ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Parthenope

    Cannes 77. (Concorso) - Paolo Sorrentino torna nella sua Napoli e porta sul grande schermo ..

    Horizon: An American Saga- Capitolo 1

    Cannes 77. - Fuori Concorso: Anteprima Mondiale domenica 19 Maggio - Ancora alle prese con ..

    The Substance

    Cannes 77. - Un 'Body Horror' per Demi Moore, Dennis Quaid e Margaret Qualley (C’era ..

    The Shrouds

    Cannes 77. In Concorso - Dopo Crimes of the Future (2022) David Cronenberg ingaggia di ..

    I tradimenti

    Aggiornamenti freschi di giornata! (19 Maggio 2024) -Cannes 77. - Concorso - Jacob Elordi, Richard ..

    Megalopolis

    Aggiornamenti freschi di giornata! (17 Maggio 2024) - Cannes 77. - Concorso - Nel dramma ..

    The Surfer

    Cannes 77. - Midnight Screening - Nicolas Cage surfista perseguitato. ..

    The Idea of You

    Da 2 Maggio su Prime Video - RECENSIONE - E' la storia d'amore di Solène ..

    Official Secrets - Segreto di Stato

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Uscito in Home Video il 18 Novembre 2020 ..

    Home Page > Movies & DVD > The Miracle Club

    THE MIRACLE CLUB

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal Tribeca Film Festival 2023 - Dal 4 Gennaio

    "Mia madre si prendeva cura da sola di otto figli più mio padre, erano dieci pasti, tre volte al giorno. Tutte le donne che vivevano sulla mia via erano eroiche, carismatiche, personaggi affascinanti. Erano resilienti nonostante le difficoltà e avevano fede... Sapete, la cultura ebraica ha questa concezione di aver creato qualcosa di imperfetto, per cui tutti dobbiamo lavorare per migliorare la nostra piccola parte, e penso che 'The Miracle Club' sia il mio tentativo di migliorare la mia parte".
    Il co-sceneggiatore Jimmy Smallhorne

    "Quello che mi ha attirato della sceneggiatura è l'idea di un gruppo di donne che si recano a Lourdes in cerca di un miracolo. È praticamente la miglior premessa che si possa avere per una storia! Ciascuna donna ha il proprio motivo per andare, sempre diverso, che le porterà a risultati differenti... Sono cresciuto nella Dublino operaia degli anni '60, quindi ho conosciuto molte donne simili a questi personaggi: persone religiose, che però diventavano sempre più scettiche sulla religione man mano che invecchiavano, diventando più sagge. Mia madre andò a Lourdes per ringraziare la Vergine Maria per la sua intercessione riguardo a una malattia che colpì mio padre, quindi ho vissuto quella fede in prima persona".
    Il regista Thaddeus O'Sullivan

    (The Miracle Club; IRLANDA/REGNO UNITO 2021; Dramedy; 91'; Produz.: Zephyr Films, City Films Entertainment, City Films I, ShinAwil Productions; Distribuz.: Europictures)

    Locandina italiana The Miracle Club

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Synopsis

    Titolo in italiano: The Miracle Club

    Titolo in lingua originale: The Miracle Club

    Anno di produzione: 2021

    Anno di uscita: 2024

    Regia: Thaddeus O'Sullivan

    Sceneggiatura: Joshua D. Maurer, Timothy Prager, Jimmy Smallhorne

    Cast: Maggie Smith (Lily Fox)
    Laura Linney (Chrissie Ahearn)
    Kathy Bates (Eileen Dunne)
    Stephen Rea (Frank Dunne)
    Agnes O'Casey (Dolly Hennessy)
    Mark O'Halloran (Padre Dermot Byrne)
    Eric Smith (Daniel Hennessy)
    Mark McKenna (George Hennessy)
    Niall Buggy (Tommy Fox)
    Hazel Doupe (Cathy Dunne)
    Luke Jackson Smith (Patrick Dunne)
    Brenda Fricker (Maureen) (Voce)
    Shauna Higgins (Ruth)
    Lesley Conroy (Sorella Alice)
    Fionnuala Murphy (Mrs. Connolly)

    Musica: Edmund Butt

    Costumi: Judith Williams

    Scenografia: John Hand

    Fotografia: John Conroy

    Montaggio: Alex Mackie

    Effetti Speciali: Artem Isaakyan e Menelaos Pampoukidis (supervisori effetti visivi)

    Makeup: Aisling Nairn (per Maggie Smith)

    Casting: Maureen Hughes

    Scheda film aggiornata al: 22 Gennaio 2024

    Sinossi:

    In breve:

    Dublino (Irlanda) 1967: tre donne, Dolly (Agnes O'Casey), Eileen (Kathy Bates) e Lily (Maggie Smith), hanno un sogno nel cassetto, quello di andare a Lourdes. Le tre sperano che durante la loro visita nel luogo sacro possano assistere a un miracolo. Quando Dolly, Eileen e Lily riescono a vincere un viaggio che ha per meta la cittadina francese, partono con grande entusiasmo. Una volta giunte a Lourdes, hanno una sorpresa: la figlia di una di loro, Chrissie (Laura Linney), arrivata per il funerale della madre Maureen, dopo quarant'anni di assenza dal paese, si aggiunge inaspettatamente al loro viaggio. La giovane new entry non solo complica le cose, ma porta a galla diversi conflitti e traumi fino ad allora rimasti sopiti.

    In dettaglio:

    Lourdes, una pittoresca cittadina ai piedi dei maestosi Pirenei francesi, località di miracoli, attrae ogni anno 6 milioni di visitatori da tutto il mondo.
    Ballygar, Irlanda, 1967: una comunità operaia nei sobborghi di Dublino, radicata nelle tradizioni di lealtà, fede e unione, che segue un ritmo tutto suo. È una comunità vivace, che cerca vivere la vita quanto più a pieno possibile, nonostante le pochissime risorse a disposizione. L'opportunità di elevarsi al di sopra delle proprie battaglie quotidiane è un sogno irrealizzabile, specialmente per le donne. C'è solo un sogno allettante per le donne di Ballygar, che possa permettere loro di assaporare la libertà e sfuggire alla routine della vita domestica: vincere un pellegrinaggio nella sacra città di Lourdes. Grazie a un po' di benevola interferenza dalla comunità locale e del proprio parroco, le amiche del cuore Lily, Eileen e Dolly ottengono il biglietto della vita dopo un'esilarante gara di talenti organizzata dalla chiesa. Non avendo mai lasciato Dublino, figuriamoci l'Irlanda, il viaggio offre loro l’opportunità di lasciarsi andare, celebrare la vita e godere di una dolce indipendenza. Ma non si tratta solo di una gita spensierata; è anche un'occasione per riflettere sulle proprie vite: ciascuna donna è infatti alla ricerca del proprio miracolo personale. Quando si unisce a loro CHRISSIE, tornata recentemente da un lungo esilio negli USA, si riaprono delle vecchie ferite del passato e vengono a galla delle amare verità. Confrontandosi l'una con l'altra e accettando il proprio passato, le donne si rendono conto che il miracolo che stavano cercando è proprio davanti a loro: nella forza della loro amicizia e nella loro indistruttibile unione.

    Synopsis:

    Ballyfermot, Ireland, 1960. A hard-knocks community in outer Dublin marches to its own beat, rooted in traditions of loyalty, faith and togetherness. There's just one tantalising dream for the women of Ballyfermot to taste freedom and escape the gauntlet of domestic life: to win a pilgrimage to the sacred French town of Lourdes. And with a little benevolent interference from their cheeky and rebellious priest, close friends Lily, Eileen, Dolly and Sheila are the 'lucky' few to win this ticket of a lifetime at their riotous local raffle night.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Un film di nicchia, per così dire, questo The Miracle Club del regista e direttore della fotografia irlandese Thaddeus O'Sullivan (December Pride, Niente di personale, Stella Days): delicato affresco in punta di pennello screziato su uno scorcio marino di gran fascino, nella Dublino del 1967. E l’ago della bilancia si direbbe pendere più sul dramma che sulla commedia, ma, consapevoli delle percentuali, decisamente a vantaggio del primo, ci sentiamo di azzardare un ‘dramedy’, come sintesi dei due elementi che definiscono il genere di questa storia dal sapore ‘antico’.
    E’ a lei, la Lily di Maggie Smith, che viene dato il privilegio di presentarsi per prima: di fronte ad uno scoglio affacciato sul mare depone dei fiori ad una tomba sospesa a parete, con l’immagine del suo Declan, il giovane figlio annegato sul posto. Così è almeno quello che siamo portati a credere in prima istanza. La seconda ad entrare in scena

    è Kathy Bates con la sua Eileen: in bagno si prepara per il Talent Show parrocchiale al fine di vincere i biglietti per Lourdes. E pensa di avere proprio bisogno di un miracolo dato che, senza essere andata da un medico, né comunicarlo alla numerosa famiglia, composta da marito, da figlia e nipoti, si è scoperta un nodulo al seno.

    La terza, new entry, è la giovane Dolly (Agnes O'Casey) che ruba del denaro in famiglia, con l’intento di restituirlo il prima possibile, determinata ad andare a Lourdes, nella speranza possa servire al primogenito Daniel che non ha ancora iniziato a parlare, al contrario della sorellina Rosie ben più piccola di lui. A questo trittico femminile fervente e desideroso di andare a Lourdes - anche Smith desidera andarci ma non per i suoi problemi ad una gamba, piuttosto per i suoi sensi di colpa nei confronti del figlio - si va

    aggiungendo la Chrissie di Laura Linney che, in taxi, raggiunge il paese, e in particolare la Chiesa, dove è esposta la bara che accoglie la madre defunta. Un viaggio lungo ed emotivamente pesante quello che ha portato Chrissie/Linney dagli Stati Uniti, precisamente da Boston, in Irlanda, dopo quarant’anni di assenza. Un’assenza che nasconde un piccolo dramma familiare, motivo della glaciale accoglienza del trittico Lily/Smith, Eileen/Bates e, un po' più morbida non essendo a conoscenza del problema, Dolly/O’Casey. Inutile soffermarsi sulle rimostranze dei rispettivi mariti per le intenzioni delle tre donne di andare in pellegrinaggio a Lourdes, mentre la presenza di Chrissie/Linney, diventa per loro una sorta di spina nel fianco. Solo strada facendo affiorerà la verità, e, proprio a Lourdes, si ammorbidiranno gli spigoli che sfoceranno in confessioni e riconciliazioni, inimmaginabili poco prima.

    Tra il novero di qualche tiepido siparietto comico che occhieggia qua e là, ci stanno le battute sugli

    uomini a Lourdes, sulle aspettative dei miracoli che non avvengono come ci si era immaginati, al punto da far infuriare Eileen/Bates che non si fa scrupolo ad inveire contro il prete, gridando alla truffa. Non prima di aver dato a Lily/Smith l’occasione di esprimersi, con battute involontariamente comiche, quando Eileen/Bates le rivela quanti miracoli veri si sono effettivamente verificati a Lourdes. Insomma, le giganti attoriali femminili pattinano a meraviglia su un copione ben scritto, complici di una levità, scelta consapevolmente come cifra stilistica, per parlare di questioni normalmente di ben più ampia portata. Poche pennellate per tracciare sfumature sulla foschia della vita, vecchiaia, malattia e morte incluse, non senza raggiungere, in vario modo, il chiarore della luce in fondo al tunnel. Con discrezione, fuori dai riflettori: come quell’‘home’ pronunciato in solitudine dal piccolo Daniel al ritorno da Lourdes, mentre si gira tra le mani la pallina di vetro con all’interno

    la neve e la Vergine Maria.

    Dai tratti quasi teatrali, The Miracle Club, caldeggia dunque la prioritaria conduzione femminile di interpreti doc, come Maggie Smith, Kathy Bates e Laura Linney, consentendo uno spiraglio conoscitivo alla meno nota, o almeno non tanto quanto loro, Agnes O’Casey. Così, con la leggerezza di una storiella da ‘scaramucce’, di famiglia e di amicizia, sfociate nel reale dramma affossato in un passato che non si può dimenticare, mentre i mariti imparano giocoforza a crescere e ad apprezzare il quotidiano impegno delle loro donne che davano per scontato, a Lourdes avverrà l’unico piccolo grande miracolo possibile: l’ammissione di reciproche colpe, la capacità di comprendere e perdonare, fino alla riconciliazione. E questo perché, come dice il sacerdote ad Eileen/Bates: “Non vieni a Lourdes per un miracolo… Vieni per avere la forza di andare avanti quando non c’è un miracolo”.

    Pressbook:

    PRESSBOOK ITALIANO di THE MIRACLE CLUB

    Links:

    • Kathy Bates

    • Laura Linney

    • Maggie Smith

    1 | 2 | 3

    Galleria Video:

    The Miracle Club - secondo trailer ufficiale

    The Miracle Club - trailer ufficiale

    The Miracle Club - trailer ufficiale (V.O.)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Sotto accusa

    'Celluloid Portraits Vintage' - Jodie Foster e Kelly McGillis Retrò - RECENSIONE - VINCITORE ..

    Eileen

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dalla 18. Festa del Cinema di Roma (18-29 Ottobre 2023) ..

    L'esorcismo - Ultimo atto

    Horror su un esorcismo interpretato da Russell Crowe e Sam Worthington - Dal 30 Maggio ..

    The Penitent

    Da Venezia 80. - Di nuovo insieme Luca Barbareschi e David Mamet con un film ..

    Il regno del pianeta delle scimmie

    Dal'8 Maggio - Recommended Reviews - Il regista Wes Ball (trilogia di Maze Runner) dà ..

    Mothers' Instinct

    Dal 9 Maggio - Jessica Chastain (Gli occhi di Tammy Faye, Zero Dark City, The ..

    The Fall Guy

    RECENSIONE - (il 26 Aprile l'Anteprima Nazionale) - Dal 1° Maggio - Nella storia di ..