ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Lost and Found in Paris

    LOST AND FOUND IN PARIS

    New Entry - La storia degli anni giovanili dell'attore Rupert Everett, qui in veste .... [continua]

    La fiera delle illusioni-Nightmare Alley

    LA FIERA DELLE ILLUSIONI-NIGHTMARE ALLEY

    Guillermo del Toro adatta per il grande schermo il romanzo omonimo di William Lindsay Gresham .... [continua]

    Ennio

    ENNIO

    New Entry - Dal 17 Febbraio .... [continua]

    Un'ombra sulla verità

    UN'OMBRA SULLA VERITA'

    New Entry - Da Aprile .... [continua]

    Aline-La voce dell'amore

    ALINE-LA VOCE DELL'AMORE

    New Entry - Dal Festival di Cannes 2021 - Valérie Lemercier, in veste .... [continua]

    The Tender Bar

    THE TENDER BAR

    RECENSIONE - Un romanzo di formazione prende vita in celluloide per George Clooney che dirige .... [continua]

    The King's Man - Le origini

    THE KING'S MAN - LE ORIGINI

    Prequel del film Kingsman - Secret Service - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 5 Gennaio
    [continua]

    West Side Story

    WEST SIDE STORY

    VINCITORE di 3 Golden Globes: 'Miglior film commedia o musicale'; 'Migliore attrice in un .... [continua]

    C'era una truffa ad Hollywood

    C'ERA UNA TRUFFA AD HOLLYWOOD

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Un sentiero di ritorno affollato tra Robert De Niro, Morgan Freeman, .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Big Wedding

    BIG WEDDING: IN QUELLO CHE SI POTREBBE INQUADRARE COME 'IL MIO GROSSO, GRASSO MATRIMONIO AMERICANO' DI JUSTIN ZACKHAM UN CAST STELLARE CAPITANATO DA ROBERT DE NIRO, DIANE KEATON, SUSAN SARANDON E ROBIN WILLIAMS. NEL CAOS GENERALE LI SEGUONO KATHERINE HEIGL, AMANDA SEYFRIED E MOLTI ALTRI. E, COME SI SUOL DIRE, CHE LA FESTA COMINCI... COSI' VEDIAMO COSA SUCCEDE!

    'CELLULOID PORTRAITS' rende Omaggio alla Memoria di ROBIN WILLIAMS - Seconde visioni - Cinema sotto le stelle: 'Summer 2014' - RECENSIONE - Dal 26 GIUGNO

    "Sono cresciuto guardando interagire tutte queste famiglie pazze ma meravigliose, le ho viste sia sfasciarsi che unirsi ed è sempre stata una cosa di cui avrei voluto scrivere. Così in 'Big Wedding' ho visto la possibilità di fare una commedia che non solo è molto divertente ma contiene anche delle verità emotive – vera rabbia, vera sorpresa e soprattutto vero amore tra membri di una famiglia fatta di persone molto diverse tra loro. Mi piace la commedia che scaturisce dai personaggi che vogliono una cosa così fortemente da mettersi in situazioni bizzarre e innaturali. Questo è quello che accade alla famiglia Griffin quando Don e Ellie devono fare finta di essere ancora sposati – e lo fanno perché amano davvero tanto il loro figlio".
    Il regista e sceneggiatore Justin Zackham

    (The Big Wedding; USA 2012; Commedia; 90'; Produz.: Two Ton Films/Millennium Films; Distribuz.: Eagle Pictures)

    Locandina italiana Big Wedding

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: Big Wedding

    Titolo in lingua originale: The Big Wedding

    Anno di produzione: 2012

    Anno di uscita: 2014

    Regia: Justin Zackham

    Sceneggiatura: Justin Zackham

    Soggetto: Remake del film francese Mon frère se marie di Jean-Stéphane Bron e Karine Sudan. Il film ha avuto anche altri titoli come The Big Wedding e Gently Down the Stream.

    Cast: Robert De Niro (Don Griffin)
    Diane Keaton (Ellie Griffin)
    Katherine Heigl (Lyla Griffin)
    Amanda Seyfried (Missy O'Connor)
    Robin Williams (Padre Monaghan)
    Topher Grace (Jared Griffin)
    Susan Sarandon (Bebe McBride)
    Ben Barnes (Alejandro Griffin)
    Marc Blucas (Andrew)
    Christa Campbell (Kim)
    Christine Ebersole (Muffin O'Connor)
    David Rasche (Barry O'Connor)
    Kyle Bornheimer (Andrew)
    Edmund Lyndeck (Marito anziano)
    Megan Ketch (Jane)
    Cast completo

    Musica: Nathan Barr

    Costumi: Aude Bronson-Howard

    Scenografia: Andrew Jackness

    Fotografia: Jonathan Brown

    Montaggio: Jon Corn

    Effetti Speciali: Stephen Powers

    Makeup: Nick London; Carla White (per Robert De Niro)

    Casting: Barbara Fiorentino

    Scheda film aggiornata al: 19 Agosto 2014

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Don Griffin (Robert De Niro) è un padre di famiglia che decide, d'accordo con l'ex moglie Ellie (Diane Keaton), di fingere di stare ancora insieme per il bene del figlio adottivo (Ben Barnes), che si sta per sposare, dopo aver saputo che tra gli invitati al matrimonio ci sarà anche la madre biologica del ragazzo, una donna religiosissima e di vedute corte. Ma con un sacerdote come Robin Williams e una ex fidanzata come l'esplosiva Babe McBride (Susan Sarandon) la cerimonia rischierà di non andare come previsto...

    SYNOPSIS:

    A long-divorced couple fakes being married as their family unites for a wedding.

    Don and Ellie were once married and have two children, Lyla and Jared. They adopted a boy from Colombia, Alejandro. Eventually they divorce, Ellie moves away and Don hooks up with Bebe, Ellie's best friend. When Alejandro is about to get married, he informs Don And Ellie that he never told his natural mother who is so traditional that they got divorced. And she is coming for the wedding so he asks them if they can pretend to still be married. Don and Ellie reluctantly agree to it and Bebe moves out who is also upset that Don for some reason doesn't want to commit.
    .

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Mamma mia! Si dice tanto delle commedie all'italiana - e con ragione nella maggior parte dei casi, ahimè! - ma se guardiamo quelle all'americana, talvolta il panorama può essere anche peggiore. Perché non vi è alcun dubbio: questo Big Wedding sprizza stelle e strisce da tutti i suoi schizofrenici e surreali pori. Personalmente non ho avuto il piacere di vedere l'originale pellicola franco-svizzera Mon frère se marie (Mio fratello si sposa) di Jean-Stéphane Bron e Karine Sudan, per cui non ho alcun parametro di confronto, ma certamente il remake americano Big Wedding scritto (e la scrittura per la verità non è male) e diretto da Justin Zackham (lo sceneggiatore di Non è mai troppo tardi) cavalca il caos e la follia come bere un bicchier d'acqua, screzia senza dipingere in un ritratto compiuto la moltitudine di piccoli e grandi personaggi, confidando nella popolarità e nel talento, oltre nella reciproca familiarità,

    delle star più blasonate, come Robert de Niro, Diane Keaton, Susan Sarandon, Robin Williams e Katherine Heigl. Tutti insieme appassionatamente per una sorta di 'Grosso, grasso matrimonio americano'.

    Si direbbe che Robert De Niro provi un certo compiacimento nell'introdurci in qualche suo 'disastro' in celluloide, da Disastro a Hollywood per l'appunto, al 'disastro familiare' di Big Wedding, dove, da divorziato doc dalla ex moglie Ellie (Diane Keaton inciampata in un ruolo dal comportamento 'para-demenziale') e accompagnato d'annata con la migliore amica della ex, Bebe (Susan Sarandon), nelle vesti del patriarca Don Griffin, si fregia di tutte le pecche di cui può fregiarsi, tra un luogo comune e l'altro, un anzianotto alquanto benestante (con tanto di mega villa nel verde come modesta dimora, auto di lusso eccetera), ancora galletto ruspante, a dispetto di tutti i reali acciacchi, altalenante tra rigurgiti di orgoglio e pentimento, frustrazione, confusioni sentimentali e con negli occhi e

    nel cuore il mito di sempre della benedetta 'famiglia': forse proprio perché un 'miraggio ideale', per gli americani più che per gli altri la 'famiglia' è un vessillo da sventolare sulla pubblica piazza, indipendentemente dal vento che tira. Una famiglia 'a modo loro', s'intende bene. Una famiglia che non può che trovarsi in imbarazzo e piombare in un vergognoso caos ogni qualvolta c'è un matrimonio in vista: nello specifico quello di Alejandro Griffin (Ben Barnes) e Missy O'Connor (Amanda Seyfried), guidati nel percorso prematrimoniale dal Padre Monaghan di Robin Williams, con il compito di mettere il dito nella piaga del rigor cattolico, con tutta l'ironia possibile. Tutti piccoli ruoli, se vogliamo, al servizio della battuta sale e pepe, non di rado volgarotta o persino trash (certi orgasmi a cielo aperto si direbbero degni del primo Leonardo Pieraccioni), dei sorrisi a denti stretti e del buon viso a cattiva sorte, ma,

    soprattutto di una commedia corale nel segno dell'ennesimo manipolo di svariate considerazioni sul matrimonio, in cui, tra impreviste confessioni, non sempre da sobri, chi è senza scheletri nell'armadio scagli la prima pietra, e perciò, vissero tutti felici e contenti, lanciando le ipocrisie dietro le spalle con i suoi rimorsi e rimpianti in eredità al passato che fu. Per inciso, dopo il musical Mamma mia!, con cui Big Wedding ha persino qualche traccia in comune, Amanda Seyfried si trova qui di nuovo in odore di fiori d'arancio e anche questa volta, si troverà in momenti di un certo imbarazzo, ma almeno, tra un traballamento e l'altro, porterà a buon segno il suo matrimonio, lasciando dietro le quinte quel genere di famiglia allargata, sulla taglia 'over size', che può trovarsi solo 'ai confini della realtà'... americana!

    E il senso del voltar pagina sull'ennesimo fallimento matrimoniale? E' sempre la famiglia. Il frutto di un

    amore andato a male, i figli, fanno ancora famiglia e alimentano un affetto intramontabile. Questo è il mantra in celluloide a stelle e strisce, da sempre. Certo che gli americani sono davvero curiosi: amano sfiorare l'epidermide di tematiche esistenziali e di vita corrente per farsene una filosofia positiva, magari sull'onda dell'illusione. La verità è che usano il letto e il sesso con la stessa superficialità e disinvoltura con cui ci si lava i denti. E non si fanno scrupoli di usare, all'occorrenza, il 'lavandino' altrui, ma siccome si sentono di animo generoso e grande tanto quanto i loro territori, arrivano persino a convincersi che cedere il posto, al fianco del proprio marito, alla migliore amica può essere un gesto magnanimo e che va bene così. E devo dire che Susan Sarandon è orgogliosamente avvezza a questa sorta di disinvoltura: ricordo ancora la sua risposta al festival del cinema di Venezia

    quando le rivolsi una domanda riguardo al comportamento della protagonista (nel film Elizabethtown di Cameron Crowe) poco dopo la morte del marito. Beh, mi rispose che in America quando muore il marito a qualcuna, le viene chiesto con chi andrà a letto, e rimarcò quanto la cosa fosse fantastica. E vi ho detto tutto! Non c'è bisogno di essere necessariamente bigotti per vedere la faccenda un tantino sopra le righe del pentagramma della normalità. Eppure, persino alla Sarandon i Griffin di Big Wedding sono sembrati un tantino 'fuori': "Il Big Wedding riunisce un sacco di attori davvero fantastici nei panni di gente che ha un sacco di questioni irrisolte. Ci sono persone che saltano dentro e fuori letti diversi, persone che se ne vanno infuriate e persone che si innamorano. Ci sono tanti diversi umorismi e anche momenti familiari commoventi. Ma non vorresti che tutto questo succedesse a casa tua.

    Se vi state per sposare, non fate quello che fanno i Griffin!". Stai tranquilla, almeno finché la salute mentale (prima ancora che morale) ci assiste, non c'è alcun pericolo che qualcuno di noi possa avere la tentazione di seguire le orme dei Griffin! Neppure ammaliati dalla granitica bravura di Robert De Niro e dallo charme di Katherine Heigl, in Big Wedding rispettivamente padre squinternato e figlia rancorosa, ognuno a proprio agio sia in maniera indipendente che congiunta: e insieme condividono forse l'unico momento del film in cui la realtà prende il sopravvento, con un barlume di commozione plausibile.

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO di BIG WEDDING
    ENGLISH PRESSBOOK of THE BIG WEDDING

    Links:

    • Susan Sarandon

    • Robin Williams

    • Robert De Niro

    • Katherine Heigl

    • Amanda Seyfried

    • Christa Campbell

    • Topher Grace

    • Ben Barnes

    • Diane Keaton

    • Ana Ayora

    1 | 2 | 3 | 4 | 5

    Galleria Video:

    Big Wedding - trailer

    Big Wedding - trailer (versione originale) - The Big Wedding

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    150 milligrammi

    150 MILLIGRAMMI

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - NOMINATION ai CÉSAR 2017: 'Migliore Attrice' (Sidse Babett .... [continua]

    Macbeth

    MACBETH

    Il nuovo film di Joel Coen con Frances McDormand e Denzel Washington - Dal 14 .... [continua]

    Il potere del cane

    IL POTERE DEL CANE

    VINCITORE di 3 Golden Globes 2022: 'Miglior Film Drammatico'; 'Miglior Regista (Jane Campion); 'Miglior .... [continua]

    La figlia oscura

    LA FIGLIA OSCURA

    Da Venezia 78. - Esordio alla regia di Maggie Gyllenhaal - RECENSIONE in ANTEPRIMA .... [continua]

    Above Suspicion

    ABOVE SUSPICION

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal 2 Novembre - (Internet) .... [continua]

    Don't Look Up

    DON'T LOOK UP

    CelluloidPortraits ha eletto Don't Look Up a FILM DELL'ANNO 2021 - RECENSIONE - .... [continua]

    Belfast

    BELFAST

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - VINCITORE di 1 Golden Globe 2022 per la 'Migliore Sceneggiatura' .... [continua]