ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    C'é ancora domani

    Aggiornamenti freschi di giornata! (20 Settembre 2023) - 18. Festa del Cinema di Roma (18-29 ..

    Wildcat

    New Entry - Anteprima mondiale al Telluride Film Fest - Il regista Ethan Hawke dirige ..

    L'imprevedibile viaggio di Harold Fry

    New Entry - Dal 5 Ottobre - Una celebrazione della vita, un ritratto sincero dell'amore ..

    L'esorcista - Il credente

    Dal 5 Ottobre - Torna Ellen Burstyn nel sequel de L’Esorcista (1973) diretta oggi (2023) ..

    Il mio grosso grasso matrimonio greco 3

    Dal 5 Ottobre - Nia Vardalos torna a scrivere e questa volta anche a dirigere ..

    In the Land of Saints and Sinners

    Dal 12 Ottobre - Da Venezia 80. - Orizzonti Extra - Liam Neeson in cerca ..

    Dogman

    Dal 12 Ottobre - Da Venezia 80. - Luc Besson, racconta la storia di un ..

    Home Page > Movies & DVD > Cocaine - La vera storia di White Boy Rick

    COCAINE - LA VERA STORIA DI WHITE BOY RICK

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - La vera storia di Richard Wershe Jr, 'White Boy Rick' (Richie Merrit) - il più giovane informatore nella storia dell'FBI e il detenuto non-violento con il maggior numero di anni di reclusione nello stato del Michigan - con Matthew McConaughey e Bruce Dern - Dal 7 Marzo

    (White Boy Rick; USA 2018; Drammatico; 110'; Produz.: LBI Productions, Protozoa Pictures, Studio 8; Distribuz.: Warner Bros. Pictures Italia)

    Locandina italiana Cocaine - La vera storia di White Boy Rick

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Synopsis

    Titolo in italiano: Cocaine - La vera storia di White Boy Rick

    Titolo in lingua originale: White Boy Rick

    Anno di produzione: 2018

    Anno di uscita: 2019

    Regia: Yann Demange

    Sceneggiatura: Andy Weiss, Logan e Noah Miller

    Soggetto: La vera storia di Richard Wershe Jr, 'White Boy Rick', il più giovane informatore nella storia dell'FBI e il detenuto non-violento con il maggior numero di anni di reclusione nello stato del Michigan.

    Cast: Matthew McConaughey (Richard Wershe Sr.)
    Richie Merritt (Rick Wershe Jr.)
    Bel Powley (Dawn Wershe)
    Jennifer Jason Leigh (Agente FBI Snyder)
    Brian Tyree Henry (Detective Jackson)
    Rory Cochrane (Agente FBI Byrd)
    RJ Cyler (Rudell 'Boo' Curry)
    Jonathan Majors (Johnny 'Lil Man' Curry)
    Eddie Marsan (Art Derrick)
    Taylour Paige (Cathy Volsan-Curry)
    Bruce Dern (Nonno Roman 'Ray' Wershe)
    Piper Laurie (Nonna Verna Wershe)
    Raekwon Haynes (Edwin 'Nugg' Crutcher)
    Ishmael Ali ('Freaky Steve' Roussell)
    YG (Leo 'Big Man' Curry)
    Cast completo

    Musica: Max Richter

    Costumi: Amy Westcott

    Scenografia: Stefania Cella

    Fotografia: Tat Radcliffe

    Montaggio: Chris Wyatt

    Effetti Speciali: William Dawson (supervisore), Schuyler White

    Makeup: Anita Gibson (direzione); Lydia Kane, Susan R. Prosser, Alan Tuskes

    Casting: Francine Maisler; Jennifer Venditti (casting di strada)

    Scheda film aggiornata al: 12 Marzo 2023

    Sinossi:

    In breve:

    A metà degli anni '80 un quattordicenne diventa un informatore sotto copertura per la polizia locale e per i federali. In seguito soprannominato "White Boy Rick", il ragazzo si affermò come spacciatore di alto rilievo. I federali posero fine alla sua doppia vita quando, qualche anno dopo, venne trovato con 8kg di cocaina. Passò il resto della sua vita in prigione.

    Synopsis:

    The story of teenager Richard Wershe Jr., who became an undercover informant for the FBI during the 1980s and was ultimately arrested for drug-trafficking and sentenced to life in prison.

    Set in 1980s Detroit at the height of the crack epidemic and the War on Drugs, WHITE BOY RICK is based on the moving story of a blue-collar father and his teenage son, Rick Wershe Jr., who became an undercover police informant and later a drug dealer, before he was abandoned by his handlers

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    “Se i pesci grossi se la cavano, dobbiamo prendere quel che resta nella rete”

    Come spesso succede, anche questo è il caso della rivisitazione in celluloide di una storia vera: una tra le tante, farcite ben bene, di famiglie disfunzionali, traffici di armi e di droga in quel grande ‘Paese delle Opportunità’ che è l’America. Opportunità che d’altra parte non vedono in molti, quando l’economia al dettaglio cade a pezzi, come ad esempio negli Anni Ottanta, nello Stato del Michigan. Opportunità che non vede certo il protagonista primario della triste vicenda: il White Boy Rick, cui dà volto l’esordiente Richie Merritt in White Boy Rick (Coacaine-La vera storia di White Boy Rick) di Yann Demange (regista francese più del piccolo che del grande schermo). Un ragazzo bianco in mezzo a tanti ragazzi di colore nella giungla della sopravvivenza in quel di Detroit. Ma qui la situazione, oltrepassa il confine del razzismo:

    non c’è colore che tenga in mezzo al reticolo di traffici indotti dalla povertà dilagante e dall’istinto di sopravvivenza, incluso il legittimo desiderio di poterla sfangare, magari perché no, pure alla grande. L’America è davvero un grande Paese si, ma che potrebbe vincere l’Oscar delle contraddizioni: fatto sta che le armi sembrano essere il pane quotidiano, acquistate ad ogni angolo di strada e rivendute al miglior offerente. Al punto che si fanno persino mercati e fiere per celebrarne la necessità a vario titolo. Ed è proprio lì che ritroviamo il Rick Jr. di Merritt, al fianco del padre, il Richard Senior di un sempre impeccabilmente aderente al personaggio di turno Matthew McConaughey, alle prese con l’acquisto di armi ad una bancherella. Li accompagna una musica country e una cronistoria che parte dal 1984, quando il ragazzo ha solo 14 anni.

    Tutti amano sognare, così il padre ripete a se stesso,

    e al figlio, che quel denaro servirà per rimettersi in pista, non con un solo negozio, ma addirittura con una catena, di rivendita di video. Il cinema, una grande passione, e una rara e preziosa spiaggia legale dove poter sognare una realtà diversa. Con una madre migrata su altre sponde in precedenza, la disfunzionale famigliola si completa con una figlia cocainomane e sbandata affettivamente tanto da essere beccata da padre e fratello a casa a fare sesso con un tizio di colore. Insomma, una bella parata come partenza. L’unica nota ‘razionale’ è rappresentata dai nonni - il Roman ‘Ray’ di Bruce Dern è per l’appunto il nonno - ma risultano due entità piuttosto sfocate e, soprattutto, senza grande peso. Ma l’importanza di pellicola e storia che si riproduce sul grande schermo ispirata da un grave fatto di cronaca, appuntata su una mala giustizia che stranamente la fa pagare ad un

    bianco anziché ad un ragazzo di colore, com’era di consuetudine - fermo restando che la vera giustizia non dovrebbe avere colore - non sta tanto nel corpo del corso degli eventi, quanto nell’epilogo della vicenda. Il corpo del film, di per sé, non è molto interessante, e neppure orchestrato al meglio: per quanto il regista ci tenga molto a filmare ogni dettaglio delle retrovie di certi traffici, dove inevitabilmente qualcuno si fa sempre molto male, non riesce sempre ad essere chiaro nel fluire della narrazione, né a focalizzare i diversi protagonisti, avvolti nella nebbia della situazione generale.

    Fatto sta che, ad un certo punto, il White Boy Rick (un candido Merritt) viene adescato dall’FBI per fare da informatore, sotto ricatto, nelle location calde dei traffici illegali di droga ed armi, salvo poi scaricarlo tre anni più tardi, quando diventa lui stesso trafficante di cocaina. Arrestato nel 1987, gli viene imputata

    una condanna a dir poco esemplare, e comunque, del tutto inconsueta. Per lui si aprono le porte dell’ergastolo e non c’è pietà o sconto di pena alcuna. Così White Boy Rick è passato agli onori della cronaca come il più giovane informatore nella storia dell'FBI, oltre che detenuto non-violento, con il maggior numero di anni di reclusione nello stato del Michigan. Ed è solo dopo trent’anni di detenzione che nel 2017 viene finalmente messo in libertà vigilata.

    Ma se c’è qualcosa di veramente commovente in questo film, non sono tanto le didascalie informative alla fine, che sottoscrivono in dettaglio la portata dell’ingiustizia, bensì il vocale con la testimonianza diretta del vero protagonista:

    “Non potete capire che liberazione, ora che mi hanno tolto l’ergastolo. Sapeste lo stress che ho patito e il peso sul petto che ho avuto in tutti questi anni. Questo è il mio trentesimo anno in prigione, ma sarà

    il più bello, quindi sono traboccante di gioia. Insomma, vi assicuro che mi sento dieci anni più giovane. E’ una strana sensazione sentirsi liberati da tutto quel peso. E’ finita. Basta. Il Michigan ti ha concesso la condizionale. Ho pianto. Ho pianto. E voglio andare a dire a mio nonno e a mia nonna che sono uscito di prigione. Voglio andare a trovarli al cimitero. Ho tutto ciò di cui ho bisogno nella vita”.

    Links:

    • Jennifer Jason Leigh

    • Matthew McConaughey

    • Bruce Dern

    • Rory Cochrane

    • Cocaine - La vera storia di White Boy Rick (BLU-RAY + DVD)

    1 | 2

    Galleria Video:

    Cocaine-La vera storia di White Boy Rick - trailer ufficiale

    Cocaine-La vera storia di White Boy Rick - trailer ufficiale (V.O.) - White Boy Rick

    Cocaine-La vera storia di White Boy Rick - clip 1

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Retribution

    Dai produttori de L’Uomo Sul Treno il remake dell’adrenalinico film spagnolo El Desconocido, che vede ..

    Felicità

    Dal 21 Settembre - Da Venezia 80. - Orizzonti - Debutto alla regia di ..

    Asteroid City

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - dal 28 Settembre - Da 76. Cannes (16-27 Maggio 2023) ..

    The Palace

    Da Venezia 80. - Dal 28 Settembre - Mickey Rourke nel nuovo dramma di ..

    The Creator

    Dal 28 Settembre - Gareth Edwards (Rogue One: A Star Wars Story) torna al genere ..

    Oppenheimer

    Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Cillian Murphy, nel ruolo del celebre scienziato ..

    In The Fire

    Dal 14 Settembre - Dal 69. Taormina Film Festival - Il thriller soprannaturale segna ..