ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Sleeping Dogs

    ANTEPRIMA - Russell Crowe detective della omicidi in pensione affetto da Alzheimer che torna su ..

    Un mondo a parte

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Riccardo Milani torna sul grande schermo con una storia che ..

    Cult Killer

    New Entry - Antonio Banderas ed Alice Eve in coppia sulla scia di un thriller ..

    Estranei

    Dal 24 Aprile in streaming su Disney+ - Dalla 21. Festa del Cinema di Roma ..

    Fly Me To The Moon: Le due facce della luna

    New Entry - Una storia d'amore ambientata negli anni Sessanta, durante la corsa allo spazio ..

    The Bikeriders

    New Entry - Il regista, sceneggiatore e soggettista Jeff Nichols ha rivelato che da cinque ..

    Untitled Noah Baumbach

    New Entry - Riprese a Montalcino (Siena) Toscana-Italia (Aprile 2024) ..

    Mothers' Instinct

    New Entry - Jessica Chastain (Gli occhi di Tammy Faye, Zero Dark City, The Help) ..

    Home Page > Ritratti in Celluloide > L'intervista > HOP - INTERVISTA agli attori JAMES MARSDEN, LUCA ARGENTERO e FRANCESCO FACCHINETTI (A cura dell'inviata FRANCESCA CARUSO)

    L'INTERVISTA

    HOP - INTERVISTA agli attori JAMES MARSDEN, LUCA ARGENTERO e FRANCESCO FACCHINETTI (A cura dell'inviata FRANCESCA CARUSO)

    28/03/2011 - La CONFERENZA STAMPA del film HOP si è tenuta all’Hotel De Russie a Roma il 23 Marzo 2011.

    Presenti all’incontro JAMES MARSDEN, LUCA ARGENTERO e FRANCESCO FACCHINETTI

    Come vede il coniglietto pasquale e come lo considera?

    LUCA ARGENTERO: "Sono un amante delle uova di Pasqua e sono vissuto in una famiglia che mi ha fatto amare il coniglietto pasquale quando ero piccolo".

    Quali sono state le difficoltà nel doppiaggio, dovendo lavorare praticamente da soli?

    L. ARGENTERO: "Abbiamo avuto la fortuna di lavorare con Fiamma Izzo. È la seconda volta che doppio un film d’animazione e in entrambi i casi ho interpretato un personaggio umano, col quale non ci si può sbizzarrire con la voce come quando si fa un personaggio totalmente inventato".

    FRANCESCO FACCHINETTI: "Fiamma Izzo mi ha fatto entrare dentro il coniglietto. Mi ha fatto ripetere delle scene più e più volte perché trovassi la giusta direzione e questo mi è servito molto. 'Hop' è un film trasversale che può catturare sia grandi che piccini".

    JAMES MARSDEN: "La difficoltà iniziale è stata quella di doversi confrontare col nulla, non avevo un attore davanti a me con cui interagire. Ho lavorato molto di fantasia per interagire con un personaggio che di fatto non c’era".

    Nella sua carriera lei ha scelto sempre ruoli diversi gli uni dagli altri, non fossilizzandosi mai su un genere. Come sceglie questi ruoli così variegati?

    J. MARSDEN: "La mia intenzione è confondere lo spettatore, non abituarlo mai a cosa potrei fare. È molto interessante e costruttivo passare da un genere all’altro. Prima di doppiare questo film, ne ho girato uno molto violento e quando è arrivato 'Hop' mi è piaciuto poter cambiare registro".

    'Hop' lancia un messaggio positivo per tutti i ragazzi: scegliere ciò che ti rende felice, inseguire i propri sogni. Cosa ne pensate?

    L. ARGENTERO: "Nella vita bisogna trovare qualcosa che non solo rispecchi le proprie ambizioni ma anche che ti piaccia fare. Credere in un sogno come fa Fred rispecchia ciò che è successo a me, mi sento vicino a questa visione".

    F. FACCHINETTI: "Ci sono tanti ragazzi veramente intelligenti, che però non applicano questo valore. I genitori dovrebbero assecondare le passioni dei propri figli più che i vizi, anche se è più difficile. Io ho avuto la fortuna di avere un padre e una madre che mi hanno spinto a coltivare e mettere in atto la mia passione".

    J. MARSDEN: "Sono d’accorto con quanto detto finora. I miei genitori mi hanno sostenuto nella scelta di andare a Hollywood. Non so cosa avrei potuto fare se non fossi diventato un attore, non avevo un piano d’emergenza, l’unica cosa che sapevo è che volevo recitare. L’importante è perseguire i nostri sogni, sempre".

    Cosa le piace del suo mestiere?

    F. FACCHINETTI: "Io odio definirmi, mi piace fare tutto e amo giocare con la comunicazione. In ogni cosa che faccio prendo spunto dalle persone con cui lavoro, imparando molto da tutti loro. Questa è una maratona, non importa essere primi o arrivare per primi. Andare piano non significa che non si fa parte lo stesso della corsa, l’importante è esserci. Non mi definisco un presentatore, neanche un cantante o, come in questo caso, un doppiatore, ma mi piace imparare a fare tutto, forse il mestiere che mi calza maggiormente è quello del dj, rimane il fatto che non faccio le cose perché gli altri mi definiscano. Nel doppiare 'Hop ho respirato il talento di chi avevo accanto".

    L. ARGENTERO: "Amo fare l’attore e il sentirsi a proprio agio nel farlo deriva dall’esperienza che uno si forma. Quando ho iniziato non sapevo bene come muovermi, film dopo film ho acquisito maggior sicurezza".

    J. MARSDEN: "Spero di poter fare l’attore fino a quando avrò la forza di farlo. Non bisogna essere il Numero 1, l’importante è che nel fare il proprio mestiere ci si metta sempre tutta la passione che si ha dentro, io faccio così. Avere un po’ di panico o di ansia va benissimo, io ce l’ho anche dopo 16 anni, oggi mi sento più sicuro, ma non ho una fiducia ceca, non bisogna mai adagiarsi".


     
    1

    <- torna all'elenco delle interviste

    Cattiverie a domicilio

    RECENSIONE - Olivia Colman e Jessie Buckley - di nuovo insieme dopo La figlia oscura, ..

    Ex Machina

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - VINCITORE di 1 Premio OSCAR ai ..

    Cento domeniche

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dalla 18. Festa del Cinema di ..

    Coincidenze d'amore

    Meg Ryan torna alla regia dopo Ithaca (2015) e mantiene anche il ruolo di interprete ..

    Ghostbusters: Minaccia Glaciale

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dall'11 Aprile

    "Quello che ho imparato entrando in questo mondo ..

    Highwaymen - L'ultima imboscata

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Un film drammatico sui Texas Ranger che ..

    Priscilla

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Da Venezia 80.: Coppa Volpi a Cailee Spaeny - ..