ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Un altro giro

    UN ALTRO GIRO

    Dal 20 Maggio al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Oscar 2021: VINCITORE del .... [continua]

    Frammenti dal passato-Reminiscence

    FRAMMENTI DAL PASSATO-REMINISCENCE

    New Entry - Un thriller Sci-Fi come debutto alla regia di Lisa Joy (cognata .... [continua]

    No Sudden Move

    NO SUDDEN MOVE

    New Entry - USA: Dal 1° Luglio .... [continua]

    Mothering Sunday

    MOTHERING SUNDAY

    New Entry - In anteprima mondiale a Cannes 2021 .... [continua]

    Lei mi parla ancora

    LEI MI PARLA ANCORA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Pupi Avati torna dietro la macchina da .... [continua]

    Eternals

    ETERNALS

    New Entry - Angelina Jolie e Salma Hayek tra gli altri 'eroi', nel nuovo .... [continua]

    Home Page > Ritratti in Celluloide > L'intervista > CAVALLI - INTERVISTA al regista MICHELE RHO & CO.

    L'INTERVISTA

    CAVALLI - INTERVISTA al regista MICHELE RHO & CO.

    18/10/2011 - La conferenza stampa del film CAVALLI si è tenuta a Roma il 22 marzo 2011, alla presenza del regista MICHELE RHO, del produttore GIANLUCA ARCOPINTO, di MICHELE ALHAIQUE, DUCCIO CAMERINI, dell’autore di Pugni PIETRO GROSSI e di ANDREA OCCHIPINTI in qualità di attore e distributore della pellicola.

    È stato difficile realizzare un film come 'Cavalli'?

    GIANLUCA ARCOPINTO: "In realtà è stato uno dei film più semplici che ho mai prodotto. Non appena ho letto il libro, e di solito non lo faccio mai per tirarne fuori un film sono rimasto entusiasta. Abbiamo poi dovuto aspettare qualche anno perché i diritti non erano liberi. Le difficoltà sono venute dopo, ma sono davvero sono davvero soddisfatto di quanto fatto".

    ANDREA OCCHIPINTI: "Le cose che mi sono piaciute di più sono la sceneggiatura e il cast. Io faccio un cameo ma la scelta dei personaggi è stata davvero esemplare. Anche i due bambini che recitano per oltre metà film sono riusciti a tenere alta la tensione nella storia. Le ambientazioni poi sono fantastiche. Si è riuscito a descrivere un paesaggio che non si riesce a localizzare in un posto preciso e questo lo trovo magnifico".

    Come mai un film che tratta di uomini tendenzialmente ignoranti non è girato in dialetto?

    MICHELE RHO: "Ho voluto fare una cosa diversa. Ho voluto che 'Cavalli' fosse la storia delle storie. Che si ergesse al di sopra della localizzazione in posto preciso, in un momento specifico. Ho pensato che questo film dovesse raccontare una storia universale. Anche gli elementi sono degli archetipi: la casa di legno, il confine da attraversare, la montagna".

    Come è stato interpretare Pietro, e ti sarebbe piaciuto di più interpretare Alessandro, il personaggio di Vinicio Marchioni?

    MICHELE ALHAIQUE: "Il rapporto tra me è Vinicio è stato fantastico durante le riprese: un rapporto particolare, proprio come nel film. Alessandro, il suo personaggio, ha un bagaglio sociale, culturale e di esperienza molto simile a quello proprio di Vinicio. Pietro invece ha delle cose in comune con me, una su tutte: la passione. Lui la ha per i cavalli, io ovviamente per il lavoro che faccio".

    Quale è il ruolo delle donne nel film?

    MICHELE RHO: "Il film è una storia di uomini ma portata avanti dalle donne. La figura della madre è importantissima nel film e pare essere presente anche quando non si vede. Anche Amanda, moglie di Pancia, è una seconda madre per i due fratelli. Poi Veronica è un personaggio fondamentale per lo svolgimento della trama. Una cosa che tengo a sottolineare però è che in questo film ci sono dei giovani che prendono delle decisioni, difficili e importanti, cosa che nella società di oggi è sempre più difficile".

    PIETRO GROSSI: "Alcuni dei personaggi femminili sono solo accennati nel libro e quindi gli sceneggiatori hanno avuto la libertà di disegnarli liberamente. È vero però che è una storia maschile portata avanti dalle donne. Vedere il film per me è stato magnifico perché ho visto come tutti loro hanno rimasticato il racconto e lo hanno fatto proprio. Le donne sono spettatrici nei duelli tra uomini, ma sono poi loro a tirare le fila di tutto".

    LA REDAZIONE

    Nota: Si ringrazia Maria Grazia Paparelli (QuattroZeroQuattro)


     
    1

    <- torna all'elenco delle interviste

    La vita che verrà - Herself

    LA VITA CHE VERRÀ - HERSELF

    Dalla 15. Festa del Film di Roma - Selezione Ufficiale 2020 e Alice nella .... [continua]

    Valley of the Gods

    VALLEY OF THE GODS

    Dal 3 Giugno - L’uomo più ricco sulla terra. Un giovane scrittore in crisi. Un’ancestrale .... [continua]

    Comedians

    COMEDIANS

    Dal 10 Giugno - Gabriele Salvatores traspone sul grande schermo l'omonima e celebre pièce teatrale .... [continua]

    A Quiet Place II

    A QUIET PLACE II

    Sequel del thriller/horror A Quiet Place - Un posto tranquillo (2018), di cui il regista .... [continua]

    Quelli che mi vogliono morto

    QUELLI CHE MI VOGLIONO MORTO

    Dal 3 Giugno in esclusiva digitale - RECENSIONE - Adattamento cinematografico del romanzo di Michael .... [continua]

    Crudelia

    CRUDELIA

    Craig Gillespie dirige Emma Stone nei panni di una giovane Crudelia De Mon. L'origin story, .... [continua]

    The Father - Nulla è come sembra

    THE FATHER - NULLA E' COME SEMBRA

    Dal 20 Maggio al cinema in versione originale e dal 27 in italiano - RECENSIONE .... [continua]