ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    E poi c'è Katherine

    E POI C'E' KATHERINE

    New Entry - Tra i più attesi!!! - Soprannominato da "Vanity Fair" 'Il .... [continua]

    Wasp Network

    WASP NETWORK

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    The Laundromat

    THE LAUNDROMAT

    76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - The Laundromat (lett. La lavanderia) .... [continua]

    Joker

    JOKER

    Tra i più attesi!!! - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    Marriage Story

    MARRIAGE STORY

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    Eurovision

    EUROVISION

    New Entry - 2020 .... [continua]

    J'accuse (L'ufficiale e la spia)

    J'ACCUSE (L'UFFICIALE E LA SPIA)

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - Dal .... [continua]

    Home Page > Ritratti in Celluloide > Personaggi dietro le quinte > VI PRESENTO I NOSTRI - Come nasce la nuova produzione, il nuovo cast ed altro ancora - Note di produzione

    Dietro le quinte: VI PRESENTO I NOSTRI - Come nasce la nuova produzione, il nuovo cast ed altro ancora - Note di produzione (Film)

    Nella Galleria Video i 'Talent' raccontano le dinamiche familiari in gioco e le relazioni tra i personaggi. Nella Galleria Fotografica le immagini della Première del 15 dicembre 2010 al 'Ziegfeld Theatre' di New York in occasione del lancio della nuova produzione.

    NOTE DI PRODUZIONE

    Da oltre dieci anni una commedia domina il mondo dello spettacolo, rappresentando con umorismo le eccentricità e i problemi che caratterizzano i rapporti tra amici e parenti. Con un incasso mondiale di oltre 800 milioni di dollari, Ti presento i miei e Mi presenti i tuoi? ci hanno presentato alcuni dei personaggi più simpatici e amati della commedia moderna. Il terzo episodio di questa popolarissima serie rivolge lo sguardo ad un’altra fase della vita di molte persone, e al suo impatto sulla famiglia e sul matrimonio: la crescita dei figli.
    In Vi Presento i Nostri ritroviamo Jack Byrnes (Premio Oscar® ROBERT DE NIRO) e Greg Focker (BEN STILLER) in un nuovo, simpaticissimo faccia a faccia.
    Al fianco di De Niro e Stiller si affolla un cast di stelle del cinema composto dai premi Oscar® DUSTIN HOFFMAN e BARBRA STREISAND, e da TERI POLO, OWEN WILSON e BLYTHE DANNER - che, in quest’ultimo capitolo del franchise, sono affiancati da JESSICA ALBA, LAURA DERN e HARVEY KEITEL.
    Tutto ha inizio nel 2000, con le divertenti frustrazioni dell’infermiere Greg Focker che cerca di fare colpo sui genitori della sua fidanzata, nonostante un rapporto alquanto complicato con il futuro suocero, il formidabile patriarca Jack Byrnes. Il pubblico di tutto il mondo ha immediatamente apprezzato l’umorismo pungente e i momenti toccanti che caratterizzano le vicende di una famiglia che si confronta con i problemi di tutte le famiglie del mondo.
    Nel secondo, fortunato capitolo della saga, realizzato nel 2004, Greg decide di presentare i suoi genitori anti-conformisti ai tradizionalisti futuri suoceri WASP, cercando di gestire una situazione incandescente e di non perdere la fiducia che Jack ripone in lui. Il franchise è letteralmente ‘esploso’ e il pubblico è rimasto totalmente sedotto dai personaggi di Jack, Greg e dalle loro folli vicende familiari. Infatti Mi presenti i tuoi? è stata la commedia campione di incassi della storia di Universal Pictures, seconda solo a Mamma ho perso l’aereo, che vanta il titolo di migliore commedia live action nei botteghini statunitensi.
    Ora è giunto il momento di fare la conoscenza dei piccoli Fotter: Samantha (DAISY TAHAN di Nurse Jackie) e Henry (COLIN BAIOCCHI de L’isola delle coppie) all’interno di una storia che racconta le vicissitudini di una famiglia in crescita, seguendo il naturale sviluppo della serie che ha messo in scena le tradizionali tappe dell’incontro fra due persone, del loro matrimonio e della nascita dei figli.
    A dieci anni di distanza dal primo film, Pam (Polo) e Greg (Stiller) hanno due figli e Greg è riuscito a superare innumerevoli ostacoli per riuscire finalmente a trovare una sintonia con l’intransigente padre di sua moglie, Jack. Tuttavia, quando Greg, stretto dalle difficoltà finanziarie, accetta di svolgere un secondo lavoro per un’azienda farmaceutica, al fianco di una collega troppo sexy e disinvolta, Jack inizia a nutrire nuovi sospetti sul suo conto.
    Greg sta attraversando un momento davvero difficile: da un lato sta cercando di iscrivere i suoi adorati gemelli in una scuola prestigiosa gestita da una preside tutta d’un pezzo (Dern); dall’altro deve gestire il rapporto con un losco individuo (Keitel) che ha l’incarico di ristruttare la casa che lui e sua moglie hanno appena comprato, ma che, per vari motivi, non viene mai ultimata, rischiando così di compromettere la festa di compleanno dei bambini. E - dulcis in fundo - Greg deve anche impegnarsi per schivare le ripetute avances di una bellissima rappresentante farmaceutica (Alba) che lavora con lui.
    Quando il clan Fotter-Byrnes - i genitori di Greg, Bernie (Hoffman) e Roz (Streisand), Jack e Dina (Danner) - e il disperato ex di Pam, Kevin (Wilson), si riuniscono per l’attesa festa di compleanno, Greg intende dimostrare allo scettico Jack di essere un capace padre di famiglia, degno di ereditare il timone di casa Focker. Nonostante gli equivoci, le mezze verità e le missioni segrete, riuscirà Greg a superare il test finale e diventare il futuro patriarca della famiglia… o finirà col perdere la fiducia che Jack finalmente ripone in lui?
    Diretto da PAUL WEITZ (American Pie, In Good Company), Vi Presento i Nostri è prodotto da JANE ROSENTHAL (Ti presento i miei, Mi presenti i tuoi?), ROBERT DE NIRO, JAY ROACH (Ti presento i miei, Mi presenti i tuoi?) e JOHN HAMBURG (I Love You, Man, Mi presenti i tuoi?), che ha scritto la sceneggiatura insieme a LARRY STUCKEY (Elling).
    La squadra tecnica comprende i fidati collaboratori di Weitz e Stiller: il direttore della fotografia REMI ADEFARASIN (In Good Company, Elizabeth), lo scenografo WILLIAM ARNOLD (In Good Company, Magnolia), la costumista MOLLY MAGINNIS (Role Models, In Good Company) e i montatori GREG HAYDEN (Tropic Thunder, Zoolander), LESLIE JONES (Cirque du Freak, Ubriaco d’amore) e MYRON KERSTEIN (In Good Company, Garden State).
    Vi Presento i Nostri è prodotto a livello esecutivo da NANCY TENENBAUM (Mi presenti i tuoi?), DANIEL LUPI (50 volte il primo bacio), MEGHAN LYVERS, ANDREW MIANO (Nick & Norah – tutto accadde in una notte) e RYAN KAVANAUGH (Zombieland).

    L'AMORE, PRIMA DI TUTTO : COME NASCE VI PRESENTO I NOSTRI

    Mi presenti i tuoi? si chiude con una radiosa Pam incinta che sposa Greg davanti ai suoi cari, gettando così le basi del capitolo successivo. Se la presenza dei figli è il fulcro del nuovo sequel, questo capitolo ci riconduce anche al centro del rapporto fra i Byrnes e i Fotter - nel duplice aspetto romantico e familiare.
    La produttrice Jane Rosenthal desiderava dar vita ad un terzo episodio, tuttavia era necessario creare una nuova storia originale che coinvolgesse ed elettrizzasse il pubblico. “'Vi Presento i Nostri' e 'Mi presenti i tuoi?' non sono sequel tradizionali”, spiega la filmmaker che affianca Robert De Niro nella gestione di Tribeca Productions. “Alla fine di ogni film i personaggi compiono un passo decisivo: prima Pam e Greg si impegnano in una relazione seria, poi decidono di conoscere le rispettive famiglie. La comicità di questo franchise è generata dalla dinamica fra i personaggi. In ogni film, il pubblico è sempre più coinvolto in questi rapporti. Il pubblico è cresciuto insieme al franchise, quindi la nostra priorità è sempre quella di soddisfare le sue aspettative”.
    La chiave di un episodio di successo è un approccio vivace e coinvolgente con i personaggi che il pubblico ha imparato a conoscere e ad amare. Dopo i due blockbuster, i filmmakers si sono di nuovo rivolti allo sceneggiatore che conosce già intimamente la storia dei Fotter-Byrnes. John Hamburg, che aveva già collaborato alla scrittura delle sceneggiature di Ti presento i miei e Mi presenti i tuoi? ed è stato produttore esecutivo di Vi Presento i Nostri, torna con le sue idee originali e la sua spiccata sensibilità comica che hanno già cementato la popolarità del franchise.
    Per Hamburg, l’interesse suscitato dai film precedenti nasce proprio dalla semplicità della premessa: un uomo incontra una donna, l’uomo conosce i genitori di lei, i genitori di lui conoscono i genitori di lei. Ma Hamburg sostiene che la difficoltà più grande è stata quella di sostenere la credibilità delle prime due commedie. Hamburg era ansioso di rivisitare i personaggi da lui creati 10 anni prima, ma bisognava essere all’altezza del compito.
    Ha collaborato con Hamburg nel descrivere le nuove tribolazioni dei Fotter e dei Byrnes Larry Stuckey. Produttore associato di Ti presento i miei, Stuckey ha collaborato con il regista/produttore Jay Roach, ispirandosi alle proprie esperienze di padre e marito.
    Roach, che in precedenza ha diretto e prodotto sia Ti presento i miei che Mi presenti i tuoi?, racconta il percorso compiuto per trovare il filo conduttore del nuovo capitolo. “Ci sono voluti alcuni anni per ideare una storia che valesse la pena realizzare”, spiega il produttore. “Volevamo essere sicuri che il nostro pubblico trovasse credibili le situazioni che ancora una volta mettono Greg Fotter contro Jack Byrnes. Sono felice di aver avuto un’altra occasione”.
    Quando hanno sviluppato il materiale, Hamburg, che oltre alla serie di Parents ha collaborato con Ben Stiller in Zoolander e E alla fine arriva Polly (scritto e diretto da Hamburg), si è confrontato con l’attore.
    Quando si fa un terzo film di una serie, la domanda costante è ‘Come si fa a continuare a coinvolgere il pubblico, conservando la freschezza di una storia tanto amata dal pubblico?’” chiede. “Ben è un perfezionista nonché una delle persone più intelligenti che abbia mai incontrato. Cerca sempre di trattare il materiale dal punto di vista dei personaggi. Abbiamo cercato di dare il massimo, per renderlo ancora più spiritoso e originale. Il mio punto di vista di scrittore si incontra perfettamente con quello dell’attore Ben. E’ stato un processo molto fluido”.
    Stiller afferma di aver sempre detto che avrebbe interpretato nuovamente il ruolo di Greg Fotter solo se la storia fosse stata brillante e avesse offerto un senso di progressione. “Abbiamo lavorato sul copione per renderlo organico e abbiamo pensato che il film dovesse riprendere proprio dalla fine dell’ultimo film, per esplorare un nuovo, importante capitolo della vita dei protagonisti”, spiega.
    L’idea è quella di raccontare le difficoltà che tutte le coppie affrontano quando decidono di mettere su famiglia. Volere il meglio per i propri figli, cercare di restare a galla economicamente, affrontare la vecchiaia, fare i conti con il proprio senso di mortalità e cercare di preservare il proprio matrimonio - per 5 o 35 anni - sono tutti temi molto attuali per il pubblico. Infatti questo terzo capitolo si basa ancora di più sugli alti e i bassi della vita, e sul rapporto con gli invadenti parenti acquisiti.
    Il regista di questo terzo film è Paul Weitz, il cui spiccato gusto per le commedie caratterizzate dal ‘cuore’ è stato apprezzato nei film American Pie e About a Boy (da lui diretto insieme a suo fratello Chris), e In Good Company. Dice Rosenthal di Weitz: “Paul ha regalato una grande sensibilità a Vi Presento i Nostri. Volevamo trasformare le situazioni reali e renderle comiche. Paul possiede questo talento. E’ bravissimo con gli attori, specialmente con i bambini”.
    Per Weitz, che predilige le commedie ricche di forti emozioni, il franchise di Ti presento i miei era il prodotto giusto in cui poter infondere il suo gusto. Inoltre ha ritrovato due dei produttori con cui ha lavorato in About a Boy: Jane Rosenthal e Robert De Niro. Vi Presento i Nostri ha dato al regista la chance di cimentarsi nuovamente nel genere comico e di accompagnare i Fotter e i Byrnes nel passaggio di consegna del ruolo di patriarca da Jack a Greg.
    Il regista racconta il modo in cui è approdato a questo film, con un cast già consolidato, in cui ognuno ha ripreso il proprio ruolo: “Generalmente sono interessato ai film indipendenti, ma mi piace anche il periodo ‘classico’ degli studios; purtroppo oggi è quasi impossibile avere tante grandi star impegnate nello stesso progetto. In passato c’era uno studio che annunciava: “Abbiamo Clark Gable e Marilyn Monroe, e li mettiamo in questo film”. In questa produzione si è verificata una situazione simile: è davvero incredibile aver avuto un cast di tante celebrità all’interno di un singolo progetto”.
    Weitz in particolare ha apprezzato la nostra decisione di far crescere i personaggi del film. Spiega: “Il personaggio di Ben è uno di quei prototipi in cui tutti proiettano le proprie nevrosi, identificandosi soprattutto nei suoi complessi di inferiorità. Abbiamo pensato di mostrare Greg in un momento particolare della vita in cui i suoi figli sono abbastanza grandi da rendersi conto che non sta più sognando, e che deve assumersi la responsabilità della generazione successiva nonché della precedente”.
    Dopo aver affidato la regia a Weitz, i filmmakers hanno continuato a definire il materiale. Un elemento chiave dello sviluppo della storyline era conservare i rapporti familiari mentre la storia progredisce. Gli sceneggiatori hanno presentato i personaggi in una nuova fase della loro vita. Il rapporto controverso fra Jack e Greg, che ha caratterizzato la serie, è nuovamente al centro della storia.
    Uno dei temi universali del film è proprio il fatto che nessuno sceglie la propria famiglia o quella del proprio coniuge. In precedenza Greg ha dato fuoco al giardino di Jack e in seguito viene sottoposto al test della verità da parte del suocero. Ora hanno finalmente dato vita ad una sembianza di armonia ed affetto familiare. Ma quando si ritrovano tutti alle prese con nuovi, pressanti problemi, i loro difetti riemergono: la connaturata sfiducia di Jack e l’esigenza di Greg di compiacere ad ogni costo, riemergono in modo sempre più spiritoso.
    Stiller spiega la fase che i due personaggi stanno attraversando: “Jack e Greg si ritrovano, loro malgrado, proprio al punto di partenza. Ma ora sono finalmente in grado di mettere la carte in tavola e di dar libero sfogo alle loro tensioni. Tutto viene a galla”.
    Stiller riesce, anche a distanza di dieci anni, a rendere Greg Fotter ancora più interessante. Osserva Weitz: “Il fattore importante di una performance comica è che il personaggio non sa di trovarsi in una commedia. Ben non recita mai per far ridere. Non pensa mai 'Ora farò qualcosa di buffo', ma piuttosto: ‘Il mio personaggio si trova in questa situazione e questo è quello che potrebbe dire'. La commedia non è diversa dal dramma. In quel momento devi essere completamente compenetrato”.

    TI TENGO D'OCCHIO : LE CELEBRITA' SI RITROVANO

    Sei anni dopo troviamo Greg che è stato promosso capo infermiere dell’ospedale in cui lavora e Pam nelle vesti di una mamma a tempo pieno. Pam e Greg si cimentano nell’impresa maggiore che due persone adulte possano intraprendere: crescere i propri figli. I due coniugi hanno finalmente trovato un equilibrio nella loro routine, insieme ai bambini, e hanno anche deciso di acquistare la loro prima casa… pur continuando a gestire un rapporto piuttosto problematico con i rispettivi genitori, che, malgrado le loro buone intenzioni, sono alquanto impegnativi!
    Jack, un ex funzionario della CIA, dopo essere andato in pensione, si sente inquieto, mentre sua moglie Dina è rinata grazie alla guida dell’incredibile Roz Focker. Per Jack, l’eredità familiare resta di grande importanza, mentre sta considerando di passare il testimone alla prossima generazione. Mi presenti i tuoi? trattava questo argomento con grandi effetti comici nel mettere in scena l’improbabile incontro fra il conservatore Jack e gli scansonati Roz e Bernie Fotter, impersonati con maestria di Streisand e Hoffman.
    Quando l’altro genero di Jack, Dr. Bob (interpretato in Ti presento i miei da TOM MCCARTHY, che riprende il ruolo in questo film), non si è dimostrato all’altezza, Bob perde la sua posizione di erede al trono. A questo punto Jack confida in Greg per il ruolo di nuovo paterfamilias, e questo infonde in Jack una rinnovata fiducia oltre a un’ondata di nuova ansia.
    Il personaggio di Stiller è stato il fattore comico sia di Ti presento i miei che di Mi presenti i tuoi? ma in Vi Presento i Nostri, i filmmakers hanno conferito una maggiore dignità a Jack Byrnes.

    Per il premio Oscar® De Niro, l’opportunità di prendere parte al film è stata una piacevole parentesi. Sia che si tratti di essere sepolto vivo o di restare vittima degli effetti collaterali di una medicina per le disfunzioni erettili, De Niro si è divertito un mondo. In particolare gli piace molto lavorare con un attore come Stiller. “Ben ha un modo di reagire e di dire le battute che è davvero unico. Anche se si tratta di una frase semplice, il modo in cui lui la dice la rende speciale”, dichiara De Niro. “Siamo vecchi amici, ormai e ci divertiamo molto a lavorare insieme”.
    La donna che interpreta sua moglie nel film da oltre dieci anni, racconta: “Bob era molto contento di tornare a interpretare il ruolo di Jack”, spiega Danner. “Ha un sorriso sornione che gli illumina tutto il viso, e poi inizia a ridere ad alta voce. E’ davvero divertente”.
    Il regista apprezza la sua disponibilità a fare tutto ciò che gli veniva chiesto. Racconta Weitz: “Nella scena della festa dei bambini, Jack lotta con Greg all’interno della vasca piena di palline colorate. Normalmente un attore avrebbe chiesto una controfigura, ma Bob si sentiva in forma e ha voluto farlo personalmente. E’ stato bello poterlo vedere nuovamente come in 'Toro scatenato!'
    Il perfetto ritmo comico che si è creato fra De Niro e Stiller è il risultato dell’affetto sincero che l’uno nutre per l’altro, e conferma la longevità del franchise. Infatti, anche durante la pausa fra una ripresa e l’altra, i due attori continuavano a scambiarsi battute. “Finalmente, dopo dieci anni, riesco a chiamarlo Bob”, afferma Stiller ridendo. “Per me, Vi Presento i Nostri, è stato un’occasione per lavorare di nuovo con Robert De Niro”.
    Al di là della tensione fra Jack e Greg, anche la rivalità fra Greg e l’ex corteggiatore di Pam, il ricco e sensibile Kevin Rawley, produce effetti esilaranti. Kevin continua ad avere un debole per la sua vecchia fiamma e Greg continua a competere con lui. “Kevin è un personaggio molto sfumato”, spiega Owen Wilson. “E’ un uomo che si atteggia, ma in fondo è genuino e non eccessivamente presuntuoso”.
    E’ raro che un attore abbia la possibilità di interpretare regolarmente lo stesso personaggio nell’arco di un lungo periodo di tempo, ma nonostante le varie pause intercorse in questi dieci anni, il cast si è calato nei personaggi di sempre con la massima disinvoltura. “Tutti gli attori adorano i loro personaggi quindi si sono sentiti immediatamente a proprio agio”, dice Wilson. “E questo è un fattore importante per lavorare bene”.
    Dopo aver celebrato la cerimonia nuziale di Pam e Greg in Mi presenti i tuoi?, l’ossessione di Kevin nei confronti della sua ex sembra - almeno per il momento - superata. Incredibile ma vero, lui e Greg sono diventati amici e si sentono regolarmente. Tuttavia, un problema persiste: malgrado gli sforzi di Greg possa dispiacere, Jack continua a preferire Kevin. Dice Weitz: “Kevin è l’immagine dell’uomo di successo, che riesce in qualsiasi cosa. E’ l’opposto di Greg, al quale ne capitano di tutti i colori. Kevin è davvero insopportabile nella sua perfezione, a volte vorresti strangolarlo, ma non puoi perché in fondo è davvero una brava persona”.
    Mi piace molto la tensione che esiste fra Kevin e Greg sin dai tempi di 'Ti presento i miei'”, osserva Stiller. “La presenza dell’ex fidanzato ‘perfettino’ non è piacevole per Greg, soprattutto se questi è ancora fissato con lei. Questa buffa situazione si ripresenta in Vi Presento i Nostri: sono passati otto anni e nonostante le apparenze, lui è ancora ossessionato da Pam”.
    Poco dopo Ti presento i miei, Stiller e Wilson hanno lavorato insieme nel 2001 in Zoolander (che Stiller ha anche scritto e diretto) e hanno continuato a collaborare in numerosi altri film nel corso degli anni. “Lavorare con Owen è sempre divertente”, afferma Stiller. “E’ una persona spiritosa e uno scrittore brillante. Cerca sempre l’essenza del personaggio che interpreta, arricchendolo di dettagli e sfumature, e diventandone talmente padrone, da riuscire, come nel caso di Kevin, a suggerire le diverse versioni secondo cui il personaggio interpreterebbe una scena”.
    Le protagoniste femminili del film, in particolare le signore Byrnes, hanno compiuto un’evoluzione, nel corso degli anni. Pam Fotter non è più la ragazza bisognosa della protezione di suo padre, e si è ormai calata completamente nel ruolo di moglie e madre, mentre la graziosa Dina, interpretata dall’attrice Blythe Danner, ha perso la sua proverbiale riservatezza, e ha imparato ad esprimersi senza pudori, grazie all’amicizia dell’eclettica Roz Fotter.
    Per Pam, la riconciliazione tra il padre e il marito è un cambiamento importante, che ha favorito la sua transizione dal ruolo di figlia a quello di moglie e madre. Ma questa novità comporta anche un’ulteriore serie di difficoltà. “Nella vita ci sono sempre momenti più o meno difficili, che riguardano il rapporto con i suoceri, il marito e i figli. A volte vorresti ucciderli, altre volte li adori. Ma si fa finta di nulla e si va avanti”.
    Il patriarca della famiglia Byrnes nutre da sempre un amore incondizionato per sua moglie Dina; e lei accetta i suoi difetti. Tuttavia uno sguardo o un commento pungente di Dina riesce facilmente a penetrare il muro di sospetti di Jack.
    Danner spiega che le piace il personaggio di Dina e il modo in cui lei e Jack convivono in armonia. “Sono stata felice di aver fatto parte del terzo episodio dei Fockers. Mi sono divertita a recitare in tutti i film del franchise. Ho detto a Bob De Niro che spero che ne facciano sempre di nuovi, anche se a un certo punto dovremo camminare con il bastone o muoverci con la sedia a rotelle”.
    L’incontro con i Fotter nel secondo episodio del franchise ha spiegato agli spettatori i retroscena dell’educazione anticonformista che Greg ha ricevuto, e ci ha presentato i suoi irriverenti genitori Roz e Bernie. L’impareggiabile attrice premio Oscar® Barbra Streisand interpreta la sfrontata madre di Greg, che vanta una carriera di terapista sessuale per la terza età, con un programma televisivo di grande successo e un best seller in libreria.
    Commenta Stiller a proposito della presenza della Streiand in questa produzione: “Barbra Streisand è un’icona culturale ad ogni livello. Non è facile dimenticarne l’importanza, qundo si lavora con lei sul set, ma Barbra è una persona che ha un’aura di benessere intorno a sé che trasmette anche agli altri. Sono sempre contento di lavorare con lei e di poterla chiamare ‘mamma’.
    Streisand si è calata nuovamente con piacere nei panni dell’ eclettica Roz in Vi Presento i Nostri ed è stata felice di ritrovare i vecchi amici. “Adoro sperimentare e Dustin è fantastico, come tutti gli altri”, dichiara l’attrice. “Paul ci incoraggiava ad improvvisare. L’aspetto migliore del film è stato proprio quello di poter recitare ancora tutti insieme”.
    Ma il cast non sarebbe stato completo senza la presenza del pluripremio Oscar® Dustin Hoffman, che torna a vestire i panni del padre di Greg, il liberale Bernie. Proverbiale spina nel fianco di Jack Byrnes, Bernie è letteralmente il suo opposto e la sua caratterizzazione è davvero esilarante. Il leggendario attore, che Weitz descrive “dal cuore d’oro” ha incarnato con piacere il ruolo dell’anticonformista Bernie. A questo punto, la cerchia di parenti e amici era al completo.

    UNA COLLEGA SEXY E MINI ESSERI UMANI : ECCO IL NUOVO CAST

    Forti del nuovo copione, i filmmakers hanno affiancato i noti protagonisti del franchise con attori del calibro di Jessica Alba, Laura Dern e Harvey Keitel che interpretano i nuovi personaggi di questa storia.
    Mentre Greg e Pam cercano di superare un normale momento di difficoltà all’interno del suo matrimonio, come acquistare una casa, crescere due gemelli e far fronte alle difficoltà finanziarie che complicano il tutto, Greg accetta di svolgere un secondo lavoro, diventando rappresentante farmaceutico al fianco della vivace Andi Garcia (un’omonima!), che è l’unica persona della sua vita che lo fa sentire davvero una superstar.
    Il produttore Roach commenta l’arrivo di Andi Garcia (Jessica Alba) nella vita di Greg: “Andi è una tentazione perché fa sentire Greg invincibile, come non si è mai sentito in vita sua. E il fatto che sia anche una donna bellissima, spumeggiante e sicura di sè ovviamente non aiuta!
    Per Alba, questo ruolo le ha dato l’occasione di vivere una situazione opposta a quella che vive attualmente come moglie e madre: “In realtà sono timida e conservatrice. Sono una madre, quindi mi diverto molto a interpretare personaggi lontanti dalla mia vita reale. Andi non ha limiti: è una ragazza vivace, a volte un po’ aggressiva, ma molto dolce”.
    Tutti i genitori che vorrebbero iscrivere i propri figli nella scuola migliore conoscono l’agitazione di dover incontrare il preside e far colpo sulla donna che sarà responsabile dell’istruzione del proprio figlio. I filmmakers hanno affidato il ruolo a Laura Dern, che si proclama accanita fan del franchise.
    Dern interpreta il personaggio di Prudence, la direttrice di Early Human School, un prestigioso istituto sperimentale in cui i Fotter desiderano iscrivere i loro figli. L’obiettivo principale di Dern è stato quello di evitare lo stereotipo della direttrice. Afferma l’attrice: “Prudence non è una bigotta, ma è motivata a far si che ogni cosa sia politicamente corretta e adatta ai bambini. Anche lei ha le sue nevrosi, ed è questo a renderla divertente. E’ una donna di larghe vedute ed è stato divertente interpretarla”.
    Harvey Keitel, noto per i suoi personaggi da ‘duro’, è stata una scelta inaspettata ma ben accolta nel ruolo di Randy Weir, il responsabile dei lavori della nuova abitazione dei Fotter, i cui ritardi non fanno altro che moltiplicare l’ansia di Greg. La commedia riunisce De Niro con Keitel, che avevano già lavorato insieme 37 anni fa nel film di Martin Scorsese Mean Streets… prima di ritrovarsi anche in Taxi Driver. I due vecchi amici hanno dato il meglio di sé e hanno divertito immensamente sia il cast che la troupe. Il dialogo improvvisato di Keitel ha introdotto alcune battute che sono state immortalate sulle T-shirt che sono state regalate ai membri della troupe, alla fine del film.
    Poiché il terzo episodio della serie introduce l’ampliamento della famiglia Fotter, era necessario trovare giovani attori in grado di improvvisare. Per non parlare del fatto che questi attori dovevano essere capaci di lavorare al fianco di talenti quali De Niro e Stiller. I filmmakers hanno fatto provini in tutto il paese.
    I gemelli Fotter non potrebbero essere più diversi fra loro. Il dolce e goffo Henry è un Fotter in tutto e per tutto mentre Samantha ha il DNA dei Byrnes, infatti adora suo nonno Jack più di suo padre. Il ruolo di Henry è stato assegnato a Colin Baiocchi, un adorabile bambino di sette anni che ha esordito sul grande schermo al fianco di Vince Vaughn e Malin Akerman nella commedia L’isola delle coppie. La bambina che interpreta la gemella Samantha si chiama Daisy Tahan e ha otto anni; Daisy è già una star del cinema e della televisione; attualmente ha un ruolo fisso nella serie di Showtime Nurse Jackie.
    Colin e Daisy sono straordinari”, afferma il produttore Rosenthal. “Colin è un’esplosione di energia ed è un bravissimo improvvisatore mentre Daisy è già un’attrice consumata, una vera professionista”.
    L’attrice Teri Polo, anche lei una madre, ha trascorso molto tempo sul set con questi due bambini. Dichiara: “Una delle cose più belle del mio ruolo in Vi Presento i Nostri è stata proprio la possibilità di conoscere Daisy e Colin, e di stare spesso con loro, davanti alla cinepresa e dietro le quinte. Interpretare una mamma è stato per me un ruolo del tutto naturale, il più facile che finora abbia mai avuto!

    CASA DOLCE CASA : IL DESIGN E LE RIPRESE DELLA COMMEDIA

    Vi Presento i Nostri è ambientato nella casa di Greg e Pam di Chicago mentre la maggior parte delle location del film si trovano in Calfiornia, come è già accaduto nei film precedenti. Ti presento i miei è stato girato a Long Island e Mi presenti i tuoi?, nonostante sia ambientato a Miami, è stato interamente girato a Los Angeles.
    Il cast e la troupe hanno trascorso la prima settimana di riprese a Chicago per catturare il paesaggio unico della città, comprese alcune scene con Jack and Greg nel treno metropolitano sopraelevato della città, The El. In seguito la compagnia si è messa in viaggio per girare a Century City, Encino, San Marino, South Pasadena e Los Angeles.
    Anche il ‘backlot’ di Universal Pictures è stato utilizzato per gli interni dell’appartamento di Greg e Pam, per la sede del Roz Focker Show e il nascondiglio segreto di Jack già utilizzato in Ti presento i miei.
    Nonostante la novità di alcuni luoghi che compaiono nel film, i fan del franchise riconosceranno l’elemento caratteristico di ogni film: il tavolo intorno al quale si riunisce sempre la famiglia al completo. Stavolta però questo quadretto di armonia familiare sarà messo in scena all’interno dell’appartamento di Greg e Pam. Ovviamente nel mondo disfunzionale del clan Fotter-Byrnes, il concetto si allarga e arriva a comprendere il noto principio: “Tutto ciò che può andare male, andrà male”.
    Gli esterni della nuova casa dei Fotter, nella quale i lavori non finiscono mai, sono stati girati sulle belle strade alberate di South Pasadena che danno vita ad un sobborgo incantevole, proprio ciò che la squadra tecnica cercava. Lo scenografo William Arnold e la sua squadra hanno trasformato la proprietà per soddisfare tutte le esigenze del copione. Questo comprendeva la creazione di un pozzo scavato nel cortile del retro e la costruzione di nuovi elementi nella proprietà.
    L’area di due ettari che ospita il Giardino Australiano subtropicale all’interno dei Giardini Botanici di Huntington, ha fornito da sfondo per uno dei set più grandi del fim: l’elaborato quinto compleanno che Kevin organizza per i gemelli Fotter. Naturalmente, ogni volta che c’è Kevin di mezzo, tutto diventa molto ‘particolare’.
    Quale bambino non sarebbe elettrizzato all’idea di festeggiare il proprio compleanno con una festa a tema del Cirque du Soleil, caratterizzata da una miriade di attrazioni esotiche, maghi e trampolieri? Tuttavia le numerose tende marocchine, le bandiere e le esagerate gigantografie di Tahan e Baiocchi, colgono i bambini di sorpresa. Baiocchi confessa di essere rimasto perplesso di fronte a queste decorazioni così kitsch e soprattutto di vedere il suo viso ovunque!
    Il castello gonfiabile e la vasca con le palline completano il set di una sequenza le cui riprese sono durante 10 giorni, e che culmina con una proverbiale rissa fra Jack e Greg dopo anni di frustrazioni, sospetti e risentimenti. Il regista osserva: “Dopo tutti questi anni è inevitabile che Greg e Jack abbiano fatto il pieno l’uno dell’altro”.
    Mentre gli stunt hanno spesso sostituito gli attori, ci sono state un paio di scene ‘a rischio’. “In 'Toro Scatenato!' abbiamo impiegato nove settimane per girare le scene dei combattimento e altre nove per il resto del film” ricorda De Niro. “Ma questo film è stato molto più rapido. Ben è stato straordinario nella scena in cui lottiamo. Gli ho datto un pugno in pieno viso e lui si è messo a ridere!
    Questa scena ha suscitato molte risate da parte del cast e della troupe che hanno gustato il momento in cui De Niro e Stiller fanno a pugni e si rincorrono sui gonfiabili, terrorizzando gli ospiti della festa. Racconta Hamburg: “Bob e Ben hanno adorato quella scena. Quando abbiamo esaminato il girato, ci siamo accorti che Bob ha riso tutto il tempo. Gli piace molto interpretare i personaggi psicotici, e in quella scena lo vediamo correre come un pazzo sui gonfiabili, con la stessa grinta di 'Toro Scatenato!'. E’ stato stupendo!
    Il pubblico del terzo episodio assisterà comunque al modo in cui Jack e Greg, dopo la sfuriata, per amore dei bambini, riusciranno a seppellire l’ascia di guerra - almeno temporaneamente!

    Dal >Press-Book< di Vi Presento i Nostri

    1 | 2 | 3

    Galleria Video:

    Vi presento i nostri - featurette - I 'Talent' raccontano le dinamiche familiari in gioco (versione originale sottotitolata).

    <- torna all'elenco dei personaggi dietro le quinte

    Il signor diavolo

    IL SIGNOR DIAVOLO

    Un ritorno ai demoni del passato del regista Pupi Avati al romanzo gotico e a .... [continua]

    Fast & Furious - Hobbs & Shaw

    FAST & FURIOUS - HOBBS & SHAW

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dall'8 Agosto

    Quale futuro per la saga 'Fast & Furious'?
    [continua]

    Hotel Artemis

    HOTEL ARTEMIS

    RECENSIONE - Oltre 27 anni dopo Il silenzio degli innocenti Jodie Foster ritorna nel mondo .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]