ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Joker: Folie à Deux

    Aggiornamenti freschi di giornata! (11 Aprile 2024) - Joaquin Phoenix torna nei folli panni di ..

    Civil War

    Aggiornamenti freschi di giornata! (10 Aprile 2024) - Nel nuovo action drama ambientato in un ..

    Fly Me To The Moon: Le due facce della luna

    New Entry - Una storia d'amore ambientata negli anni Sessanta, durante la corsa allo spazio ..

    Untitled Noah Baumbach

    New Entry - Riprese a Montalcino (Siena) Toscana-Italia (Aprile 2024) ..

    Cattiverie a domicilio

    Olivia Colman e Jessie Buckley - di nuovo insieme dopo La figlia oscura, opera prima ..

    Mothers' Instinct

    New Entry - Jessica Chastain (Gli occhi di Tammy Faye, Zero Dark City, The Help) ..

    Babygirl

    New Entry - Nicole Kidman protagonista di un thriller erotico ..

    The Cut

    New Entry - Caitriona Balfe, Orlando Bloom, Clare Dunne, John Turturro nel thriller 'sportivo' di ..

    La zona d'interesse

    Dal 14 Marzo in ben 537 sale italiane - OSCAR 2024: VINCITORE di 2 statuette: ..

    Home Page > Movies & DVD > Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza

    FREEHELD: AMORE, GIUSTIZIA, UGUAGLIANZA: TRATTO DA UNA STORIA VERA, FATTA DI D'AMORE, AMICIZIA E DI LOTTA PER IL RICONOSCIMENTO DEI DIRITTI CIVILI. NEL CAST JULIANNE MOORE, ELLEN PAGE, STEVE CARELL E MICHAEL SHANNON

    Dalla X. Festa del Cinema - RECENSIONE - Dal 5 NOVEMBRE

    (Freeheld; USA 2015; Dramedy romantico; 103'; Produz.: Incognito Pictures/Endgame Entertainment/Double Feature Films/Head Gear Films/Metrol Technology ; Distribuz.: Videa CDE)

    Locandina italiana Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SHORT SYNOPSIS

    Titolo in italiano: Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza

    Titolo in lingua originale: Freeheld

    Anno di produzione: 2015

    Anno di uscita: 2015

    Regia: Peter Sollett

    Sceneggiatura: Ron Nyswaner

    Soggetto: Tratto da una storia vera già raccontata nel documentario con l'omonimo titolo, vincitore dell'Oscar nel 2008.

    Cast: Julianne Moore (Laurel Hester)
    Ellen Page (Stacie Andree)
    Steve Carell (Steven Goldstein)
    Michael Shannon (Dane Wells)
    Dennis Boutsikaris (Pat Gerry)
    Luke Grimes (Todd Belkin)
    Mary Birdsong (Carol Andree)
    Skipp Sudduth (Reynolds)
    Tom McGowan (Bill Johnson)
    Anthony DeSando (Toohey)
    Jeannine Kaspar (Margaret)
    Kevin O'Rourke (Dan Wickery)
    Gabriel Luna (Quesada)
    Suzanne Savoy (Town Clerk)
    Stink Fisher (Jake)
    Cast completo

    Musica: Hans Zimmer

    Costumi: Stacey Battat

    Scenografia: Jane Musky

    Fotografia: Maryse Alberti

    Montaggio: Andrew Mondshein

    Scheda film aggiornata al: 29 Febbraio 2024

    Sinossi:

    Laurel Hester (Julianne Moore) è una impavida poliziotta che combatte gli spacciatori di droga nel New Jersey con la sua partner Dane Wells (Michael Shannon). Sebbene molto intime, Laurel non ha mai confidato a Dane, che nutre per lei una intensa amicizia, il suo orientamento sessuale. La loro amicizia viene messa alla prova quando Laurel s'innamora di una giovane meccanica, apertamente lesbica, Stacie Andree (Ellen Page). Stacie, una persona sicura di se stessa, vorrebbe che Laurel si dichiarasse pubblicamente. Innamoratissime decidono di comperare casa ed andare a vivere insieme. Laurel si sente finalmente realizzata e felice della sua nuova vita. Quando le viene diagnosticata una malattia terminale, affronta coraggiosamente il coming out mentre si reca al Commissariato di Contea perché venga disposta l'attribuzione della pensione alla compagna Stacie, cosa che avviene normalmente per le coppie etero sposate, in modo che Stacie possa continuare a vivere nella loro casa riscattando la sua metà. La risposta è negativa, adducendo vari motivi, prima di tutto perché non sono marito e moglie, poi per motivi religiosi ed economici. La partner conservatrice di Laurel, Dane, inizialmente perplessa, abbraccia completamente la sua causa, iniziando con lei una dura lotta per ribaltare la decisione, convincendo anche i colleghi poliziotti. Stacie dedica ogni suo momento per salvare la vita di Laurel. Il caso attira l'attenzione di un attivista politico gay, Steven Goldstein, che si unisce a Dane nella battaglia per i diritti, in una corsa anche contro il tempo in quanto a Laurel rimangono solo tre mesi di vita...

    SHORT SYNOPSIS:

    New Jersey police lieutenant Laurel Hester and her registered domestic partner Stacie Andree both battle to secure Hester's pension benefits after she was diagnosed with terminal cancer.

    Commento critico (a cura di GABRIELE OTTAVIANI)

    Lei è una poliziotta. Lei se la cava alla grande coi motori. Si incontrano sul campo di pallavolo. È colpo di fulmine. La poliziotta ha molti anni più del prodigio della meccanica. Ma non riescono a stare lontane. L’amore è più forte. Di tutto. Dei pregiudizi. Delle malignità. Degli insulti. Delle difficoltà. Dei molti, non tutti, per fortuna, che le guardano, ora che sono uscite allo scoperto, che si sono stancate di nascondersi e soffrire in silenzio, di rifugiarsi lontano, che hanno voluto essere sincere e dare fiducia alle persone con cui condividono la vita, con occhi diversi. Come se il loro valore di persone perbene potesse essere inficiato da quel che fanno a letto. Dal sesso della persona a cui decidono di donare il cuore. È l’America di qualche lustro fa, non quella di oggi, quella in cui la corte suprema ha sancito per legge qualcosa che significa tutt’altro

    nell’ambito dei diritti civili per le coppie omosessuali. Al limite potrebbe essere l’Italia di oggi, ma è un’altra storia. Lei e lei vanno a convivere. Una bella casa. Col giardino. I fiori. Le pareti colorate. Adottano un bel cagnolone. Per l’Harley della più giovane non c’è posto, la poliziotta ha paura delle moto. Le trova pericolose. Lei, che sfida il pericolo e il crimine tutti i giorni. Lei che crede nella giustizia, che lavora molto più che bene. Ma vabbè, a una due ruote si può anche rinunciare. Il sacrificio per amore non è sacrificio, e se non c’è sacrificio non c’è amore, in fondo. Poi, però, un brutto giorno, alla poliziotta diagnosticano il cancro. Non c’è speranza. Lei lo sa. La sua compagna non vuole vedere. Ma lei lo sa. E inizia a combattere. Vuole andarsene in pace, la preoccupazione di chiunque sa di stare abbandonando chi ama. Vuole

    sapere di non lasciare la sua donna in mezzo alla strada. E dunque con coraggio, dignità, limpidezza, come sempre, si impegna, lavora, lotta. Perché la sua compagna, la sua metà della mela, a lungo cercata e finalmente trovata quando forse in realtà non ci sperava nemmeno più, goda dei benefici di qualunque coniuge. Sì, coniuge. Congiunto. Sono due vite intrecciate, l’una all’altra. Sono una famiglia. E quindi lei lotta. Per lei. Perché abbia la reversibilità della pensione, per esempio. Che sembra niente, ma non lo è. Non sono solo soldi, anzi. I soldi non c’entrano, in fondo. Sì, senza quelli la casa costruita insieme non può più essere abitata, ed è uno strazio infinito. Ma è ancor di più una questione di principio. Di etica. Di morale. Perché a lei, alla poliziotta, che se fossero tutte come lei il mondo sarebbe migliore, non interessa nulla – e verrebbe da dire

    giustamente, data la situazione – dei matrimoni gay, vero obiettivo di chi in buona fede strumentalizza però un po’ troppo la sua storia. Lei vuole l’uguaglianza. La libertà. La giustizia. E a lei, che ha vissuto in funzione di quella, viene negata. Sì, proprio a lei. I maggiorenti della contea infatti non ne vogliono sapere di permettere che lei possa destinare qualcosa che le appartiene e per cui ha lavorato molto più che sodo a chi decide lei. Si dicono profondamente rammaricati, ma non possono, dicono, farci niente. In realtà… Freeheld.

    È una storia vera. Che non commuove. Fa direttamente singhiozzare. Se non ti tocca, forse hai qualche problema con la parola empatia. Perché c’è davvero l’amore, la morte, la casa col cane, il nido arredato insieme, la semplice richiesta di essere considerati né più né meno di tutti, ma semplicemente come tutti. L’ingiustizia che suona assurda, incredibile, insensata, inaccettabile.

    Immorale. È lì, sullo schermo. Concreta. Tangibile. Autentica. Reale. Ed è il pregio di questo film, la potenza della storia. Raccontata esattamente com’è stata. Ed è anche il suo problema. Perché è un filmetto dannatamente televisivo, roba anni Novanta – la parentela con Philadelphia è più che dichiarata… - da pomeriggio domenicale estivo su Rai Due, un compitino biografico intriso in ogni frammento di un messaggio bello, importante, fondamentale, che però non lo salva dall’essere uno Still Alice ancora più scialbo, o meglio esile, nonostante il cast di rilievo: Steve Carell, Luke Grimes, Michael Shannon, Ellen Page. E soprattutto lei, Julianne Moore. Bravissima. Ma quando mai non lo è? Dire che è strepitosa è come dire che le nuvole stanno in cielo. Superfluo. Innegabile, ma superfluo.

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano VIDEA CDE e Samanta Dalla Longa (QuattroZeroQuattro)

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO di FREEHELD: AMORE, GIUSTIZIA, UGUAGLIANZA

    Links:

    • Julianne Moore

    • Michael Shannon

    • Steve Carell

    • Ellen Page

    • Luke Grimes

    • Gabriel Luna

    1| 2| 3| 4

    Galleria Video:

    Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza - trailer

    Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza - trailer (versione originale) - Freeheld

    Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza - clip 1

    Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza - clip 2

    Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza - clip 3

    Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza - clip 4

    Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza - intervista video al regista Peter Sollett e ad Ellen Page 'Stacie Andree' (versione originale sottotitolata)

    Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza - intervista video al regista Peter Sollett e a Steve Carell 'Steven Goldstein' (versione originale sottotitolata)

    Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza - intervista video a Julianne Moore 'Laurel Hester' e ad Ellen Page 'Stacie Andree' (versione originale sottotitolata)

    Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza - featurette 'Parla Ellen Page' (versione originale sottotitolata)

    Freeheld: Amore, giustizia, uguaglianza - featurette 'Ellen Page e i diritti delle coppie omosessuali' (versione originale sottotitolata)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Highwaymen - L'ultima imboscata

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Un film drammatico sui Texas Ranger che ..

    Ghostbusters: Minaccia Glaciale

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dall'11 Aprile

    "Quello che ho imparato entrando in questo mondo ..

    Argylle - La super spia

    Dal 12 Aprile su Disney+ - RECENSIONE - Tra le varie spie, letterarie - l'Argylle ..

    Priscilla

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Da Venezia 80.: Coppa Volpi a Cailee Spaeny - ..

    Erano ragazzi in barca

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - George Clooney torna alla regia con biopic sportivo degli anni Trenta ..

    Road House

    JakeGyllenhaal ex combattente di arti marziali reclutato come buttafuori in una 'roadhouse' nelle Florida Keys ..

    Dune - Parte 2

    RECENSIONE - Denis Villeneuve torna su Dune dirigendo l'atto secondo della saga sci-fi tratta dal ..