ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    AnneFrank - Vite parallele

    #ANNEFRANK - VITE PARALLELE

    In prima visione tv su RAI 1 sabato 23 gennaio 2021 in seconda serata - .... [continua]

    Kitbag

    KITBAG

    New Entry - .... [continua]

    Untitled David O. Russell Project

    UNTITLED DAVID O. RUSSELL PROJECT

    New Entry - Un cast 'iperstellato' nel nuovo progetto ancora senza titolo di David .... [continua]

    Last Looks

    LAST LOOKS

    New Entry - Mel Gibson interpreta un ex poliziotto caduto in disgrazia. .... [continua]

    Women in the Castle

    WOMEN IN THE CASTLE

    New Entry - Daisy Ridley, Kristin Scott Thomas e Nina Hoss nei panni di .... [continua]

    Northman

    NORTHMAN

    New Entry - Nella saga di vendetta vichinga ambientata in Islanda all'inizio del X .... [continua]

    Lucy and Desi

    LUCY AND DESI

    New Entry - Javier Bardem e Nicole Kidman in coppia per ricreare la celebre .... [continua]

    West Side Story

    WEST SIDE STORY

    New Entry - Dal 10 Dicembre .... [continua]

    Made in Italy

    MADE IN ITALY

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - L'esordio alla regia dell'attore inglese James D'Arcy .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > The Operative - Sotto copertura

    THE OPERATIVE - SOTTO COPERTURA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Dalla Berlinale 2019 - RECENSIONE - Dal 4 Marzo in DVD e Blu Ray

    "Il libro esplora la vita di una spia dal punto di vista personale, mostra come vive, la sua peculiarità è il fatto che racconti tutto dal punto di vista della spia. Per il film ho fatto una scelta diversa, ho sdoppiato la prospettiva puntando tutto sulla relazione tra spia e supervisore... Non credo che il governo abbia motivi per prendersela col mio film, tutte le organizzazioni di questo tipo funzionano nello stesso modo, la differenza sta tra spie e non spie. A me interessava analizzare lo spirito dello spionaggio concentrandomi sul privato degli agenti. In realtà sono molti gli stranieri che lavorano nel Mossad, esistono tanti agenti non israeliani. Abbiamo cucito addosso a Martin Freeman la figura di un inglese ebreo che lavora in Germania. La cosa divertente di Israele è che se parli con un accento pensano che tu sia idiota, molte persone non capiscono l'ebreo, quasi tutti parlano inglese".
    Il regista e sceneggiatore Yuval Adler

    (The Operative; FRANCIA/ISRAELE/GERMANIA/USA 2019; Thriller; 116'; Produz.: Black Bear Pictures, Bord Cadre Films, Le Pacte, Little Shark Entertainment GmbH (Co-Production), Neue Bioskop Film, Spiro Films; Distribuz.: Eagle Pictures)

    Locandina italiana The Operative - Sotto copertura

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Synospis
    Trailer

    Titolo in italiano: The Operative - Sotto copertura

    Titolo in lingua originale: The Operative

    Anno di produzione: 2019

    Anno di uscita: 2020

    Regia: Yuval Adler

    Sceneggiatura: Yuval Adler

    Soggetto: Basato sul romanzo di Yiftach R. Atir.

    Cast: Diane Kruger (Rachel)
    Martin Freeman (Thomas)
    Cas Anvar (Farhad)
    Rotem Keinan (Daniel)
    Daniel Wandelt (Max)
    Yaakov Zada Daniel (Aran)

    Musica: Haim Frank Ilfman

    Costumi: Hamada Atallah e Verena Reuter

    Scenografia: Yoel Herzberg

    Fotografia: Kolja Brandt

    Montaggio: Hansjörg Weißbrich

    Makeup: René Jordan (direzione)

    Casting: Emmanuelle Mayer

    Scheda film aggiornata al: 29 Giugno 2020

    Sinossi:

    Rachel (Diane Kruger) è un perfetto agente del Mossad, i servizi segreti più efficienti del mondo, ha più di un passaporto, conosce varie lingue e non ha radici. Dopo un anno di insegnamento dell’inglese in Germania come copertura, il suo tutor Thomas (Martin Freeman) le assegna una difficile missione: dovrà trasferirsi in Iran ed entrare in contatto con Farhad Razavi (Cas Anvar), dirigente di una società di componenti elettroniche per sottrargli informazioni che lo condizionino a prestarsi a un’operazione del Mossad: far entrare nel Paese materiale difettoso che provochi falle nel sistema nucleare iraniano. Rachel riesce a creare il contatto, ma non può sapere in anticipo cosa le accadrà.

    Synospis:

    A woman is recruited by the Mossad to work undercover in Tehran.

    Based on Yiftach R. Atir's book, The English Teacher, Yuval Adler's "THE OPERATIVE" is a taut psychological thriller about a young Western woman "Diane Kruger" recruited by the Mossad to go undercover in Tehran where she becomes entangled in a complex triangle with her handler "Martin Freeman" and her subject "Cas Anvar".

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Il piano sequenza iniziale non deve trarre in inganno. La macchina da presa incollata sulle spalle di Thomas (Martin Freeman) mentre fa jogging in solitario rischia di essere il passaggio più nitido di questa farraginosa e dimessa ‘spy story’. Spy Story che sembra davvero perdersi nelle labirintiche retrovie dei servizi segreti, i cui scopi e dinamiche si nebulizzano sempre più a cavalcioni dei continui salti temporali. Salti mirati a rintracciare, e ricostruire al contempo, il profilo di una neo Mata Hari, rivisitata e corretta sotto riflettori ‘monocromi’: la Rachel di una Diane Kruger ‘acqua e sapone’ per il ruolo di ‘operativa sotto copertura’, appunto: insegnante di lingua inglese in Iran di facciata e, di fatto, agente speciale del Mossad, a quel che si dice, i servizi segreti più efficienti del mondo. Il soggetto, come di rito, ha radice letteraria: il corposo romanzo dell’ex agente del Mossad Yiftach Reicher Atir, The

    English Teacher, sostiene difatti la base dell’adattamento del connazionale regista israeliano Yuval Adler (Bethlehem). Ma mentre il romanzo dell’autore ha generato scompiglio in patria per i contenuti ‘scomodi’ vissuti in prima persona, il regista dà l’impressione di essersi avvitato sui tagli della mole di scrittura, nel tentativo di cercare una veste contenitiva in celluloide: veste che, di fatto, mostra invece di aver risentito in scorrimento e fluidità, costeggiando persino la noia per la mancanza di un vero mordente.

    Dal canto suo, Diane Kruger, cui è stato chiesto evidentemente di ‘rallentare’ e lavorare per sottrazione sul suo personaggio di Rachel/Anne, e non soltanto per quanto riguarda trucco e parrucco, risulta abbastanza abile a muovere le sue pedine, mostrando un filo tensivo rappreso sotto il copricapo nero, senza, d’altra parte, arrivare a marcare mai lo scacco matto, qui evidentemente non contemplato. Non è stato così sufficiente reinventare un’eroina che scartasse dall’iconica ‘femme

    fatale’ ricorrente nel genere, per rendere interessante questa ‘spy story’. ‘Spy story’ che si premura piuttosto di spezzare una lancia in favore del fascino di Teheran e degli iraniani, di cui gli occidentali sembrano avere una visione erronea e fuorviante. Viene da dire, fuorviante come una spia che deraglia dal suo obiettivo di missione - sottrarre informazioni per mandare a segno una speciale operazione del Mossad - decidendo di frequentare il letto del soggetto che avrebbe dovuto tenere sotto controllo per l’operazione in corso: il dirigente di una società di componenti elettroniche Farhad Razavi (Cas Anvar). E dire che non siamo neppure nei paraggi di James Bond, altrimenti sarebbe stato un diktat! Non resta che stimolare l’attenzione con una delle poche domande con un senso logico: l’amicizia con il suo supervisore-tutor Thomas/Freeman, tiepido e dimesso a sua volta, porterà Rachel/Kruger a centrare la missione e a salvare la sua vita

    e quella del proprio illecito innamorato Farhad? Se riuscite a farvi largo tra gli step della gimkana cronologica in cui sono sparati eventi e dinamiche di per sé non propriamente attrattivi, potrete anche a scoprirlo, ma non cercate l’entertainment o rimarrete delusi.

    Secondo commento critico (a cura di La parola al film)

    trailer ufficiale:

    Links:

    • Diane Kruger

    • Martin Freeman

    • The Operative - Sotto copertura (BLU-RAY + DVD)

    1 | 2

    Galleria Video:

    The Operative-Sotto copertura - trailer

    The Operative-Sotto copertura - trailer (versione originale) - The Operative

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Nomadland

    NOMADLAND

    VINCITORE del LEONE D'ORO alla 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica: 2-12 settembre 2020 .... [continua]

    Lo stato della mente

    LO STATO DELLA MENTE

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Dal Toronto International Film Festival (anteprima mondiale il .... [continua]

    The Midnight Sky

    THE MIDNIGHT SKY

    Tra i più attesi!!! - George Clooney torna a regia e recitazione con un .... [continua]

    The Prom

    THE PROM

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Meryl Streep e Nicole Kidman protagoniste e .... [continua]

    Let Them All Talk

    LET THEM ALL TALK

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Negli USA il film debutta su HBO Max il 10 .... [continua]

    Elegia americana

    ELEGIA AMERICANA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Drammatico affresco in cui Ron Howard dipinge la crisi .... [continua]

    Uno di noi

    UNO DI NOI

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Diane Lane e Kevin Costner tornano a far coppia sul grande .... [continua]