ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Voyagers

    VOYAGERS

    New Entry .... [continua]

    Frammenti dal passato-Reminiscence

    FRAMMENTI DAL PASSATO-REMINISCENCE

    New Entry - Un thriller Sci-Fi come debutto alla regia di Lisa Joy (cognata .... [continua]

    No Sudden Move

    NO SUDDEN MOVE

    New Entry - USA: Dal 1° Luglio .... [continua]

    Eternals

    ETERNALS

    New Entry - Angelina Jolie e Salma Hayek tra gli altri 'eroi', nel nuovo .... [continua]

    Mothering Sunday

    MOTHERING SUNDAY

    New Entry - In anteprima mondiale a Cannes 2021 .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Beata Ignoranza

    BEATA IGNORANZA

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 23 Febbraio

    (Beata Ignoranza; Italia 2016; Commedia; 102'; Produz.: Fulvio Lucisano; Distribuz.: 01 Distribuzione)

    Locandina italiana Beata Ignoranza

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Titolo in italiano: Beata Ignoranza

    Titolo in lingua originale: Beata Ignoranza

    Anno di produzione: 2016

    Anno di uscita: 2017

    Regia: Massimiliano Bruno

    Sceneggiatura: Massimilano Bruno, Herbert Simone Paragnani e Gianni Corsi

    Cast: Marco Giallini (Ernesto)
    Alessandro Gassman (Filippo)
    Valeria Bilello (Margherita)
    Carolina Crescentini (Marianna)
    Teresa Romagnoli (Nina)
    Giuseppe Ragone (Gianluca)
    Malvina Ruggiano (Costanza)
    Emanuela Fanelli (Iris)
    Luca Angeletti (Nazi)
    Luciano Scarpa (Mayer)
    Teodoro Giambanco (Lorenzo)
    Susy Laude (Roberta)

    Musica: Maurizio Filardo

    Costumi: Alberto Moretti

    Scenografia: Simone Braguglia

    Fotografia: Alessandro Pesci

    Montaggio: Consuelo Catucci

    Effetti Speciali: Paolo Verrucci

    Scheda film aggiornata al: 15 Marzo 2017

    Sinossi:

    Ernesto e Filippo sono due professori di liceo con due personalità agli antipodi.
    Filippo insegna matematica, è allegro, open minded, perennemente online. Ernesto insegna italiano, è severo e all'antica: il computer, per lui, è solo un aggeggio infernale. Queste sue caratteristiche si riflettono anche nel rapporto con gli studenti, animato da uno spirito di austerità d'altri tempi. Ciascuno dovrà rinunciare alle proprie certezze: Filippo sarà fuori dalla rete, Ernesto invece proverà a entrarci. Quest'esperienza sarà rivelatrice per entrambi. I due si troveranno ad affrontare situazioni completamente nuove e saranno costretti a mettere in discussione ogni più profondo aspetto di sé.

    Commento critico (a cura di FRANCESCO ADAMI)

    Beata ignoranza è un film diretto da Massimiliano Bruno, incentrato su due personaggi: Ernesto (Marco Giallini) e Filippo (Alessandro Gassman), un tempo migliori amici e ora estremamente divisi dal carattere e dalla forte personalità. Filippo è un professore giovanile e appassionato di tecnologia e social network, che ha sviluppato un proprio applicativo per insegnare la matematica agli studenti, mentre Ernesto è un professore all'antica, conservatore e cultore della classicità. Entrambi si ritrovano ad insegnare nella stessa struttura, difatti non riuscendo a convivere pacificamente, creano un grande scompiglio all'interno della scuola. Un giorno, giunge inaspettatamente presso l'istituto Nina (Teresa Romagnoli), una giovane ragazza che ha un forte legame con Ernesto e Filippo, la quale propone una sfida ai due: lo sradicamento dalle loro consuetudini, attraverso lo scambio delle abitudini. Ernesto deve informatizzarsi ed entrare attivamente nella rete dei social, mentre Filippo deve scollegarsi da ogni dispositivo tecnologico e dedicarsi ad attività

    analogiche. Questo elemento scatena una serie di azioni che porteranno i protagonisti a scoprire meglio se stessi, cambiare stile di insegnamento e mutare tipo di approccio con le persone. Il tutto controllato e supervisionato da Nina che, per l'occasione, ha deciso di realizzare un documentario sul mutamento sociale di Ernesto
    e Filippo e delle persone che li circondano.

    La prima parte del film dal punto di vista stilistico è intrigante. Alessandro Gassman e Marco Giallini interagiscono con il pubblico come interlocutore consapevole, descrivendo la storia del loro personaggio in una sorta di video biografico che rompe le regole dello sguardo in camera tramutandola in un vero personaggio. Le scenografie si susseguono repentinamente trasformando le ambientazioni e le performance interpretative, nell'evidente rievocazione di atmosfere teatrali, con cambi scena all'interno di un'unica linea narrativa. Vi è una presenza molto forte di personaggi rappresentati in modo duale, come i tecnici Iris (Emanuela Fanelli) e

    Nazi (Luca Angeletti), i trasgressivi Nina (Teresa Romagnoli) e Gianluca (Giuseppe Ragone), tutti ben connotati all'interno delle singole sequenze utili allo sviluppo di una storia efficace e ben strutturata. La tecnologia e l'influenza mediatica dei social nella vita di ogni singolo individuo fa da cornice ad una storia sentimentale tra donne e uomini, padri e figli, professori e alunni, attraverso uno stile leggero che richiama la classica commedia all'italiana, rapportata ad una ritmata modernità. Il film offre pure un'opportunità interpretativa a Teresa Romagnoli, alla sua prima apparizione
    cinematografica che, pur faticando al fianco di un considerevole numero di attori più noti e navigati, riesce a raggiungere una buona intensità espressiva verso il finale del film, dimostrando una certa capacità, sicuramente da affinare con l'esperienza.

    Il lungometraggio è girato con l'ausilio di macchine da presa digitali e di talune incursioni di telecamere digitali, utili allo sviluppo dell'inquadratura di meta cinema documentaristico, presenti

    all'interno dello svolgimento delle azioni. Sono presenti anche effetti visivi elaborati per alcune sequenze, in particolare quelle dove la protagonista Marianna (Carolina Crescentini) è alle prese con un dialogo spirituale con Ernesto. Beata Ignoranza è un film che, incentrandosi sul rapporto tra una realtà tangibile ed una ambientazione virtuale, attraverso un rapporto generazionale affronta varie dualità, come pudicizia e libertà sessuale, o conformismo e trasgressione, adattatole ad un contesto volto all'istruzione scolastica liceale e giovanile. Un buon rapporto tra comicità, messaggio a carattere sociale ed intrattenimento, requisiti che molto probabilmente renderanno al film un ottimo successo.

    Pressbook:

    Pressbook Completo in Italiano di BEATA IGNORANZA

    Links:

    • Marco Giallini

    • Carolina Crescentini

    • Valeria Bilello

    • Beata Ignoranza - INTERVISTA al regista Massimiliano Bruno e al Cast. Servizio Video in ESCLUSIVA per CELLULOIDPORTRAITS (A cura di FRANCESCO ADAMI) (Interviste)

    1 | 2 | 3 | 4

    Galleria Video:

       Trailer ufficiale

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    La vita che verrà - Herself

    LA VITA CHE VERRÀ - HERSELF

    Dal 17 Giugno - Dalla 15. Festa del Film di Roma - Selezione Ufficiale .... [continua]

    Valley of the Gods

    VALLEY OF THE GODS

    Dal 3 Giugno - L’uomo più ricco sulla terra. Un giovane scrittore in crisi. Un’ancestrale .... [continua]

    Comedians

    COMEDIANS

    Dal 10 Giugno - Gabriele Salvatores traspone sul grande schermo l'omonima e celebre pièce teatrale .... [continua]

    A Quiet Place II

    A QUIET PLACE II

    Dal 24 Giugno - Sequel del thriller/horror A Quiet Place - Un posto tranquillo (2018), .... [continua]

    Quelli che mi vogliono morto

    QUELLI CHE MI VOGLIONO MORTO

    Dal 3 Giugno in esclusiva digitale - RECENSIONE - Adattamento cinematografico del romanzo di Michael .... [continua]

    Crudelia

    CRUDELIA

    Craig Gillespie dirige Emma Stone nei panni di una giovane Crudelia De Mon. L'origin story, .... [continua]

    The Father - Nulla è come sembra

    THE FATHER - NULLA E' COME SEMBRA

    Dal 20 Maggio al cinema in versione originale e dal 27 in italiano - RECENSIONE .... [continua]