ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Ella & John - The Leisure Seeker

    In Omaggio a DONALD SUTHERLAND (Miami, 20 Giugno 2024) - Categoria 'film da non perdere'!!! ..

    Io e te dobbiamo parlare

    New Entry - Per l'ottavo film da regista Alessandro Siani fa coppia per la prima ..

    Minority Report

    'Celluloid Portraits Vintage' - Tom Cruise, Colin Farrell, Samantha Morton e Max von Sydow Retrò ..

    The Bikeriders

    Dal 19 Giugno - Il regista, sceneggiatore e soggettista Jeff Nichols ha rivelato che da ..

    Shoshana

    Dal 27 Giugno - Dal 48. Toronto International Film Festival (7-17 Settembre 2023) - ..

    Fuga in Normandia

    Dal 20 Giugno - Michael Caine al centro di una vicenda ispirata ad una storia ..

    Hit Man - Killer per caso

    Dal 27 Giugno - Designato 'Film della Critica dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani – ..

    Horizon: An American Saga - Capitolo 1

    Da Cannes 77. - Fuori Concorso: Anteprima Mondiale domenica 19 Maggio - Ancora alle prese ..

    C'é ancora domani

    Cinema sotto le stelle - Estate 2024 - 8 Marzo 2024: Festa della Donna - ..

    Home Page > Movies & DVD > Ci vediamo domani

    CI VEDIAMO DOMANI: 'L'ABBRACCIO INFINITO' DI ANDREA ZACCARIELLO E PAOLO ROSSI ALLA REGIONE DEL CUORE NEL PROFONDO SUD, LA PUGLIA. UN ABBRACCIO CHE DIVENTA CALOROSAMENTE ED UMORISTICAMENTE UMANO CON ENRICO BRIGNANO A BORDO

    Dall'11 APRILE

    "Puglia vuol dire Sud. E Sud vuol dire Frontiera. Questo film ha bisogno di una Frontiera. Di un'Italia ottocentesca, quasi preistorica, dimenticata dal tempo, dal progresso, dalla cosiddetta 'modernità'. Dimenticata persino dalla morte: montagne incontaminate, senza cemento, senza distribuzione, tramonti infiniti, temporali, vento, stelle. Un contesto dove poter percepire ancora la genesi delle nostre origini, la speranza che non sia tutto cancellato, tutto perduto. È anche per questo antico e meraviglioso contesto che i vecchi abitanti di un paese, sospeso tra realtà e ricordo, 'respirano' la saggezza inconsapevole che lentamente contamina il protagonista della nostra storia. Un luogo dove si è costretti ad abbandonare l'orologio per fare i conti con il tempo. I vecchi vivono come dei meravigliosi animali, pieni di dignità e capacità di accettare la vita senza dare eccessiva importanza a sé stessi. Semplicemente esistono, consumando la loro esistenza in una comunità umana antica e moderna insieme. Quando il nostro protagonista arriva in quel
    paesino dimenticato da tutti – anche dalla morte – non sa più come e contro chi combattere. Si arrende alla verità. Non ci deve essere tecnologia dietro cui nascondersi, non ci deve essere rumore. La Puglia con le sue meraviglie dovrà aiutarci a fare di nuovo ricorso alle parole, agli sguardi, ai silenzi. E questo strano incontro tra un velleitario cittadino vessato dalle ambizioni di un sistema che promette pace solo se hai il denaro per comprartela, e un mondo che la pace ce l'ha dentro, tra le valli, nelle rocce, sotto gli alberi primevi, attraverso le gole ventose, potrebbe essere una piccola metafora di quello di cui sembra abbiamo bisogno oggi per uscire dai grandi 'alibi' che ci hanno cucito addosso, forse proprio per tenerci buoni, inerti, consumatori. Insomma, ci serve il cuore di un Sud privo di stereotipi. Niente mafie, niente coppole, niente pomodorini da essiccare. Ci serve lo scenario naturale in cui un uomo possa prima affrontare, poi conoscere e infine capire il senso della morte e della vita. Ci riuscirà. E nell'abbraccio finale tra il nostro protagonista e la terra che gli ha regalato questa verità, c'è il senso del film. Un abbraccio infinito e
    commovente che in se stesso significa: 'Eternità è poter dire ogni giorno: 'Ci vediamo domani'. Una piccola storia che potrebbe suggerire una chiave diversa per trovare una strada, un piccolo sentiero che dalle montagne dimenticate dell'antica Apulia, porti dritto al cuore degli uomini
    ".
    Il regista e co-sceneggiatore Andrea Zaccariello e il co-sceneggiatore Paolo Rossi

    (Ci vediamo domani; ITALIA 2012; Commedia; 103'; Produz.: Moviemax Media Group/Smile Production; Distribuz.: MOVIEMAX ITALIA)

    Locandina italiana Ci vediamo domani

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Titolo in italiano: Ci vediamo domani

    Titolo in lingua originale: Ci vediamo domani

    Anno di produzione: 2012

    Anno di uscita: 2013

    Regia: Andrea Zaccariello

    Sceneggiatura: Andrea Zaccariello e Paolo Rossi

    Cast: Enrico Brignano (Marcello Santilli)
    Francesca Inaudi (La moglie di Santilli Flavia)
    Ricky Tognazzi (Direttore di banca Camicioli)
    Giulia Salerno (La figlia di Santilli)
    Burth Young (Palagonia)

    Musica: Giovanni Luisi (musiche originali)

    Costumi: Monica Simeone

    Scenografia: Marta Maffucci

    Fotografia: Giancarlo Lodi

    Montaggio: Rinaldo Marsili

    Scheda film aggiornata al: 07 Maggio 2013

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Marcello Santilli è continuamente alla ricerca dell’occasione della vita, ma le sue grandi idee per arricchirsi in modo facile e svoltare si rivelano sempre delle fregature! Con una moglie stufa di fargli da madre ed una figlia che non lo stima, Santilli ormai ridotto sul lastrico ha un’ultima micidiale trovata...aprire l’unica agenzia di pompe funebri in uno sperduto paesino della Puglia popolato solo da ultraottantenni, quindi tutti potenziali “clienti”. Ma il tempo passa e i vecchietti del luogo non mostrano alcun segno di cedimento...

    IN DETTAGLIO:

    Un matrimonio fallito, un licenziamento dopo l'altro, investimenti sbagliati e un bel po' di debiti: Marcello Santilli (Enrico Brignano) è un quarantenne buono ma irrequieto, costantemente alla ricerca della svolta che gli cambi la vita. Un giorno legge una notizia di costume: tra le montagne della Puglia c'è un paese abitato da tanti vecchi ottuagenari. Santilli ha una folgorazione: aprire un'agenzia di pompe funebri! Con i proventi di quei funerali sicuri risolverà in poco tempo i suoi problemi e recupererà la stima di sua figlia Melania (Giulia Salerno), una undicenne già adulta, l'unica con la quale non riesce proprio a barare. Chiede un finanziamento a un direttore di banca 'amico' che lo concede ma solo a fronte di un'ipoteca sulla casa dell'anziana nonna, la madre che lo ha cresciuto e amato dopo la morte dei suoi genitori. Nel paese più vecchio d'Italia, al volante di un carro funebre anni '80, Santilli è arrivato alla resa dei conti. Ha preso una piccola stalla di proprietà di un vecchietto dagli occhi vivaci e dal passato misterioso, Palagonia (Burt Young), e l'ha trasformata in un agenzia funebre. Ma i giorni passano. Ecco l'autunno, l'inverno. E nemmeno un decesso, non una malattia, né un piccolo malore. Sembra impossibile: in quel paese non si muore! Il direttore della banca lo chiama: c'è l'ipoteca della casa della nonna da pagare. Santilli non sa che fare mentre i vecchi approfittano della sua presenza per chiedergli servizi, assistenza e favori. Lui gli va a comprare le medicine, li sopporta, li aiuta come un badante di gruppo. Finché un giorno scopre che Camicioli (Ricky Tognazzi), il direttore di banca ora è il compagno della sua ex moglie (Francesca Inaudi) e si propone come padre credibile per sua figlia! È il colpo di grazia: Santilli si ammala seriamente e adesso sono i vecchietti a curarlo. Ma quando il direttore di banca sta per procedere, la nonna muore. Santilli, sconvolto, assiste all'unico funerale che non avrebbe mai voluto vedere. Adesso è solo, pieno di debiti e senza un futuro, perché per quei nonni acquisiti prova un profondo, sincero affetto. Ma, tornato al paesino, accade qualcosa di inaspettato: una lettera sparita, un lungo viaggio e un colpo di scena finale cambiano per sempre la vita a Santilli.

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano Moviemax Italia e lo Studio PUNTO & VIRGOLA.

    Pressbook:

    PRESSBOOK ITALIANO di CI VEDIAMO DOMANI

    Links:

    • Francesca Inaudi

    • Enrico Brignano

    • C'ERA UNA VOLTA A NEW YORK - INTERVISTA all'attrice protagonista MARION COTILLARD (Interviste)

    1 | 2

    Galleria Video:

    Ci vediamo domani - trailer

    Ci vediamo domani - clip 'La crematura'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Free State of Jones

    Stasera, 24 Giugno, in TV, su RAI Movie, Canale 24, ore 21.10 - Dal

    Il segno della libellula - Dragonfly

    Stasera, 24 Giugno, in TV, su Rete 4, Canale 4, ore 21.25 - 'Celluloid ..

    Allied - Un'ombra nascosta

    Stasera, 24 Giugno, in TV, su Sky Cinema 1, Canale Sky, ore 21.15 - Seconde ..

    The Twilight Saga: Eclipse

    Stasera, 24 Giugno, in TV, su Italia 1, Canale 6, ore 21.20 - RECENSIONE ..

    Contagious - Epidemia mortale

    Stasera, 24 Giugno, in TV, su IRIS, Canale 22, ore 21.10 -RECENSIONE - Uscito il ..

    Un mondo a parte

    Cinema sotto le stelle - Estate 2024 - RECENSIONE - Riccardo Milani torna sul ..

    Cento domeniche

    Cinema sotto le stelle - Estate 2024 - RECENSIONE - Dalla 18. Festa ..