ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Un altro giro

    UN ALTRO GIRO

    Dal 20 Maggio al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Oscar 2021: VINCITORE del .... [continua]

    Frammenti dal passato-Reminiscence

    FRAMMENTI DAL PASSATO-REMINISCENCE

    New Entry - Un thriller Sci-Fi come debutto alla regia di Lisa Joy (cognata .... [continua]

    No Sudden Move

    NO SUDDEN MOVE

    New Entry - USA: Dal 1° Luglio .... [continua]

    Mothering Sunday

    MOTHERING SUNDAY

    New Entry - In anteprima mondiale a Cannes 2021 .... [continua]

    Lei mi parla ancora

    LEI MI PARLA ANCORA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Pupi Avati torna dietro la macchina da .... [continua]

    Eternals

    ETERNALS

    New Entry - Angelina Jolie e Salma Hayek tra gli altri 'eroi', nel nuovo .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Milk

    MILK: SEAN PENN E' HARVEY MILK PER GUS VAN SANT

    8 Candidature all'OSCAR 2009, tra cui 'Miglior Film', 'Miglior Regia', Miglior Attore Protagonista' (Sean Penn), 'Miglior Attore Non Protagonista' (Josh Brolin) e 'Miglior Sceneggiatura Originale'.

    "Io chiedo al movimento di andare avanti, perché la mia elezione ha dato una nuova speranza ai giovani. Dobbiamo dare loro speranza...Tasse e priorità cambiano di anno in anno, ma la libertà no".
    Harvey Milk

    "Per me, la più grande eredità di Harvey è che la sua storia di speranza ha salvato e continuerà a salvare molte vite. Io mi considero una di quelle. Ci sono ancora ragazzi e ragazze che si dichiarano omosessuali, che escono allo scoperto e devono sapere che esistono eroi omosessuali, leggende omosessuali. Spero tanto che questo film serva a consolidare le conquiste di Milk, e a salvare altre vite".
    Lo sceneggiatore Dustin Lance Black

    (Milk USA 2008; biopic drammatico; 128'; Produz.: Focus Features/Groundswell Productions/Jinks/Cohen Company; Distribuz.: BIM)

    Locandina italiana Milk

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Milk

    Titolo in lingua originale: Milk

    Anno di produzione: 2008

    Anno di uscita: 2009

    Regia: Gus Van Sant

    Sceneggiatura: Dustin Lance Black

    Cast: Sean Penn (Harvey Milk)
    Emile Hirsch (Cleve Jones)
    James Franco (Scott Smith)
    Josh Brolin (Dan White)
    Diego Luna (Jack Lira)
    Brandon Boyce (Jim Rivaldo)
    Kelvin Yu (Michael Wong)
    Lucas Grabeel (Danny Nicoletta)
    Alison Pill (Anne Kronenberg)
    Victor Garber (Sindaco George Moscone)
    Denis O'Hare (Senatore di Stato John Briggs)
    Howard Rosenman (David Goodstein)
    Stephen Spinella (Rick Stokes)
    Tom Amminao (se stesso)
    Carol Ruth Silver (Thelma)

    Musica: Danny Elfman

    Costumi: Danny Glicker

    Scenografia: Bill Groom

    Fotografia: Harris Savides

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Milk è un film a sfondo biografico sulla vita di Harvey Milk, primo consigliere comunale apertamente gay di San Francisco, assassinato assieme al sindaco George Moscone nel 1978 da un fanatico omofobo. Milk (Sean Penn) è personaggio divenuto famoso grazie alle sue lotte per i diritti dei gay.

    IN DETTAGLIO:

    Attivista del movimento dei diritti degli omosessuali. Amico. Amante. Unificatore. Politico. Combattente. Icona. Ispiratore. Eroe. La sua vita ha cambiato la storia, e il suo coraggio ha cambiato la vita di tante persone.

    Nel 1977, Harvey Milk è stato eletto supervisor (consigliere comunale) a San Francisco, divenendo il primo omosessuale dichiarato ad avere accesso a una importante carica pubblica in America. La sua vittoria non è stata solo una vittoria per i diritti dei gay, ma ha aperto la strada a coalizioni trasversali nello schieramento politico. Harvey Milk ha incarnato per molti – dagli anziani agli iscritti al sindacato – una nuova figura di militante per i diritti civili; e con la sua morte prematura, avvenuta nel 1978, è diventato un eroe per tutti gli americani... Milk ripercorre gli ultimi 8 anni della vita di Harvey Milk.

    Milk abita a New York quando compie 40 anni. Convinto di dover dare un senso diverso alla sua vita, decide di trasferirsi col suo compagno Scott Smith (James Franco) a San Francisco, dove insieme aprono un piccolo negozio di fotografia, il Castro Camera, nel cuore di un quartiere popolare che sarebbe presto diventato un punto di riferimento per tutti gli omosessuali d’America. Sostenuto dalla sua adorata comunità di Castro, e da tutta la città, Milk sorprende Scott e se stesso diventando un militante e promotore del cambiamento. Chiede pari diritti e opportunità per tutti, e il grande amore che prova per la città e per la sua gente gli fa guadagnare le simpatie di giovani e aziani, omosessuali e eterosessuali – in un periodo in cui il pregiudizio e la violenza contro i gay sono apertamente accettati e considerati la norma.

    Con il fondamentale sostegno di Scott e dei nuovi amici e volontari, Milk si getta a capofitto nelle incerte acque della politica. Intanto, fa da mentore a nuovi attivisti determinati a impegnarsi sul campo, come Cleve Jones (Emile Hirsch). Come figura pubblica si impone per la sua brillante ironia, ma anche per le sue iniziative e azioni concrete che lasciano il segno più di tante parole. Ben presto diventa noto anche oltre i confini cittadini, ma la sua ostinata determinazione a entrare nel governo cittadino finisce per allontanarlo da Scott. Durante la sua quarta corsa alla carica di consigliere, Milk inizia una nuova relazione, con Jack Lira (Diego Luna).

    L’ultima campagna è un successo e, secondo il nuovo ordinamento urbanistico ed elettorale della città, Milk viene eletto consigliere per il 5° Distretto. Oltre a svolgere con passione e diligenza il suo incarico di consigliere, Milk promuove un’ordinanza comunale per difendere i cittadini dal licenziamento per motivi di orientamento sessuale, e si batte contro un referendum statale che chiede il licenziamento degli insegnanti omosessuali e di chi li sostiene: Milk si rende conto di quale pericolo rappresenti questa Proposition 6 per i diritti dei gay. Intanto, le agende politiche di Milk e di un altro consigliere neoeletto, Dan White (Josh Brolin), divergono sempre di più, mentre i loro destini personali convergono tragicamente. Quello di Milk era ed è ancora un programma fondato sulla speranza – una speranza che vive ancora oggi.

    Commento critico (a cura di GIULIA CANTARINI)

    Chiunque abbia visto il suo Psycho sa che Gus Van Sant, quando riproduce un modello originale, lo fa con assoluta fedeltà al dettaglio. Nel ricostruire il look e il clima della San Francisco anni ’70 in cui è ambientata la maggior parte di Milk, però, ha superato sé stesso. Complici il direttore della fotografia Harris Savides, lo scenografo Bill Groom e il costumista Danny Glicker, Van Sant ha fatto rivivere l’atmosfera del quartiere Castro, epicentro socio-artistico del movimento cittadino rappresentato da Harvey Milk. L’intento documentario è evidente già nei titoli di testa, che mostrano immagini dei rastrellamenti compiuti dalla polizia di San Francisco nei locali gay di Castro Street, tratte dai telegiornali dell’epoca, e si manifesta in tutto il film, con il montaggio che alterna sapientemente le riprese di Van Sant alle immagini di repertorio. L’effetto è emozionante, anche grazie alla splendida colonna sonora di Danny Elfman, e l’abilità del

    regista nel trattare una vicenda tanto coinvolgente è tale da farsi perdonare un’unica, brevissima caduta di stile nel dare un tono vagamente melodrammatico al momento in cui Milk viene ucciso.

    L’impegno degli attori non è da meno di quello della troupe: a cominciare dal sempre eccezionale Sean Penn, il cui talento mimetico e la cui passione ci offrono il commovente ritratto di un uomo che, da omosessuale spaventato dall’idea di essere scoperto e condannato dalla società, diventa un attivista politico capace di lottare per i diritti dei gay e di tutte le minoranze i cui diritti costituzionali vengono di fatto limitati; notevoli anche le interpretazioni di Josh Brolin (già visto in Non è un paese per vecchi dei fratelli Coen) nei panni del consigliere comunale Dan White, e di Emile Hirsh (protagonista di Into the wild di Sean Penn) in quelli del giovane attivista Cleve Jones, sebbene alla recente edizione dei

    Golden Globe Award nessuno dei tre sia stato premiato. Speriamo negli Oscar.

    Links:

    • Gus Van Sant (Regista)

    • Sean Penn

    • James Franco

    • Diego Luna

    • Josh Brolin

    • Emile Hirsch

    • Alison Pill

    • Victor Garber

    1

    Galleria Video:

    Milk.mov

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    La vita che verrà - Herself

    LA VITA CHE VERRÀ - HERSELF

    Dalla 15. Festa del Film di Roma - Selezione Ufficiale 2020 e Alice nella .... [continua]

    Valley of the Gods

    VALLEY OF THE GODS

    Dal 3 Giugno - L’uomo più ricco sulla terra. Un giovane scrittore in crisi. Un’ancestrale .... [continua]

    Comedians

    COMEDIANS

    Dal 10 Giugno - Gabriele Salvatores traspone sul grande schermo l'omonima e celebre pièce teatrale .... [continua]

    A Quiet Place II

    A QUIET PLACE II

    Sequel del thriller/horror A Quiet Place - Un posto tranquillo (2018), di cui il regista .... [continua]

    Quelli che mi vogliono morto

    QUELLI CHE MI VOGLIONO MORTO

    Dal 3 Giugno in esclusiva digitale - RECENSIONE - Adattamento cinematografico del romanzo di Michael .... [continua]

    Crudelia

    CRUDELIA

    Craig Gillespie dirige Emma Stone nei panni di una giovane Crudelia De Mon. L'origin story, .... [continua]

    The Father - Nulla è come sembra

    THE FATHER - NULLA E' COME SEMBRA

    Dal 20 Maggio al cinema in versione originale e dal 27 in italiano - RECENSIONE .... [continua]