ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Un altro giro

    UN ALTRO GIRO

    Dal 20 Maggio al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Oscar 2021: VINCITORE del .... [continua]

    Frammenti dal passato-Reminiscence

    FRAMMENTI DAL PASSATO-REMINISCENCE

    New Entry - Un thriller Sci-Fi come debutto alla regia di Lisa Joy (cognata .... [continua]

    No Sudden Move

    NO SUDDEN MOVE

    New Entry - USA: Dal 1° Luglio .... [continua]

    Mothering Sunday

    MOTHERING SUNDAY

    New Entry - In anteprima mondiale a Cannes 2021 .... [continua]

    Lei mi parla ancora

    LEI MI PARLA ANCORA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Pupi Avati torna dietro la macchina da .... [continua]

    Eternals

    ETERNALS

    New Entry - Angelina Jolie e Salma Hayek tra gli altri 'eroi', nel nuovo .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > C'era una volta a... Hollywood

    C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD

    Da -Cannes 72 - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Dopo Django Unchained si riforma la coppia Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino per una storia che ha per sfondo il noto omicidio di Sharon Tate (all'epoca la moglie incinta di Roman Polanski e nel film interpretata da Margot Robbie), per mano di Charles Manson, uno psicopatico criminale membro di una setta. Nel cast anche Brad Pitt, Al Pacino, Tim Roth, Kurt Russell e Dakota Fanning - Dal 18 Settembre

    "Io sono di Los Angeles, sono cresciuto qui, avevo 7 anni nel 1969 e questo è davvero un film di Los Angeles, dove ho già ambientato Jackie Brown e 'Pulp Fiction'. È il film più vicino a 'Pulp Fiction' che ho fatto, perché racconta di una coppia di protagonisti e dei moltissimi altri personaggi che incontrano, disegnando un grande arazzo di tutta la città".
    Il regista, sceneggiatore e co-produttore Quentin Tarantino

    (Once Upon a Time in Hollywood; USA/REGNO UNITO 2019; Drammatico; 161'; Produz.: Heyday Films/Sony Pictures Entertainment (SPE); Distribuz.: Warner Bros. Entertainment Italia)

    Locandina italiana C'era una volta a... Hollywood

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Synopsis
    Trailer

    Titolo in italiano: C'era una volta a... Hollywood

    Titolo in lingua originale: Once Upon a Time in Hollywood

    Anno di produzione: 2019

    Anno di uscita: 2019

    Regia: Quentin Tarantino

    Sceneggiatura: Quentin Tarantino

    Soggetto: Ispirato ai fatti di cronaca nera realmente accaduti a Bel Air nel 1969 con l'omicidio di Sharon Tate (all'epoca la moglie incinta di Roman Polanski), per mano di Charles Manson, uno psicopatico criminale membro di una setta.

    Cast: Leonardo DiCaprio (Rick Dalton)
    Brad Pitt (Cliff Booth)
    Margot Robbie (Sharon Tate)
    Emile Hirsch (Jay Sebring)
    Margaret Qualley (Pussycat)
    Timothy Olyphant (James Stacy)
    Julia Butters (Trudi Fraser)
    Austin Butler (Charles 'Tex' Watson)
    Dakota Fanning (Lynette 'Squeaky' Fromme)
    Bruce Dern (George Spahn)
    Mike Moh (Bruce Lee)
    Luke Perry (Wayne Maunder)
    Damian Lewis (Steve McQueen)
    Al Pacino (Marvin Schwarzs)
    Kurt Russell (Randy)
    Cast completo

    Costumi: Arianne Phillips

    Scenografia: Barbara Ling

    Fotografia: Robert Richardson

    Montaggio: Fred Raskin

    Effetti Speciali: Jeremy Hays (supervisore)

    Makeup: Heba Thorisdottir (capo dipartimento makeup); Janine Rath (capo dipartimento acconciature)

    Casting: Victoria Thomas

    Scheda film aggiornata al: 06 Novembre 2019

    Sinossi:

    In breve:

    Il film racconterà una storia ambientata a Los Angeles nel 1969 sullo sfondo della furia omicida di Charles Manson, il criminale psicopatico (morto il 19 novembre 2017) che all'epoca massacrò Sharon Tate, la moglie, allora incinta, di Roman Polanski. Un attore televisivo (Leonardo DiCaprio) cerca di sfondare a Hollywood nel cinema insieme alla sua controfigura. L'orribile omicidio della giovane Sharon Tate per mano della setta di Manson fa da sfondo alla storia principale.

    In dettaglio:

    La storia si svolge nella caotica e famosa città di Los Angeles nell' anno 1969, momento di massimo splendore della hippy Hollywood. I due protagonisti sono Rick Dalton (Leonardo DiCaprio), ex star di una serie tv western, e la sua controfigura di lunga data, Cliff Booth (Brad Pitt). I giovani attori vogliono trovare la fama ed entrare a far parte del lussuoso mondo hollywoodiano. Entrambi però, faticano ad affermarsi ad Hollywood, mondo che in quei anni sta subendo un cambiamento tale da diventare sconosciuto ai due uomini.

    Rick però non ha nessuna intenzione di accantonare così facilmente il suo sogno. Anzi sarà disposto a tutto pur di guadagnare la tanto amata fama. Perché quello che il mondo di Hollywood non sa è che Rick possiede un asso nella manica: Sharon Tate, famosa attrice, è sua vicina di casa...

    Synopsis:

    A TV actor and his stunt double embark on an odyssey to make a name for themselves in the film industry during the Charles Manson murders in 1969 Los Angeles.

    Set in Los Angeles in the summer of 1969, the movie focuses on a male TV actor who's had one hit series and is looking for a way to get into the film business. His sidekick--who's also his stunt double--is looking for the same thing. The horrific murder of Sharon Tate and four of her friends by Charles Manson's cult of followers serves as a backdrop to the main story

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Con C’era una volta a… Hollywood, Quentin Tarantino ha ordito una tessitura di pregio particolare: un format stilistico che è una dichiarazione d’amore al cinema non priva di sarcasmo e di critica feroce. E ce n’è anche per piccolo schermo: la televisione americana con cui sono cresciute e crescono intere generazioni a colpi di violenza e morti ammazzati, senza contare le pubblicità ipocrite e mendaci (quella assestata sul finale del film è da urlo!). E se a fare della critica venata di humour, facendo le pulci ai dietro le quinte del mondo del cinema e degli attori, ci avevano già provato in altro modo i fratelli Coen (Ave, Cesare!), o al limite anche Barry Levinson con Disastro a Hollywood, tanto per citare solo un paio di esempi, Tarantino trova una strada tutta sua, fatta di spezzoni di classici cinematografici e televisivi, di poster e locandine chiamate in causa al momento

    giusto per interagire con le vite stesse dei protagonisti: lo dicono le sue riprese intimiste, fatte di primissimi piani, di arditi ribaltamenti di piani e lo dicono in primis gli accostamenti ad hoc, studiati con cura maniacale. A tutto questo va ad aggiungersi il suo ‘omaggio alla memoria’ a Sharon Tate: omaggio tanto amorevole da creare sul grande schermo una realtà alternativa da come invece sono andate le cose, consegnateci dalla cronaca stessa molti anni fa. La sua personale rilettura dei fatti in versione ‘pulp-horror’ può fungere da catarsi, così come il personaggio ricreato (la Sharon Tate di Margot Robbie) omaggia la persona reale (la vera Sharon Tate) orchestrando la trovata di mandarla al cinema a vedere se stessa mentre recita, partecipando altresì agli entusiasmi del pubblico in sala, che si diverte ed applaude. Anche Tarantino professa la fede incondizionata del cinema nel cinema, e si compiace di aprire finestre

    su finestre lasciando ampio spazio anche a frequenti ingerenze del piccolo schermo.

    Per cui la scena della ribalta iniziale per Tarantino non poteva essere che quella: una scena di western in bianco e nero che presenta il personaggio prima ancora dell’interprete: il bounty killer della serie televisiva di successo Bounty Law. I tempi d’oro dell’attore Rick Dalton - un Leonardo DiCaprio tanto intenso e variegato, nelle note drammatiche quanto in quelle zampillanti di umorismo, per una dilatazione fluida verso orizzonti infiniti, laddove non è più possibile distinguere tra il realtà e finzione - da sempre sostenuto e compensato dalla speciale controfigura di stuntman Cliff Booth, personaggio indossato come una calzamaglia da un Brad Pitt manesco e persino un pò più cafone di quanto non abbia fatto in precedenza con il Chad di Burn After Reading - A prova di spia, pure dei Coen. Due galli in un pollaio che si contendono

    lo scettro per la miglior performance - i prossimi Oscar si esprimeranno in merito! - per cui si opterebbe volentieri per un ex aequo, ma in caso di un ‘out out’ obbligato, vorremmo la spuntasse il vecchio Leo, qui un vero mostro di bravura!

    Si diceva i western! Il western è andato alla grande fino ad un certo punto, poi si è fatto spazio ad altro e in C’era una volta a… Hollywood si mette il dito nella piaga passando per il senso di inadeguatezza e di frustrazione dei protagonisti di genere. Tarantino mette in bocca al Marvin di Al Pacino una proposta di cambio di rotta sul lavoro per risollevare le sorti della carriera in declino rivolta al Rick Dalton di Leonardo DiCaprio. Una proposta, che all’americano Dalton suona ‘indecente’. Certo che Tarantino poteva solo risparmiarsi tanto livore nei confronti dello spaghetti-western e del doppiaggio all’italiana! A meno

    che gli attori americani dell’epoca non vedessero davvero la loro partecipazione a quel genere di film italiani come dequalificazione piuttosto che decorosa opportunità. Forse Clint Eastwood potrebbe dirci qualcosa in merito!

    E comunque, animato da rigurgiti ‘pulp’, Tarantino si concentra su una storia tentacolare appuntata sull’anno del 1969 in quel di Hollywood, dintorni & contorni, tratteggiando il suo ‘american graffiti’ d’epoca in cui, tra le altre cose, non manca certo il fascino esercitato dall’auto lanciata in corsa come si deve (ma anche come non si deve). Epoca in cui un allora giovane Roman Polanski con la giovane moglie e attrice Sharon Tate (nel film incarnata da una Margot Robbie che incanta) si trova ad abitare proprio lì, ignaro dello spinoso futuro inquisitorio che lo avrebbe aspettato, e non solo per la sconcertante morte della consorte (Rosemarie’s Baby docet). I Polanski nel film di Tarantino sono i vicini di casa di un

    attore televisivo di successo passato al cinema, quale per l ‘appunto il Rick Dalton di Leonardo DiCaprio, tanto affetto da sbalzi d’umore e crisi di amor proprio, da rispondere all’iconico e comico identikit di piagnucoloso alcolista ed attore in declino. Non privo di consapevolezza, quando non in compagnia del suo stunt (il Cliff di Pitt) che di fatto è ormai anche amico per la pelle, il Rick di DiCaprio riesce ad inscenare autocritiche esilaranti come quella davanti allo specchio, in cui blatera invettive ed insulti inviati al suo stesso indirizzo. Non privo di consapevolezza, eppure perseverante nei suoi errori come osservante delle esigenze di copione per quanto frustranti: il trucco e parrucco che non lo rende riconoscibile è solo un esempio. Ma Tarantino fa in modo che niente e nessuno si prenda mai troppo sul serio, sprigionando verve umoristica ed ironia a go go in svariate scene. Una per tutte

    quella provocatoria ed esilarante del combattimento tra il Cliff di Pitt e il mingherlino ‘istruttore’ di arti marziali. Per questo, la sostenuta durata di C’era una volta a… Hollywood c’è ma non si sente. Anche le numerose scene dentro e fuori dai vari set, hanno sempre un loro scopo, con quel pizzico di divertimento assicurato da renderle inequivocabilmente opportune e necessarie. Una veste filmica indubbiamente elegante e autoriale dunque, che affida maggiore responsabilità del racconto all’immagine (c’è spazio anche per un misurato split screen), mentre limita al minimo necessario la voce fuori campo, più generosa proprio sulle frequenze di quel finale alternativo che si dilata ben oltre i titoli di coda: per cui, non abbiate fretta a lasciare la sala, quando scorgete il titolo del film! Vi perdereste, con una sua logica ragione di essere, un siparietto irresistibile!

    Secondo commento critico (a cura di La parola al film)




    teaser trailer ufficiale:



    nuovo trailer ufficiale:



    trailer finale internazionale:



    clip 'Cliff e Pussycat':



    clip 'Sono Sharon Tate':



    featurette 'Hollywood, 1969' (sub ITA):



    Clip 'Cliff, Randy e Rick':

    Perle di sceneggiatura


    Pressbook:


    ENGLISH PRESSBOOK of ONCE UPON A TIME IN HOLLYWOOD

    Links:

    • Quentin Tarantino (Regista)

    • Al Pacino

    • Leonardo DiCaprio

    • Brad Pitt

    • Margot Robbie

    • Dakota Fanning

    • Kurt Russell

    • Emile Hirsch

    • Madisen Beaty

    • James Remar

    • Zoë Bell

    • Sydney Sweeney

    • Bruce Dern

    • Lena Dunham

    • C'era una volta a... Hollywood (BLU-RAY + DVD)

    Altri Links:

    Partecipa alla conversazione:

    #CEraUnaVoltaAHollywood

    1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8

    Galleria Video:

    C'era una volta a... Hollywood - trailer 3

    C'era una volta a... Hollywood - trailer

    C'era una volta a... Hollywood - trailer 2

    C'era una volta a... Hollywood - trailer (versione originale) - Once Upon a Time in Hollywood

    C'era una volta a... Hollywood - clip 'Cliff e Pussycat'

    C'era una volta a... Hollywood - clip 'Sono Sharon Tate'

    C'era una volta a... Hollywood - featurette 'Hollywood, 1969' (versione originale sottotitolata)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    La vita che verrà - Herself

    LA VITA CHE VERRÀ - HERSELF

    Dal 17 Giugno - Dalla 15. Festa del Film di Roma - Selezione Ufficiale .... [continua]

    Valley of the Gods

    VALLEY OF THE GODS

    Dal 3 Giugno - L’uomo più ricco sulla terra. Un giovane scrittore in crisi. Un’ancestrale .... [continua]

    Comedians

    COMEDIANS

    Dal 10 Giugno - Gabriele Salvatores traspone sul grande schermo l'omonima e celebre pièce teatrale .... [continua]

    A Quiet Place II

    A QUIET PLACE II

    Dal 24 Giugno - Sequel del thriller/horror A Quiet Place - Un posto tranquillo (2018), .... [continua]

    Quelli che mi vogliono morto

    QUELLI CHE MI VOGLIONO MORTO

    Dal 3 Giugno in esclusiva digitale - RECENSIONE - Adattamento cinematografico del romanzo di Michael .... [continua]

    Crudelia

    CRUDELIA

    Craig Gillespie dirige Emma Stone nei panni di una giovane Crudelia De Mon. L'origin story, .... [continua]

    The Father - Nulla è come sembra

    THE FATHER - NULLA E' COME SEMBRA

    Dal 20 Maggio al cinema in versione originale e dal 27 in italiano - RECENSIONE .... [continua]