ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Un altro giro

    UN ALTRO GIRO

    Dal 20 Maggio al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Oscar 2021: VINCITORE del .... [continua]

    Frammenti dal passato-Reminiscence

    FRAMMENTI DAL PASSATO-REMINISCENCE

    New Entry - Un thriller Sci-Fi come debutto alla regia di Lisa Joy (cognata .... [continua]

    No Sudden Move

    NO SUDDEN MOVE

    New Entry - USA: Dal 1° Luglio .... [continua]

    Mothering Sunday

    MOTHERING SUNDAY

    New Entry - In anteprima mondiale a Cannes 2021 .... [continua]

    Lei mi parla ancora

    LEI MI PARLA ANCORA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Pupi Avati torna dietro la macchina da .... [continua]

    Eternals

    ETERNALS

    New Entry - Angelina Jolie e Salma Hayek tra gli altri 'eroi', nel nuovo .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Il giovane favoloso

    IL GIOVANE FAVOLOSO: ELIO GERMANO E' GIACOMO LEOPARDI PER MARIO MARTONE

    VINCITORE del GLOBO D'ORO 2015 come 'MIGLIOR FILM' - Dalla 71. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica - RECENSIONE - Dal 16 OTTOBRE

    "La sceneggiatura attinge agli scritti di Leopardi e all’insieme del suo epistolario. L’interesse non è per l’aneddoto: la vita di Leopardi è tutt’uno con la sua scrittura, non c’è un suo verso, non c’è un suo rigo che non sia autobiografico. Affrontare la vita di Leopardi significa svelare un uomo libero di pensiero, ironico e socialmente spregiudicato, un ribelle, per questa ragione spesso emarginato dalla società ottocentesca, un poeta che va sottratto una volta e per tutte alla visione retorica che lo dipinge afflitto e triste perché malato. Il giovane favoloso vuole essere la storia di un’anima, che ho provato a raccontare, con tutta libertà, con gli strumenti del cinema".
    Il regista e sceneggiatore Mario Martone

    (Il giovane favoloso; ITALIA 2014; Biopic storico; 137'; Produz.: Palomar in collaborazione con Rai Cinema con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC), della Regione Marche e delle Marche Film Commission; Distribuz.: 01 Distribution)

    Locandina italiana Il giovane favoloso

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Il giovane favoloso

    Titolo in lingua originale: Il giovane favoloso

    Anno di produzione: 2014

    Anno di uscita: 2014

    Regia: Mario Martone

    Sceneggiatura: Mario Martone e Ippolita Di Majo

    Soggetto: Il racconto della breve vita dello scrittore e poeta Giacomo Leopardi dalla Recanati della biblioteca paterna fino alla Napoli del colera e del Vesuvio. Intorno a lui si muovono la sua famiglia, il compagno di vita Antonio Ranieri, gli intellettuali del tempo, Fanny Targioni-Tozzetti (la donna per la quale si accese di passione) e, soprattutto, la sua scrittura fortemente autobiografica. Quello che ne emerge è il ritratto di un uomo libero di pensiero, ironico, socialmente spregiudicato, ribelle e spesso emarginato dalla società ottocentesca in cui vive.

    Cast: Elio Germano (Giacomo Leopardi)
    Michele Riondino (Antonio Ranieri)
    Massimo Popolizio (Monaldo Leopardi)
    Anna Mouglalis (Fanny Targioni Tozzetti)
    Valerio Binasco (Pietro Giordani)
    Paolo Graziosi (Carlo Antici)
    Iaia Forte (Signora Rosa, padrona di casa)
    Isabella Ragonese (Paolina Leopardi)
    Sandro Lombardi (Don Vincenzo, precettore di casa Leopardi)
    Raffaella Giordano (Adelaide Antici Leopardi)
    Edoardo Natoli (Carlo Leopardi)
    Giovanni Ludeno (Pasquale Ignarra, figlio di casa Ranieri)
    Federica de Cola (Paolina Ranieri)
    Giorgia Salari (Maddalena Pelzet)
    Gloria Ghergo (Teresa Fattorini) (Silvia)
    Cast completo

    Musica: Sascha Ring e Gioacchino Rossini

    Costumi: Ursula Patzak

    Scenografia: Giancarlo Muselli

    Fotografia: Renato Berta

    Montaggio: Jacopo Quadri

    Effetti Speciali: Rodolfo Migliari (effetti visivi)

    Makeup: Maurizio Silvi

    Casting: Paola Rota e Raffaele Di Florio

    Scheda film aggiornata al: 17 Giugno 2015

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Giacomo Leopardi (Elio Germano) è un bambino prodigio che cresce sotto lo sguardo implacabile del padre, in una casa che è una biblioteca. La sua mente spazia ma la casa è una prigione: legge di tutto, ma l’universo è fuori. In Europa il mondo cambia, scoppiano le rivoluzioni e Giacomo cerca disperatamente contatti con l’esterno. A ventiquattro anni, quando lascia finalmente Recanati, l’alta società italiana gli apre le porte ma il nostro ribelle non si adatta. A Firenze si coinvolge in un triangolo sentimentale con Antonio Ranieri, l’amico napoletano con cui convive da bohémien, e la bellissima Fanny. Si trasferisce infine a Napoli con Ranieri dove vive immerso nello spettacolo disperato e vitale della città plebea. Scoppia il colera: Giacomo e Ranieri compiono l’ultimo pezzo del lungo viaggio, verso una villa immersa nella campagna sotto il Vesuvio. Una storia di genio, sofferenze, poesia, amori e avventure.

    IN ALTRE PAROLE:

    Giacomo Leopardi nasce a Recanati nel 1798. È un bambino prodigio che cresce sotto lo sguardo implacabile del padre, uomo che disponeva di una biblioteca da far invidia alle grandi corti europee. La mente di Giacomo spazia, ma la casa è una prigione: legge di tutto, ma l'universo è fuori. In Europa il mondo cambia, scoppiano le rivoluzioni e Giacomo cerca disperatamente contatti con l'esterno. A 24 anni lascia finalmente Recanati. L'alta società italiana gli apre le porte, ma lui non riesce ad adattarsi e vive una vita piena di aspettative e di desideri, ma segnata dalla malinconia.

    Commento critico (a cura di ENRICA MANES)

    L'affresco tracciato da Martone della vita del giovane Leopardi, poeta favoloso ed eterno bambino nel suo sguardo disincantato delle cose e della natura, coglie da un lato la sensibilità e la profondità dell'animo di Giacomo e dall'altro rimane fedelissimo alla tradizione storica che lo vede imprigionato nella magione di Recanati. Un padre severo, possessivo, tradizionalista ma a modo suo anche affettuoso che in questo ritratto filmografico riesce ad apparire anche moderno nel suo stimolare il figlio più amato alla cultura e a riporre in lui fiducia e speranze; un bimbo goffo a volte il Giacomo poeta, ostinato nel ricercare fin da subito nella natura e nel contatto più vivo con il paesaggio circostante le origini della vita e delle cose. Un poeta e un cantore dell'essere, prima del bello e poi del vero ineluttabile e Martone riesce nell'impresa di mostrare allo spettatore i passi della visione del mondo del Leopardi

    uomo e autore, dalle origini e dai primi componimenti di bambino, passando per la lunga parentesi di amicizia e stima da parte di Pietro Giordani, il nume tutelare che permetterà al giovane Giacomo di comprendere come tutta la sua arte raffinata e il suo ingegno purissimo siano da volgere al di fuori e non da recludere in mura domestiche o filosofiche. Ed ecco il significato della siepe oltre la quale fruga e spazia lo sguardo sospeso sul colle, nel vento e in tutte le stagioni. Come pure la sceneggiatura cerca con occhio raffinato di accostare a immagini e fotografia "in costume" musica a tratti contemporanea, inserendo le poesie più celebri nell'ambiente e nel luogo che hanno ispirato il poeta: i viaggi per l'Italia e la morte, prematura, che sopraggiunge a Napoli.

    Il rischio, in cui purtroppo però tutto crolla, sarebbe stato nel non cadere nello stereotipo del cameo triste e sconsolato,

    dimesso e malaticcio del giovane Giacomo che, peraltro, va contro ogni sterile tentativo di far ruggire quella sua anima nuova e avventuriera, avveniristica e a tratti sovversiva: come poter far scatenare le ire di quel giovane favoloso che a Napoli si scaglia contro i detrattori che seduti al Caffè lo accusano di pessimismo, e poi renderlo e ridurlo tanto gobbo e tanto malato da condurre al pietismo e alla visione della sua poesia come specchio della sua infame deformità?

    "Le magnifiche sorti e progressive", il disilluso e verissimo "Dialogo tra la Natura e un Islandese", manifesto dell'antipositivismo e del passaggio dalla contemplazione del "bello" alla consapevolezza del "vero", "La ginestra" che cresce nel deserto delle pendici del vulcano e rinasce anche sommersa e bruciata, inghiottita da ogni colata lavica, ridotte a mere citazioni che nella "vita illustrata" e interpretata di questo "giovane favoloso" finiscono per stridere e soccombere scosse e svilite

    da quell'etichetta di quel corpo malato che è scelto per protagonista.

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO de IL GIOVANE FAVOLOSO

    Links:

    • Mario Martone (Regista)

    • Elio Germano

    • Isabella Ragonese

    • Michele Riondino

    1 | 2 | 3

    Galleria Video:

    Il giovane favoloso - trailer

    Il giovane favoloso - clip 1

    Il giovane favoloso - clip 2

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    La vita che verrà - Herself

    LA VITA CHE VERRÀ - HERSELF

    Dalla 15. Festa del Film di Roma - Selezione Ufficiale 2020 e Alice nella .... [continua]

    Valley of the Gods

    VALLEY OF THE GODS

    Dal 3 Giugno - L’uomo più ricco sulla terra. Un giovane scrittore in crisi. Un’ancestrale .... [continua]

    Comedians

    COMEDIANS

    Dal 10 Giugno - Gabriele Salvatores traspone sul grande schermo l'omonima e celebre pièce teatrale .... [continua]

    A Quiet Place II

    A QUIET PLACE II

    Sequel del thriller/horror A Quiet Place - Un posto tranquillo (2018), di cui il regista .... [continua]

    Quelli che mi vogliono morto

    QUELLI CHE MI VOGLIONO MORTO

    Dal 3 Giugno in esclusiva digitale - RECENSIONE - Adattamento cinematografico del romanzo di Michael .... [continua]

    Crudelia

    CRUDELIA

    Craig Gillespie dirige Emma Stone nei panni di una giovane Crudelia De Mon. L'origin story, .... [continua]

    The Father - Nulla è come sembra

    THE FATHER - NULLA E' COME SEMBRA

    Dal 20 Maggio al cinema in versione originale e dal 27 in italiano - RECENSIONE .... [continua]