora stiamo entrando in una nuova fase della sua vita. E lo vediamo dopo quindici anni di assenza. È un po' invecchiato. Sta andando in pensione. Lo incontriamo il giorno del suo ritiro dalla vita accademica, un lavoro che non lo ha ispirato. Quindi penso che lo incontriamo in un momento in cui è a un livello basso, come non lo abbiamo mai visto prima. E penso che questa situazione funzioni bene perché introduce l’arrivo del nuovo personaggio, Helena, interpretata da Phoebe Waller-Bridge, che stimola la trama. Quindi suppongo che il suo punto debole sia la perdita del tempo, il tempo che è passato... L’Indiana Jones che incontriamo nel 1969 è il risultato di tutte le esperienze che abbiamo vissuto con lui negli altri film. Questo è quello che accade quando sei un archeologo/professore malridotto e ti senti frustrato dalla tua carriera, è il tuo ultimo giorno prima della pensione e magari ogni tanto bevi un goccetto a metà della giornata. È abbattuto, cinico, ferito, ma le circostanze lo condurranno in una grande avventura in cui avrà la possibilità di una redenzione, e anche di un rinnovamento"
    L'attore Harrison Ford

    "'I predatori dell'arca perduta' era uno dei miei film preferiti e trasudava quello stile del periodo d'oro dei serial degli anni '40 - e questo elemento è presente anche nel quinto film. Stanno recuperando lo stile originale del primo e del secondo film, l'Indy delle origini, qualcosa di epico"
    Mads Mikkelsen


    Vai alla scheda completa del Film Indiana Jones e il Quadrante del Destino

    I Ponti di Madison County

    'Celluloid Portraits Vintage' - Meryl Streep, Clint Eastwood Retrò - Stasera (7 Giugno) in ..

    North Country-Storia di Josey

    Stasera (7 Giugno) in TV su Iris Canale 22 ore 21,10 - “(Josey Aimes/Charlize Theron)... ..

    L'esorcismo - Ultimo atto

    Horror su un esorcismo interpretato da Russell Crowe e Sam Worthington - Dal 30 Maggio ..

    Eileen

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dalla 18. Festa del Cinema di Roma (18-29 Ottobre 2023) ..

    Emma e il giaguaro nero

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dai creatori dei successi Il lupo e ..

    The Fall Guy

    RECENSIONE - (il 26 Aprile l'Anteprima Nazionale) - Dal 1° Maggio - Nella storia di ..

    Cento domeniche

    Cinema sotto le stelle - Estate 2024 - RECENSIONE - Dalla 18. Festa ..