ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Made in Italy

    MADE IN ITALY

    L'esordio alla regia dell'attore inglese James D'Arcy (Dunkirk, Homeland) è una commedia italo-britannica che vede .... [continua]

    Honest Thief

    HONEST THIEF

    New Entry - Liam Neeson rapinatore di banche pronto a redimersi per amore .... [continua]

    Unreasonable Behaviour

    UNREASONABLE BEHAVIOUR

    New Entry - Angelina Jolie torna alla regia con un film biografico sul leggendario .... [continua]

    The Lost King

    THE LOST KING

    New Entry - Dopo Philomena, il regista Stephen Frears e l’attore e sceneggiatore Steve .... [continua]

    What's Love Got to Do with It?

    WHAT'S LOVE GOT TO DO WITH IT?

    New Entry - Dai maestri della commedia romantica (Bridget Jones, Love Actually, Notting Hill), .... [continua]

    Retribution

    RETRIBUTION

    New Entry - Dai produttori de L’Uomo Sul Treno il remake dell’adrenalinico film spagnolo .... [continua]

    Home Page > Ritratti in Celluloide > L'intervista > IRON MAN - ROUND TABLE & DINTORNI - INTERVISTE al regista JON FAVREAU e agli attori ROBERT DOWNEY JR.*, GWYNETH PALTROW e TERRENCE HOWARD (A cura dell'inviata CATERINA D'AMBROSIO)

    L'INTERVISTA

    IRON MAN - ROUND TABLE & DINTORNI - INTERVISTE al regista JON FAVREAU e agli attori ROBERT DOWNEY JR.*, GWYNETH PALTROW e TERRENCE HOWARD (A cura dell'inviata CATERINA D'AMBROSIO)

    23/04/2008 - Roma - Hotel Hassler, Trinità dei Monti -

    Lo confessiamo subito: lui è uno dei nostri attori preferiti, il migliore della sua generazione. ROBERT DOWNEY JR. arriva da noi per l’intervista dopo aver tolto gli abiti ufficiali indossati per la conferenza stampa di presentazione di Iron Man. Cappellino di Hermes, orologio di Bulgari e sguardo birichino di prammatica. Due occhi indagatori che arrivano dritti senza filtri. Non a caso il suo amico Terrence Howard lo ha definito un amico realmente leale e trasparente.

    Molto tempo fa, 40 anni per l’esattezza, era molto ‘cool’ atteggiarsi a genio e sregolatezza, fare gli irresponsabili. Oggi non è più così e anche io sono diverso. Ho imparato ad essere grato alla vita, a non prendere tutto sul serio, se non le cose veramente importanti. Se ci pensa oggi siamo tutti, o quasi, sullo stesso piano: basta avere un computer e magari da San Diego puoi decidere se affossare o sviluppare un progetto”.

    Il regista Favreau ha detto che lei voleva spesso mettere becco nella sceneggiatura. In che modo?

    “Lavorare con lui è stato molto bello: ogni mattina prendevo il copione in mano e facevo cambiamenti! Scherzo ovviamente, però è stato possibile improvvisare molto”.

    E sul set?

    “Anche sul set siamo stati spirituali, nel senso che abbiamo lavorato con uno spirito monastico e non hollywoodiano, uno spirito che ci ha dato grande energia. Addirittura parlavamo sottovoce per instaurare un contatto emotivo fra noi. Sembra strano per un film del genere. C’era un forte feeling anche con il regista. E tutto ciò ha contribuito al successo del film. Eravamo piuttosto nervosi prima di venire in Italia, temevamo le critiche. Ieri abbiamo visto che il film riscuote interesse e successo e questo ci conforta”.

    C’è molta differenza tra Tony Stark e il suo Chaplin…

    “Sono molto diversi, ma per certi versi anche simili. Chaplin è stato mitizzato, tanto che se oggi cerca la vera essenza di Chaplin non la trova… Iron Man è un archetipo: l’uomo che è ricco, ha tutto ma in realtà non possiede nulla. Mi sono molto divertito a fare questo film ma Charlot lo amo”.

    Qual è stata la sfida più grande del film?

    “Abbiamo pensato a grandi scene d’azione. Ci sono immagini di me in volo e la mente che fa tilt! Il nostro obiettivo era quello di divertirci molto e così è stato. La sfida vera, però, è stata la reinvezione del personaggio di Tony Stark, la sua conversione”.

    Come si è preparato al film?

    “Quando mi hanno proposto questo ruolo sono andato alla Marvel, ho bighellonato nei corridoi, ho visto i poster e lì forse ho deciso, in quel momento, che avrei voluto interpretare Iron Man. Terrence era già presente nel cast, poi si è aggiunta Gwyneth. Abbiamo tutti messo il cuore nel fare questo film”.

    E in un futuro sequel il suo amico Terrence Howard potrebbe sostituirla?

    “Chissà… non è detta l’ultima parola. Per il momento la tuta la indosso solo io.


     
    1

    <- torna all'elenco delle interviste

    Rebecca

    REBECCA

    RECENSIONE - Lily James, Armie Hammer e Kristin Scott Thomas nel remake del classico hitchcockiano .... [continua]

    American Son

    AMERICAN SON

    New Entry - Russell Crowe nel remake del film francese Un Profeta, incentrato sulle .... [continua]

    A Quiet Place III

    A QUIET PLACE III

    New Entry - In fase di scrittura (Novembre 2020) - 2022 .... [continua]

    Mank

    MANK

    New Entry - Dal 4 Dicembre .... [continua]

    The Forgiven

    THE FORGIVEN

    New Entry - Ralph Fiennes e Jessica Chastain in coppia per un dramma tratto .... [continua]

    The Dig

    THE DIG

    New Entry - Ralph Fiennes archeologo alle prese con uno scavo storicamente importante - .... [continua]

    Mission: Impossible 7

    MISSION: IMPOSSIBLE 7

    New Entry - Protagonista ancora una volta Tom Cruise nei panni dell’intramontabile Ethan Hunt, .... [continua]