ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Yesterday

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Dal Taormina Film Festival 2019 - Dal 26 Settembre ..

    Untitled Maggie Gyllenhaal Project

    New Entry - Maggie Gyllenhaal torna alla regia con la rivisitazione del classico di Mary ..

    Small Things Like These

    Berlinale 2024 (Film d'Apertura il 15 Febbraio) "Con 'Small Things Like These', Tim Mielants racconta la ..

    Spaceman

    New Entry - Berlinale 2024 il 20 Febbraio - Dal 1° Marzo in streaming su ..

    Seven Veils

    New Entry - Berlinale 2024: il 22 Febbraio ..

    Love Lies Bleeding

    New Entry - Berlinale 2024 il 18 Febbraio ..

    The Outrun

    New Entry - Berlinale 2024 - Panorama ..

    Longlegs

    New Entry - Il regista Oz Perkins - figlio d'arte dell'attore Anthony Perkins, già protagonista ..

    The Instigators

    New Entry - Matt Damon e Casey Affleck nel cast - Affleck anche co-sceneggiatore - ..

    Home Page > Movies & DVD > Goodnight Mommy

    GOODNIGHT MOMMY

    RECENSIONE - Naomi Watts protagonista nel remake dell'horror austriaco del 2014 - Dal 16 Settembre direttamente su Internet

    (Goodnight Mommy; USA 2022; Thriller Horror; 92'; Produz.: Animal Kingdom, Playtime; Distribuz.: Amazon Prime Video)

    Locandina italiana Goodnight Mommy

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Titolo in italiano: Goodnight Mommy

    Titolo in lingua originale: Goodnight Mommy

    Anno di produzione: 2022

    Anno di uscita: 2022

    Regia: Matt Sobel

    Sceneggiatura: Kyle Warren

    Soggetto: Remake dell'omonimo horror psicologico austriaco diretto nel 2014 da Veronika Franz e Severin Fiala.

    Preliminaria - Il soggetto originale:

    Era il 2014 quando gli austriaci Veronika Franz e Severin Fiala si imposero all'attenzione della comunità cinefila mondiale con un film che fece molto parlare di sé. Si chiamava, in originale, Ich seh, Ich seh, ma è meglio noto col titolo originale, Goodnight Mommy. La storia, inquietante e disturbante, era quella di due bambini, gemelli, che iniziavano a sospettare che la madre, attrice che si era sottoposta a un intervento di chirurgia plastica e che era tornata a casa col viso completamente bendato e con un carattere scostante e imprevedibile, non fosse davvero lei. E che qualcuno avesse preso il suo posto dopo l'intervento.

    Cast: Naomi Watts (Madre)
    Peter Hermann (Padre)
    Cameron Crovetti (Elias)
    Nicholas Crovetti (Lucas)
    Jeremy Bobb (Gary)
    Crystal Lucas-Perry (Sandy)

    Musica: Alex Weston

    Costumi: Carisa Kelly

    Scenografia: Mary Lena Colston

    Fotografia: Alexander Dynan

    Montaggio: Maya Maffioli, Michael Taylor

    Effetti Speciali: Eugene Hitt (supervisore)

    Makeup: Sasha Grossman (direzione)

    Casting: Henry Russell Bergstein, Allison Estrin

    Scheda film aggiornata al: 05 Novembre 2022

    Sinossi:

    In breve:

    Si racconta la storia di due gemelli, Elias e Lucas (Cameron e Nicholas Crovetti), che dopo essere tornati nella propria casa, trovano la madre (Naomi Watts) con il viso interamente ricoperto di garze a seguito di un intervento di chirurgia estetica. I due, però, notano sin da subito che la donna si comporta in maniera diversa e inquietante e iniziano a sospettare che quella sotto le bende non sia in verità la loro vera madre...

    In altre parole:

    Quando i due fratelli gemelli (Cameron e Nicholas Crovetti) arrivano nella casa di campagna della madre (Naomi Watts) e la trovano con il volto coperto di bende – a suo dire conseguenza di una recente operazione di chirurgia estetica – intuiscono immediatamente che qualcosa non va. La donna impone loro nuove regole della casa, fuma in bagno e strappa di nascosto un disegno che i figli le hanno regalato, tutte cose che l’amorevole mamma non avrebbe mai fatto. Mentre il suo comportamento diventa sempre più strano ed eccentrico, nei ragazzi si insinua un’idea inquietante: il sospetto crescente che la donna che si cela sotto le garze, che cucina per loro e dorme nella stanza accanto non sia affatto la madre.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Si può anche non conoscere l’originale: ma si sa dalla documentazione corrente che il film austriaco Ich seh, Ich seh, a firma della coppia Severin Fiala & Veronika Franz, che la trama osava ben di più. E ci possiamo ritenere fortunati, a meno che non si ami il genere horror alla follia, che il regista - di breve corso - Matt Sobel (Take Me To The River) in Goodnight Mommy abbia avuto un tocco più… ‘delicato’, per così dire. Quel serpeggiare sinuoso e discreto diventa intrigante, almeno finché non si intercede qualche passo di troppo, e non certo per chiarire, ma semmai per confondere. Il che, considerato il genere, potrebbe anche esser considerato un pregio, ma non lo è. Il motivo si annida nelle incongruenze generate dalla stessa confusione, logica per uno dei protagonisti, ma illogica per tutti gli altri: a cominciare dal padre, persino la madre, per finire con

    i poliziotti, che nell’originale era invece la Croce Rossa.

    I due gemelli Elias e Lucas (Cameron e Nicholas Crovetti) sono il perno di questa narrazione, in cui la madre (un’inappuntabile Naomi Watts, come sempre in qualsiasi ruolo) ripresa dal cellulare del marito mentre canta loro la canzone della buonanotte, viene di lì a poco messa in discussione al loro ritorno a casa dopo tanto tempo. Il padre preferisce non accompagnarli dentro casa e si rivolge ad entrambi. Si intuisce una separazione dei due coniugi a monte. Ma fin dalle prime mosse si capisce che qualcosa è cambiato: la madre, ad esempio, non è lì ad aspettarli e quando la trovano ha il volto bendato a causa di un’operazione chirurgica estetica e, in seguito, va ancora peggio. La madre sembra addirittura un’altra persona, con comportamenti contraddittori e impensabili per come la conoscevano. Lo spettatore viene abbindolato nel tranello narrativo fin quasi verso

    la fine, condividendo pienamente la soggettiva di Elias. Sarebbe meglio non essere a conoscenza del fatto che Elias soffre di un disturbo dissociativo dell’identità, perché questo renderebbe tutto più tensivo e il tranello più credibile. Ma questo è rivelato ovunque e perciò non è più un mistero, anche alla luce del film originale. Fattore che nel film attuale appare chiaro su un finale quasi paranormale: i sensi di colpa fanno resuscitare i morti almeno sul piano allucinatorio?

    Quel che vede Elias, a causa dei sensi di colpa di un incidente occorso al fratello gemello Lucas, come ad esempio la madre che sembra togliersi la pelle esibendone una versione brunita da mostruosa creatura aliena, è frutto della sua mente dissociata che, o in sogno o dal vivo, date le circostanze, dubita che qualcuno stia sostituendo la vera madre. Il film non a caso incede sul tallonamento di Elias (& Lucas) della

    madre per scoprire la sua menzogna e le punizioni che riceve - alcune davvero esagerate! - non fanno altro che rafforzare questa convinzione. E noi finiamo per credere ai suoi sospetti, finché nelle ultime sequenze la realtà non vince sulla paranoia e sulle allucinazioni, ragion per cui Elias ha costantemente al suo fianco il gemello Lucas che lo consiglia sul da farsi, in una visione ancor più negativa riguardo alla madre. Purtroppo l’acquisizione della realtà ha un prezzo altissimo per il dissociato Elias, in quanto affetto dal cosiddetto ‘delirio di Capgras’, che lo rende incapace di accettare la morte della sua altra metà. Ma se Lucas è stato solo un’allucinazione di Elias, come possono il padre, la stessa madre e i poliziotti rivolgersi ad entrambi? Se per il padre e la madre potremmo fare appello alla volontà di accondiscendere il figlio dissociato per non aggiungere trauma al trauma, che dire

    dei poliziotti?

    Secondo commento critico (a cura di La parola al film)








    trailer ufficiale (sub ITA):

    Links:

    • Naomi Watts

    1 | 2

    Galleria Video:

    Goodnight Mommy - trailer (versione originale sottotitolata)

    Goodnight Mommy - trailer (versione originale)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Madame Web

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Spin-off di Spider-Man incentrato su una mutante chiaroveggente di nome Madame ..

    This Is Me... Now: A Love Story

    Dal punto di vista di Jennifer Lopez, questa è una storia d'amore come non ne ..

    Upgraded - Amore, Arte e Bugie

    San Valentino 2024 - RECENSIONE - Dal 9 Febbraio in streaming - Commedia romantica ..

    Finalmente l'alba

    Dal 14 Febbraio - Da Venezia 80.

    "Inizialmente volevo scrivere un film sull’omicidio ..

    Argylle - La super spia

    RECENSIONE - Tra le varie spie, letterarie - l'Argylle di Henry Cavill - o reali ..

    The Fanatic

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dalla 14. Festa del Cinema di ..

    The Old Way

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Primo western per Nicolas Cage, con la giovane dodicenne Ryan Kiera ..