ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Comedians

    COMEDIANS

    New Entry - Gabriele Salvatores traspone sul grande schermo l'omonima e celebre pièce teatrale .... [continua]

    Casa della notte

    CASA DELLA NOTTE

    New Entry - Dal Sundance Film Festival 2020 in prima mondiale - Rebecca .... [continua]

    Swan Song

    SWAN SONG

    New Entry - .... [continua]

    Valley of the Gods

    VALLEY OF THE GODS

    New Entry - L’uomo più ricco sulla terra. Un giovane scrittore in crisi. Un’ancestrale .... [continua]

    Another Round Remake

    ANOTHER ROUND REMAKE

    New Entry - Leonardo DiCaprio acquisisce i diritti per il remake americano dell'originale danese .... [continua]

    The Nest - L'inganno

    THE NEST - L'INGANNO

    New Entry - Dal 14 Maggio on demand su: Sky Primafila, Chili, Google Play, .... [continua]

    Blacklight

    BLACKLIGHT

    New Entry - Liam Neeson torna a collaborare con il regista Mark Williams dopo .... [continua]

    Nomadland

    NOMADLAND

    Oscar 2021 - VINCITORE di 3 Premi: 'Miglior Film'; 'Miglior Regia' (Chloé Zhao), 'Miglior .... [continua]

    The Song of Names - La musica della memoria

    THE SONG OF NAMES-LA MUSICA DELLA MEMORIA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal SAN SEBASTIÁN 2019 - Clive Owen .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > The Good Shepherd-L'ombra del potere

    THE GOOD SHEPHERD-L'OMBRA DEL POTERE : UNA STORIA ROMANZATA SUGLI GLI ALBORI DELLA CIA NEL SEGNO DI UNA MORALE FATTA DI GRANDI IDEALI

    "La CIA e la maniera in cui è nata mi hanno sempre intrigato molto. L'agenzia è stata letteralmente messa in piedi da 17/18 persone e oggi conta circa 29.000 dipendenti... Ho fatto ricerche sugli individui che hanno vissuto i primi anni della CIA, per scoprire da dove venissero.... Molti di loro erano persone coraggiose e animate da grandi ideali che decisero di servire la CIA per compiere il proprio dovere nei confronti del Paese... Sono affascinato dalla moralità di alcune persone e di quello che sono state pronte a sacrificare in nome di questi valori. E più mi immergevo nelle ricerche, più cose volevo sapere sul tipo di vita che conducevano persone come Wilson. Che tipo di famiglia avevano, quali erano le dinamiche famigliari e come si comportavano con i loro figli e soprattutto che cosa sognavano per loro... Ero interessato soprattutto a conoscere l'effetto psicologico che aveva su di loro il fatto di operare in un mondo in cui il confine tra giusto e sbagliato è piuttosto confuso o inesistente e nel quale non sai più chi sono gli amici e chi i nemici".
    Lo sceneggiatore Eric Roth

    (The Good Shepherd USA 2006; thriller; 167'; Produz.: Universal Pictures/Morgan Creek Producions e International/Tribeca Productions/American Zoetrope; Distribuz.: Medusa Film)

    Locandina italiana The Good Shepherd-L'ombra del potere

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    THE GOOD SHEPHERD - (Comment by PATRIZIA FERRETTI) - This is Robert De Niro second film as director. As an experienced movie-man with a soft sport for the secrets services from anywhere, and with the competence grown with his undisputed professionalism, it seems he must felt compelled to show much more than that. That’s why he exaggerated going over board into a labyrinth filled with flashbacks, with back-and-forth and more footage in black and white. De Niro is not getting tired of showing these patterns (but the audience for sure it is) until boredom until we can see some very interesting scenes (and there’re a lots), scenes capable of wake us up from our slumber. We can say that the motto “melius abundare quam deficere ( better more than less) is not always true, in fact in this movies that fells like three in one, is just the opposite. “The Good Shepherd” is an obsolete open window on the beginning of the CIA; it constrains on the same view for too long, and it exasperates the movie timing based only on the plotting plot, on the suspicious suspect, on the enemy friend and on the friendly enemy; that’s just another journey among shadows and lights, with actually more shadows than lights, a cheap psychology of the characters and “the good shepherd” comes forward step by step on his mission, impossible not to get hands and soul dirty, impossible without crashing anything that gets in his way: love, true friendship, family, even the personal life and the happiness of a child. Even the relationship father-son is traveled with a round trip, but this one is not so bad, on the opposite is one of the more positive notes in the whole movie. A portrait painted in a perfect way about the main character played by Matt Damon, cryptic silently as never seen before. (Translation by MARTA SBRANA, Canada)
    Trailer

    Titolo in italiano: The Good Shepherd-L'ombra del potere

    Titolo in lingua originale: The Good Shepherd

    Anno di produzione: 2006

    Anno di uscita: 2006

    Regia: Robert De Niro

    Sceneggiatura: Eric Roth

    Soggetto: Versione romanzata tratta da una storia vera.

    Cast: Matt Damon (Edward Wilson)
    Angelina Jolie (Clover/Margaret Russell)
    Alec Baldwin (Sam Murach)
    Tammy Blanchard (Laura)
    Billy Crudup (Arch Cummings)
    Robert De Niro (Bill Sullivan)
    Keir Dullea (Senatore John Russell Sr.)
    Michael Gambon (Dr. Fredericks)
    Martina Gedeck (Hanna Schiller)
    William Hurt (Philip Allen)
    Timothy Hutton (Thomas Wilson)

    Musica: Bruce Fowler e Marcelo Zarvos

    Costumi: Ann Roth

    Scenografia: Jeannine Claudia Oppewall

    Fotografia: Robert Richardson

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    "... Damon interpreta Edward Wilson, un patriota che conosce il significato e il valore della parola segretezza, e che ha fatto della discrezione la sua ragione di vita, dopo una tragica e privilegiata infanzia. Nel 1939, quando era ancora un bravo e sensibile studente che frequentava l’università di Yale, era stato scelto per entrare a far parte della società segreta degli Skull and Bones, una sorta di confraternita molto chiusa il cui obiettivo è produrre i futuri leader mondiali. In virtù della sua intelligenza, della sua reputazione immacolata e della sua incrollabile fiducia nei valori fondanti dell’America, Wilson diventa il candidato ideale ad una carriera nel mondo dello spionaggio.
    Durante la Seconda Guerra Mondiale, il giovane idealista viene assunto presso l’Ufficio Servizi Strategici (OSS), antesignano della CIA, una decisione che cambierà per sempre il corso della sua vita e modificherà la configurazione geopolitica del mondo fino ai giorni nostri.
    Essendo uno dei fondatori della CIA, e lavorando nel cuore dell’organizzazione dove la doppiezza è una dote fondamentale e dove nulla è quello che sembra, l’idealismo di Wilson verrà lentamente eroso dalla sua natura sempre più sospettosa che rispecchia un mondo che sta per entrare nella decennale paranoia della Guerra Fredda. E mentre i metodi da lui proposti assurgono a procedure operative standard, Wilson diventerà uno degli agenti operativi più importanti e sfiderà contemporaneamente la sua controparte del KGB in una sorta di partita a scacchi globale.
    La devozione di Wilson verso il suo paese comincia ad esigere un prezzo troppo alto ma né le preoccupazioni crescenti della moglie Margaret “Clover” (Jolie), né il suo adorato figlio (Redmayne) riusciranno ad allontanarlo da una strada che lo porterà a sacrificare tutto quello che ha per il lavoro...".

    Dal >Press-Book< di L'ombra del potere-The Good Shepherd

    Nota: Si ringrazia lo 'Studio Lucherini Pignatelli Russo' per gli aggiornamenti

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    FLASH MOVIE:

    ROBERT DE NIRO ALLA SUA SECONDA PROVA COME REGISTA, DA NAVIGATISSIMO UOMO DI CINEMA CON UN DEBOLE PER SERVIZI SEGRETI DI QUALUNQUE MARCA, E CON LA COMPETENZA CHE GLI DERIVA DA UNA INDISCUSSA MATURITA’ PROFESSIONALE, SEMBRA QUASI SI SIA SENTITO IN DOVERE DI DIMOSTRARE DI TUTTO DI PIU’. COSI’ HA ESAGERATO, DEBORDANDO IN UN LABIRINTICO VIRTUOSISMO ESIBITO IN UN ANDIRIVIENI DI FLASHBACKS E FORWARDS, OLTRE CHE DI INSERTI DOCUMENTARISTICI IN BIANCO E NERO. UN TRATTEGGIO CHE DE NIRO NON SI STANCA (MA LO SPETTATORE SI) DI RIPETERE ALL’INFINITO, INSISTENDO FINO ALLA NOIA, PRIMA DI FARCI INCONTRARE SEQUENZE (E NON VI E’ DUBBIO CHE VE NE SIANO) DI ESTREMO INTERESSE, IN GRADO DI RISVEGLIARCI DAL TORPORE. COME DIRE, TRE (O ANCHE PIU’) FILM IN UNO NEL SEGNO DEL ‘MELIUS ABUNDARE QUAM DEFICERE’. E NON SEMPRE QUESTO E’ UN PREGIO. DIFATTI NON LO E’. ‘THE GOOD SHEPHERD/L’OMBRA DEL POTERE’, QUESTA DESUETA

    FINESTRA APERTA SUGLI ALBORI DELLA CIA, COSTRINGE A RESTARE SU UNO STESSO PANORAMA TROPPO A LUNGO, ESASPERANDO I TEMPI CINEMATOGRAFICI GIOCATI QUASI INTERAMENTE SULL’INTRIGO DELL’INTRIGO, SUL SOSPETTO DEL SOSPETTO, SULL’AMICO DEL NEMICO E SUL NEMICO DELL’AMICO, SECONDO UN REITERATO PERCORSO IN CUI, IN UNA TESSITURA AMBIENTALE FORTEMENTE CHIAROSCURATA CON PIU’ OMBRE CHE LUCI, SPECULARE ALLA PSICOLOGIA DEL PERSONAGGIO, ‘IL BUON PASTORE’ AVANZA PASSO DOPO PASSO NELLA SUA MISSIONE, IMPOSSIBILE SENZA SPORCARSI MANI E COSCIENZA, SENZA SCHIACCIARE OGNI ALTRA COSA CHE CAPITA SULLO STESSO CAMMINO, AMORE E AMICIZIA VERE, FAMIGLIA, PER NON DIRE DI… VITA PERSONALE E FELICITA’ DI UN FIGLIO. ANCHE IL RAPPORTO PADRE - FIGLIO SI PERCORRE IN UN VIAGGIO COMPLETO DI ANDATA E RITORNO, MA NON DISTURBA AFFATTO, ANZI SI DIREBBE PERSINO UNA DELLE NOTE PIU’ POSITIVE DEL FILM. UN RITRATTO DIPINTO IN MANIERA ECCELLENTE DALL’INTERPRETE PROTAGONISTA MATT DAMON, SILENTEMENTE CRIPTICO COME NON L’AVEVAMO MAI VISTO PRIMA E

    A CUI FILM E REGISTA DEVONO SICURAMENTE MOLTO, MALGRADO LE NUMEROSE PECCHE DA CLICHE’: AD ESEMPIO IL SOLITO DILEMMA TRA INTERESSE NAZIONALE E QUELLO PRIVATO DI SALVAGUARDIA DELLA FAMIGLIA (‘AIR FORCE ONE’ DOCET). ALCUNE SEQUENZE CLIMAX DI UN ROMANTICISMO QUASI OTTOCENTESCO, NONCHE’ DEI BEI PASSI DI SCENEGGIATURA, AHIME’ GALLEGGIANO, FIN TROPPO DILUITI, IN QUESTO ‘MARE NOSTRUM’ IN PIENA DI NOME CIA, PIENO DI CONTRADDIZIONI E NON SEMPRE BENEFICO, D’ALTRA PARTE - SEMBRA QUESTO IL MESSAGGIO CHE INTERESSA DI PIU’ A CHI LO PORGE - IL MALE MINORE E NECESSARIO DI UN PAESE COME L’AMERICA, CON LO SCOPO DI ‘NON FARE GRANDI GUERRE MA ASSICURARSI CHE SIANO PICCOLE’.

    Links:

    • Robert De Niro (Regista)

    • William Hurt

    • Matt Damon

    • Robert De Niro

    • Angelina Jolie

    • Michael Gambon

    • Alec Baldwin

    • Billy Crudup

    • Tammy Blanchard

    • Martina Gedeck

    • PRESS CONFERENCE & Dintorni - THE GOOD SHEPHERD-L'OMBRA DEL POTERE di ROBERT DE NIRO (Interviste)

    1

    Galleria Video:

    The Good Shepherd.mov

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Una donna promettente

    UNA DONNA PROMETTENTE

    Oscar 2021: VINCITORE del Premio alla 'Miglior Sceneggiatura Originale' (Emerald Fennell) - Oscar .... [continua]

    Un altro giro

    UN ALTRO GIRO

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Oscar 2021: VINCITORE del Premio al 'Miglior Film Internazionale' (dedicato .... [continua]

    The Father - Nulla è come sembra

    THE FATHER - NULLA E' COME SEMBRA

    Aggiornamenti freschi di giornata! (8 Maggio 2021) - Oscar 2021 - VINCITORE di .... [continua]

    The Invisible Woman

    THE INVISIBLE WOMAN: RALPH FIENNES TORNA ALLA REGIA CON UN DRAMMA NEL QUALE INTERPRETA CHARLES DICKENS

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - La segretissima storia d'amore di Charles Dickens .... [continua]

    Honest Thief

    HONEST THIEF

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Liam Neeson rapinatore di banche pronto a .... [continua]

    L'amico del cuore

    L'AMICO DEL CUORE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 18 Marzo .... [continua]

    Morgan

    MORGAN

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Un essere artificiale a rischio pone un .... [continua]