ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    E poi c'è Katherine

    E POI C'E' KATHERINE

    New Entry - Tra i più attesi!!! - Soprannominato da "Vanity Fair" 'Il .... [continua]

    Wasp Network

    WASP NETWORK

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    The Laundromat

    THE LAUNDROMAT

    76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - The Laundromat (lett. La lavanderia) .... [continua]

    Joker

    JOKER

    Tra i più attesi!!! - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    Marriage Story

    MARRIAGE STORY

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    Eurovision

    EUROVISION

    New Entry - 2020 .... [continua]

    J'accuse (L'ufficiale e la spia)

    J'ACCUSE (L'UFFICIALE E LA SPIA)

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - Dal .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Skyfall

    SKYFALL: DANIEL CRAIG VESTE PER LA TERZA VOLTA, DOPO 'CASINO ROYAL' E 'QUANTUM OF SOLACE', I PANNI DI JAMES BOND PER IL 23° LUNGOMETRAGGIO DELLA SERIE CHE VEDE ALLA REGIA SAM MENDES

    VINCITRICE OSCAR 2013 e GOLDEN GLOBES 2013: 'MIGLIOR CANZONE ORIGINALE' (SKYFALL, Musica di Adele, Paul Epworth; Lyrics by Adele, Paul Epworth) - NOMINATION OSCAR 2013: 'MIGLIOR FOTOGRAFIA' (Roger Deakins); 'MIGLIOR COLONNA SONORA' (Thomas Newman); 'MIGLIOR CANZONE ORIGINALE' -("Skyfall" di Adele Adkins e Paul Epworth); 'MIGLIOR MONTAGGIO SONORO' (Per Hallberg e Karen Baker Landers); 'MIGLIOR SONORO' (Scott Millan, Greg P. Russell e Stuart Wilson) - RECENSIONE ITALIANA e PREVIEW in ENGLISH by PETER DEBRUGE (www.variety.com) - Dal 31 OTTOBRE

    "Io ho un rapporto molto stretto con Bond, iniziato quando avevo 9 o 10 anni – con 'Agente 007 - Vivi e lascia morire'. Viviamo in un’epoca in cui è possibile realizzare un grande film d’evasione che nello stesso tempo racconta qualcosa del mondo in cui viviamo. Con Daniel in 'Casino Royale' e 'Quantum of Solace', James Bond ritorna ad apparire un uomo reale che vive una situazione reale, mi sono tornate in mente le emozioni che provavo quando guardavo i film con Sean Connery".
    Il regista Sam Mendes

    "Sono stato incoraggiato da Sam (Mendes) e da Barbara Broccoli e Michael Wilson a rendere unica la sceneggiatura. Venendo dal mondo del teatro, sono sempre concentrato sul personaggio e sul dialogo. Quando si esaminano con occhio attento i tanti film di Bond, si colgono i grandi momenti di dialogo, i grandi momenti di interazione del personaggio – Bond e Goldfinger, Bond e Blofeld, o Bond e Vesper Lynd. Sono scene sorprendenti che ti mozzano il fiato, perché sono insolite in quello che è considerato un film di genere".
    Il co-sceneggiatore John Logan

    (Skyfall (già 'Bond 23'); REGNO UNITO/USA 2012; Thriller d'azione; 143'; Produz.: Metro-Goldwyn-Mayer (MGM)/Columbia Pictures/Danjaq/Eon Productions/United Artists; Distribuz.: Warner Bros. Pictures)

    Locandina italiana Skyfall

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SHORT SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: Skyfall

    Titolo in lingua originale: Skyfall (già 'Bond 23')

    Anno di produzione: 2012

    Anno di uscita: 2012

    Regia: Sam Mendes

    Sceneggiatura: John Logan, Patrick Marber, Neal Purvis e Robert Wade

    Soggetto: Soggetto di Ian Fleming e Patrick Marber; Personaggi di Ian Fleming.

    Cast: Daniel Craig (James Bond)
    Ralph Fiennes (Gareth Mallory)
    Bérénice Marlohe (Sévérine)
    Javier Bardem (Silva)
    Naomie Harris (Eve)
    Judi Dench (M)
    Helen McCrory (Clair Dowar)
    Ben Whishaw (Q)
    Albert Finney (Kincade)
    Ola Rapace (Patrice)
    Rory Kinnear (Bill Tanner)
    Michael G. Wilson
    Senem Temiz (Dipendente del Governo di Londra)

    Musica: David Arnold

    Costumi: Jany Temime

    Scenografia: Dennis Gassner

    Fotografia: Roger Deakins

    Montaggio: Stuart Baird

    Effetti Speciali: Chris Corbould (supervisore)

    Makeup: Donald Mowat (per Daniel Craig)

    Casting: Debbie McWilliams

    Scheda film aggiornata al: 25 Febbraio 2013

    Sinossi:

    In SKYFALL, viene messa alla prova la lealtà di Bond verso M (JUDI DENCH), perseguitata dai fantasmi del passato. 007 deve rintracciare e annientare chi la minaccia, non importa quale sarà il prezzo da pagare a livello personale.

    Quando l’ultimo incarico di Bond si conclude tragicamente e viene resa pubblica l’identità di molti agenti sotto copertura in tutto il mondo, l’MI6 viene attaccato, costringendo M a cambiare la sede dell’agenzia. Questi avvenimenti fanno sì che l’autorità e la posizione di M siano contestate da Mallory (RALPH FIENNES), il nuovo direttore dell’Intelligence and Security Committee. L’MI6 è minacciato sia dall’esterno che dall’interno e M ha un unico alleato su cui contare, Bond, aiutato solo da un agente sul campo, Eve (NAOMIE HARRIS), incaricato di rintracciare il misterioso e letale Silva (JAVIER BARDEM), di cui nessuno conosce ancora le vere motivazioni.

    SHORT SYNOPSIS:

    Bond's loyalty to M is tested as her past comes back to haunt her. As MI6 comes under attack, 007 must track down and destroy the threat, no matter how personal the cost.

    Commento critico (a cura di ENRICA MANES)

    La caduta degli eroi, degli irriducibili, di quelli che sembrano sconfitti dal tempo e dalla novità, che nemmeno lo spirito britannico, eroico per eccellenza, sembra riconoscere più, identificato ora in un primo ministro giovane, una donna che si permette di sentenziare su piani di intelligence e spionaggio dei quali non ha mai sentito parlare eppure li giudica dal suo seggio di fronte al volto disinvolto ed impassibile dietro la maschera che è da sempre M.

    Due realtà faccia faccia, ma in Skyfall i doppi sono due, ritratti di uomini e donne molto diversi e messi di fronte alla realtà, una vita di fronte alla quale compiono scelte diverse; il faccia faccia del ministro ed M, l’agente 007 e l’agente Silva. Il tema del doppio, dello specchio e della fanciullezza, del legame con una M che è quella di Madre, come Matrigna, come tradimento, o come colei che protegge e si

    gioca la faccia, il posto, la vita, per Bond.

    Un Bond di cui d’altra parte Sam Mendes non dimentica di mettere a nudo la parte più umana, proseguendo il lavoro di Marc Forster e Martin Campbell che, nel quasi lontano 2006, aveva inaugurato in una veste a tratti discussa dalla critica, perché mancante del manto brillantinato in smoking e donne nuove in ogni puntata.
    Qui ogni incontro è un pugno diretto al cuore, un pulsare feroce di emozioni brucianti e se mancano i vorticosi piani sequenza e le sparatorie mozzafiato in galleria del focoso Quantum of Solace, la scelta di Mendes è di puntare tutto su un Bond che si prende la sua rivincita e diventa simbolo di coloro che non si arrendono di fronte a un’etichetta, e non è più solo questione di amor patrio.

    Questa volta si gioca il gioco di Bond, quando tutto sembra finito, quando la catarsi e la

    rivincita sembra un correre lontano di tempo passato, quando la fiducia sembra un colpo nello stomaco, anche la nemesi perfetta di 007 risveglia in lui il senso dell’orgoglio, della fenice che si alza in volo perché non ci sono ceneri nell’ammasso di muscoli e ferite, ma solo una grande volontà.

    Un Bond inedito perché ancora più umano, forse tanto da far storcere il naso ai puristi, ma capace di suscitare emozioni nuove perché mai scontate e mai perse nelle fila dell’azione, e spuntano volti scolpiti nella roccia della vita come quelli di Bond e di M, al di là della maschera che ad essi impone un rigore, o il volto dell’allievo cattivo, Silva, quello che ha scelto di cambiare se stesso per arrivare ai propri scopi.

    Skyfall mette di fronte alla scelta: cambiare se stesso e plasmare la realtà con la tecnica computerizzata, con la novità della tecnologia, oppure rimanere per sempre

    se stessi anche quando tutto sembra crollare.

    E una domanda: chi è l’eroe?

    Una nuova vita quella che aspetta Bond, e ha un inizio inatteso ma una fine mitica, irridente, ironica e perfettamente British, che immerge lo spettatore in uno scenario anni Cinquanta e assume tratti da romanzo decadente, perché Bond è il signore che riscopre la sua antica dimora e attraverso le origini trova in sé la forza per non rinnegare se stesso, aggrappandosi a simboli collettivi che traghettano la nuova generazione a contatto con la vecchia, un Sean Connery quasi antropomorfizzato nella mitica Aston Martin DB5 di nuovo in corsa verso il destino.

    E la chiave di lettura, il messaggio, è solo uno:

    "Non siam
    la forza più che nei giorni lontani
    muoveva la terra ed il cielo: noi, siamo quello che siamo:
    una tempra d'eroici cuori, sempre la stessa:
    in lottare e cercare e trovare
    né cedere mai
    ". (A.Tennyson)

    Secondo commento critico (a cura di PETER DEBRUGE, www.variety.com)

    Putting the "intelligence" in MI6, "Skyfall" reps a smart, savvy and incredibly satisfying addition to the 007 oeuvre, one that places Judi Dench's M at the center of the action. It's taken 23 films and 50 years to get Bond's backstory, but the wait was worth it. In Sam Mendes' hands, the franchise comes full circle, revealing the three-film Daniel Craig cycle to be both prelude and coda to the entire series via a foxy chess move that puts these pics on par with Christopher Nolan's "Dark Knight" trilogy as best-case exemplars of what cinematic brands can achieve, resulting in a recipe for nothing short of world domination.

    This time it's personal, so to speak, only the character seeking revenge isn't our secret-agent hero -- though he has good reason, shot in the chest and left for dead in the Istanbul-set opening sequence -- but Silva (Javier Bardem), a character from

    M's past who resorts to cyberterrorism as a way of reconciling an old score. Wholly unlike the first 20 Bond installments and yet completely of a piece with the franchise's core values, "Skyfall" continues the stripped-down approach introduced in "Casino Royale," completing Bond's transformation from kiss-kiss-bang-bang action figure to full-fledged character.

    This Bond bleeds, he hurts and he just might suffer from unresolved mommy issues dredged up when he sees M thrust into a position of extreme jeopardy. Far more than her life is at stake, however: Amid a breakneck chase involving trains, motorcycles, conspicuously product-placed Range Rovers and at least one upended fruit cart, Bond valiantly tries to retrieve a hard drive containing a list of nearly all the NATO agents who have successfully infiltrated global terrorist organizations, only to be sniped by a fellow agent (Naomie Harris) at M's orders.

    In the impressive yet decidedly unfamiliar opening-credits montage

    that follows, gyrating next-to-naked girls are supplanted by images of tombstones, skulls and other deathly totems, while Adele's sultry cabaret-style theme song echoes the throaty Shirley Bassey tunes of old. Though M gets right to work writing Bond's obituary, the film doesn't allow audiences to believe him dead for long, calling him back to London with a televised report of a bomb going off in MI6 HQ.

    Whatever parallels it shares with the Bourne series or Nolan's astonishingly realized Batman saga, "Skyfall" radically breaks from the Bond formula while still remaining true to its essential beats, presenting a rare case in which audiences can no longer anticipate each twist in advance. Without sacrificing action or overall energy, Mendes puts the actors at the forefront, exploring their marvelously complex emotional states in ways the franchise has never before dared.

    Back in Britain, Bond submits to a battery of tests that reveal

    him to be mentally and physically unfit for the assignment before him; even his aim is abysmal. All this makes the subsequent mission more gripping than usual, as it introduces a high potential for failure into his typically flawless pursuits -- a view more consistent with the novels, where Bond regularly endures his share of damage. This weakness also gives Silva a chance to get inside his head (much as Sean Bean's double-crossing 006 attempted in "GoldenEye"), trying to turn Bond against his country. Taking full advantage of Bardem's gift for cold-blooded derangement, Silva has even greater plans in store for Bond, though the particulars are best discovered onscreen.

    Suffice to say, "Skyfall" pushes the character into uncharted realms in terms of both psychology and action. Bond behaves as if coded for loyalty, while the remarkable script -- the work of Neal Purvis, Robert Wade and John Logan -- invites

    a level of Freudian analysis entirely absent from previous pics, especially as it pertains to protecting M, who emerges a professional surrogate mother of sorts. Though she was kidnapped once before, in "The World Is Not Enough," this film gives Dench by far the most dramatic opportunity to explore the character.

    Whereas she famously dubbed Bond "a sexist, misogynist dinosaur, a relic of the Cold War" in her first screen appearance, Dench's M now faces the prospect that her own methods may be extinct. Calling the shots from a control room 2,000 miles away, she not only nearly got Bond killed, but allowed for the top-secret list to fall into Silva's hands, placing every embedded agent in immediate jeopardy.

    Enter Ralph Fiennes as Gareth Mallory, a rival national-security suit crying for M's resignation and an intriguing addition to the plot's trust-no-one dynamic. Only Q (played a generation younger than Bond,

    rather than the other way around, by dapper young Ben Whishaw) appears fully dependable, and even then, the lad's computer-hacking skills backfire spectacularly, triggering an intense mid-movie setpiece beneath London's streets.

    While M stands before a disciplinary board, Bond goes about his usual blend of drinking, gambling, shooting and seducing -- all of which Mendes, editor Stuart Baird and ace d.p. Roger Deakins render so freshly, you'd think you were seeing it for the first time. As Severine, Silva's fear-stricken mistress, Berenice Marlohe puts up little resistance to Bond's charms. While her fate may be familiar, the film casts Silva in such an unforgivingly cruel light, the result feels closer to "The Silence of the Lambs" or equivalently ruthless R-rated thrillers than to the series' typical PG-13-rated 007 romp.

    In perhaps its most welcome deviation from tradition, "Skyfall" visits the villain's lair early, leaving the finale to unspool at a

    surprise location -- one that reveals intriguing new depths of Bond's personal history, while also offering a hearty role for Albert Finney that surely must have been written with Sean Connery in mind. When asked about her evidently outmoded intelligence tactics, M argues that her methods work because the world's enemies have moved into the shadows. The same could be said of the Bond film series since "Casino Royale," with its new willingness to explore what lurks in Bond's own shadows.

    Pressbook:

    PRESSBOOK in ITALIANO di SKYFALL

    Links:

    • Sam Mendes (Regista)

    • Javier Bardem

    • Ralph Fiennes

    • Daniel Craig

    • Judi Dench

    • Naomie Harris

    • Ben Whishaw

    • Bérénice Marlohe

    • Senem Temiz

    • SPECTRE di SAM MENDES: L'ULTIMO CAPITOLO BONDIANO SOTTO LA LENTE DI INGRANDIMENTO (A cura di ENRICA MANES) (CineSpigolature)

    • Skyfall (BLU-RAY + DVD)

    Altri Links:

    - Sito ufficiale
    - Pagina Facebook
    - Pagina Twitter
    - Trailer interattivo

    1 | 2 | 3 | 4

    Galleria Video:

    007 Skyfall - trailer 2

    007 Skyfall - trailer

    007 Skyfall - trailer 2 HD

    007 Skyfall - trailer (versione originale) - Skyfall

    007 Skyfall - spot 'Paura'

    007 Skyfall - spot 'Bond è tornato'

    007 Skyfall - featurette 'Bond Girls' (versione originale sottotitolata)

    007 Skyfall - featurette 'La nuova Bond Girl, Berenice Marlohe' (versione originale sottotitolata)

    007 Skyfall - featurette 'Girare a Londra' (versione originale sottotitolata)

    007 Skyfall - featurette 'Naomie Harris, 007 al femminile' (versione originale sottotitolata)

    007 Skyfall - featurette 'Costumi di scena' (versione originale sottotitolata)

    007 Skyfall - featurette 'Girare a Shanghai' (versione originale sottotitolata)

    007 Skyfall - featurette 'Girare in Turchia' (versione originale sottotitolata)

    007 Skyfall - featurette 'Aston Martin DB5' (versione originale sottotitolata)

    007 Skyfall - featurette 'Aston Martin DB5' HD 3D (versione originale sottotitolata)

    007 Skyfall - featurette 'Bond secondo Mendes' (versione originale sottotitolata)

    007 Skyfall - featurette 'Bond secondo Mendes' HD 3D (versione originale sottotitolata)

    007 Skyfall - clip 'Entra in scena la DB5'

    007 Skyfall - clip 'Entra in scena la DB5' HD 3D

    007 Skyfall - clip 'Sali sul treno'

    007 Skyfall - clip 'Sali sul treno' HD 3D

    007 Skyfall - clip 'L'incontro con Silva'

    007 Skyfall - clip 'L'incontro con Silva' HD 3D

    007 Skyfall - clip 'Associazioni di parole'

    007 Skyfall - clip 'Associazioni di parole' HD 3D

    007 Skyfall - clip 'Inseguimento in moto'

    007 Skyfall - clip 'Inseguimento in moto' HD 3D

    007 Skyfall - clip 'Signor? Bond, James Bond'

    007 Skyfall - anteprima italiana - Roma, 26 ottobre 2012

    007 Skyfall - featurette 'Il video musicale di Adele'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Il signor diavolo

    IL SIGNOR DIAVOLO

    Un ritorno ai demoni del passato del regista Pupi Avati al romanzo gotico e a .... [continua]

    Fast & Furious - Hobbs & Shaw

    FAST & FURIOUS - HOBBS & SHAW

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dall'8 Agosto

    Quale futuro per la saga 'Fast & Furious'?
    [continua]

    Hotel Artemis

    HOTEL ARTEMIS

    RECENSIONE - Oltre 27 anni dopo Il silenzio degli innocenti Jodie Foster ritorna nel mondo .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]