ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Men in Black: International

    MEN IN BLACK: INTERNATIONAL

    New Entry - Dal 25 luglio .... [continua]

    Bohemian Rhapsody

    BOHEMIAN RHAPSODY

    Cinema sotto le stelle 2019 - VINCITORE agli OSCAR 2019 di 4 Statuette: .... [continua]

    Ma cosa ci dice il cervello

    MA COSA CI DICE IL CERVELLO

    Cinema sotto le stelle 2019 - Nuova commedia per la coppia, di vita e .... [continua]

    Il re leone

    IL RE LEONE

    New Entry - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 21 Agosto .... [continua]

    Stanlio e Ollio

    STANLIO E OLLIO

    Cinema sotto le stelle 2019 - RECENSIONE - Dalla XIII. Festa del Cinema .... [continua]

    Avengers: Endgame

    AVENGERS: ENDGAME

    Cinema sotto le stelle 2019 - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 24 Aprile

    [continua]

    Book Club - Tutto può succedere

    BOOK CLUB - TUTTO PUO' SUCCEDERE

    Cinema sotto le stelle 2019 - RECENSIONE - Dal 4 Aprile

    "A Hollywood, ....
    [continua]

    Il corriere - The Mule

    IL CORRIERE-THE MULE

    Cinema sotto le stelle 2019 - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - .... [continua]

    Dolor Y Gloria

    DOLOR Y GLORIA

    Cinema sotto le stelle 2019 - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Criminal

    CRIMINAL: A 25 anni di distanza da 'JFK - Un caso ancora aperto', tornano insieme sul grande schermo KEVIN COSTNER, GARY OLDMAN e TOMMY LEE JONES in un imprevedibile action thriller. Riuscirà una mente 'giusta' a guidare un corpo 'sbagliato' per salvare il mondo?

    RECENSIONE - Dal 13 APRILE

    "La memoria è lo scriba dell'anima"
    Aristotele

    "Acquisire nuovi ricordi, il vissuto di qualcun altro, mi ha attirato così sono andato a vedere un po’ le ricerche e ho visto che molte di esse si basano sulla cancellazione dei brutti ricordi… Il bello è che a rimanere impressi sono i ricordi più forti, infatti nel film ad essere trasferiti (dalle mente di Billy a quella di Jerico) sono i ricordi emotivi. Cosa significa allora per un uomo che non ha mai provato sentimenti: amore, disperazione, paura… trovarsi all’improvviso a provare tutto? La memoria è una cosa complessa e la nostra vita e ciò che ricordiamo.… Mi sono rifatto ai classici degli anni ’70 di Pakula e Friedkin. La sceneggiatura era molto complessa e c’erano parecchie cose da tenere insieme per convincere il pubblico... Sicuramente viviamo in momenti difficili in cui ognuno crede di cambiare il mondo, chi attraverso la religione o con fucili e pistole e altri attraverso il terrorismo informatico. La ragione per la quale abbiamo scelto di affrontare il terrorismo informatico è perché i pericoli sono più grandi. In ogni caso mentre giravamo soni entrati nel sistema operativo della casa di produzione e in quello del Pentagono, quindi questo ci fa capire quanto siamo vulnerabili. Se poi potessi esprimere la mia fantasia… Mi piacerebbe cambiare la mente di queste persone che ci minacciano, inserire nella loro mente dei bei ricordi… Perché il punto è quello: riuscire a creare un rapporto, come nel caso di Jerico. Dovremmo essere noi i primi ad aprirci noi loro confronti… Strano che questa venga detto da un israeliano"
    Il regista Ariel Wromen

    "Di solito i morti vanno nelle tombe con i loro segreti ma grazie al fatto che abbiamo sbloccato il funzionamento interno del cervello, e grazie ai progressi della scienza, sappiamo che potrebbe presto essere possibile trasferire i ricordi di una persona in un'altra - e le implicazioni sono enormi".
    L'attore Kevin Costner

    "Siamo molto interessati al lavoro del futuristico Ray Kurzweil (*)... Kurzweil parla molto di chi e che cosa siamo come esseri umani. La sua teoria si basa sul concetto che tutto ciò che siamo è la somma dei nostri ricordi. E quei ricordi non sono altro che le connessioni nel cervello – per questo quando si troverà un modo per mappare completamente le connessioni, dovrebbe essere possibile riprodurle in un altro mezzo. Questo era parte della nostra ispirazione. Ma il medium che abbiamo scelto in questo film non è un computer. Il mezzo è un altro essere umano, che ci da l’intrigante idea del 'trasferimento della memoria'. Questa tecnologia è quasi esistente, e noi crediamo che la sua effettiva fattibilità sia abbastanza vicina... Abbiamo fatto un sacco di ricerca e, nelle fasi di produzione, Ariel ha anche speso un sacco di tempo a parlare con alcuni scienziati giapponesi che stanno perseguendo queste tecniche. Questo è qualcosa che accadrà presto nella vita reale".
    Il co-sceneggiatore David Weisberg

    "È una sorta di moderno concetto di 'Frankenstein'. Siamo stati colpiti dall'idea di ciò che può accadere se si prende un mostro molto danneggiato ed effettivamente lo si inizia a umanizzare attraverso gli effetti di questo trasferimento di memoria. Cosa succede a un criminale, quando inizia ad avere le sensazioni associate ai ricordi di un agente della CIA? Per uno come Jerico, danneggiato in giovane età, questa è una rivoluzione dentro di lui. Per noi la magia di questo film sta nel permettere al pubblico di intraprendere un viaggio con quest’uomo orribile, che scopre un cuore e un'anima attraverso il corso della storia. Una delle tragedie di Jerico è che prima del trasferimento della memoria era inconsapevole. Ma ora si rende conto di che mostro era stato e non vuole esserlo più ... eppure è consapevole del fatto che l'operazione che ha subito non è permanente e che il mostro tornerà. Come abbiamo detto, ci siamo concentrati sull’enorme aspetto action ma anche sulla trasformazione di questo personaggio".
    Il co-sceneggiatore Douglas Cook

    (Criminal; REGNO UNITO/USA 2015; Thriller Noir del mistero; 117'; Produz.: BenderSpink/Campbell Grobman Films/Lionsgate/Millennium Films; Distribuz.: Notorious Pictures)

    Locandina italiana Criminal

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SHORT SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: Criminal

    Titolo in lingua originale: Criminal

    Anno di produzione: 2015

    Anno di uscita: 2016

    Regia: Ariel Vromen

    Sceneggiatura: Douglas Cook e David Weisberg

    Soggetto: Ray Kurzweil (*) è l’informatico e inventore che è diventato noto per le sue previsioni su come alcune rivoluzioni scientifiche e l'intelligenza artificiale cambieranno per sempre l'umanità.

    Cast: Kevin Costner (Jericho Stewart)
    Gary Oldman (Quaker Wells)
    Tommy Lee Jones (Dottor Franks)
    Alice Eve (Marta Lynch)
    Ryan Reynolds (Bill Pope)
    Gal Gadot (Jill Pope)
    Scott Adkins (Pete Greensleeves)
    Michael Pitt (Jan Stroop)
    Antje Traue (Elsa Mueller)
    Amaury Nolasco (Esteban Ruiza)
    Colin Salmon (Warden)
    Robert Davi (Ammiraglio Lance)
    Natalie Burn (Shoo shoo)
    Jordi Mollà (Hagbardaka Heimbahl)
    Steven Brand (Matt Chatool)
    Cast completo

    Musica: Keith Power e Brian Tyler

    Costumi: Jill Taylor

    Scenografia: Jon Henson

    Fotografia: Dana Gonzales

    Montaggio: Danny Rafic

    Effetti Speciali: Hayley J. Williams (supervisore effetti speciali); Wes C. Caefer (supervisore effetti visivi)

    Makeup: Niamh O'Loan

    Casting: Elaine Grainger

    Scheda film aggiornata al: 15 Maggio 2016

    Sinossi:

    IN BREVE:

    L'agente della CIA, Bill Pope (Ryan Reynolds) viene ucciso e porta con sé nella tomba dei segreti fondamentali per salvare il mondo da un potenziale attacco terroristico. Per risvegliare i suoi ricordi, la CIA chiede l'aiuto del Dottor Franks (Tommy Lee Jones), il quale ha sviluppato una nuovissima tecnica scientifica per trasferire il pattern cerebrale di una persona nella mente di un'altra. La memoria di Bill viene impiantata nel cervello di un pericoloso detenuto nel braccio della morte, Jericho Stewart (Kevin Costner), nella speranza che il criminale porti a termine la missione di salvataggio.

    SHORT SYNOPSIS:

    The memories & skills of a deceased CIA agent are implanted into an unpredictable and dangerous convict.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Quella spiaggia sarà il suo approdo. Il caro ricordo di qualcuno e l'imprevisto simbolo di un'ideale oasi di pace come massima aspirazione per se stesso. E' come se ne respirasse l'essenza. Poteva Kevin Costner tradotto nel suo primo ruolo da cattivo integrale con Jericho Stewart - che poi proprio integrale non sarà, naturalmente - non comparire sulla scena al top dell'intensità introspettiva? Gli occhi chiusi e la mente rapita da un'elucubrazione interiore. Il silenzio rotto dalla sua voce fuori campo che in prima persona riflette mentre si presenta: "mi hanno incasinato il cervello, non so cosa succederà adesso, ma so una cosa: fammi male e io te ne farò di più"

    Il regista israeliano Ariel Vromen aveva d'altra parte una certa dimistichezza con gli uomini di ghiaccio, senza emozioni: The Iceman docet. Ora, con Criminal, ha raccolto la sfida per creare un ibrido: fondere i cardini di una snervante lotta psicologica

    derivata dalla matrice sci-fi ai topoi di una classica spy story. Ed è proprio quest'ultima, di fatto, ad iniziare le danze con le fosche manovre dell'agente della CIA, Bill Pope di Ryan Reynolds in campo. La posta in gioco e quel che sta facendo Pope/Reynolds, seguendo del resto dinamiche viste più volte in altri film di genere, ci saranno più chiari di lì a poco, a cavalcioni di una propaggine di terrorismo informatico di alto lignaggio. Un ruolo da prestanome per Reynolds, calato in un personaggio tipo che per una volta si guarda bene dall'incensare l'infallibilità di operatori CIA sul campo. Punto ai terroristi per il primo match e per altri a seguire. Torture e violenze iniziano a farsi strada in maniera realistica finché non si arriva a toccare con mano la sconfitta. Ma è proprio la morte dell'agente Pope/Reynolds ad innescare nella spy story l'interessante - anche perché non

    troppo distante da quel che si dice sia il potenziale operativo reale - dimensione Sci-Fi. E' con una sorta di provocazione scientifica che si avanza la concreta ipotesi, in una corsa contro il tempo per mantenere viva la mappa neuronale a dispetto della morte cerebrale, di un trasferimento della memoria di una persona in quella di un'altra. Eh si, perché la memoria del nostro agente Pope racchiude materiale che scotta, avendo peraltro come posta in gioco la salvaguardia dell'umanità. Per questo l'agente CIA Quaker Wells di Gary Oldman (qui di notevole e convincente effervescenza) non va troppo per il sottile mentre sollecita un'operazione di recupero di quella memoria mai sperimentata prima sull'uomo. E' qui che entra nel vivo della storia il personaggio grezzo e animalesco indossato da Kevin Costner. Personaggio pressoché inedito se si esclude la tiepida 'preview' del criminale ingentilito incarnata molti anni or sono (1993) con Robert 'Butch'

    Haynes in Un mondo perfetto di Clint Eastwood.

    Il Jericho di Costner, impeccabile e intrigante sia nella piena brutalità degli inizi che nelle prime vacillazioni dall'inizio alla fine del film come del resto ci si aspetta ormai da uno della sua stazza, lo incontriamo nella cella di una buia prigione con barba e capelli incolti alla Robinson Crusoe e con una catena al collo alla stregua di un cane rabbioso. Un atroce criminale insensibile e inconsapevole di una qualche distinzione tra bene e male, tra giusto e sbagliato, dunque terreno ideale per l'impianto di memoria, vale a dire di emozioni, di sensazioni, dei ricordi intimi di un'altra persona. A un pacato Tommy Lee Jones, con il suo Dottor Franks, l'onore e l'onere della messa in opera chirurgica e dell'assistenza agli effetti collaterali che vi potete ben immaginare, dell'inconsueto e involontario paziente. Uno che si farà largo con una furia

    e una violenza implacabili, in effetti assolutamente inediti per Kevin Costner, qui tradotto in un neo 'fuggitivo' - sono molti i tratti che lo accomunano anche al famoso Il fuggitivo di Andrew Davis, tra l'altro pure con Tommy Lee Jones - sorpreso da imprevisti e dolorosi flashback. Rigurgiti della memoria dell'altro che iniziano a lottare con i propri. Quel che si dice, uno spettacolo assicurato, proprio sull'onda di questa rotta di collisione mentale interiorizzata, ben più dei reiterati inseguimenti ed esplosioni di auto in fiamme che tratteggiano nel complesso una pellicola dall'anima più nobile, inzuppata nella marmellata più commerciale. Una cosa è certa: i criminali di Kevin Costner potranno essere più o meno insensibili, più o meno violenti, ma capitolano sempre di fronte a bambini.

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano Notorious Pictures, l'Ufficio Stampa Manzo Piccirillo e Laura Poleggi (QuattroZeroQuattro)

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO di CRIMINAL

    Links:

    • Ariel Vromen (Regista)

    • Kevin Costner

    • Tommy Lee Jones

    • Gary Oldman

    • Alice Eve

    • Ryan Reynolds

    • Gal Gadot

    • Natalie Burn

    • Criminal (Interviste)

    • 'PARLAMI D'AMORE' DI SILVIO MUCCINO: INTERVISTE AL CAST E AL CAST TECNICO (Interviste)

    • IL GANGSTERMOVIE 'NEMICO PUBBLICO-PUBLIC ENEMIES' DI MICHAEL MANN CON L'ISTRIONICO CRIMINALE JOHNNY DEPP E' ALLE PORTE (Anteprime)

    • CRIMINAL: A 25 anni di distanza da 'JFK - Un caso ancora aperto', tornano insieme sul grande schermo KEVIN COSTNER, GARY OLDMAN e TOMMY LEE JONES in un imprevedibile action thriller. Riuscirà una mente 'giusta' a guidare un corpo 'sbagliato' per salvare il mondo? Dal 13 Aprile al cinema (Anteprime)

    • Criminal (BLU-RAY + DVD)

    1 | 2 | 3 | 4

    Galleria Video:

    Criminal - trailer

    Criminal - trailer (versione originale)

    Criminal - spot 'Stakes'

    Criminal - spot 'Memory'

    Criminal - clip 'Nella mia testa'

    Criminal - clip 'Trovatelo!'

    Criminal - clip 'The Dutchman'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Serenity - L'isola dell'inganno

    SERENITY - L'ISOLA DELL'INGANNO

    Tra i più attesi!!! - Un thriller noir scritto e diretto da Steven Knight .... [continua]

    Bentornato Presidente

    BENTORNATO PRESIDENTE

    Cinema sotto le stelle 2019 - RECENSIONE - Il Presidente Peppino Garibaldi (Claudio Bisio) .... [continua]

    Roma

    ROMA

    Cinema sotto le stelle 2019 - VINCITORE agli OSCAR 2019 di 3 statuette: .... [continua]

    Arrivederci professore

    ARRIVEDERCI PROFESSORE

    Cinema sotto le stelle 2019 - Anteprima all'Italy Sardegna Festival (13-16 giugno) - Johnny .... [continua]

    Green Book

    GREEN BOOK

    Cinema sotto le stelle 2019 - VINCITORE agli OSCAR 2019 di 3 statuette: .... [continua]

    Aladdin

    ALADDIN

    Cinema sotto le stelle 2019 - Nella versione live-action del classico Disney (1992) Will .... [continua]

    X-Men: Dark Phoenix

    X-MEN: DARK PHOENIX

    Cinema sotto le stelle 2019 - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 6 Giugno

    [continua]