ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Yesterday

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal Taormina Film Festival 2019 - Dal 26 ..

    Untitled Maggie Gyllenhaal Project

    New Entry - Maggie Gyllenhaal torna alla regia con la rivisitazione del classico di Mary ..

    Small Things Like These

    Berlinale 2024 (Film d'Apertura il 15 Febbraio) "Con 'Small Things Like These', Tim Mielants racconta la ..

    Spaceman

    New Entry - Berlinale 2024 il 20 Febbraio - Dal 1° Marzo in streaming su ..

    Seven Veils

    New Entry - Berlinale 2024: il 22 Febbraio ..

    Love Lies Bleeding

    New Entry - Berlinale 2024 il 18 Febbraio ..

    The Outrun

    New Entry - Berlinale 2024 - Panorama ..

    Longlegs

    New Entry - Il regista Oz Perkins - figlio d'arte dell'attore Anthony Perkins, già protagonista ..

    The Instigators

    New Entry - Matt Damon e Casey Affleck nel cast - Affleck anche co-sceneggiatore - ..

    Home Page > Movies & DVD > Disturbia

    VIAGGIO A 'DISTURBIA' CON IL FIGLIO DI INDIANA JONES, SHIA LEBEOUF

    "L’elemento voyeristico è presente in fondo in tutti i film. Tuttavia ci sono alcuni film che riguardano propriamente gente che osserva, che guarda le cose. Ricordiamo grandi opere come ‘Blow Up’ di Antonioni, ‘L’occhio che uccide’ di Michael Powell, ‘La finestra sul cortile’ di Hitchcock’, ‘La Conversazione’ di Coppola. In questi film, c’è sempre qualcuno che guarda qualcosa, a volte con una telecamera, a volte senza. Ed è affascinante perché ci rendono consapevoli del fatto che siamo sempre dei voyeur quando ci troviamo in un cinema. Una sensazione, questa, che viene accentuata quando osserviamo il punto di vista di qualcuno che spia qualcun altro. Kale spia la ragazza che abita vicino a lui mentre nuota, e spia il tizio che potrebbe essere un killer. Sta scoprendo cose che riguardano i suoi vicini di casa e che probabilmente non dovrebbe sapere. E quando la gente non sa di essere osservata, si comporta e agisce diversamente; è un argomento molto affascinante".
    Il produttore della Montecito Picture Company Joe Medjuck

    (Disturbia USA 2007; Thriller; 104'; Produz.: Cold Spring Pictures/DreamWorks S. K. G./The Montecito Picture Company/Paramount Pictures; Distribuz.: UIP)

    Locandina italiana Disturbia

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    DISTURBIA -(Comment by PATRIZIA FERRETTI) - Disturbia the movie is disappointment; it’s trite, it has important characteristics though in both the structural and recitative aisle. Shia Labeouf is sparkling from the small screen, at a point that he gives us the impression to watch a TV-movie, in the late afternoon, those movies perfect for teens. Besides the scene with the indoor pool with floating skulls and corpses that remind us of Steven Spielberg’s Poltergeist there’s anything else that make you think to a big screen film. The first half is absolutely boring, mirroring our leading actor’s who’s too much spellbound; confined to house arrest; the second half is wrecked on top a pile of commonplaces with the high pretension of becoming a second class thriller. (Translation by MARTA SBRANA, Canada)

    Titolo in italiano: Disturbia

    Titolo in lingua originale: Disturbia

    Anno di produzione: 2007

    Anno di uscita: 2007

    Regia: D. J. Caruso

    Sceneggiatura: Christopher Landon

    Cast: Shia LaBeouf (Kale)
    David Morse (Mr. Turner)
    Sarah Roemer (Ashley)
    Carrie-Anne Moss (Julie)
    Aaron Yoo (Ronnie)

    Musica: Geoff Zanelli

    Costumi: Marie-Sylvie Deveau

    Scenografia: Tom Southwell

    Fotografia: Rogier Stoffers N. S. C.

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    "Kale (Shia LaBeouf) ha una vita che farebbe invidia alla maggior parte degli adolescenti. Trascorre le sue giornate fra videogiochi, Internet e sgranocchiando leccornie davanti alla TV. E’ completamente padrone della sua casa e inoltre, una bellissima ragazza di nome Ashley (Sarah Roemer) si è appena trasferita nella casa accanto alla sua.
    C’è solo un problema: Kale non è libero di uscire di casa. Infatti il tribunale lo ha condannato agli arresti domiciliari per tre mesi e se trasgredisce, violando il perimetro entro il quale è confinato, finirà in una prigione vera. E le celle, si sa, non hanno video giochi o la TV via cavo.
    La sua vita non è sempre stata così. Un anno prima, Kale, sua mamma (Carrie-Anne Moss) e suo padre erano una famiglia unita e felice. Poi, in seguito a un incidente stradale nel quale suo padre ha perso la vita, e del quale Kale si sente in qualche modo responsabile, il ragazzo ha subito un forte trauma, dai devastanti effetti psicologici. Un tempo aperto e allegro, Kale è diventato chiuso e introverso. Il giorno in cui un insegnante insensibile menziona suo padre, Kale perde le staffe e gli dà un pugno. Solo l’intercessione di sua madre riesce a salvarlo dalla prigione.
    Kale viene quindi confinato in casa, mentre sua madre lavora giorno e notte per riuscire a mantenere entrambi. Per non impazzire, il ragazzo inizia a spiare il mondo esterno: con un’attrezzatura di seconda mano, Kale inizia a osservare, di nascosto, i suoi vicini di casa, per lo più bella Ashley, che presto lo coglie in flagrante, e, con sua grande sorpresa, si rivela anche lei interessata a questo hobby del tutto particolare.
    Il gioco si fa terribilmente serio quando Kale e Ashley iniziano a sospettare che uno dei loro vicini (David Morse) potrebbe essere un inafferrabile serial killer. Ma chi sarà mai disposto a credergli? Potrebbe trattarsi del frutto della loro fervida immaginazione. Oppure i due ragazzi hanno davvero scoperto un segreto che potrebbe costargli la vita...
    In fin dei conti, i serial killer dovranno pur vivere vicino a qualcuno …".

    Dal >Press-Book< di Disturbia

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    DELUDE PARECCHIO QUESTO ‘DISTURBIA’, FILM BANALMENTE ORECCHIATO QUA E LA’, CON PRESTITI IMPORTANTI, SUL PIANO STRUTTURALE COSI’ COME SU QUELLO RECITATIVO - CHE VEDE IN SOTTOTONO PERSINO IL ‘FRIZZANTE’ SHIA LABEOUF - SOPRATTUTTO DAL PICCOLO SCHERMO. AL PUNTO DA DARE L’IMPRESSIONE DI UN ‘TVMOVIE’ DA TARDO POMERIGGIO TIPICO DI UN PALINSESTO PER RAGAZZI. A PARTE LA ‘CITAZIONE-OMAGGIO (?)’ DELLA SEQUENZA DEL SOTTOCANTINA-PISCINA CON TESCHI E CADAVERI GALLEGGIANTI ‘RAPINATA’ AL MITICO ‘POLTERGEIST’ DI STEVEN SPIELBERG, POCO D’ALTRO RIMANDA AL GRANDE SCHERMO. LA PRIMA PARTE RISTAGNA NELLA NOIA ASSOLUTA, SPECULARE A QUELLA DEL NOSTRO PROTAGONISTA, FIN TROPPO IMBAMBOLATO, RISTRETTO E COSTRETTO AGLI ARRESTI DOMICILIARI. LA SECONDA NAUFRAGA SU UNA MONTAGNA DI LUOGHI COMUNI CON LA PRETESA INTENZIONALE, SULL’ONDA DI UNA TENSIONE SIMULATA, DI SFOCIARE IN UN SIMILAR THRILLER-HORROR DI SERIE B.

    Altre voci dal set:

    Lo scrittore CHRISTOPHER LANDON:

    "Tutti pensano che i sobborghi siano luoghi idilliaci… ma la loro perfezione mi ha sempre fatto venire i brividi. Una notte, mentre tornavo a casa in auto dopo essere stato da mia sorella, mi è venuta l’idea di un ragazzino rinchiuso in casa che inizia a notare strani movimenti nella abitazione accanto alla sua. Alla fine inizia a sospettare che il suo vicino di casa sia un serial killer... Penso che molte delle persone che vivono in questi posti, conducano una routine monotona e un po’ alienante, nella quale non conoscono neanche bene i loro vicini di casa... In generale non facciamo mai molto caso a ciò che ci circonda perché siamo troppo occupati con la nostra vita. Ma Kale ora si trova nella posizione in cui non ha altro da fare che guardare gli altri. E una volta iniziato a farlo, si accorge di alcuni movimenti inquietanti e si chiede se non sia per caso la sua immaginazione che corre a briglia sciolta o se ci sia davvero qualcosa di strano... In questo tipo di film, di solito c’è qualcuno sullo stile di Harrison Ford che dà la caccia ai cattivi. Ma questi ragazzi sono molto diversi dallo stereotipo dell’eroe tradizionale. Kale è un ragazzo comune, che ha tutto il tempo del mondo a disposizione e che inizia a sperimentare una sorta di reality TV, in cui a un certo punto un oscuro e terrificante personaggio diventa il protagonista dello show".

    Links:

    • Shia LaBeouf

    • Aaron Yoo

    • Carrie-Anne Moss

    1

    Galleria Video:

    Disturbia.mov

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Madame Web

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Spin-off di Spider-Man incentrato su una mutante chiaroveggente di nome Madame ..

    This Is Me... Now: A Love Story

    Dal punto di vista di Jennifer Lopez, questa è una storia d'amore come non ne ..

    Upgraded - Amore, Arte e Bugie

    San Valentino 2024 - RECENSIONE - Dal 9 Febbraio in streaming - Commedia romantica ..

    Finalmente l'alba

    Dal 14 Febbraio - Da Venezia 80.

    "Inizialmente volevo scrivere un film sull’omicidio ..

    Argylle - La super spia

    RECENSIONE - Tra le varie spie, letterarie - l'Argylle di Henry Cavill - o reali ..

    The Fanatic

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dalla 14. Festa del Cinema di ..

    The Old Way

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Primo western per Nicolas Cage, con la giovane dodicenne Ryan Kiera ..