ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Voyagers

    VOYAGERS

    New Entry .... [continua]

    Frammenti dal passato-Reminiscence

    FRAMMENTI DAL PASSATO-REMINISCENCE

    New Entry - Un thriller Sci-Fi come debutto alla regia di Lisa Joy (cognata .... [continua]

    No Sudden Move

    NO SUDDEN MOVE

    New Entry - USA: Dal 1° Luglio .... [continua]

    Eternals

    ETERNALS

    New Entry - Angelina Jolie e Salma Hayek tra gli altri 'eroi', nel nuovo .... [continua]

    Mothering Sunday

    MOTHERING SUNDAY

    New Entry - In anteprima mondiale a Cannes 2021 .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Brooklyn's Finest

    BROOKLYN'S FINEST: RICHARD GERE, ETHAN HAWKE, DON CHEADLE POLIZIOTTI PREDESTINATI PER ANTOINE FUQUA

    Dal Sundance Film Festival 2009 e dalla
    66. Mostra del Cinema di Venezia - RECENSIONE IN ANTEPRIMA - In DVD e Blu-Ray: Dal 29 Dicembre 2010

    "Il soggetto mi piaceva molto, Michael (C. Martin) proponeva un nuovo punto di vista sul genere poliziesco raccontando in modo straordinario una storia drammatica... di agenti corrotti, quanto quella di tre poliziotti predestinati. Tutti hanno un loro obiettivo da raggiungere e problemi personali, e la storia in realtà è più incentrata sulla dimensione psicologica nella quale si muovono in questa fase della loro vita piuttosto che sul loro lavoro... i tre protagonisti sono tutti dei predestinati. Tutti e tre a un certo punto della loro vita, hanno smesso di amarsi e hanno dimenticato chi sono. Non c'entra niente con il fatto che siano corrotti. Il film tratta piuttosto della mancanza di sostegno. La maggior parte della popolazione non ama la polizia, non si fida di loro, e di solito non guadagnano abbastanza per vivere".
    Il regista Antoine Fuqua

    "Questo è un film su un‟epoca e un luogo precisi, non è la storia di un singolo individuo. Ti dà l‟impressione di realizzare un ritratto dell‟umanità, ed è un‟idea emozionante".
    L'attore Ethan Hawke

    "Ho pensato: 'Ecco una sceneggiatura originale, ottimamente scritta e ricca di emozioni che consente analisi che non ho più trovato nelle sceneggiature di questo genere da quando ho girato 'Affari sporchi'".
    L'attore Richard Gere

    (Brooklyn's Finest USA 2009; drammatico; 140'; Produz.: Millennium Films/Thunder Road Pictures/Thunder Road Productions/Warner Bros. Pictures)

    Locandina italiana Brooklyn's Finest

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Titolo in italiano: Brooklyn's Finest

    Titolo in lingua originale: Brooklyn's Finest

    Anno di produzione: 2009

    Anno di uscita: 2010

    Regia: Antoine Fuqua

    Sceneggiatura: Michael C. Martin e Brad Kane

    Soggetto: PRELIMINARIA - DALLA SCENEGGIATURA ALLO SCHERMO:

    BROOKLYN’S FINEST è un film "capitato per caso", spiega lo sceneggiatore Michael Martin. Martin, ex-dipendente della metropolitana, è diventato sceneggiatore nel 2005 in seguito a un incidente automobilistico. Durante la convalescenza si era chiesto come guadagnare il denaro per ricomprare la macchina, andata distrutta nell‟incidente, e navigando su Internet aveva scoperto un concorso per sceneggiature che offriva un primo premio di $10.000 in contanti. Martin non aveva mai scritto nulla in vita sua, ma era stato iscritto alla facoltà di cinema del Brooklyn College, un corso che non aveva portato a termine; non si aspettava certo che dalla sua sceneggiatura sarebbe stato realizzato un film, ma decise comunque di scrivere un soggetto, diventato in seguito BROOKLYN’S FINEST:

    Avevo un sacco di tempo a disposizione e ho pensato che fosse il modo migliore per rifarmi la macchina, così ho cominciato a scrivere e ho finito il giorno stesso della scadenza dei termini di consegna. Ho preso di corsa la metropolitana e ho consegnato la sceneggiatura".

    Cast: Richard Gere (Eddie Dugan)
    Ethan Hawke (Sal)
    Don Cheadle (Tango)
    Wesley Snipes (Caz)
    Will Patton (Tenente Bill Hobarts)
    Lili Taylor (Angela)
    Shannon Kane (Chantel)
    Ellen Barkin (Agente Smith)
    Vince D'Onofrio (Carlo)
    Michael Kenneth Williams (Red)
    Hassan Iniko Johnson (Beamer)

    Musica: Marcelos Zavras (colonna sonora di Antonio Pinto)

    Costumi: Juliet Polcsa

    Scenografia: Thérèse DePrez

    Fotografia: Patrick Murguia (A.M.C.)

    Scheda film aggiornata al: 31 Gennaio 2015

    Sinossi:

    BROOKLYN’S FINEST è un poliziesco ambientato sullo sfondo dei palazzoni anonimi di edilizia popolare del Brooklyn Projects, nel distretto di polizia più caldo di East New York. Il film segue l‟evolversi delle storie di Eddie (RICHARD GERE), Sal (ETHAN HAWKE) e Tango (DON CHEADLE), tre agenti di polizia predestinati che seguono tre percorsi distinti segnati da violenza e corruzione e cercando, ognuno per proprio conto, di sconfiggere i propri démoni personali.

    Eddie è infelicemente sposato e si rifugia nel whisky e tra le braccia di una giovane prostituta, Chantel. A sette giorni dalla pensione, i suoi mediocri 20 anni di servizio nella polizia stanno per concludersi senza avvenimenti degni di nota, ma gli viene chiesto di occuparsi dell‟addestramento delle nuove reclute, e in sette giorni Eddie cerca di riscattare una vita e una carriera mai pienamente decollate.

    Sal è in polizia da 12 anni e lavora nella Narcotici. Con la moglie incinta e cinque figli, deve faticare per arrivare alla fine del mese e tutte le sue speranze sono riposte in una “casa di sogno” che nessun poliziotto potrebbe mai permettersi. Ma Sal è padre e marito orgoglioso, deciso a non deludere la sua giovane famiglia, ed è pronto a rischiare il tutto per tutto per il suo sogno.

    Tango ha passato gli ultimi tre anni, compresi 9 mesi in prigione, sotto copertura, lavorando con trafficanti di droga e killer. Ormai è quasi più un gangster che un poliziotto, ma è deciso a tornare alla sua vecchia vita prima che sia troppo tardi. I suoi superiori gli offrono la promozione tanto attesa, e per Tango rappresenta soprattutto la possibilità, l‟unica, di riconquistare sua moglie. In cambio gli chiedono di incastrare Caz (WESLEY SNIPES), il suo migliore amico; è una decisione che lo tormenta e che lo spinge sempre di più verso la devianza.

    Eddie, Sal e Tango sono destinati a non incontrarsi mai, fino al giorno in cui, nel corso di un blitz della polizia per intercettare un carico di droga, convergono sulla stessa scena, che per loro sarà ultima e fatale.

    Dal >Press-Book< di Brooklyn's Finest

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    … E DACCI OGGI IL NOSTRO CRIMINE QUOTIDIANO! ANTOINE FUQUA TORNA A PERCORRERE INSIEME AD ETHAN HAWKE, DOPO ‘TRAINING DAY’, QUESTA VOLTA COINVOLGENDO ANCHE RICHARD GERE (GIA’ NAVIGATO NEGLI ‘AFFARI SPORCHI’) E DON CHEADLE, QUELLE STRADE QUOTIDIANAMENTE INSOZZATE DI CRIMINE E CORRUZIONE IN UN BRACCIO DI FERRO SENZA FINE TRA MALA E CORPO DI POLIZIA. MA SEGUENDO I TRE PROTAGONISTI NEI LORO DIVERSI DEDALI DI PERDIZIONE, MALGRADO IL LORO DISTINTIVO, FUQUA PERDE DI VISTA L’OBIETTIVO CHE INTENDEVA MIRARE AD UN AFFRESCO INTERIORIZZATO, SOFFERMANDOSI OLTRE IL DOVUTO SU PERCORSI FIN TROPPO BATTUTI, PER ARRIVARE A CONCLUDERE LA SUA LUNGA PARTITA CON UNA PLATEALE CARNEFICINA CHE CONTA SOLO VITTIME, COMPRESO IL ‘NOBILE SOPRAVVISSUTO’ CHE AL RALENTI AVANZA VERSO DI NOI FINO A RAGGIUNGERE IL FERMO IMMAGINE DA CUI PUO’ FINALMENTE GUARDARCI NEGLI OCCHI

    Gli ‘Affari sporchi’ in quel di Brooklyn – ma non solo di Brooklyn – non sono certo una novità e,

    a dire il vero, cominciano a risultare alquanto indigesti: non si contano più ormai le occasioni in celluloide che ci hanno negli anni condotto attraverso il dedalo delle possibili vie d’accesso in quelle famose “strade che hanno una data di scadenza”, tanto per citare le testuali parole di un passo significativo della direzione in cui queste inevitabilmente portano chi malauguratamente si trova a percorrerle a lungo: giri di droga, prostituzione e regolamento di conti rappresentano le sedute poco pittoresche della ben nota giostra del condensato di mala che la polizia dei vari distretti ingoia ogni santo giorno, dando vita alle reazioni più disparate. Quel che si dice, un genere di vita “che scava dentro”, chiunque, e indipendentemente da che versante ognuno scelga di far girare la sua ruota. E comunque un genere di vita che difficilmente ripaga, soprattutto chi, in nome di un distintivo e di uno scarno stipendio sicuro,

    è in forze nel corpo dei combattenti in prima linea, a rischio della propria vita. E non mancano certo i precedenti in cui sono comparsi sul grande schermo spaccati che tradiscono a lettere piuttosto chiare come la caccia al crimine, alla stregua di un virus oltremodo contagioso, renda sempre meno netto il confine tra ciò che è giusto o sbagliato, anche tra i cosiddetti paladini della difesa della legge: davvero innumerevoli le storie di corruzione appuntate su poliziotti. Eppure, è proprio da qui che muove Antoine Fuqua (Training Day) per il suo interminabile percorso che intende seguire prioritariamente le tracce di tre protagonisti – Sal/Ethan Hawk, Eddie/Richard Gere e Tango/Don Cheadle - alquanto alla deriva, per un verso o per un altro, e soprattutto alle prese ognuno con un suo proprio dilaniante conflitto interiore. Tra questi, ruba forse un po’ la scena agli altri due, per incisività di interpretazione e

    per la dinamica delle problematiche ruotanti intorno al personaggio, come da copione, il poliziotto Sal incarnato da Ethan Hawke: quello caduto più in basso, scivolato sulle sponde di una deriva senza ritorno, letteralmente risucchiato da un eccesso di frustrazione per non avere né i mezzi necessari né la capacità di risollevarsi mantenendo la rotta della legalità, al fine di prendersi cura come avrebbe voluto della sua famiglia. Richard Gere con il suo Eddie ad un passo dalla pensione invece, sembra qui rispolverare alcuni suoi trascorsi cinematografici: dalla predilezione a risollevare le sorti di giovani attraenti prostitute – Pretty Woman docet (Chantel potrebbe persino essere scambiata per la gemella di colore di Julia Roberts) – alla navigata esperienza in fatto di crimine – Affari sporchi – fino alla recente tendenza, sempre in veste di poliziotto veterano, ad insegnare il mestiere alle giovani reclute (Identikit di un delitto). Mentre Don Cheadle

    poliziotto infiltrato nella mala, dove ha amici cui tiene davvero, entra in un disastroso ‘conflitto di interessi’ non privo delle sue devastanti conseguenze.

    Che i tre percorsi non avrebbero portato nessuno al podio della vittoria lo si capisce ben presto al punto da rendere prevedibile l’interminabile percorso tra i vari cunicoli in cui si rischia lo smarrimento, là dove i soliti traffici conditi da truculente uccisioni sono all’ordine del giorno. Ma il chiudere la partita con siffatta carneficina, consumata poi in un luogo dove come per incanto confluiscono i nostri tre protagonisti, finisce per suonare una musica un po’ stridente, dalle note platealmente artificiose.

    Commenti del regista

    A proposito del personaggio Sal di Ethan Hawke:

    Sal non è semplicemente un poliziotto che ruba qua e là. Il suo personaggio è essenzialmente un padre di famiglia ed è secondario l‟aspetto del poliziotto corrotto che si è spinto troppo oltre. Cerca di salvare la sua famiglia e quest‟idea lo acceca al punto da non fargli vedere altre possibilità, alternative alla corruzione. È difficile entrare in una stanza piena di soldi quando tua moglie e i tuoi figli patiscono".

    (A proposito del personaggio Eddie, di Richard Gere):

    "Richard interpreta un uomo torturato che rappresenta molti di questi poliziotti – io li chiamo 'tuffatori'” (divers). Vedono il peggio, sviluppano una certa insensibilità e sperdimento emotivo, e cercano altri modi di gestire la situazione, come, ad esempio, incontrare una prostituta".

    Commenti dei protagonisti:

    ETHAN HAWKE (Sal):

    I film drammatici mi hanno sempre attratto, in particolare i film drammatici della vecchia scuola newyorkese con De Niro, Pacino o Gene Hackman”.

    E, descrive così il suo personaggio:

    "... un uomo in guerra con il suo orgoglio. La vita è stata molto deludente per Sal, ha lavorato moltissimo e fatto tutto quello che doveva fare, ma niente va per il verso giusto".

    RICHARD GERE (Eddie):

    "(Eddie) ...lotta per capire un universo che consente l‟esistenza di così tanto dolore e sofferenza. Il personaggio si è sviluppato pienamente nel corso del film. Sapevo che c‟erano degli aspetti che volevo approfondire, ma non sapevo esattamente di cosa si trattasse finché non ho cominciato a girare. Eddie è pieno di rabbia, violenza e disprezzo di sé, ma anche molta tenerezza".

    Links:

    • Antoine Fuqua (Regista)

    • Richard Gere

    • Ethan Hawke

    • Don Cheadle

    • Michael Kenneth Williams

    • Wesley Snipes

    • Lili Taylor

    1

    Galleria Video:

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    La vita che verrà - Herself

    LA VITA CHE VERRÀ - HERSELF

    Dal 17 Giugno - Dalla 15. Festa del Film di Roma - Selezione Ufficiale .... [continua]

    Valley of the Gods

    VALLEY OF THE GODS

    Dal 3 Giugno - L’uomo più ricco sulla terra. Un giovane scrittore in crisi. Un’ancestrale .... [continua]

    Comedians

    COMEDIANS

    Dal 10 Giugno - Gabriele Salvatores traspone sul grande schermo l'omonima e celebre pièce teatrale .... [continua]

    A Quiet Place II

    A QUIET PLACE II

    Dal 24 Giugno - Sequel del thriller/horror A Quiet Place - Un posto tranquillo (2018), .... [continua]

    Quelli che mi vogliono morto

    QUELLI CHE MI VOGLIONO MORTO

    Dal 3 Giugno in esclusiva digitale - RECENSIONE - Adattamento cinematografico del romanzo di Michael .... [continua]

    Crudelia

    CRUDELIA

    Craig Gillespie dirige Emma Stone nei panni di una giovane Crudelia De Mon. L'origin story, .... [continua]

    The Father - Nulla è come sembra

    THE FATHER - NULLA E' COME SEMBRA

    Dal 20 Maggio al cinema in versione originale e dal 27 in italiano - RECENSIONE .... [continua]