ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    The Bikeriders

    New Entry - Il regista, sceneggiatore e soggettista Jeff Nichols ha rivelato che da cinque ..

    Civil War

    Aggiornamenti freschi di giornata! (16 Aprile 2024) - Nel nuovo action drama ambientato in un ..

    Cattiverie a domicilio

    Aggiornamenti freschi di giornata! (16 Aprile 2024) - Olivia Colman e Jessie Buckley - di ..

    Fly Me To The Moon: Le due facce della luna

    New Entry - Una storia d'amore ambientata negli anni Sessanta, durante la corsa allo spazio ..

    Untitled Noah Baumbach

    New Entry - Riprese a Montalcino (Siena) Toscana-Italia (Aprile 2024) ..

    Mothers' Instinct

    New Entry - Jessica Chastain (Gli occhi di Tammy Faye, Zero Dark City, The Help) ..

    Home Page > Movies & DVD > When You Finish Saving the World

    WHEN YOU FINISH SAVING THE WORLD

    Ancora inedito in Italia - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal Sundance Film Festival 2022 e dal 75. Festival del Cinema di Cannes (Settimana Internazionale della Critica) - Debutto alla regia per Jesse Eisenberg

    "Mia suocera ha diretto per oltre 35 anni un rifugio per donne vittime di violenza in Indiana e io in vari periodi ci ho lavorato come volontario. Il film parla di un conflitto interiore che sento, quello tra l'arte e l'attivismo sociale, il lavorare nell'entertainment e l'entrare in contatto invece con realtà che hanno un impatto molto più diretto sulla società. I personaggi incarnano questo confronto".
    Il regista e sceneggiatore Jesse Eisenberg

    (When You Finish Saving the World; USA 2022; dramedy; 88'; Produz.: CAA Media, Finance Fruit Tree; Distribuz.: A24 (USA))

    Locandina italiana When You Finish Saving the World

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Synopsis

    Titolo in italiano: When You Finish Saving the World

    Titolo in lingua originale: When You Finish Saving the World

    Anno di produzione: 2022

    Anno di uscita: 2022

    Regia: Jesse Eisenberg

    Sceneggiatura: Jesse Eisenberg

    Soggetto: Adattamento in chiave contemporanea dell'omonimo audio dramma autobiografico dello stesso Jesse Eisenberg.

    Cast: Finn Wolfhard (Ziggy Katz)
    Julianne Moore (Evelyn Katz)
    Alisha Boe (Lila)
    Jay O. Sanders (Roger Katz)
    Billy Bryk (Kyle)
    Eleonore Hendricks (Angie)
    Jack Justice (Jackie)
    Catherine Haun (Cath)
    Annacheska Brown (Cyril)
    Sara Anne (Becky)
    Marika Rose Sayers (Politico)
    Felipe Jeantete (Aziendale)
    Calhoun Koenig (Emcee)
    Colin Miller (Cantante)
    Adrian Mackenzie (Ragazzo con la bandana)
    Cast completo

    Musica: Emile Mosseri

    Costumi: Joshua Marsh

    Scenografia: Meredith Lippincott

    Fotografia: Benjamin Loeb

    Montaggio: Sara Shaw

    Makeup: Gretchen Bright (direzione); Ann Pala (per Julianne Moore)

    Casting: Jessica Kelly, Angelique Midthunder

    Scheda film aggiornata al: 17 Maggio 2023

    Sinossi:

    In breve:

    Dal suo studio in camera da letto, lo studente delle superiori Ziggy (Finn Wolfhard) esegue brani folk-rock originali per un'adorabile base di fan online. Questa attività confonde la sua formale madre Evelyn (Julianne Moore), che gestisce un rifugio per sopravvissuti agli abusi domestici. Mentre Ziggy è impegnato a cercare di impressionare la sua compagna di classe Lila (Alisha Boe), impegnata socialmente, rendendo la sua musica meno artificiale e più politica, Evelyn incontra Angie (Eleonore Hendricks) e suo figlio adolescente Kyle (Billy Bryk) quando cercano rifugio nella sua struttura. La donna osserva il legame tra i due che le manca con suo figlio e decide di prendere Kyle sotto la sua ala protettrice.

    Synopsis:

    Evelyn and her oblivious son Ziggy seek out replacements for each other as Evelyn desperately tries to parent an unassuming teenager at her shelter, while Ziggy fumbles through his pursuit of a brilliant young woman at school.

    From his bedroom home studio, high school student Ziggy performs original folk rock songs for an adoring online fan base. This concept mystifies his formal and uptight mother, Evelyn, who runs a shelter for survivors of domestic abuse. While Ziggy is busy trying to impress his socially engaged classmate Lila by making his music less bubblegum and more political, Evelyn meets Angie and her teen son, Kyle, when they seek refuge at her facility. She observes a bond between the two that she's missing with her own son, and decides to take Kyle under her wing against her better instincts. In his carefully observed, aesthetically pleasing directorial debut, Jesse Eisenberg adapts his audio project of the same name to tell the story of a mother and son who fail to understand each other's values. With gentle humor and pitch-perfect dialogue, When You Finish Saving the World reflects a moment of internet fame and youth activism, but it also recounts the timeless tale of parents and children struggling to connect across the generational chasm that separates them

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Se un giovane attore come Jesse Eisenberg (The Social Network, Café Society, The End of The Tour-Un viaggio con David Foster Wallace) si decide a fare il grande salto verso la regia, non può che essere nella direzione ‘indie’. Non a caso, l’esemplare in celluloide in rappresentanza del suo debutto, When You Finish Save The World (‘quando finisci di salvare il mondo’) - è stato presentato al Sundance Film Festival 2022, oltre che alla Settimana Internazionale della Critica al 75. Festival del Cinema di Cannes. Alla marca indipendente del soggetto si allinea il fatto che sembra trattarsi di un adattamento in chiave contemporanea dell'omonimo audio dramma autobiografico dello stesso Jesse Eisenberg. E come suo alter ego, nel film ha scelto un giovane interprete, dal look forse un po' stereotipato sul versante hippie - sempre con il cappellino di lana in testa, capelli lunghi e chitarra in spalla - ma d’altra

    parte efficace nell’imprinting dell’adolescente con problemi di comunicazione con la madre, e, a dire il vero, anche con il padre. E questo giovane interprete è il canadese Finn Michael Wolfhard (classe 2002), a sua volta musicista - già cantante della band indie rock Calpurnia dal 2017 al 2019 e nei The Aubreys dal 2020 - oltre che attore, famoso per l'interpretazione di Michael ‘Mike’ Wheeler nella serie televisiva di Netflix Stranger Things e per quella di Richie Tozier nei film It e It - Capitolo due. Ma non solo, avendo già un bel carnet di pellicole al suo attivo attoriale.

    L’apertura del film sottoscrive gli umori assolutamente ‘indie’, con il giovane Ziggy Katz di Finn Wolfhard alla chitarra, impegnato in una live performance in diretta on line per un gruppo di 20.000 fan, come si evince dai fatidici riquadri sul computer. Del resto, Eisenberg e i social, un connubio del tipo

    ‘pattini sul ghiaccio’! Come non presentare il personaggio clou della madre del ragazzo se non di spalle? Con un interprete come Julianne Moore, perfettamente in grado di trasmettere emozioni e dialogare, anche e soprattutto, con il corpo, è un’entrata in scena perfetta. Non è solo una questione di look, corredata da occhialino dorato su capello lungo, ordinata e vagamente trasandata allo stesso tempo: lo si capisce subito che Evelyn Katz è una donna frustrata e non pienamente realizzata sul lavoro di assistenza presso il rifugio per sopravvissuti agli abusi domestici, per lo più donne spesso con figli a carico. E se la formalità può anche andar bene sul lavoro, non è certo il top di gamma a casa, con un figlio sfuggente come un’anguilla che, come tutti gli adolescenti, chi più chi meno, non si trova esattamente sulla stessa linea di pensiero della madre. Neppure sulla musica, come c’era da

    immaginarsi! Ziggy/Wolfhard suona e canta brani originali sul versante folk-rock, al momento di una levatura medio-bassa, da cui ambisce ad elevarsi soprattutto quando conosce una ragazza (la Lila di Alisha Boe) impegnata politicamente di cui si innamora e musica una sua poesia: il che innesca la rabbia della ragazza, quando lui le rivela il guadagno ricavato, sentendosi sfruttata. Pur cercando una quadra, il ragazzo inciampa spesso nelle sue stesse goffe azioni, mentre la madre è il tipo che passati cinque secondi di attesa dichiarati, cronometrati all’orologio da polso, se ne va lasciando il figlio a piedi. Quando si dice, due binari paralleli destinati a non incontrarsi. La sequenza che tratteggia la richiesta di aiuto del figlio per istruirsi sul piano politico per far colpo sul gruppo frequentato dalla ragazza la dice lunga sul genere di conflitto in campo.

    Eisenberg filma qui la quotidianità più interiore di madre (Moore) e figlio (Wolfhard),

    che rispondono bene in termini introspettivi, mentre ognuno di loro si arrampica su specchi estranei alla famiglia per cercare di restare a galla: la madre, adottando idealmente un ragazzo al rifugio che ha già una madre, si porta oltre i limiti quando offre quanto non desiderato, cercando infruttuosamente, una gratificazione personale che non le spetta; dal canto suo, il figlio, continua ad aggrapparsi a quel gruppo politico di cui fa parte la ragazza cui è interessato, tenendo fuori in malo modo i genitori dal suo mondo. Il difetto del film è quello di trattare un po' epidermicamente, a volo d’uccello, senza significativi approfondimenti, quel che spinge i vari personaggi verso i loro comportamenti sul campo. Ad esempio, la figura del padre è quasi da arredamento, e non ha una quadra specifica in seno alla famiglia se non in termini ‘episodici’, d’altra parte un po' come tutti gli altri personaggi: della

    stessa madre, ad esempio, non sappiamo gran che, e ci dobbiamo accontentare degli effetti collaterali di un qualcosa che sembra andare ben oltre il disfunzionale rapporto madre-figlio. Ma al culmine di tutta questa semplice normalità quotidiana, tra una live performance e l’altra, una rispostaccia e mezzi di difesa alternativi - l’installazione della lampada per impedire ai genitori l’entrata della stanza quando è accesa la dice lunga! - Eisenberg assesta un finale mozzafiato, di quelli che non hanno bisogno di parole e che distano anni luce dal melodramma. A quel punto, la commozione è inevitabile!

    Links:

    • Jesse Eisenberg (Regista)

    • Julianne Moore

    • Finn Wolfhard

    1| 2

    Galleria Video:

    When You Finish Saving the World - trailer ufficiale (V.O.)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Ex Machina

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - VINCITORE di 1 Premio OSCAR ai ..

    Cento domeniche

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dalla 18. Festa del Cinema di ..

    Ghostbusters: Minaccia Glaciale

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dall'11 Aprile

    "Quello che ho imparato entrando in questo mondo ..

    Highwaymen - L'ultima imboscata

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Un film drammatico sui Texas Ranger che ..

    Argylle - La super spia

    Dal 12 Aprile su Disney+ - RECENSIONE - Tra le varie spie, letterarie - l'Argylle ..

    Priscilla

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Da Venezia 80.: Coppa Volpi a Cailee Spaeny - ..

    Erano ragazzi in barca

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - George Clooney torna alla regia con biopic sportivo degli anni Trenta ..