ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Parthenope

    Cannes 77. (Concorso) - Paolo Sorrentino torna nella sua Napoli e porta sul grande schermo ..

    Horizon: An American Saga- Capitolo 1

    Cannes 77. - Fuori Concorso: Anteprima Mondiale domenica 19 Maggio - Ancora alle prese con ..

    The Substance

    Cannes 77. - Un 'Body Horror' per Demi Moore, Dennis Quaid e Margaret Qualley (C’era ..

    The Shrouds

    Cannes 77. In Concorso - Dopo Crimes of the Future (2022) David Cronenberg ingaggia di ..

    I tradimenti

    Aggiornamenti freschi di giornata! (19 Maggio 2024) -Cannes 77. - Concorso - Jacob Elordi, Richard ..

    Megalopolis

    Aggiornamenti freschi di giornata! (17 Maggio 2024) - Cannes 77. - Concorso - Nel dramma ..

    The Surfer

    Cannes 77. - Midnight Screening - Nicolas Cage surfista perseguitato. ..

    The Idea of You

    Da 2 Maggio su Prime Video - RECENSIONE - E' la storia d'amore di Solène ..

    Official Secrets - Segreto di Stato

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Uscito in Home Video il 18 Novembre 2020 ..

    Home Page > Cinespigolature > POVERE CREATURE! di Yorgos Lanthimos - POVERE COSCIENZE! (A cura di FRANCESCO ADAMI)

    POVERE CREATURE! di Yorgos Lanthimos - POVERE COSCIENZE! (A cura di FRANCESCO ADAMI)

    La visione di Povere Creature! tra elementi psicologici e riflessioni teologiche cristiane.

    19/01/2024 - Il 2023 è finito ed è iniziato un nuovo anno, il 2024, il tempo è trascorso ma le tracce lasciate dalle notizie e dagli avvenimenti restano sempre vive nella coscienza dell’individuo e della società. Siamo completamente sommersi dalla cultura della informazione mediata tramite immagini grazie alla diffusione delle piattaforme e dei social network. Ecco che emergono influencer, ossia coloro che praticano il marketing influenzale, e qualche noto marchio decide di sfruttare il volto e la comunicazione dei suddetti influencer per ottenere maggiori profitti. Questa intesa con gli utenti ammaliati dalla visione e dalle belle parole di questi moderni intrattenitori vacilla quando si scoprono alcune situazioni non regolari e tutto viene alla luce, e anche le costruzioni architettate a regola d’arte, la semplicità, si tramuta in artificio. Proprio questa artificialità è usata in alcuni ambiti per intrattenere e divertire attraverso storie create per scopi narrativi sia in forma scritta quanto visuale, come l’arte cinematografica. Nella società moderna il cinema e la televisione hanno una forte dote comunicativa e di intrattenimento. La diffusione del mezzo cinematografico attraverso la collaborazione produttiva ha portato a cooperazioni artistiche dalla visione molto interessante.

    Una recente pellicola che ha ricevuto e probabilmente continuerà a ricevere premi, è Povere Creature! Diretta dal greco Yorgos Lanthimos e tratta dal romanzo di Alasdair Gray. In questo lungometraggio la protagonista Bella Baxter è una sorta di Creatura (Frankenstein) al femminile, dal corpo di una donna deceduta, e ricucita attraverso elementi appartenenti al suo stesso corpo, deve recuperare la sua vita, e lo fa nel ricominciare dall’inizio: ossia deve imparare i vocaboli e cominciare ad articolare movimenti all’interno della sua abitazione e, in seguito, nel mondo intero. Desiderosa di conoscenza come tutti i bambini, in un primo momento ha bisogno di essere educata, ossia di un aiuto che possa farla progredire attraverso le proprie capacità mentali. L’educazione di questa donna non è impartita, ma viene assorbita attraverso un universo culturale esteriore trasmesso dall’ambiente e dalle singole persone che essa incontra nel suo cammino. Il suo creatore Godwin Baxter, come lo scienziato Frankestein, non è un educatore, ma rinuncia ad esercitare il suo dominio sulla sua 'bambina'. Perché qualunque apprendimento è efficace quando si può iniziare a scegliere cosa imparare.

    Anche nella religione cristiana, Cristo si è affidato sin da fanciullo alle cure di Maria e Giuseppe: come narra l’evangelista Luca, il fanciullo Gesù, all’età di 12 anni insegnava nel tempio e all’udirlo maestri e persone rimasero stupiti dalla sua intelligenza. "Al vederlo restarono stupiti, e sua madre gli disse: 'Figlio, perché ci hai fatto questo? Ecco, tuo padre e io, angosciati, ti cercavamo'. Ed egli rispose loro: 'Perché mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?'. Ma essi non compresero ciò che aveva detto loro. Scese dunque con loro e venne a Nàzaret e stava loro
    sottomesso. Sua madre custodiva tutte queste cose nel suo cuore. E Gesù cresceva in sapienza, età e grazia davanti a Dio e agli uomini.” (Luca 2,48-52). L’essere sottomesso di Cristo è una scelta di apprendimento, una decisione personale, nonostante fosse fuori dalle regole lineari e della conoscenza come la comprendiamo nella nostra vita terrena. Gesù, anche quando diventa adulto, decide di vivere gli eventi da collaboratore di un disegno divino: non cerca di anticipare i tempi, segue le regole della società in cui vive e lavora come carpentiere.

    Se si ritorna alla figura fantastica di Bella Baxter, essa è una creatura viva ma creata e resuscitata dagli uomini, in quanto tale la sua condizione potrebbe essere vista in modo negativo da un punto di vista religioso. Bella inizia a sviluppare quello che nella teoria freudiana infantile è descritta come teoria della sessualità: ossia pratica la libido attraverso delle pulsazioni sessuali che la porteranno a soddisfare tutte le sue più disinibite spinte emotive. Proprio questo è il punto stravolgente della narrazione di questo lungometraggio pluripremiato: una intensa sequenza di sessualità, di rapporti fisici, di nudità, di emozioni, che possono creare scompiglio nelle menti convenzionali della società, anche quella scenicamente rappresentata. Ma lo scompiglio più grande viene creato sempre dall’amore, dalla sessualità e dalla nudità: quest’ultima crea stravolgimento anche nella religione cristiana, quando Adamo ed Eva scoprono la vergogna nella nudità; anche Gesù si ritrova nudo, spogliato di tutto sulla Croce, ma il vero scandalo di Gesù è il suo amore misericordioso. Gesù è la figura più stravolgente di tutti, difatti afferma che nel Centurione Romano ha trovato più fede che in tutta Israele. Nello stesso tempo, sconvolge nel proclamare le Beatitudini. Beati non sono le persone cosiddette rette e normali, ma coloro che sono poveri, che piangono,
    che hanno fame.

    La figura moderna di Bella Baxter e del noto Frankestein - come afferma il pedagogista Philippe Meirieu in un suo libro - la Creatura stessa di Frankenstein, ricorda 'Il Golem', di cui si narra nella Bibbia, quella creatura spaventosa che un rabbino crea con l’argilla dandone vita e imprime sulla sua fronte la parola 'Verità' (in ebraico 'Emet'). Se queste creature, come 'Il Golem', Bella Baxter e Frankestein, fossero esistite realmente, a livello della fede cristiana, potrebbero essere considerate maledette come furono anche le streghe? Si potrebbero maledire queste creature quasi infernali?. Se si vuole rovesciare la domanda per
    attualizzarla, anch’essa ad una tematica che alla fine del 2023 ha alimentato divergenze di opinioni, si potrebbe formulare l'interrogativo seguente: “Chi e cosa può essere benedetto?”. Secondo la dottrina della Chiesa Cattolica, le benedizioni occupano un posto molto importante tra i sacramenti: naturalmente l’origine e la fonte di benedizione è Dio, che ha mandato Cristo suo figlio, fattosi uomo, che ha benedetto gli uomini. Tutto il creato benedice Dio, e tutto ciò che Dio ha creato con amore, testimoniano la sua benedizione. Per avere una benedizione la Chiesa ha stabilito che c’è bisogno di pronunciare una preghiera o promulgare la parola di Dio, perché questa sia efficace: naturalmente ogni benedizione deve essere sottoposta ad un criterio pastorale, che sia congruo con alcune condizioni. Ecco che le benedizioni possono essere date agli animali, come accade il 17 Gennaio di ogni anno durante la messa di Sant’Antonio, oppure alle abitazioni, come durante il periodo Pasquale. Possono essere benedetti/e: sedi scolastiche, aerei, barche, navi, mense, arredi, suppellettili, campane, organi, fiumi, laghi e bevande. Tante cose ed oggetti anche creati senza una vera e propria vita, come le case e le sedi costruite da mattoni e fango, possono essere benedette, ma quando si toccano alcuni argomenti come ha fatto Papa Francesco con l’emanazione
    della Benedizione impartita alle coppie diverse da quelle tradizionali, ecco che si grida allo scandalo. Certamente la dottrina della Fede Cattolica non ammette la benedizione tra unioni di persone dello stesso sesso, ma allo stesso tempo, nelle regole del diritto Canonico, in particolare l’articolo 1170, ammette che si possono benedire persino coloro che non sono cattolici. La distinzione si fa sempre più ardua quando si parla nel cattolicesimo di matrimonio e di unione matrimoniale, perché ciò che sia benedetto deve essere corrispondente a delle regole e dei disegni. Ma se le persone che hanno voglia di essere benedette,
    nonostante gli errori, aprono il loro cuore per ottenere protezione ed amore da parte del Padre Celeste, possono essere escluse da codesta richiesta? Si può negare l’amore a chi ha il cuore desideroso di vedere e percepire l’Amore puro che viene da Cristo e dal Padre?

    Le riflessioni sono tante, ma, probabilmente, le parole di Gesù sono chiare: la benedizione intesa come estensione di amore verso tutti, anche nel caso di Bella Baxter e Frankestein, è possibile perché, come scritto nel Vangelo dell’Apostolo Matteo, Il Signore “fa sorgere il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sopra i giusti e sopra gli ingiusti" (Mt 5, 45). La riflessione sulla benedizione può essere ardua ma non la si può sicuramente negare quasi a nessuno, perché a volte, bisogna ritornare bambini per comprendere ciò che da adulti sembra impossibile. Bella Baxter ha un animo molto semplice ed è quasi senza freni con tutti i suoi difetti e peccati, ma come ella si rapporta al mondo in modo fanciullesco e crea scompiglio negativo e positivo, così anche Gesù, attraverso le sue parole, ci invita a ritornare ad accogliere come i bambini le cose in modo semplice. “In quel tempo Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza" (Mt,
    11, 25-26).

    1

    <-- Torna alla pagina Cinespigolature

    Sotto accusa

    'Celluloid Portraits Vintage' - Jodie Foster e Kelly McGillis Retrò - RECENSIONE - VINCITORE ..

    Eileen

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dalla 18. Festa del Cinema di Roma (18-29 Ottobre 2023) ..

    L'esorcismo - Ultimo atto

    Horror su un esorcismo interpretato da Russell Crowe e Sam Worthington - Dal 30 Maggio ..

    The Penitent

    Da Venezia 80. - Di nuovo insieme Luca Barbareschi e David Mamet con un film ..

    Il regno del pianeta delle scimmie

    Dal'8 Maggio - Recommended Reviews - Il regista Wes Ball (trilogia di Maze Runner) dà ..

    Mothers' Instinct

    Dal 9 Maggio - Jessica Chastain (Gli occhi di Tammy Faye, Zero Dark City, The ..

    The Fall Guy

    RECENSIONE - (il 26 Aprile l'Anteprima Nazionale) - Dal 1° Maggio - Nella storia di ..