ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Priscilla

    80. Mostra del cinema di Venezia (30-Agosto-9 Settembre 2023) - E dopo Maria Antonietta (Marie ..

    Ferrari

    80. Festival del Cinema di Venezia (30 Agosto-9 Settembre) - Adam Driver è Enzo Ferrari ..

    Fidanzata in affitto

    Dal 21 Giugno ..

    Asteroid City

    USA: Dal 23 Giugno; ITALIA: dal 14 Settembre - Da 76. Cannes (16-27 Maggio 2023) ..

    Indiana Jones e il Quadrante del Destino

    76. Cannes (16-27 Maggio 2023) - Palma d'Oro Onoraria ad HARRISON FORD - Tra i ..

    Home Page > Movies & DVD > L'imbroglio

    L'IMBROGLIO DI RICHARD GERE NEI PANNI DI UN BIOGRAFO FALSARIO

    Dalla I. Festa del Cinema di Roma

    (The Hoax (L'imbroglio), USA 2005; biopic; 115'; Produz.: Bob Yari Production, The Mark Gordon Company; Distribuz.: Eagle Pictures)

    Locandina italiana L'imbroglio

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Titolo in italiano: L'imbroglio

    Titolo in lingua originale: The Hoax

    Anno di produzione: 2005

    Anno di uscita: 2005

    Regia: Lasse Hallström

    Sceneggiatura: William Wheeler

    Soggetto: Dal romanzo di Clifford Irving

    Cast: Richard Gere (Clifford Irving)
    Hope Davis (Andrea Tate)
    Alfred Molina (Richard Suskind)
    Julie Delphy (Irving's mistress)
    Marcia Gay Harden (Edith Irving)

    Musica: Carter Burwell

    Costumi: David Robinson

    Scenografia: Mark Ricker

    Fotografia: Oliver Stapleton, B. S. C.

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    IN BREVE:
    "All'inizio degli anni Settanta, Clifford Irving scrive una finta biografia su Howard Hughes, celebre magnate e icona prebellica del cinema e dell'areonautica, ispiratore del famoso The Aviator di Martin Scorsese. In seguito Irving riesce a vendere i diritti all'editore McGraw-Hill ma viene condannato a due anni e mezzo di prigione. Era il 1972. Perché? Irving aveva convinto il suo editore, e, in fondo anche se stesso, di conoscere personalmente Howard Hughes, il quale da anni non si faceva vedere in pubblico. Lo scrittore, frustrato e deluso, a cui era sempre mancata la grande idea o la grande occasione per arrivare al successo, aveva falsificato i documenti in modo tale che risultasse un rapporto effettivo con il miliardario. Persino quando Hughes si rifece vivo, attraverso dichiarazioni telefoniche, per dire che il libro era falso, l'editore McGraw-Hill continuò a sostenere Irving, il quale fino all'ultimo difese con forza la sua storia".

    Da: (www.romacinefest.org)

    Commento critico (a cura di Patrizia Ferretti)

    TIEPIDO RITRATTO DI UNO DEI PIU’ INGEGNOSI E CAPACI FALSARI LETTERARI REALMENTE ESISTITI CHE SI CONOSCA: CLIFFORD IRVING, AUTORE DELLA PSEUDO BIOGRAFIA DI HOWARD HUGHES. LA MACCHINA DA PRESA DEL REGISTA LASSE HALLSTRÖM EVIDENZIA TUTTO L’ESTRO, LA FANTASIA E SOPRATTUTTO LA CONVINZIONE DI CUI IL CELEBRE FALSARIO ERA SOLITO DOTARE LE SUE BUGIE, TANTO DA RIUSCIRE NON SOLO A FAR CADERE GLI ALTRI NEL TRANELLO, MA PERFINO SE STESSO: ALCUNI MOMENTI VISIONARI TRATTEGGIANO LA SUA SCARSA CAPACITA’ DI RIUSCIRE A MANTENERE BEN DISTINTE TRA LORO LA DIMENSIONE IMMAGINATA PER TORNACONTO, DA QUELLA REALE. IL BUON SOGGETTO PERO’, PERDE DI MORDENTE IN QUESTA CONFEZIONE CINEMATOGRAFICA TALMENTE POCO COINVOLGENTE DA SCIVOLARE DALLA MENTE NON APPENA USCITI DAL CINEMA. UN PROBLEMA CHE NON RIESCE AD ARGINARE NEPPURE RICHARD GERE, IN COPPIA CON IL ‘SOCIO’ ALFRED MOLINA, LA CUI SCIALBA E STANCA PERFORMANCE NON RISCATTA GRAN CHE DAL MODESTO LIVELLO DELL’INSIEME

    Richard Gere veste i

    panni del protagonista Clifford Irving, scrittore frustrato e deluso sempre in cerca dell’idea e del soggetto letterario geniali, ossia della grande occasione per uscire dall’anonimato e imboccare la scalata al successo. In preda allo sconforto per non riuscire a sfondare e vedendo incrinarsi i rapporti faticosamente coltivati con il proprio editore, si vede definitivamente perso quando non si imbatte nella copertina della celebre rivista “Newsweek” dedicata, con ampio servizio interno, all’icona prebellica del cinema e dell’aeronautica Howard Hughes, il personaggio alquanto sopra le righe da tutti i punti di vista portatosi fino agli estremi, che ha ispirato il film di Martin Scorsese The Aviator e interpretato da Leonardo Di Caprio. L’articolo fornisce a Clifford Irving lo spunto per quell’idea mancata e così si innamora della sua stessa trovata letteraria, inventata di sana pianta, convincendo gli altri e paradossalmente se stesso, di aver ricevuto l’incarico direttamente dallo stesso Hughes per scrivere

    la sua prima, sola e vera biografia, quando ormai da anni e anni questi non ha più contatti con la stampa e dunque è argomento più appetibile che mai. E’ proprio su questo registro che la pellicola di Hallström cerca di contribuire ma senza troppo successo, malgrado lo sforzo di lavorare anche visivamente sulla spiccata tendenza del nostro protagonista a finire per credere fermamente egli stesso alle sue stesse bugie. La dinamica delle ricerche, degli arguti e spudorati escamotages trovati dallo scrittore Irving, pure fedifrago, aiutato dal socio collaboratore interpretato da Alfred Molina, alla lunga risultano però noiosi e senza mordente. Forse è mancato qualche colpo di scena o un filo di Arianna teso abbastanza da alimentare e mantenere un minimo di suspense, o una sceneggiatura - e il soggetto sembrava ideale a prestarsi per questo - con una manciata di battute umoristiche da commedia da inserire in certe particolari

    situazioni. Forse l’imbocco della vena ironica di questa incredibile vicenda realmente accaduta avrebbe risollevato le sorti di un buon soggetto scivolato proprio sulla eccessiva levigatezza della celluloide.

    Links:

    • Lasse Hallström (Regista)

    • Richard Gere

    • Hope Davis

    • Alfred Molina

    • Marcia Gay Harden

    1

    Galleria Video:

    L'imbroglio.mov

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Byzantium

    Inedito al cinema in Italia - RECENSIONE in ANTEPRIMA - I vampiri di Neil Jordan ..

    Renfield

    Nicolas Cage può dire di aver finalmente realizzato il suo sogno nel cassetto di interpretare ..

    Alien

    'Celluloid Portraits Vintage' - Cult Movie-I Bellissimi! - TORNA AL CINEMA solo il 29,30 ..

    Marlowe

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Ancora inedito in Italia - 2023 (?) ..

    Blueback

    Mia Wasikowska, Radha Mitchell, Eric Bana portano sul grande schermo la favola ecologica ispirata al ..

    The Last Song

    MOVIE RETRÒ – MILEY CYRUS; Greg Kinnear; Liam Hemsworth - Greg Kinnear padre poco ..

    L'esorcista del Papa

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Russell Crowe affronta il tema spinoso dell'esorcismo ..