ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Un matrimonio esplosivo

    Dal 27 Gennaio su Prime Video ..

    Asterix & Obelix - Il regno di mezzo

    Dal 2 Febbraio ..

    The Fabelmans

    Golden Globes 2023: VINCITORE come 'Miglior Film Drammatico' e 'Miglior Regista' (Steven Spielberg) - RECENSIONE ..

    The Menu

    RECENSIONE - Dal 4 Gennaio in streaming su Disney+ - Dai produttori Adam McKay e ..

    Fratello Sole, Sorella Luna

    New Entry - 'Celluloid Portraits Vintage' - I Bellissimi! - RECENSIONE - Una pietra miliare ..

    Quando Dio imparò a scrivere

    RECENSIONE - dal 9 Dicembre su Netflix ..

    Avatar: La via dell'acqua

    Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Sequel del primo Avatar di James Cameron con ..

    Home Page > Ritratti in Celluloide > Registi > Tom Tykwer

    Il cinema di Tom Tykwer

    Biografia

    (A cura di PATRIZIA FERRETTI)

    (Wuppertal, NORTH RHINE-WESTPHALIA - GERMANIA, 23 maggio 1965 - )

    Grande appassionato di cinema, TOM TYKWER gira il suo primo film in super 8 quando ha soltanto undici anni. Dal 1980 lavora nel mondo del cinema e nel 1988 gestisce la programmazione del cinema Berliner Moviemento, mentre cerca di guadagnarsi da vivere scrivendo sceneggiature e contemporaneamente realizza degli speciali televisivi su diversi registi. In questo periodo incontra il direttore della fotografia Frank Griebe, che lavora a quasi tutti i progetti cinematografici di Tykwer fino a oggi.

    Dopo due cortometraggi, Because (1990) ed Epilog (1992), gira il suo primo lungometraggio, Deadly Maria (Die Tödliche Maria) nel 1993. Il film viene presentato all’Hof Film Festival del 1993 e in seguito mostrato in oltre 60 festival nel mondo.
    Tra gli interpreti compaiono Nina Petri, Sepp Bierbichler e Joachim Król, così come tanti altri che poi lavorano regolarmente con Tykwer. Assieme a Stefan Arndt, Wolfgang Becker e Dani Levy, Tykwer fonda nel 1994 la società di produzione X File Creative Pool. Arndt, uno dei produttori di Deadly Maria, mette poi in piedi una squadra fissa di produzione per Tykwer, assieme alla sua coresponsabile di gestione Maria Köpf.

    Nel 1995 e 1996, assieme a Wolfgang Becker, scrive la sceneggiatura di Life Is All You Get (Das Leben ist eine Baustelle), prima di produrre il suo secondo lungometraggio Winter Sleepers (Winterschläfer, 1997). Uno dei più importanti contatti stretti durante la lavorazione di questo film è quello con il responsabile del sonoro e del mixaggio Matthias Lempert, che da allora si occupa del sonoro di tutte le pellicole di Tykwer.

    Il 1998 segna il primo grande successo internazionale della X Filme grazie a Lola corre (Lola rennt). Nonostante (o forse proprio per questo) la sua struttura narrativa inconsueta, Lola corre diventa uno dei maggiori successi tedeschi dell’anno, ottenendo più di 30 riconoscimenti. Il quarto film di Tykwer, La principessa e il guerriero (Der Krieger und die Kaiserin, 2000), in cui ritrova l’attrice di Lola corre, Franka Potente,
    rappresenta un ottimo debutto per la neonata società X Verleih AG. La pellicola rappresenta anche la prima occasione in cui il regista lavora sia con la montatrice Mathilde Bonnefoy che con lo scenografo Uli Hanisch, l’inizio di un fruttuoso rapporto creativo che dura tuttora.

    Il 2002 è l’anno di Heaven, la prima pellicola in inglese di Tykwer, basata su una sceneggiatura del compianto realizzatore polacco Krzysztof Kieslowski, e girata tra Torino e la Toscana. Prodotto dalla X Filme assieme alla Miramax e con protagonisti Cate Blanchett e Giovanni Ribisi, Heaven è il film d’apertura del Festival di Berlino nel 2002. Nell’agosto dello stesso anno Tykwer gira il cortometraggio True con Natalie Portman e Melchior Beslon, che fa parte del progetto Paris, Je t’aime, in cui un variegato gruppo di registi internazionali racconta alcune storie d’amore ambientate nei 20 arrondissement parigini.
    Dopo una preparazione durata quattro anni, la pellicola più complessa di Tykwer, la coproduzione internazionale Profumo - Storia di un assassino (Perfume, realizzata dalla Constantin Film), arriva nei cinema il 14 settembre 2006. Nonostante un’accoglienza contrastante da parte della critica, l’adattamento del bestseller di Patrick Süskind, con Ben Whishaw, Dustin Hoffman, Alan Rickman e Rachel Hurd-Wood come protagonisti, è il maggiore successo al botteghino
    di Tykwer, tanto da rimanere in testa per diverse settimane alle classifiche internazionali e diventando un vero blockbuster, soprattutto in Europa, Asia e Sudamerica.

    Nel settembre del 2008, Tykwer dirige il cortometraggio The Inside of Things,
    uno spezzone del progetto in dvd di Alexander Kluges sul Capitale di Karl Marx. In ottobre incominciano le riprese del cortometraggio Feierlich Travels, il contributo di Tykwer al progetto corale Germany 09, in cui più di una decina di realizzatori tedeschi offre la propria opinione sull’attuale situazione sociale, culturale e politica in Germania. Nel novembre del 2008, Tykwer supervisiona le riprese della produzione keniota-tedesca a basso budget Soul Boy, una pellicola realizzata quasi completamente nella maggiore baraccopoli africana, quella di Kibera a Nairobi. Tykwer e la giovane regista keniota-ghanse Hawa Essuman girano il film realizzato con lo scrittore di Nairobi Billy Kahora.

    Nel 2009 Tykwer gira The International, un thriller politico sullo strapotere delle banche multinazionali, ispirato ai modelli di Pakula e Schlesinger, che vede tra i protagonisti Clive Owen , Naomi Watts e Luca Barbareschi. Del resto il dominio del potere e della corruzione sull'essere umano fino a renderlo impotente di fronte agli avvenimenti, finiscono per diventare le tematiche portanti della cinematografia di Tom Tykwer. Drei (2010) viene presentato in concorso alla 67ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Due anni più tardi (2012) Tykwer collabora con i fratelli Wachowski a regia, sceneggiatura e produzione di Cloud Atlas. Tratto dal romanzo Cloud Atlas-L'atlante delle nuvole di David Mitchell, il film indossa la pesante veste epica di un soggetto che intreccia sei storie ambientate in secoli diversi: un viaggio fantastico nella storia e nel futuro dell’uomo. Un cast 'all-star' che vede in primo piano, tra gli altri, Tom Hanks, Halle Berry, Susan Sarandon e Hugh Grant. Personaggi diversi e pur uniti da piccoli segni a forma di cometa sulla pelle, e inafferrabili coincidenze nei loro destini. Ciascuna narrazione si interrompe, a effetto, per poi ricominciare intersecando le altre in una sontuosa architettura narrativa.

    Nel 2016 Tykwer traspone sul grande schermo il romanzo A Hologram for the King (Ologramma per il re, 2012) di Dave Eggers. Il film, che in originale mantiene lo stesso titolo del libro, passando dalla vetrina del Tribeca Film Festival prima di raggiungere la grande distribuzione nelle sale, in Italia arriva come Aspettando il re. Si tratta di una commedia dolce-amara con Tom Hanks nei panni di un uomo d’affari in crisi che, per evitare la bancarotta, si lancia in un nuovo mondo e in una nuova, improbabile avventura: vendere un sistema avveniristico di ologrammi al re dell’Arabia Saudita.

    Nota alla produzione:

    Fino ad ora, Tom Tykwer ha prodotto diversi progetti per la X Filme, tra cui Gigantic (Absolute Giganten, 1999, di Sebastian Schipper), Soundless (Lautlos, 2004, di Mennan Yapo), A Friend Of Mine (Ein Freund von mir, 2006, di Sebastian Schipper) e Heart Is a Dark Forest (Das Herz ist ein dunkler Wald, 2007, di Nicolette Krebitz).

    Aggiornata al: (11 Giugno 2017)

    <- torna alla pagina principale di Tom Tykwer

    Niente di nuovo sul fronte occidentale

    New Entry - Oscar 2023: 9 Nominations; Golden Globes 2023: Nomination al ..

    Babylon

    Tra i più attesi!!! - Brad Pitt e Margot Robbie per Damien Chazelle (La ..

    Lamborghini - L'uomo dietro la leggenda

    Dalla 17. Festa del Cinema di Roma (13-23 Ottobre, Auditorium della Musica) - Alice ..

    Siccità

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Da Venezia 79 Fuori Concorso - ..

    Everything Everywhere All At Once

    RECENSIONE - Golden Globes 2023: VINCITORE come 'Miglior Attrice in una Commedia o Musical ..

    The Pale Blue Eye - I delitti di West Point

    RECENSIONE - Christian Bale, Robert Duvall, Gillian Anderson, Charlotte Gainsbourg, Timothy Spall, Toby Jones nel ..

    Dante

    I recuperati di CelluloidPortraits - RECENSIONE - Pupi Avati narra la vita del padre ..