ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Parthenope

    Cannes 77. (Concorso) - Paolo Sorrentino torna nella sua Napoli e porta sul grande schermo ..

    Horizon: An American Saga- Capitolo 1

    Cannes 77. - Fuori Concorso: Anteprima Mondiale domenica 19 Maggio - Ancora alle prese con ..

    The Substance

    Cannes 77. - Un 'Body Horror' per Demi Moore, Dennis Quaid e Margaret Qualley (C’era ..

    The Shrouds

    Cannes 77. In Concorso - Dopo Crimes of the Future (2022) David Cronenberg ingaggia di ..

    I tradimenti

    Aggiornamenti freschi di giornata! (19 Maggio 2024) -Cannes 77. - Concorso - Jacob Elordi, Richard ..

    Megalopolis

    Aggiornamenti freschi di giornata! (17 Maggio 2024) - Cannes 77. - Concorso - Nel dramma ..

    The Surfer

    Cannes 77. - Midnight Screening - Nicolas Cage surfista perseguitato. ..

    The Idea of You

    Da 2 Maggio su Prime Video - RECENSIONE - E' la storia d'amore di Solène ..

    Official Secrets - Segreto di Stato

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Uscito in Home Video il 18 Novembre 2020 ..

    Home Page > Movies & DVD > Highwaymen - L'ultima imboscata

    HIGHWAYMEN - L'ULTIMA IMBOSCATA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Un film drammatico sui Texas Ranger che cacciarono e uccisero Bonnie & Clyde, i famosi rapinatori di banca durante la depressione, che vede protagonista Kevin Costner nei panni del leggendario sceriffo Frank Hamer - In Streaming su Netflix (con abbonamento) dal 29 marzo 2019

    "Ogni volta che c'è qualcosa che affronta i poteri forti c'è tanta gente che ne è felice. Ma quelle stesse persone non sarebbero della stessa idea se si trovassero coinvolte in prima persona, se qualcuno come Bonnie e Clyde facesse del male alla loro famiglia. C'è anche chi pensa che Escobar sia stato un eroe, il punto di vista delle persone cambia molto a seconda delle situazioni... Frank Hamer ha ucciso più persone di quante ne abbiano uccise Bonnie e Clyde. Ma c'era la convinzione di ergersi contro ciò che credevano sbagliato. Alcune persone sono fatte così, ma probabilmente nessuno di noi ce la farebbe. E non vuol dire non essere coraggiosi, ma c'è questo determinato tipo di persone in America. Non è un clichè, ma c'erano pistole, omicidi e un certo tipo di mondo, e qualcuno doveva mettere a freno tutto ciò. E per farlo bisognava essere tanto duri e determinati come gli individui che si inseguiva. È facile per noi liquidarli una volta che hanno fatto il loro lavoro, ma siamo felici quando ci sono".
    L'attore Kevin Costner

    (The Highwaymen; USA 2018; noir del mistero; 132'; Produz.: Casey Silver Productions/Media Rights Capital (MRC)/Universal Pictures; Distribuz.: Netflix)

    Locandina italiana Highwaymen - L'ultima imboscata

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Short Synopsis

    Titolo in italiano: Highwaymen - L'ultima imboscata

    Titolo in lingua originale: The Highwaymen

    Anno di produzione: 2018

    Anno di uscita: 2019

    Regia: John Lee Hancock

    Sceneggiatura: John Lee Hancock e John Fusco

    Soggetto: Nel 1934 Frank Hamer e Maney Gault interruppero il loro pensionamento per dare la caccia a Bonnie e Clyde.

    Cast: Kevin Costner (Frank Hamer)
    Woody Harrelson (Maney Gault)
    Kim Dickens (Gladys Hamer)
    Kathy Bates (Governatrice Ma Ferguson)
    Thomas Mann (Ted Hinton)
    John Carroll Lynch (Lee Simmons)
    W. Earl Brown (Ivy Methvin)
    Jane McNeill (Emma Parker)
    Jesse C. Boyd (Ray Hamilton)
    David Furr (John Quinn)
    Emily Brobst (Bonnie Parker)
    Edward Bossert (Clyde Barrow)
    Sheenan Cole (Bonnie Look Alike)
    Kaley Wheless (Jean Gault)

    Musica: Thomas Newman

    Costumi: Daniel Orlandi

    Scenografia: Michael Corenblith

    Fotografia: John Schwartzman

    Montaggio: Robert Frazen

    Effetti Speciali: William Dawson (supervisore)

    Makeup: Ve Neill (direzione); Ashley Kent Bolotte, Michelle Cardoza, Courtney Jarrell, Kaylee Jo, Natalie Christine Johnson, Alexis Rogers, Emily Tatum e Ashley Treadaway

    Casting: Denise Chamian

    Scheda film aggiornata al: 23 Aprile 2024

    Sinossi:

    In breve:

    Una coppia di ufficiali di polizia, oramai in pensione, i Texas Ranger Frank Hamer (Kevin Costner) e Maney Gault (Woody Harrelson), decide di ritornare in azione per dare la caccia ai famigerati fuorilegge Bonnie & Clyde, i famosi rapinatori di banca durante la depressione.

    Il leggendario sceriffo Frank Hamer (Costner), venne convinto da un consorzio di banche ad assemblare una squadra e a mettere fine al regno di Bonnie Parker e Clyde Barrow nel 1930. Hamer era un Texas Ranger vecchio stile, che era sopravvissuto a 100 scontri a fuoco e aveva ucciso 53 persone, e che si concentrò sulla coppia, dopo la loro fuga di prigione.

    In altre parole:

    Il film si basa su eventi realmente accaduti e vede come protagonisti i ranger in pensione Frank Hamer (Kevin Costner e il collega Maney Gault (Woddy Harrelson). Siamo nel 1934 e il regime criminale instaurato da Bonnie e Clyde negli Stati uniti è all'apice, nessuno infatti riesce a catturarli e ben tredici poliziotti sono stati uccisi dai due delinquenti. Al governo del Texas non resta che chiedere l'aiuto del veterano in pensione Frank Hamer per dare la caccia a Bonnie e Clyde. È così che, reclutato l'ex socio Gault e messa su una vera e propria banda, l'investigatore si mette in viaggio sulle tracce dei due criminali.

    Short Synopsis:

    A pair of police officers come out of retirement to catch the infamous outlaws Bonnie & Clyde.

    The Highwaymen follows Texas Ranger Frank Hamer and ex-partner Maney Gault. "The lawmen were out of the Rangers by the time Bonnie & Clyde started their robbery reign, but were commissioned as special investigators, coaxed by a consortium of banks to assemble a posse and end the robbery spree of the notorious gang reputed to have killed 13 cops and Others"

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    “Una volta per finire sui giornali ci voleva talento, ora basta sparare alla gente”

    Il classicismo domina senz’altro questo The Highwaymen (i banditi), che il titolo italiano, nel timore non fosse abbastanza esaustivo il significato, ha voluto precisarne anche l’esito: ‘L’ultima imboscata. E’ indubbiamente di resa dei conti che si tratta, ma stranamente, in questa storia con protagonisti piuttosto noti per essere saliti, ai loro tempi, agli onori della cronaca - nera, s’intende bene - c’è più riflessione che azione. Ed è questo uno dei maggiori pregi di un film - d’altra parte non sempre limpido e scorrevole come avrebbe dovuto - che non si preoccupa tanto del ritmo, quanto di pianificare le mosse in maniera intelligente ed efficace, mentre si assestano riflessioni niente affatto gratuite, su cosa è giusto e sbagliato, entro i ranghi della legge e fuori. Facile a dirsi a cose normali, ma non certo nella fatidica e

    ben nota, epoca della Depressione negli Stati Uniti d’America. Siamo giusto nel 1934 quando i famigerati Bonnie & Clyde, cui è qui concesso solo qualche fugace apparizione funzionale alla storia, rapinano banche e uccidono senza pietà i poliziotti di strada che tentano, invano, di catturali o di fermarli in qualche modo. Ma finché non saranno reclutati due ufficiali di polizia in pensione, i Texas Ranger Frank Hamer (Kevin Costner, immenso come sempre, dall’alto dei suoi intensi silenzi) e Maney Gault (Woody Harrelson), la partita è persa in partenza. Quel che potrà apparire strano è che, per quanto non ci si trovi esattamente ad Hollywood, il tappeto rosso verrà steso, ‘vox populi’, sulla strada dell’osannamento persino feticista, a questi famosi criminali, considerati ‘eroi’ proprio perché rapinatori di banche, responsabili delle miserie della gente: “loro derubano le banche che derubano i poveracci come me”, dichiara un benzinaio poco collaborativo. Il che, evidentemente,

    poteva rendere la cattura di Bonnie & Clyde molto più difficile, perché non certo sostenuta, se non addirittura ostacolata, dalla gente che li conosceva bene, magari fin dalla loro infanzia.

    Le riprese dall’alto e a distanza raggiungono l’effetto desiderato più che fossero ravvicinate, ed è questo lo stile dichiarato fin dall’inizio, in cui, sono sufficienti un paio di scarpe appoggiate sul cruscotto di un’auto, sopraggiunta in una radura, prima ancora che il soggetto scenda zoppicante, lasciandosi identificare come piccola donna, Bonnie, in attesa del suo Clyde e di altri, in fuga pianificata dalla prigione. Non un primo piano, non un indugio, ma dettagli che bastano a se stessi per un’identità confermata da spari a raffica come segnale di via libera. Una persona di piccola statura ed esile, ma tosta e spregiudicata quanto bastava per fare la differenza, seppure per seminare stragi qualora qualcuno ostacolasse i piani.

    Ma ad essere di

    scena in Highwaymen è per lo più lo scavo interiore: i profili silenti di Frank/Costner abbondano, a cominciare da quello iniziale, che basta a se stesso. Uno scavo interiore d’altra parte a 360°, peraltro stilisticamente prediletto da Kevin Costner. Ma il reclutamento degli illustri pensionati Texas Ranger per la cattura del secolo non avviene subito, perché è il rifiuto dell’incarico il primo impatto, prima che il Texas Ranger vecchio stile Frank/Costner venga convinto da un consorzio di banche ad assemblare una squadra e a mettere fine al regno di Bonnie Parker e Clyde Barrow. Il tutto con la supervisione della governatrice Ma Ferguson di Kathy Bates, riluttante e preoccupata principalmente delle conseguenze delle sue scelte. Intanto, il vecchio Frank/Costner ricorda bene l’altrettanto attempato partner di battuta, che si accinge difatti ad incontrare, salvo andarsene prima di farlo: ed è per l’appunto il Maney Gault di Woody Harrelson.

    La coppia Costner-Harrelson,

    caratterialmente diversa, pattina a meraviglia su questa loro missione straordinaria, speciale occasione per ritrovarsi anche sui tratti di un’amicizia non facile da coltivare, all’ombra di una vita da pensionati, dunque fuori dai giochi da tempo, sopravvissuti a un centinaio di scontri a fuoco in cui hanno ucciso ben cinquantatré persone. Bisogna trovare una forte motivazione per accettarlo e andare avanti e, mentre il Frank di Costner ricorda e metabolizza in solitudine e in silenzio, il Maney di Harrelson sente il bisogno di raccontarlo ad un tavolo da gioco mentre il collega è a giusta distanza d’orecchio: l’episodio all’insegna di ‘manos arrivas’ è alquanto esplicativo dei motivi di tanto spargimento di sangue, destinato a restare comunque indelebile nel cuore di questi vetusti cowboy loro malgrado, soprattutto se a cadere, in un modo non proprio giustificato, è un ragazzino di tredici anni in fuga sul proprio cavallo.

    Si diceva scavo interiore: quello

    di chi è sulle tracce dei fuorilegge, con i trascorsi sul campo inevitabilmente sanguinolenti tanto quanto quello degli stessi criminali. E quello dei criminali da parte dei genitori è il miglior ‘messaggio-trofeo’ di tutto il film, con un particolare climax da raccogliersi all’altezza dell’incontro tra il leggendario ex sceriffo Frank/Costner e il padre di Clyde: la foto di Clyde da piccolo, schegge dell’infanzia alla ricerca del perché sia diventato quel che è, dal furto di una gallina in poi - magari aveva fame! - e le drammatiche conclusioni alla fine del racconto personale di questo padre, sono da manuale. Così come, in risposta, il cambio di vocazione - diametralmente opposto - da parte del Frank di Costner. Quel che vale trasmettere da un film ‘patinato’ d’epoca un po' vintage come questo.

    Kevin Costner aveva già fatto la sua diretta conoscenza con il regista di Highwaymen John Lee Hancock (The Rookie, The

    Blind Side, The Alamo, Saving Mr. Banks, The Founder), all’altezza della sua sceneggiatura per A Perfect World diretto da Clint Eastwood. E a giudicare dagli umori generali della storia - considerato anche il suo ruolo di produttore esecutivo per Highwaymen - Costner deve indubbiamente aver messo lo zampino nelle dinamiche narrative del film, da navigato storyteller ed interprete di western & dintorni (Wyatt Earp, Open Range docent, tanto per fare un paio di esempi sui molti di un percorso, in cui Balla coi lupi è un caso a sé, mentre a Cannes 77. sta per arrivare il tanto atteso Horizon: An American Saga). Comunque, a rigor di cronaca, per far fede al più classico dei classici, Highwaymen-L’imboscata non poteva che concludersi con un bianco e nero di repertorio e didascalie informative su fatti e personaggi reali.

    Links:

    • Kathy Bates

    • Kevin Costner

    • Woody Harrelson

    • John Carroll Lynch

    • Thomas Mann

    1 | 2

    Galleria Video:

    Highwaymen-L'ultima imboscata - trailer ufficiale

    Highwaymen-L'ultima imboscata - trailer ufficiale (V.O.) - The Highwaymen

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Sotto accusa

    'Celluloid Portraits Vintage' - Jodie Foster e Kelly McGillis Retrò - RECENSIONE - VINCITORE ..

    Eileen

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dalla 18. Festa del Cinema di Roma (18-29 Ottobre 2023) ..

    L'esorcismo - Ultimo atto

    Horror su un esorcismo interpretato da Russell Crowe e Sam Worthington - Dal 30 Maggio ..

    The Penitent

    Da Venezia 80. - Di nuovo insieme Luca Barbareschi e David Mamet con un film ..

    Il regno del pianeta delle scimmie

    Dal'8 Maggio - Recommended Reviews - Il regista Wes Ball (trilogia di Maze Runner) dà ..

    Mothers' Instinct

    Dal 9 Maggio - Jessica Chastain (Gli occhi di Tammy Faye, Zero Dark City, The ..

    The Fall Guy

    RECENSIONE - (il 26 Aprile l'Anteprima Nazionale) - Dal 1° Maggio - Nella storia di ..