ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Poker Face

    I recuperati di CelluloidPortraits - Dalla 17. Festa del Cinema di Roma (13-23 Ottobre, Auditorium ..

    The Fabelmans

    Golden Globes 2023: VINCITORE come 'Miglior Film Drammatico' e 'Miglior Regista' (Steven Spielberg) - RECENSIONE ..

    The Menu

    RECENSIONE - Dal 4 Gennaio in streaming su Disney+ - Dai produttori Adam McKay e ..

    Fratello Sole, Sorella Luna

    New Entry - 'Celluloid Portraits Vintage' - I Bellissimi! - RECENSIONE - Una pietra miliare ..

    Quando Dio imparò a scrivere

    RECENSIONE - dal 9 Dicembre su Netflix ..

    Avatar: La via dell'acqua

    Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Sequel del primo Avatar di James Cameron con ..

    Dante

    I recuperati di CelluloidPortraits - RECENSIONE - Pupi Avati narra la vita del padre della ..

    Home Page > Flash News

    Alice Diop, racconto l'invisibilità dei neri in Francia. Esce Saint Omer, su una donna accusata di aver ucciso la figlia

    05/12/2022 - Una storia vera che ha sconvolto la Francia e che diventa film in Saint Omer dell'esordiente Alice Diop. Il tutto basato sul fatto di cronaca di una senegalese, Laurence Coly (Guslagie Malanga), accusata di aver ucciso la figlia di quindici mesi abbandonandola su una spiaggia del nord della Francia. Ma il film, già in concorso al Festival di Venezia - dove ha vinto il Leone d'Argento e quello del Futuro - e in corsa per la Francia agli Oscar 2023, racconta anche di una romanziera di trent'anni, Rama (Kayije Kagame), che vuole usare il processo in corso al Saint-Omer Criminal Court, come spunto per il suo romanzo. Una sorta di alter ego di Alice Diop che non a caso si è ritrovata tra il numeroso pubblico del processo affascinata come tanti da questa assassina fredda, distaccata e a volte poetica.
       
    "Sono passata dai documentari a questo film - spiega oggi la regista a Roma - perché permette a un pubblico molto più numeroso di accedere a questioni politiche. Ho cominciato coi documentari perché mi mancava la rappresentazione di alcune cose, dei corpi neri in azione, tutta quella parte della società francese che non viene mai rappresentata e che volevo invece raccontare. Fare l'esperienza di essere neri in un paese come la Francia è come fare l'esperienza dell'invisibilità".
       
    E ancora sul suo rapporto con la Francia: "Il modo in cui vengono percepiti questo film e me stessa è molto diverso in Francia rispetto al resto del mondo, in particolare negli Stati Uniti. Forse perché rappresento una cosa nuova nel panorama cinematografico francese. Ma la cosa bizzarra è che in Francia chi ha contestato il mio film lo ha fatto non rispetto ai suoi contenuti, ma perché citavo Pasolini e Margherite Duras. Hanno detto che sono arrogante e presuntuosa. Negli Stati Uniti è diverso perché trent'anni fa hanno avuto come premio Nobel una donna nera, Toni Morrison. Per loro non è una cosa strana affrontare certi temi".
       
    Cosa ha pensato ci fosse dietro a queste critiche? "Secondo me è un razzismo inconsapevole, un razzismo rivolto a una donna nera colta che si permette di citare Wittengstein". "Assistere al processo - spiega ancora la regista a Roma - è stata una cosa affascinante, carica di emozioni. La maggior parte di chi assisteva erano donne e molte di colore, proprio come l'accusata, perché c'era in questa storia qualcosa di universale, qualcosa che si legava alle donne e alla maternità in genere".
       
    A metà processo, spiega ancora la regista di questo film che uscirà in Italia con Medusa l'8 dicembre: "È successo qualcosa di molto strano perché la matricida ha cominciato a descrivere il suo omicidio nei minimi dettagli. Ovvero come, prima di uccidere, avesse nutrito la bambina, fatta riposare e cullata.
       
    Un racconto, il suo, molto letterario, nei minimi dettagli, talmente minuzioso da risultare lirico. A un certo punto mi si sono chiesta - dice la Diop - cosa mi ricordava questa cosa e ho capito che era la MEDEA di Pasolini, quasi stesse citando volutamente il film. E pensare che proprio Pier Paolo Pasolini è sempre stato un mio riferimento cinematografico". 

    (ANSA CINEMA)

    Flash News recenti

    28/01/2023 - Oscar 2023 - Academy apre verifica dopo nomination Riseborough. Per voci irregolarità campagna per lei. Ricci, Academy arretrata [leggi...]

    28/01/2023 - Oscar 2023 - Emeritrina Everywhere, tutto sul film caso degli Oscar. Ben 11 nomination per l'indie movie sul metaverso [leggi...]

    27/01/2023 - Spike Lee premiato con il British Film Institute Fellowship. Maggior riconoscimento britannico per contributo cinema e tivù [leggi...]

    27/01/2023 - 'Avatar 2' batte sequel 'Avengers', 5/o film per incassi di sempre. Oltre 2,050 miliardi mel mondo. Al primo posto resta primo 'Avatar' [leggi...]

    27/01/2023 - La stranezza di Roberto Andò, Nastro dell'Anno 2023. consegna a fine giugno [leggi...]

    26/01/2023 - Giorno memoria - Da Cineteca Bologna doc sui sopravvissuti. Nomi al vento, testimonianze dai campi su immagini d'archivio [leggi...]

    26/01/2023 - Hathaway femme fatale da thriller in Eileen. A Sundance film con McKenzie da libro di Ottessa Moshfegh [leggi...]

    24/01/2023 - Oscar 2023 - Edward Berger da Niente di nuovo al Conclave a Cinecittà. 9 candidature a film, regista sul set a Roma [leggi...]

    24/01/2023 - Oscar 2023 - Alice Rohrwacher, dedico la nomination alle bambine 'cattive'. Le Pupille candidato tra i cortometraggi [leggi...]

    24/01/2023 - Oscar 2023 - John Williams batte se stesso, 53 nomination. Maggior numero di candidature, secondo solo a Walt Disney [leggi...]

    Asterix & Obelix - Il regno di mezzo

    RECENSIONE - Dal 2 Febbraio ..

    Un matrimonio esplosivo

    RECENSIONE - Dal 27 Gennaio su Prime Video ..

    Babylon

    Tra i più attesi!!! - Brad Pitt e Margot Robbie per Damien Chazelle (La ..

    Lamborghini - L'uomo dietro la leggenda

    Dalla 17. Festa del Cinema di Roma (13-23 Ottobre, Auditorium della Musica) - Alice ..

    Siccità

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Da Venezia 79 Fuori Concorso - ..

    Everything Everywhere All At Once

    RECENSIONE - Golden Globes 2023: VINCITORE come 'Miglior Attrice in una Commedia o Musical ..

    The Pale Blue Eye - I delitti di West Point

    RECENSIONE - Christian Bale, Robert Duvall, Gillian Anderson, Charlotte Gainsbourg, Timothy Spall, Toby Jones nel ..