ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Small Things Like These

    Berlinale 2024 (Film d'Apertura il 15 Febbraio) "Con 'Small Things Like These', Tim Mielants racconta la ..

    Spaceman

    Berlinale 2024 il 20 Febbraio - Dal 1° Marzo in streaming su Netflix ..

    Seven Veils

    Berlinale 2024: il 22 Febbraio ..

    Love Lies Bleeding

    Berlinale 2024 il 18 Febbraio ..

    The Outrun

    Berlinale 2024 - Panorama ..

    Longlegs

    New Entry - Il regista Oz Perkins - figlio d'arte dell'attore Anthony Perkins, già protagonista ..

    The Instigators

    New Entry - Matt Damon e Casey Affleck nel cast - Affleck anche co-sceneggiatore - ..

    L'imprevedibile viaggio di Harold Fry

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Una celebrazione della vita, un ritratto sincero dell'amore universale interpretato ..

    Anatomia di una caduta

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - VINCITORE della Palma d'Oro a Cannes 2023 - Dalla Festa ..

    Yesterday

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal Taormina Film Festival 2019 - Dal 26 ..

    Home Page > Flash News

    Franco Zeffirelli, centenario tra fama e polemiche. Tra lirica e cinema una personalità sanguigna, geniale e unica

    04/02/2023 - Aveva il destino nel nome Franco Zeffirelli, tra i più internazionali della scena italiana, che il 12 febbraio avrebbe festeggiato cento anni. Nato figlio illegittimo del commerciante di stoffe Ottorino Corsi (imparentato con gli eredi di Leonardo Da Vinci) e della fiorentina Alaide Garosi Cipriani, il piccolo Gian Franco fu registrato all'anagrafe con un nome di fantasia, secondo le leggi dell'epoca (il 1923, primo anno dell'era fascista): la madre, narrava l'artista, si ispirò agli "zeffiretti", gli spiritelli dell'"Idomeneo" di Mozart e quei venti malandrini furono una sorta di segno del destino che, con orgoglio, Franco Zeffirelli non avrebbe più lasciato anche quando il padre volle riconoscerlo, a 19 anni.

    Cresciuto in collegio con autorevoli precettori come Giorgio La Pira, diplomato all'accademia di Belle Arti, introdotto fin da ragazzo nella società cosmopolita della Firenze d'anteguerra, Franco Zeffirelli si mise subito in mostra come scenografo e costumista di raffinata formazione, tanto da attirare l'attenzione di Luchino Visconti che lo volle con sé per una messa in scena del "Troilo e Cressida" di Shakespeare. Nasceva così un sodalizio artistico, umano e sentimentale che avrebbe segnato tutta la vita del bellissimo giovane toscano. Insieme a Francesco Rosi conobbe il cinema sul set di "La terra trema" (1948) e "Senso" (1954) come assistente alla regia, frequentò Cinecittà per poi debuttare, con l'appoggio del Maestro, alla regia in "Camping" (1957).

    Allora era però già un'autorità nel mondo del teatro e della lirica, grazie ai numerosi allestimenti firmati, da scenografo, costumista, regista, fin dai primi anni '50. Il Teatro Alla Scala fu la sua "nutrice", un tempio a cui rimase sempre fedele nonostante i successi conquistati nel più famosi teatri del mondo, da Londra a New York, dalla Russia all'Arena di Verona. A lungo osteggiato in patria per convinzioni politiche (un liberale antifascista ma anche fieramente anticomunista) e religiose (un cattolico intransigente nonostante un'omosessualità mai celata e anzi ispirata alla cultura greco-romana), Zeffirelli non ha mai avuto vita facile in patria, al contrario dei suoi conclamati successi nel mondo. E' quindi difficile rileggerne oggi la parabola artistica senza tener conto dei pregiudizi - ma anche delle critiche oggettive - che hanno spesso accompagnato il suo lavoro, in particolare al cinema.

    Così resta indubbia la sua maestria negli adattamenti shakespeariani da "La bisbetica domata" al capolavoro "Romeo e Giulietta" (su cui recentemente Olivia Hussey e Leonard Withing, gli attori che da adolescenti furono le star hanno fatto causa alla Paramount per lo sfruttamento di immagini sessuali di minorenni), fino ai più foschi "Otello" e "Amleto", mentre un sospetto di calligrafismo rimane per altre opere di pur indiscutibile eleganza formale come l'autobiografico "Un tè con Mussolini", "Jane Eyre" o il più crepuscolare "Callas Forever" con cui si congedava dal grande schermo nel 2002. Altrettanto indiscutibile quanto oleografico il suo successo con il televisivo "Gesù di Nazareth" che nel 1977 venne presentato in tutto il mondo e segna la sua confidenza con il grande spettacolo televisivo, quasi racchiuso tra due regie per il piccolo schermo che fecero scalpore, quelle in mondovisione per l'Anno Santo del 1974 e del 1999. La sua vena spiritualista aveva del resto trovato conforto in un altro dei suoi maggiori esiti cinematografici, "Fratello Sole, sorella Luna" del 1972 ispirato alla vita di Francesco d'Assisi.

    E' invece una vita di trionfi senza discussioni quella vissuta nei templi della grande musica lirica, con allestimenti - in larga misura romantici, spesso verdiani - ripresi regolarmente dai maggiori teatri, con una speciale predilezione per Londra (dove aveva avuto la prima consacrazione internazionale allestendo "Romeo e Giulietta" negli anni '50) e New York. Alla fine della vita firmò ancora un memorabile "Rigoletto" per l'Opera House dell'Oman (andato in scena postumo nel 2022) e una smagliante "Traviata" cui non poté assistere morendo a pochi giorni dalla Prima, il 15 giugno 2019. Temperamento sanguigno nonostante l'esemplare educazione anglosassone, focoso tifoso calcistico della "sua" Fiorentina, parlamentare di Forza Italia dal 1994 al 2001, amico personale di Silvio Berlusconi che fu suo benefattore conservandogli a vita la villa sulla Via Appia, Franco Zeffirelli rimane in tutto e per tutto un esemplare rampollo della migliore toscanità: irruenta, provocatoria, talvolta geniale, anticonformista fino all'autolesionismo. Il museo che racchiude oggi a Firenze i tesori della sua collezione e della sua parabola artistica, rimane un esempio raro di cultura "rinascimentale": magari fuori tempo, ma seducente.

    In vita aveva adottato due figli, Francesco "Pippo" che oggi ne custodisce la memoria e Luciano. Il cinema italiano lo ha omaggiato con 5 David di Donatello, mentre l'Inghilterra lo ha fatto, per volere della Regina Elisabetta, Commendatore dell'Impero Britannico nel 2004. Di lui si potrebbe dire che "pochi hanno amato l'Italia e la sua cultura come lui, ancor meno sono stati capaci di essere esaltati e vituperati quanto lui".

    (ANSA CINEMA)

    Flash News recenti

    21/02/2024 - Nuova avventura per Kevin Costner, realizza studio di produzione. In Utah, nei pressi del parco nazionale dello Zion [leggi...]

    21/02/2024 - Navalny, torna in sala il documentario vincitore dell'Oscar 2023. Per una serie di proiezioni evento [leggi...]

    21/02/2024 - Emma Stone verso ancora un nuovo film con Yorgos Lanthimos. In trattative per remake del coreano Save the Green Planet [leggi...]

    21/02/2024 - Greta Gerwig Donna dell'Anno per Time 2024. Dopo le delusioni a nomination Oscar e Bafta al lavoro su Narnia [leggi...]

    21/02/2024 - Berlinale 2024 - Vicario, in Gloria! la forza antica delle donne musiciste. A Berlino esordio regia della cantautrice, nel cast Paolo Rossi [leggi...]

    21/02/2024 - Berlinale 2024 - Scorsese tra mistero, Gesù e la lasagna materna. Il regista a Berlino riceve l'Orso Oro alla carriera [leggi...]

    21/02/2024 - Sam Mendes con Sony per quattro film sui Beatles. Coinvolti Apple Corp, Paul, Ringo e gli eredi [leggi...]

    20/02/2024 - Sul set con gli ex, per Binoche è stato liberatorio. Mentre Jennifer Garner è in pista per un film di Ben Affleck [leggi...]

    20/02/2024 - Berlinale 2024 - Santos Arias, il mondo con gli occhi di un ippopotamo. Colombiano in gara con Pepe su animale simbolo neri deportati [leggi...]

    20/02/2024 - Berlinale 2024 - Quatriglio apre Il cassetto segreto paterno senza dolore. Alla Berlinale a Forum il film omaggio della regista siciliana [leggi...]

    La zona d'interesse

    Bafta 2024: 'Miglior Film Britannico'; 'Miglior Film in Lingua Straniera'; 'Miglior Sonoro' (Johnnie Burn ..

    Emma e il giaguaro nero

    Dai creatori dei successi Il lupo e il leone e Mia e il leone bianco ..

    Land of Bad

    RECENSIONE - Russell Crowe nella terra dei cattivi con Liam e Luke Hemsworth - Dal ..

    Madame Web

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Spin-off di Spider-Man incentrato su una mutante chiaroveggente di nome Madame ..

    This Is Me... Now: A Love Story

    Dal punto di vista di Jennifer Lopez, questa è una storia d'amore come non ne ..

    Upgraded - Amore, Arte e Bugie

    San Valentino 2024 - RECENSIONE - Dal 9 Febbraio in streaming - Commedia romantica ..

    Argylle - La super spia

    RECENSIONE - Tra le varie spie, letterarie - l'Argylle di Henry Cavill - o reali ..