ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Small Things Like These

    Berlinale 2024 (Film d'Apertura il 15 Febbraio) "Con 'Small Things Like These', Tim Mielants racconta la ..

    Spaceman

    Berlinale 2024 il 20 Febbraio - Dal 1° Marzo in streaming su Netflix ..

    Seven Veils

    Berlinale 2024: il 22 Febbraio ..

    Love Lies Bleeding

    Berlinale 2024 il 18 Febbraio ..

    The Outrun

    Berlinale 2024 - Panorama ..

    Longlegs

    New Entry - Il regista Oz Perkins - figlio d'arte dell'attore Anthony Perkins, già protagonista ..

    The Instigators

    New Entry - Matt Damon e Casey Affleck nel cast - Affleck anche co-sceneggiatore - ..

    L'imprevedibile viaggio di Harold Fry

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Una celebrazione della vita, un ritratto sincero dell'amore universale interpretato ..

    Anatomia di una caduta

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - VINCITORE della Palma d'Oro a Cannes 2023 - Dalla Festa ..

    Yesterday

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal Taormina Film Festival 2019 - Dal 26 ..

    Home Page > Flash News

    In 'Babylon', Brad Pitt e Margot Robbie travolti dal sonoro. Chazelle con la Hollywood anni Venti racconta il cinema

    12/01/2023 - BABYLON di Damien Chazelle è un film barocco, esagerato (anche nella lunghezza, oltre tre ore), rumoroso e provocatoriamente disturbante. Solo alla fine il film, in sala da giovedì 19 gennaio con Eagle Pictures, si distende e diventa racconto fino a implodere in un collage frenetico di sequenze cinematografiche, di ieri e di oggi, lentamente cancellate da un blob digitale rosso e nero che tutto copre e annichilisce.

    Metafora della morte del cinema o della sua capacità di rinnovarsi? Non si sa, ma è certo che in quest'opera del regista premio Oscar per LA LA LAND c'è la volontà di raccontare il cinema partendo dalla Los Angeles dagli anni 20, l'Epoca d'Oro di Hollywood, fino ad arrivare agli anni Cinquanta. Quattro i protagonisti principali: Manny Torres (Diego Calva), aspirante attore messicano molto smart che cerca una sua strada nel cinema; Jack Conrad (un Brad Pitt in gran forma e che si misura spesso con l'italiano) nei panni della star più pagata dell'epoca; Nellie LaRoy (la bellissima e sensuale Margot Robbie) che parte davvero dalle stalle per diventare una stella e, infine, Sidney Palmer (Jovan Adepo), giovane trombettista jazz di colore che approda al cinema. A questi personaggi si aggiungono: Elinor St. John (Jean Smart), giornalista di gossip alla quale non manca la saggezza; James McKay (Tobey Maguire) gangster tossicodipendente in odor di Joker; Fay Zhu (Li Jun Li) attrice e cantante dalla presenza divina e Irving Thalberg (Max Minghella) nei panni del produttore cinematografico realmente esistito. Intanto le provocazioni di questo film, fresco di Golden Globe per le musiche di Justin Hurwitz e che si ispira al libro di Kenneth Anger HOLLYWOOD BABILONIA.

    Nella prima scena un elefante, necessario per uno dei tanti film muti babilonicamente girati in un set unico in un deserto pieno di comparse, viene trasportato in un improbabile furgone quando a un certo punto non manca di scaricare una valanga di cacca sul conducente; poi, in una delle tante orgiastiche feste con montagne di cocaina a disposizione, una ragazza urina su un uomo nudo disteso a terra e, infine, il vomito 'proiettile' di Margot Robbie unica sua arma contro un gruppo di potenti ed eleganti personaggi di New York che ridono della sua incultura.    

    Ma in questo film, non troppo ben accolto da box office e critica Usa, davvero splendido è il passaggio dal muto al sonoro. Nel primo c'è il caos del rumore del set che nessuno avrebbe sentito, mentre, nel secondo, un silenzio inedito richiesto durante le scene a cui non si era prima abituati. In mezzo le vite compromesse, il disagio esistenziale di Conrad e della LaRoy (che evocano, rispettivamente, le star del muto John Gilbert e Clara Bow che davvero furono travolti dal cinema sonoro). Tra le sequenze di BABYLON c'è un Brad Pitt che di nascosto in una sala cinematografica assiste alle risate del pubblico, mentre in una scena di LADRO D'AMORE dice, con poca credibilità, 'Ti amo, ti amo, ti amo' alla sua amata. Il fatto che la carriera di John Gilbert sia al capolinea, e senza possibilità di recupero, è quanto gli viene detto con la giusta durezza dalla giornalista Elinor St. John. Che questo valga anche per il cinema? Il finale di BABYLON, come già detto, è aperto, ma se si vuole essere ottimisti forse vale ancora una delle frasi cult di questo film: "La gente vuole baci e noi gli diamo baci, non possiamo pensare a qualcosa di più elevato".

    (ANSA CINEMA)

    Flash News recenti

    21/02/2024 - Nuova avventura per Kevin Costner, realizza studio di produzione. In Utah, nei pressi del parco nazionale dello Zion [leggi...]

    21/02/2024 - Navalny, torna in sala il documentario vincitore dell'Oscar 2023. Per una serie di proiezioni evento [leggi...]

    21/02/2024 - Emma Stone verso ancora un nuovo film con Yorgos Lanthimos. In trattative per remake del coreano Save the Green Planet [leggi...]

    21/02/2024 - Greta Gerwig Donna dell'Anno per Time 2024. Dopo le delusioni a nomination Oscar e Bafta al lavoro su Narnia [leggi...]

    21/02/2024 - Berlinale 2024 - Vicario, in Gloria! la forza antica delle donne musiciste. A Berlino esordio regia della cantautrice, nel cast Paolo Rossi [leggi...]

    21/02/2024 - Berlinale 2024 - Scorsese tra mistero, Gesù e la lasagna materna. Il regista a Berlino riceve l'Orso Oro alla carriera [leggi...]

    21/02/2024 - Sam Mendes con Sony per quattro film sui Beatles. Coinvolti Apple Corp, Paul, Ringo e gli eredi [leggi...]

    20/02/2024 - Sul set con gli ex, per Binoche è stato liberatorio. Mentre Jennifer Garner è in pista per un film di Ben Affleck [leggi...]

    20/02/2024 - Berlinale 2024 - Santos Arias, il mondo con gli occhi di un ippopotamo. Colombiano in gara con Pepe su animale simbolo neri deportati [leggi...]

    20/02/2024 - Berlinale 2024 - Quatriglio apre Il cassetto segreto paterno senza dolore. Alla Berlinale a Forum il film omaggio della regista siciliana [leggi...]

    La zona d'interesse

    Bafta 2024: 'Miglior Film Britannico'; 'Miglior Film in Lingua Straniera'; 'Miglior Sonoro' (Johnnie Burn ..

    Emma e il giaguaro nero

    Dai creatori dei successi Il lupo e il leone e Mia e il leone bianco ..

    Land of Bad

    RECENSIONE - Russell Crowe nella terra dei cattivi con Liam e Luke Hemsworth - Dal ..

    Madame Web

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Spin-off di Spider-Man incentrato su una mutante chiaroveggente di nome Madame ..

    This Is Me... Now: A Love Story

    Dal punto di vista di Jennifer Lopez, questa è una storia d'amore come non ne ..

    Upgraded - Amore, Arte e Bugie

    San Valentino 2024 - RECENSIONE - Dal 9 Febbraio in streaming - Commedia romantica ..

    Argylle - La super spia

    RECENSIONE - Tra le varie spie, letterarie - l'Argylle di Henry Cavill - o reali ..