ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Un altro giro

    UN ALTRO GIRO

    Dal 20 Maggio al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Oscar 2021: VINCITORE del .... [continua]

    Frammenti dal passato-Reminiscence

    FRAMMENTI DAL PASSATO-REMINISCENCE

    New Entry - Un thriller Sci-Fi come debutto alla regia di Lisa Joy (cognata .... [continua]

    No Sudden Move

    NO SUDDEN MOVE

    New Entry - USA: Dal 1° Luglio .... [continua]

    Mothering Sunday

    MOTHERING SUNDAY

    New Entry - In anteprima mondiale a Cannes 2021 .... [continua]

    Lei mi parla ancora

    LEI MI PARLA ANCORA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Pupi Avati torna dietro la macchina da .... [continua]

    Eternals

    ETERNALS

    New Entry - Angelina Jolie e Salma Hayek tra gli altri 'eroi', nel nuovo .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Che bella giornata

    CHE BELLA GIORNATA: CHECCO ZALONE IN CELLULOIDE ATTO II°

    Dal 5 GENNAIO

    (Che bella giornata, ITALIA 2010; commedia; 97' ; Produz.: Tao Due/Medusa Film; Distribuz.: Medusa Film)

    Locandina italiana Che bella giornata

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Che bella giornata

    Titolo in lingua originale: Che bella giornata

    Anno di produzione: 2010

    Anno di uscita: 2011

    Regia: Gennaro Nunziante

    Sceneggiatura: Luca Medici e Gennaro Nunziante

    Soggetto: Luca Medici e Gennaro Nunziante.

    Cast: Checco Zalone (Checco)
    Tullio Solenghi (Cardinale Rosselli)
    Ivano Marescotti (Maresciallo Mazzini)
    Rocco Papaleo (Nicola, il padre di Checco)
    Nabiha Akkari (Farah)
    Michele Alhaique (Don Ivano)
    Anna Bellato (Maria, che è innamorata di Checco)
    Bruno Cesare Armando (Responsabile Ministero )
    Annarita del Piano (Anna, la mamma di Checco)
    Mehdi Mahdloo (Sufien, fratello di Farah)
    Luigi Luciano-in arte Herbert Ballerina (Giovanni, amico di Checco)
    Giustina Buonomo (Nonna Rosa)
    Cinzia Mascoli (Moglie di Mazzini)
    Hossein Taheri (primo arabo)
    Matteo Azchirvani (secondo arabo)

    Musica: Luca Medici

    Costumi: Mary Montalto

    Scenografia: Sonia Peng

    Fotografia: Federico Masiero

    Montaggio: Pietro Morana

    Casting: Elisabetta Curcio e Chiara Natalucci

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    Milano. Checco, security di una misera discoteca della Brianza, a causa del pericolo di attentati che richiede misure straordinarie per i luoghi a rischio, si ritrova a lavorare come addetto alla sicurezza del Duomo di Milano. In poco tempo e grazie alle sue spiccate capacità intellettuali che provocano infiniti malintesi, Checco diventa la vera minaccia al patrimonio artistico italiano e presto ci si rende conto di non aver fatto un grande affare ad assumerlo. Ma...Checco incontra Farah, una studentessa d'architettura che si finge francese e se ne innamora. Farah in realtà è araba ed è a Milano per portare a termine la sua personalissima vendetta. La bella ragazza intuisce subito che Checco, ignorante come pochi, potrebbe essere un perfetto e inconsapevole alleato per i suoi piani. Tutto sembra andare bene ma Farah non ha fatto i conti con l'animo di Checco che cambierà per sempre le sorti della sua vita.

    Commenti del regista

    "Avete presente il cinema italiano di Fellini, Visconti, Scola, Pasolini?
    Beh anche il mio è un film italiano!
    Questo per rispondere a quella critica ottusa e prevenuta che si ostina a non riconoscere le tante ormai acclarate affinità del mio cinema con quello dei suddetti colleghi. Chiedere al protagonista, nonché co-sceneggiatore e autore della colonna sonora di un film, di giudicarlo, è un po' come chiedere a un erborista se quel lassativo che ha esposto sul banco è veramente efficace.
    Dunque mi asterrò dal farlo.
    Mentre mi preme rispondere a quanti mi hanno posto la spinosa domanda circa l’eventualità di una mancata candidatura agli Oscar. Indubbiamente la cosa mi rattristerebbe costringendomi, in caso di reiterazione dell’offesa, ad assumere un atteggiamento analogo a quello del compianto amico Stanley K., il quale peraltro non manco’ di ammonirmi al riguardo. Questo non per il danno economico che ne conseguirebbe (ho già acquistato un biglietto aereo per Hollywood profittando di un’offerta vantaggiosa, ho barattato un prezioso lascito di mio nonno con un prestigioso smoking) ma per il pregiudizio che ciò comporterebbe a me come intellettuale e alla cultura italiana in genere.
    Veniamo ora all’angosciosa questione dei tagli al cinema. Ne parlavo con l’amico produttore Pietro Valsecchi nella sua dimora di Cortina in occasione di un party organizzato per festeggiare l’acquisto della sontuosa Vagina in granito e plexiglass per anni esposta al Moma di New York (opera più celebre del grande scultore Mark Fichestain). Si discuteva del lancio promozionale del nostro film e se accettare o meno l’invito al Letterman show, ma Pietro era distante, triste e provato per le notizie riguardanti i possibili tagli del governo alla cultura. Per la verità lo eravamo un po’ tutti noi esponenti del mondo della cultura e lo si leggeva dalla svogliatezza con la quale ingerivamo il pur gradevole tartufo d’alba. All’improvviso il pallore calò sul volto di Sabrina Uccelletti “guardate! guardate!” disse con la voce rotta dal pianto porgendoci il suo Blackberry rosa cosparso di lacrime e cipria.
    Le news dell’ultima ora riportavano impietose la notizia dell’ormai approvato taglio indiscriminato al Fus. La speranza per Sabrina e per le sue colleghe Ketty e Milly di approdare al mondo del cinema con una pellicola sulla vita di tre giovani operaie calabresi e la loro battaglia per la conquista dei diritti della donna, era ormai svanita. Anche il loro agente aspirante produttore Carlo Fregnacci non riuscì a trattenere le lacrime e abbracciandole disse loro “non preoccupatevi ragazze sapremo superare anche tutto ciò, ricordate, il lavoro nobilita l’uomo ed è per questo che con dignità io tornerò a fare il magnaccio e voi le mignotte”.
    Nessuno aveva più voglia di festeggiare, il camino seicentesco smise di ardere, il gelo dentro e fuori quella casa. Di ritorno da quello sfortunato party guidavo la mia Bentley e non desideravo che scacciare il ricordo di quella amarezza forse anche per questo portai delicatamente la mano al capo di Sabrina così che restasse li sotto lo sterzo, non avevo il coraggio di guardarla. Volete il procrastinarsi di queste situazioni? Quali altri colpi vorrà infliggere a noi artisti questo spietato governo? Vi lascio con questi interrogativi nella speranza di portare una luce nelle vostre coscienze e nella convinzione che la storia un giorno impavida emetterà una sentenza!
    Buona visione
    "

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO

    Links:

    • Rocco Papaleo

    • Checco Zalone

    1 | 2

    Galleria Video:

    Che bella giornata - trailer

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    La vita che verrà - Herself

    LA VITA CHE VERRÀ - HERSELF

    Dalla 15. Festa del Film di Roma - Selezione Ufficiale 2020 e Alice nella .... [continua]

    Valley of the Gods

    VALLEY OF THE GODS

    Dal 3 Giugno - L’uomo più ricco sulla terra. Un giovane scrittore in crisi. Un’ancestrale .... [continua]

    Comedians

    COMEDIANS

    Dal 10 Giugno - Gabriele Salvatores traspone sul grande schermo l'omonima e celebre pièce teatrale .... [continua]

    A Quiet Place II

    A QUIET PLACE II

    Sequel del thriller/horror A Quiet Place - Un posto tranquillo (2018), di cui il regista .... [continua]

    Quelli che mi vogliono morto

    QUELLI CHE MI VOGLIONO MORTO

    Dal 3 Giugno in esclusiva digitale - RECENSIONE - Adattamento cinematografico del romanzo di Michael .... [continua]

    Crudelia

    CRUDELIA

    Craig Gillespie dirige Emma Stone nei panni di una giovane Crudelia De Mon. L'origin story, .... [continua]

    The Father - Nulla è come sembra

    THE FATHER - NULLA E' COME SEMBRA

    Dal 20 Maggio al cinema in versione originale e dal 27 in italiano - RECENSIONE .... [continua]