ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Ex Machina

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - VINCITORE di 1 Premio OSCAR ai 'MIGLIORI EFFETTI SPECIALI' (MARK ..

    Civil War

    Aggiornamenti freschi di giornata! (10 Aprile 2024) - Nel nuovo action drama ambientato in un ..

    Cattiverie a domicilio

    Olivia Colman e Jessie Buckley - di nuovo insieme dopo La figlia oscura, opera prima ..

    Il gladiatore 2

    Aggiornamenti freschi di giornata! (12 Aprile 2024) - Ridley Scott torna sulle orme de Il ..

    Joker: Folie à Deux

    Aggiornamenti freschi di giornata! (11 Aprile 2024) - Joaquin Phoenix torna nei folli panni di ..

    Fly Me To The Moon: Le due facce della luna

    New Entry - Una storia d'amore ambientata negli anni Sessanta, durante la corsa allo spazio ..

    Untitled Noah Baumbach

    New Entry - Riprese a Montalcino (Siena) Toscana-Italia (Aprile 2024) ..

    Mothers' Instinct

    New Entry - Jessica Chastain (Gli occhi di Tammy Faye, Zero Dark City, The Help) ..

    La zona d'interesse

    Dal 14 Marzo in ben 537 sale italiane - OSCAR 2024: VINCITORE di 2 statuette: ..

    Dune - Parte 2

    RECENSIONE - Denis Villeneuve torna su Dune dirigendo l'atto secondo della saga sci-fi tratta dal ..

    Home Page > Movies & DVD > The Good House

    THE GOOD HOUSE

    RECENSIONE - In Streaming dal 27 Aprile 2023 (su: Infinity, Rakuten TV, Google Play, iTunes)

    (The Good House; Usa, India 2021; Dramedy; 104'; Produz.: ßFilmNation Entertainment; Distribuz.: Adler Entertainment)

    Locandina italiana The Good House

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Synopsis

    Titolo in italiano: The Good House

    Titolo in lingua originale: The Good House

    Anno di produzione: 2021

    Anno di uscita: 2023

    Regia: Maya Forbes e Wallace Wolodarsky

    Sceneggiatura: Thomas Bezucha, Maya Forbes, Wallace Wolodarsky

    Soggetto: Dal bestseller di Ann Leary.

    Cast: Sigourney Weaver (Hildy Good)
    Kevin Kline (Frank Getchell)
    Morena Baccarin (Rebecca McAllister)
    Rob Delaney (Peter Newbold)
    Beverly D'Angelo (Mamie Lang)
    David Rasche (Scott Good)
    Rebecca Henderson (Tess Good)
    Molly Brown (Emily Good)
    Kelly AuCoin (Brian McAllister)
    Kathryn Erbe (Wendy Heatherton)
    Paul Guilfoyle (Henry Barlow)
    Georgia Lyman (Cassie Dwight)
    Jimmy LeBlanc (Patch Dwight)
    Silas Pereira-Olson (Jake Dwight)
    Anthony Estrella (Robert Sanderson)
    Cast completo

    Musica: Theodore Shapiro

    Costumi: Matthew Pachtman, Ann Roth

    Scenografia: Carl Sprague

    Fotografia: Andrei Bowden Schwartz

    Montaggio: Catherine Haight

    Makeup: Charlotte Gavaris (direzione); Georgia Lockhart-Adams (per Sigourney Weaver)

    Casting: Jodi Angstreich, Laura Rosenthal

    Scheda film aggiornata al: 17 Maggio 2023

    Sinossi:

    In breve:

    La storia viene narrata attraverso gli occhi di Hildy Good (Sigourney Weaver), un'agente immobiliare di New York frenetica e alcolizzata, la cui vita comincia ad andare a pezzi quando stringe amicizia con Rebecca McCallister (Morena Baccarin). Mentre Rebecca diventa l'oggetto dei pettegolezzi della città, Hildy riaccende una vecchia fiamma con Frank Getchell (Kevin Kline), collega del New England e cerca di rendere meno complicata la sua vita.

    In dettaglio:

    Hildy Good (Sigourney Weaver), una volta l'agente immobiliare più prospero di Wendover, è caduta in tempi difficili dopo il divorzio e l'insistenza della famiglia che è andata in riabilitazione per alcolismo. Anche la sua ex assistente, Wendy (Kathryn Erbe), ha rubato i suoi clienti mentre era in riabilitazione, aggiungendo ai suoi problemi altri problemi. Hildy tenta di aiutare una famiglia locale con un bambino autistico a vendere la loro casa, in modo che possano trasferirsi e iscriverlo in una scuola speciale convincendo il suo ex fidanzato, Frank (Kevin Kline), a ristrutturare la loro casa. Rinnova la sua relazione con Frank, ma la vendita della casa fallisce, e scopre che i suoi ex clienti sono stati rubati ancora una volta da Wendy.

    Hildy fa amicizia con una donna, Rebecca (Morena Baccarin), che ha venduto una casa a lei e suo marito e viene poi trascinata nella sua vita. Scopre che Rebecca e lo psicologo locale, Peter (Rob Delaney), hanno una relazione, ma promette che non rivelerà il loro segreto. Hildy continua a bere in solitudine invece che all'aperto, giustificando il suo bere dicendo che ha solo bisogno di togliersi il bordo e che non ha "bisogno" di bere. Peter le chiede di vendere la sua casa, ma dice che non è scolpita nella pietra e di non parlarne, Hildy presume che questo significhi che chiederà il divorzio. Hildy decide di non bere più dopo una notte quando viene messa alle strette in cantina e beve due bottiglie di vino. Evita l'alcol per un bel po', e poi scopre che Peter sta vendendo la sua casa e usando Wendy al posto suo. Lei lo affronta e dice che distruggerà la sua carriera se darà questa vendita a Wendy, così lei lo minaccia con le informazioni che ha su di lui e Rebecca. Hildy è in grado di vendere la sua casa, quindi usa quella vendita per accaparrarsi la grande tenuta che i fratelli Santorelli hanno costruito a Wendover. Festeggia con loro, bevendo il suo primo sorso di alcol dopo un po', e poi non riesce a smettere. Lei guida ubriaca a casa di Frank, dicendogli che devono festeggiare, e Frank prende le sue chiavi e si offre di accompagnarla a casa. Si arrabbia e rifiuta, dicendo che preferirebbe camminare.

    Il giorno dopo, viene svegliata da Frank, e lui le mostra l'auto nel suo vialetto con un frontale danneggiato; Era tornata a casa sua dopo aver preso la chiave di riserva e aveva guidato verso casa. Il figlio autistico dei suoi amici è scomparso e temono il peggio. Frank nasconde la sua auto, poi parte per aiutare con la ricerca, mentre Hildy va in cucina a prendere un drink quando Peter entra gocciolante bagnato. Hanno una conversazione in cui dice che il ragazzo scomparso sta bene, ma lei ha bisogno di ottenere il controllo. Improvvisamente, scompare e Hildy sente la figlia maggiore in casa, così vanno ad aiutare con la ricerca. La polizia trova un corpo nell'acqua, ma finisce per essere Peter, il che significa che Hildy aveva immaginato come in un'allucinazione il suo colloquio con lui, e a quel punto lei crolla, implorando aiuto. Jake, il ragazzo autistico, viene trovato sano e salvo da Rebecca e viene portato a casa. Hildy va volentieri in riabilitazione questa volta e accetta di avere un problema con l'alcol, e il film si chiude con lei e Frank che navigano sulla barca che ha fatto per lei quando erano giovani.

    Synopsis:

    Hildy Good, once the most prosperous realtor in Wendover, has fallen on hard times following her divorce and family's insistence she went to rehab for alcoholism. Her former assistant, Wendy, also stole her clients while she was in rehab, adding to her problems. Hildy attempts to aid a local family with an autistic child sell their home, so they can move and enroll him in a special school by getting her former boyfriend, Frank, to renovate their home. She renews her relationship with Frank, but the home sale falls through, and she finds out her former clients yet again are stolen by Wendy.

    Hildy befriends a woman, Rebecca, who she sold a house to her and her husband and is then drawn into her life. She discovers Rebecca and the local psychologist, Peter, are having an affair, but she promises she won't reveal their secret. Hildy continues to drink in solitude instead of in the open, justifying her drinking by saying she just needs to take the edge off and that she doesn't "need" to drink. Peter approaches her about selling his home, but says it's not set in stone and not to speak of it, Hildy assumes this means he will be asking for a divorce. Hildy decides not to drink anymore after one night when she is cornered in the cellar and drinks two bottles of wine. She avoids alcohol for quite a while, and then finds out that Peter is selling his home and using Wendy instead of her. She confronts him and says he will destroy her career if he gives this sale to Wendy, so she threatens him with the information she has about him and Rebecca. Hildy is able to sell his home, then uses that sale to snag the large estate the Santorelli brothers built in Wendover. She celebrates with them, taking her first sip of alcohol in a while, and then can't stop. She drives drunk to Frank's house, telling him they need to celebrate, and Frank takes her keys and offers to drive her home. She gets angry and refuses, saying she'd rather walk.

    The next day, she is woken by Frank, and he shows her the car in her driveway with a damaged front end; she had walked back to his house after getting the spare key and driven home. The autistic son of her friends is missing, and they fear the worst. Frank hides her car, then leaves to help with the search, while Hildy goes to the kitchen to take a drink when Peter walks in dripping wet. They have a conversation where he says the missing boy is fine, but she needs to get control. Suddenly, he disappears and Hildy hears her oldest daughter in the house, so they go to help with the search. The police find a body in the water, but it ends up being Peter, meaning Hildy had hallucinated her talk with him, and she collapses, begging for help. Jake, the autistic boy, is found safe by Rebecca and is led home. Hildy willingly goes into rehab this time and accepts that she does have a drinking problem, and the movie closes with her and Frank sailing on the boat he made for her when they were young.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Simpatica la scelta stilistica dei registi e sceneggiatori Maya Forbes e Wallace Wolodarsky (The Polka King, 2017) che va ad incorniciare la storia di The Good House. E’ la scelta per cui si fa interloquire con lo spettatore la stessa prima protagonista Hildy Good (Sigourney Weaver), presente e dialogante nelle scene, tanto quanto a tu per tu con lo spettatore: il suo è un commento in diretta, di natura critica o informativa, su eventi passati o in corso, non di rado rivolti a se stessa, magari in autocritica, o a sua discolpa. Alle volte rischia di trasformarsi in un tormentone, perché il dialogo della protagonista con lo spettatore è praticamente una costante nel racconto, comunque bisogna anche ammettere che si tratta di un ‘leitmotiv’ in grado di alimentare la storia stessa, fino a diventarne parte necessaria. A cominciare dalla presentazione della storica location di Wendover, che si fa strada nella

    nostra mente con dipinti e foto, prima di prendere vita reale davanti ai nostri occhi, così come l’identità, in carne ed ossa, della voce fuori campo che l’ha appena descritta agli acquirenti di fronte a sé.

    In veste di agente immobiliare, Hildy/Weaver è per l’appunto in azione per far visionare a due coniugi un’abitazione al di sopra delle loro possibilità economiche e, difatti, dopo averglielo fatto vedere, si premura di dissuaderli e di indirizzarli verso qualcosa di più abbordabile. A suo dire, ne va della salute della coppia, e la nonchalance con cui commenta, mentre interagisce direttamente con lo spettatore, cavalca tutta la leggerezza dell’ironia da commedia. Eppure, scavalcando le battute umoristiche, questa non è affatto una commedia, bensì una tragedia, o, addirittura, un mix di tanti piccoli drammi vissuti sottopelle, che hanno lasciato il segno quanto basta per far posto al problema più gettonato e dilagante negli States, ma anche

    altrove: l’alcolismo. E Hildy non ne è affatto immune, anzi, il suo problema, come quello di molti nelle sue stesse condizioni, è proprio ammetterlo. Ma lei preferisce andare oltre, a dispetto dei tanti piccoli incidenti di percorso in cui inevitabilmente incorre, mentre va incespicando qua e là nella vita di altre persone: le sue figlie, con cui peraltro è estremamente generosa ma disattenta ai veri problemi interiori; lo psicologo Peter (Rob Delaney) che conosce da quando era bambino, con la vicina Rebecca (Morena Baccarin), diventata sua amica; la famiglia Dwight, con il figlio autistico, che cerca di aiutare nella vendita della casa, e non solo; la rivale Wendy (Kathryn Erbe), a sua volta agente immobiliare di zona che le ruba i clienti; il suo ex marito Scott (David Rasche), che l’ha lasciata per un uomo; e, non in ultima, ma prima istanza, l’ex del college Frank, con cui interagisce per

    la maggior parte del tempo, sull’onda di un interesse reciproco ormai amicale, che odora di solidarietà, più che dell’amore che fu, e che poi, più avanti, d’altra parte, magicamente ritroveranno.

    Ma questo Frank non è un interprete qualsiasi, bensì uno della vecchia guardia, tra gli attori più navigati: Kevin Kline (già premio Oscar 1989 al ‘Miglior Attore Non Protagonista’ per Un pesce di nome Wanda e un oceano di film alle spalle tra cui: La scelta di Sophie, Il grande freddo, Silverado, Dave-Presidente per un giorno, Tempesta di ghiaccio, In & Out, Wild Wild West, La bella e la bestia). Il contraltare ideale per una protagonista naturale come Sigourney Weaver che, con la sua Hildy, donna matura e provata - di cui un po' più avanti si capirà meglio il perché - riesce ancora oggi a tener incollato lo spettatore dietro ogni sua mossa, e non certo soltanto perché ci

    va parlando. La tradizione di famiglia del suo personaggio le conferisce doti da sensitiva, il che spiega scene in cui ne dà dimostrazione con amici, fino alla sequenza dell’incontro visionario con una persona già morta, peraltro di focale importanza per rivelazioni scottanti ‘ante litteram’ sulla scomparsa del ragazzo autistico. Ma Sigourney Weaver dota la sua Hildy anche delle migliori doti canore, che vanno ad arricchire il patrimonio intensamente introspettivo, per quanto qui, per lo più estroverso. E mai ‘banalissima alcolista’ - così come si definisce lei stessa finalmente decisa ad entrare in terapia - fu più interessante di Hildy! Tutto merito della sua interprete d’eccezione!

    Links:

    • Sigourney Weaver

    • Kevin Kline

    1 | 2

    Galleria Video:

    The Good House - trailer ufficiale (V.O.)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Cento domeniche

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dalla 18. Festa del Cinema di ..

    Ghostbusters: Minaccia Glaciale

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dall'11 Aprile

    "Quello che ho imparato entrando in questo mondo ..

    Highwaymen - L'ultima imboscata

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Un film drammatico sui Texas Ranger che ..

    Argylle - La super spia

    Dal 12 Aprile su Disney+ - RECENSIONE - Tra le varie spie, letterarie - l'Argylle ..

    Priscilla

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Da Venezia 80.: Coppa Volpi a Cailee Spaeny - ..

    Erano ragazzi in barca

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - George Clooney torna alla regia con biopic sportivo degli anni Trenta ..

    Road House

    JakeGyllenhaal ex combattente di arti marziali reclutato come buttafuori in una 'roadhouse' nelle Florida Keys ..