ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Yesterday

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal Taormina Film Festival 2019 - Dal 26 ..

    Untitled Maggie Gyllenhaal Project

    New Entry - Maggie Gyllenhaal torna alla regia con la rivisitazione del classico di Mary ..

    Small Things Like These

    Berlinale 2024 (Film d'Apertura il 15 Febbraio) "Con 'Small Things Like These', Tim Mielants racconta la ..

    Spaceman

    New Entry - Berlinale 2024 il 20 Febbraio - Dal 1° Marzo in streaming su ..

    Seven Veils

    New Entry - Berlinale 2024: il 22 Febbraio ..

    Love Lies Bleeding

    New Entry - Berlinale 2024 il 18 Febbraio ..

    The Outrun

    New Entry - Berlinale 2024 - Panorama ..

    Longlegs

    New Entry - Il regista Oz Perkins - figlio d'arte dell'attore Anthony Perkins, già protagonista ..

    The Instigators

    New Entry - Matt Damon e Casey Affleck nel cast - Affleck anche co-sceneggiatore - ..

    Home Page > Movies & DVD > Una vita in fuga

    UNA VITA IN FUGA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Da Cannes 2021 - Sean Penn dietro (Il tuo ultimo sguardo, Into the Wild, La promessa) e davanti la macchina da presa per portare sul grande schermo la vera storia del più noto falsario della storia americana, con al centro un amore filiale a doppio fondo e al suo fianco Josh Brolin e Miles Teller, oltre ai figli Dylan e Hopper - Dal 31 Marzo

    "...'Una vita in fuga' è una potente storia vera piena di amore, tragedia e struggimento. Un vero viaggio padre-figlia e un racconto di formazione. È un film con cui ciascuno può identificarsi, che narra di rapporti famigliari complessi, di scoperta della propria identità e di perdono"
    L'attrice Katheryn Winnick

    "Ho sempre amato la grana della pellicola 16mm. A prescindere da come la tagli, all'immagine digitale manca quella bellezza della vita che evoca la sensazione del tempo che passa. Quindi piuttosto che girare in digitale e poi imporre un'immagine filmica stratificata, siamo andati dritti alla fonte. Danny Moder è stato uno straordinario compagno d'armi. È stato disponibile a compiere scelte azzardate e il suo straordinario senso della luce, del colore e della composizione è eguagliato solo dal suo impegno autoriale nei confronti della narrazione"
    Il regista e attore Sean Penn

    (Flag Day; USA 2020; Mistery-Thriller; 107'; Produz.: Conqueror Productions e Wonderful Films; Distribuz.: Lucky Red)

    Locandina italiana Una vita in fuga

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Short Synopsis

    Titolo in italiano: Una vita in fuga

    Titolo in lingua originale: Flag Day

    Anno di produzione: 2020

    Anno di uscita: 2022

    Regia: Sean Penn

    Sceneggiatura: Jez Butterworth

    Soggetto: Tratto dal libro biografico di Jennifer Vogel Flim-Flam Man: The True Soty of My Father's Countrefeit Life ed ispirato ad una storia vera.

    Ispirato alla storia vera del più noto falsario della storia americana. Sean Penn è John Vogel, un padre anticonformista, emozionante e straordinario che insegna a sua figlia Jennifer a vivere una vita di rischio e avventura. È esaltante per una bambina. Crescendo, la realtà inizia a divorare l’immagine del suo eroe. Le sue storie inverosimili non tornano più, ma le conseguenze sconsiderate sì. Jennifer costruisce una vita tutta sua, lontana dalla sua infanzia instabile. Ma mentre i piani folli di John continuano ad intensificarsi, non può fare a meno di essere attratta da suo padre e dalla sua avventura più devastante.

    Cast: Dylan Penn (Jennifer Vogel)
    Sean Penn (John Vogel)
    Josh Brolin (Zio Beck)
    Norbert Leo Butz (Doc)
    Dale Dickey (Nonna Margaret)
    Eddie Marsan (Sig. Emmanuelle)
    Bailey Noble (Debbie)
    Hopper Penn (Nick Vogel)
    Jadyn Rylee (Jennifer da giovane)
    Katheryn Winnick (Patty Vogel)
    James Russo (Lead Biker)
    Adam Hurtig (City Pages Editor)
    Megan Best (Amica di Jennifer)
    Bradley Sawatzky (Ragazzo al telefono)
    Marina Stephenson Kerr (Relatrice)
    Cast completo

    Musica: Joseph Vitarelli

    Costumi: Patricia J. Henderson

    Scenografia: Craig Sandells

    Fotografia: Daniel Moder

    Montaggio: Michelle Tesoro e Valdís Óskarsdóttir

    Makeup: Brenda Magalas (direttrice trucco); Leanne Neiser (direttrice parrucco)

    Casting: Carmen Kotyk

    Scheda film aggiornata al: 15 Marzo 2023

    Sinossi:

    Tratto da una struggente storia vera piena di umorismo, Una vita in fuga ripercorre la vita di Jennifer Vogel nell'arco di vent'anni mentre di affaccia nell'età adulta affrontando il rapporto contrastato con l'amato padre, il truffatore John Vogel. La vita della giovane Jennifer nelle idilliache praterie del Minnesota viene stravolta quando John diventa sempre più irrequieto e decide di abbandonare la famiglia. La madre Patty cerca di sbarcare il lunario per mantenere Jennifer e il fratello Nick, ma affonda nella disperazione e nell'alcolismo quando i figli la lasciano per trascorrere un'eccitante estate piena di avventure sul lago insieme al padre. Quando i suoi loschi traffici raggiungono un livello di guardia, John rispedisce i figli dalla madre, scomparendo nuovamente dalla vita di Jennifer.
    Jennifer si trasforma in un'adolescente ribelle che trova insopportabile vivere con la propria madre. Dopo un terrificante incontro con il nuovo patrigno, le tensioni tra Jennifer e Patty esplodono e Jennifer decide di riallacciare i rapporti con John. Trovando il padre depresso e fuori fase, Jennifer scopre un nuovo senso nella vita aiutandolo a rimettersi in piedi e a fare ordine nella propria esistenza. Jennifer è sempre più in difficoltà nel mettere insieme i pezzi della vita quotidiana di John e poco dopo, quando questi viene arrestato per una rapina in banca, si spaventa nell'apprendere la verità sulla pericolosa doppia vita del padre. Dopo un incontro denso di emozioni con John che si trova in carcere, Jennifer taglia tutti i ponti con lui e si dirige ad ovest verso la California, nella speranza di sfuggire alla dolorosa influenza della sua famiglia. Durante il viaggio, prova un profondo senso si smarrimento e finisce con il decidere di tornare a casa per costruirvi una vita per sé. Dopo essersi rappacificata con Patty e Nick, Jennifer frequenta
    l'università e inizia a studiare per realizzare il suo sogno di una vita di diventare giornalista investigativa, ignorando le lettere che John le manda dalla prigione. Godendosi finalmente la tanto meritata stabilità, la carriera di Jennifer decolla quando comincia a scrivere per un giornale locale. I reportage che le vengono affidati diventano via via più importanti, finché un giorno riceve l'incarico più prestigioso della sua carriera, ma resta di stucco quando John riappare manifestando il desiderio di riavvicinarsi e promette di ricostruire il loro rapporto. Inizialmente Jennifer acconsente a trascorrere del tempo con suo padre, ma ben presto subodora
    ulteriori menzogne da parte sua e decide di lanciarsi nelle ricerche per il suo servizio. Nel disperato tentativo di dimostrare il suo valore, John comincia a contraffare denaro e i suoi oscuri segreti tornano a riaffiorare in superficie in un modo inatteso ed esplosivo. A Jennifer non resta altro che riconciliare i sentimenti contrastanti che prova per suo padre e trovare un senso di libertà personale ricavandolo dalle ombre del passato di quest'uomo.

    Short Synopsis:

    A father lives a double life as a counterfeiter, bank robber and con man in order to provide for his daughter.

    Jennifer Vogel's father John was larger than life. As a child, Jennifer marveled at his magnetizing energy and ability to make life feel like a grand adventure. He taught her so much about love and joy, but he also happened to be the most notorious counterfeiter in US history. Based on a true story and directed by Sean Penn, Flag Day stars Penn and his real-life daughter Dylan Penn in an intimate family portrait about a young woman who struggles to rise above the wreckage of her past while reconciling the inescapable bond between a daughter and her father

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Sean Penn ama da sempre quel carattere un po' ‘indie’, sia come soggetto che come stile (Into the Wild-Nelle terre selvagge, Il tuo ultimo sguardo). Va ancora meglio se si tratta di storie e personaggi ispirati dalla realtà, com’è per l’appunto il caso di Flag Day, ovvero Una vita in fuga - letteralmente, ispirato alla storia vera del più noto falsario della storia americana John Vogel. Prsonaggio che naturalmente Sean Penn si carica sulle spalle malgrado l’onore e l’onere autoinflitto della regia. La messa a fuoco di un’altra famiglia ‘disfunzionale’, tratta dal libro biografico della figlia, giornalista e scrittrice, Jennifer Vogel, Flim-Flam Man: The True Soty of My Father's Countrefeit Life.
    Non avendo letto il libro è difficile individuare quelle che possano essere le eventuali licenze dall’autobiografia letteraria rispetto al film di Penn. Fatto sta che la struttura narrativa segue il classico anello circolare, partendo da quella che è di

    fatto la fine, cui va a ricongiungersi dopo quel che si percepisce, voce fuori campo della protagonista in apripista, come un puzzle esistenziale, più impressionista che espressionista, in cui convivono rigurgiti di memorie d’infanzia innestate nella vita vissuta in età adulta. Con l’ingombrante, e anche imbarazzante, personalità del genitore, per lo più assente, il John Vogel di Sean Penn, bugiardo seriale in grado di rendere visivamente reali e pure divertenti quel che sono solo le sue aspirazioni e i suoi sogni in grande, è di scena, un forte legame tra padre e figlia, malgrado tutto.

    Questioni di famiglia, dunque! E Sean Penn ha pensato bene che per ritrarre il quadretto disfunzionale del soggetto, potesse essere d’aiuto portare a bordo del progetto cinematografico parte della sua, di famiglia: per questo i figli di John Vogel sono interpretati da Dylan (Jennifer) ed Hopper (Nick) Penn. E mentre il racconto si nutre della

    prospettiva narrativa della figlia Jennifer/Penn, farcita di tutte le incursioni di memoria che può contenere il suo sguardo, il padre, per lo più assente, nella vita adulta di lei, è di fatto onnipresente nella sua mente e nel suo cuore, oltre che, pur sempre un riferimento, per quanto instabile e ballerino: avendo avuto come contraltare una situazione ancor più catastrofica a casa della madre, abbandonata da tempo insieme ai figli, il nuovo compagno e patrigno non si fa scrupolo a provarci con lei, ancora molto giovane e disorientata, nonché scoraggiata dalla cecità ipocrita della madre che, pur consapevole, non interviene come dovrebbe. Quella del padre è dunque pur sempre una casa dove bussare, ma per quanto ci provi, Jennifer non troverà mai quel che vorrebbe, e quando anche cerca di aiutarlo a rimettersi in pista onestamente, si riscopre puntualmente delusa.

    Sean Penn regista usa la macchina da presa con generoso affetto

    e i primi piani sul volto della figlia Dylan, protagonista primaria tradotta in Jennifer, al suo fianco, pulsano di vita propria. Un bel trampolino di lancio per lei, sperando di raggiungere il livello della madre Robin, che al momento Dylan, può solo guardare dal basso. In sottotono narrativo invece, il figlio Hopper per il ruolo di Nick, il fratello della protagonista, mentre a poco più di un cameo Sean Penn ritaglia il ruolo dello zio Beck (Josh Brolin). L’insieme, in cui sono assolutamente co-protagoniste luce e musica, giocate suggestivamente a vario titolo come parte attiva della sceneggiatura, risente d’altra parte un po' di quel persistente ondivagare che sembra farsi largo a fatica tra cocci e frammenti di una narrazione che avrebbe voluto essere prioritariamente emotiva. Non sempre, invece, lo è. E questo a dispetto dei sofisticati mezzi operativi messi in campo da Sean Penn regista: per dare un'ulteriore aria

    di autenticità all'epoca di ambientazione della storia, Penn e il direttore della fotografia Danny Moder hanno scelto di girare il film in 16mm su pellicola Kodak, utilizzando macchine da presa Arri e obiettivi vintage.

    Il tracciato della parabola ‘borderline’ del John Vogel di Sean Penn, raggiunge così il climax dei suoi numerosi fallimenti, solo verso l’epilogo, dopo quindici anni di carcere, con la smascherata attività di falsario di banconote. Un climax drammatico, cui Sean Penn non si sottrae di certo, cogliendo, anzi, l’occasione, per ritagliarsi un finale scenografico un po' sopra le righe. Finale d’altra parte emozionale solo per la figlia che lo vede per caso in diretta TV: proprio nel bel mezzo delle celebrazioni del Flag Day, il ‘giorno della bandiera’ e… della nascita di suo padre.

    Perle di sceneggiatura

    John Vogel (Sean Penn): "Allora? Come va la scuola?"

    Jennifer Vogel (Dylan Penn): "Bene"

    John Vogel (Sean Penn): "Hai deciso per il college?"

    Jennifer Vogel (Dylan Penn): "Voglio studiare giornalismo investigativo... Papà, tu cosa fai?"

    John Vogel (Sean Penn): "Lo sai, sono un imprenditore. Sono bravo a cogliere le opportunità"

    ------

    Jennifer Vogel (Dylan Penn): "La morte di un padre ti trascina in un mondo segreto... ti senti abbandonato dai vivi e ti senti legato ai morti... Mio padre desiderava la libertà, il tipo di libertà che molte persone libere non conosceranno mai... e l'aha regalata a me"

    Pressbook:

    PRESSBOOK ITALIANO di UNA VITA IN FUGA

    Links:

    • Sean Penn (Regista)

    • Sean Penn

    • James Russo

    • Josh Brolin

    • Norbert Leo Butz

    • Dylan Penn

    1 | 2 | 3

    Galleria Video:

    Una vita in fuga - trailer ufficiale

    Una vita in fuga - trailer ufficiale (V.O.) - Flag Day

    Una vita in fuga - clip 'Farei di tutto per quei ragazzi'

    Una vita in fuga - clip 'Le persone possono cambiare'

    Una vita in fuga - clip 'Il giorno della bandiera'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Land of Bad

    RECENSIONE - Russell Crowe nella terra dei cattivi con Liam e Luke Hemsworth - Dal ..

    La zona d'interesse

    Bafta 2024: 'Miglior Film Britannico'; 'Miglior Film in Lingua Straniera'; 'Miglior Sonoro' (Johnnie Burn ..

    Emma e il giaguaro nero

    Dai creatori dei successi Il lupo e il leone e Mia e il leone bianco ..

    Madame Web

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Spin-off di Spider-Man incentrato su una mutante chiaroveggente di nome Madame ..

    This Is Me... Now: A Love Story

    Dal punto di vista di Jennifer Lopez, questa è una storia d'amore come non ne ..

    Upgraded - Amore, Arte e Bugie

    San Valentino 2024 - RECENSIONE - Dal 9 Febbraio in streaming - Commedia romantica ..

    Argylle - La super spia

    RECENSIONE - Tra le varie spie, letterarie - l'Argylle di Henry Cavill - o reali ..