ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Home

    HOME

    New Entry - Kathy Bates affronta l'inedito ruolo di un'ex criminale che tornando a .... [continua]

    Midnight in the Switchgrass

    MIDNIGHT IN THE SWITCHGRASS

    New Entry - Bruce Willis di nuovo alle prese con un thriller d'azione nelle .... [continua]

    Silent Night

    SILENT NIGHT

    New Entry - Keira Knightley protagonista nel film d'esordio di Camille Griffin .... [continua]

    Home Page > Flash News

    XIII. Festa del Cinema (18 ottobre-28 ottobre 2018) - Tornatore, ecco gli 8 noir che amo. Il regista, è il genere che mi appassiona fin da ragazzo

    25/10/2018 - ROMA, 25 Ottobre - Un rapporto intenso, nato da adolescente quando faceva il proiezionista a Bagheria, raccontato nel film Oscar Nuovo Cinema Paradiso giusto 30 anni fa, e proseguito nel tempo inseguendo la sua passione cinematografica, cinefila prima che professionale, quello di Giuseppe Tornatore e il noir, un genere popolare, "tra i più amati ancora oggi" ma non considerato fino alla "riscoperta della Nouvelle Vague degli anni '60".

    Il regista siciliano ha raccontato il suo amore per il cinema di tensione alla Festa del cinema, scegliendo otto titoli tra i più amati in uno degli Incontri Ravvicinati di questa edizione, guidata dal direttore Antonio Monda. Otto film, di cui uno solo francese e uno solo a colori: La fiamma del peccato (1944) di Billy Wilder, La donna del ritratto (1944) di Fritz Lang, Lo specchio scuro (1946) di Robert Siodmak, Crime and Punishment - Ho peccato (1935) di Josef von Sternberg, Le catene della colpa (1947) di di Jacques Tourneur con due mostri di attori come Kirk Douglas e Robert Mitchum, Detour (1945) di Edgar G. Ulme, il francese Le Trou - Il buco (1960) di Jacques Becker​ e infine Il delitto perfetto (1954) di Alfred Hitchcock, su cui maggiormente si è lasciato andare a ricordi personali. "Avevo 14-15 anni, facevo il proiezionista e mi ricordo che lo vidi otto volte in due giorni", ha raccontato Tornatore che dopo La Corrispondenza sta lavorando al nuovo film. Il regista, documentato anche sugli aneddoti spesso leggendari dei film che ha selezionato (come gli appena sette giorni di riprese occorsi ad Ulmer per Detour), ha spiegato come fosse una lezione di cinema il noir sottolineando i punti cardinali: la dark lady, il bianco e nero, i colpi di scena, la voce off, il meccanismo a orologeria delle sceneggiature, "l'attaccamento alla realtà delle cose per non far risultare assurde certe soluzioni, o perlomeno la verosimiglianza, come in una sequenza della Fiamma del peccato con un errore palese, una porta d'albergo che si apre verso l'esterno, l'unica al mondo, si vantava Wilder". E poi ancora il finale non lieto.

    "Il noir - ha detto Tornatore - è più bello del giallo che comincia sempre dopo un delitto. Il noir invece ti racconta di come sono andate le cose mentre accadono, per questo deve essere perfetto per funzionare. Uno dei suoi punti di forza è il senso di colpa, la sconfitta, il protagonista molto spesso trascinato a compiere un'azione criminale". E poi ancora il tema del doppio, dello specchio, l'ambientazione urbana e la radice letteraria, "è il genere cinematografico che più è tratto da libri. Sciascia diceva che è impossibile fare buoni film da un capolavoro letterario - ha ricordato Tornatore commentando una sequenza di Crime and Punishment da Dostojevski - e in un certo senso ironizzava anche sulla sua opera". Tra gli otto film un posto d'onore all'età d'oro del noir americano, gli anni '40, ma l'unico film francese scelto, Le Trou - Il buco, una pietra miliare del sottogenere carcerario occupa un posto speciale. "Tutto ruota attorno alla costruzione della via di fuga ma il centro è un periscopio costruito dai detenuti con uno spazzolino per i denti. Amo molto le storie che ruotano attorno ad un oggetto più o meno utile, ma che poi si rivela essenziale a spiegare tutto".

    Fonte: Alessandra Magliaro, ANSA news 25 Ottobre 2018

    Flash News recenti

    03/08/2020 - 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica : 2-12 settembre 2020 - Il nuovo Almodovar e Regina King fuori concorso. 'The Human Voice' da Cocteau interpretato da Tilda Swinton [leggi...]

    02/08/2020 - Fellini: sindaco Chianciano, gli dedichiamo mese avvenimenti. 'Spero davvero ripartenza nostro Comune' [leggi...]

    31/07/2020 - E' morto il regista Alan Parker. 76 anni, firmò 'Fuga di mezzanotte', 'Mississippi Burning', 'Evita' [leggi...]

    29/07/2020 - 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica : 2-12 settembre 2020 - Venezia poco glam, meno divi nell'anno del covid. La divina Blanchett, Helen Mirren, tanti italiani e forse Greta [leggi...]

    29/07/2020 - 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica : 2-12 settembre 2020 - A Pupi Avati il Premio Bresson 2020. Gli sarà conferito durante la Mostra del Cinema a Venezia [leggi...]

    29/07/2020 - 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica : 2-12 settembre 2020 - Venezia 'miracolosa', edizione d'autore e donna. Barbera, c'è panico nel cinema, ci vuole più coraggio [leggi...]

    28/07/2020 - 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica : 2-12 settembre 2020 - Nomadland in condivisione con Toronto, Telluride e New York. Frances McDormand nel terzo film di Chloé Zhao presentato 11/9 a Lido [leggi...]

    27/07/2020 - 'Volevo nascondermi' con Germano in sala dal 19 agosto. Giorgio Diritti: 'Ligabue è stanco di stare nascosto' [leggi...]

    26/07/2020 - Addio Olivia de Havilland, ultima diva di Hollywood. Melania di 'Via col Vento' aveva 104 anni, vinse due premi Oscar [leggi...]

    26/07/2020 - Isabelle Huppert, con Caravaggio torno in Italia. L'attrice nel film di Placido con la figlia e Scamarcio [leggi...]

    The Turning

    THE TURNING

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dall'11 Agosto

    "Mi è piaciuto interpretare ....
    [continua]

    Volevo nascondermi

    VOLEVO NASCONDERMI

    Nuova uscita il 19 Agosto - Dalla Berlinale 2020: VINCITORE dell'Orso d'Argento al .... [continua]

    Onward - Oltre la magia

    ONWARD - OLTRE LA MAGIA

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 19 Agosto

    "Dopo 'Monsters University', volevo fare qualcosa di ....
    [continua]

    Tenet

    TENET

    Dal 26 Agosto - "Partiremo dal punto di vista di un film di spionaggio, ma .... [continua]

    High Life

    HIGH LIFE

    Robert Pattinson, Mia Goth e Juliette Binoche protagonisti in un'avventura Sci-Fi diretta da Claire Denis .... [continua]

    The Old Guard

    THE OLD GUARD

    Dalla regista Gina Prince-Bythewood, Charlize Theron e Kiki Layne guidano un gruppo segreto di mercenari .... [continua]

    Lei mi parla ancora

    LEI MI PARLA ANCORA

    New Entry - INIZIO RIPRESE dal 3 Agosto 2020 - Pupi Avati torna dietro .... [continua]