ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Longing

    LONGING

    New Entry - Richard Gere protagonista della pluripremiata dramedy - Longing alla lettera .... [continua]

    The Making of

    THE MAKING OF

    New Entry - Richard Gere in una storia romantica che intreccia vita reale e .... [continua]

    Proxy

    PROXY

    New Entry - Blake Lively protagonista in un Sci-Fi che inscena una nuova vita .... [continua]

    Bones And All

    BONES AND ALL

    Dalla 79. Mostra del Cinema di Venezia - Timothée Chalamet e Taylor Russell sono .... [continua]

    Glass Onion - Knives Out

    GLASS ONION - KNIVES OUT

    Sequel del film Cena con delitto-Knives Out (2019) con il ritorno del bizzarro detective Benoit .... [continua]

    Poker Face

    POKER FACE

    Aggiornamenti freschi di giornata! (28 Novembre 2022) - Dalla 17. Festa del Cinema .... [continua]

    Black Beauty: Autobiografia di un cavallo

    BLACK BEAUTY: AUTOBIOGRAFIA DI UN CAVALLO

    I recuperati di CelluloidPortraits - Nell'ennesimo adattamento di un romanzo del 1877 scritto da .... [continua]

    Medieval

    MEDIEVAL

    RECENSIONE - Nella Boemia del XIV secolo il debole re Venceslao di Lussemburgo fatica a .... [continua]

    Causeway

    CAUSEWAY

    RECENSIONE - VINCITORE come 'Miglior Opera Prima BNL BNP PARIBAS' alla 17. Festa del .... [continua]

    Home Page > Ritratti in Celluloide > L'intervista > COCO AVANT CHANEL - L'AMORE PRIMA DEL MITO - INTERVISTA all'attore BENOÎT POELVOORDE

    L'INTERVISTA

    COCO AVANT CHANEL - L'AMORE PRIMA DEL MITO - INTERVISTA all'attore BENOÎT POELVOORDE

    9/05/2009 - In che modo è stato coinvolto in questo progetto?

    BENOÎT POELVOORDE: "Ho interpretato questo film per due motivi: il piacere di lavorare ancora una volta con Anne Fontaine, e il desiderio di lavorare con Audrey Tautou. Anne ama gli attori: ha il dono di conoscerci bene e di offrirci ruoli che non avremmo mai il coraggio di accettare. Devo ammettere che ho avuto qualche esitazione quando Anne mi ha offerto un ruolo abbastanza insolito in Entre ses mains (In His Hands): il personaggio era veramente lontano dalle mie corde, ma è stata un’avventura emozionante. Mi fido totalmente di lei. E’ importante lasciarsi guidare dalla visione di un regista. Sul set, Anne Fontaine è molto curiosa e ansiosa di scoprire cosa puoi offrirle. Ho apprezzato anche la sua lealtà e la sua generosità e la ciliegina sulla torta è che mi fa ridere moltissimo!"

    Cosa ha portato al progetto la regia di Anne Fontaine?

    BENOÎT POELVOORDE: "Parte del piacere di lavorare con Anne dipende anche dalle partner femminili che sceglie per me. Per Entre ses mains, ho avuto la fortuna di recitare con Isabelle Carré, che chiamo ‘la Rolls Royce’. Audrey Tautou è un metronomo, un’attrice immensa. Osservarla lavorare crea qualche problema, perché fa cose notevoli e nello stesso tempo ha sempre qualche dubbio, perché è molto esigente con se stessa. Fin dalle prime prove, prima ancora di indossare i costumi e adottare l’acconciatura prevista, Audrey era già Coco nella sua testa. Abbiamo visto tutte le sfaccettature del suo carattere: la grazia, l’autorevolezza, la furbizia, e una straordinaria intensità sul suo volto, veramente stupefacente! Ho amato molto anche Ia performance di Emmanuelle Devos, per la musicalità con cui ha pronunciato le sue battute: cinguetta come un uccellino. Ricordo la scena del picnic a Royallieu: ero ancora intimidito dalla performance di Audrey, quando è arrivata Emmanuelle, ha detto le sue battute con una grande naturalezza e il tono giusto, lasciandomi a bocca aperta. Devo ricordare anche il talento di Alessandro Nivola, che ha dovuto recitare in francese. Anne odia i conflitti, e ha il dono di sapersi circondare di attori e tecnici fantastici, quindi tanto di cappello a tutti quelli che hanno lavorato nel film".

    Può parlarci del suo personaggio?

    BENOÎT POELVOORDE: "Il personaggio di Balsan mi è piaciuto perché il percorso della sua vita è toccante. Un uomo che nasconde la sua vera natura e poi improvvisamente si rivela è sempre coinvolgente. All’inizio, Balsan è un vero ‘borghese’, pieno di soldi e incredibilmente scortese. Ma in realtà, dietro un atteggiamento cinico si nasconde un uomo disilluso e a poco a poco la maschera scivola via. Mi ha colpito la sua emozione quando si rende conto che sta perdendo l’unica persona che ha sentito vicino. Ha commesso un grosso errore ed è troppo tardi per correre ai ripari. Balsan, malgrado trascorresse tutta la vita con belle ragazze di cui non gli importava niente, amava solo una donna, Coco. Balsan è proprio come me, un gran romantico!
    Ero preoccupato per l’aspetto fisico di Balsan. Il cavallo, il frac e i baffi possono essere un peso. Devi sentirti sicuro di quello che stai facendo, altrimenti rischi di sembrare un clown. Non ho mai avuto paura di apparire ridicolo, ma bisogna essere prudenti, perché puoi apparire ridicolo proprio nel momento in cui non credi di esserlo! Ancora una volta mi sono fidato di Anne".

    Ha fatto molte ricerche sul vero Balsan?

    BENOÎT POELVOORDE: "Non mi sono impegnato a compiere ricerche sul personaggio, Anne mi ha mostrato una sua foto, in cui appariva abbastanza gioviale, ed era tutto quello di cui avevo bisogno. Non ho letto nulla neppure su Chanel. Avevo bisogno di trovarmi in una situazione di inconsapevolezza, di avvicinarmi al personaggio senza conoscerlo. Forse i nipoti di Balsan si sentiranno terribilmente offesi dalla mia interpretazione! Faccio quello che il regista mi chiede di fare, senza sentirmi responsabile dell’autenticità del personaggio, per il quale sento empatia e che non mi permetto di giudicare. Mi hanno detto che adorava le feste, che era ricco e che era un conquistatore: non bisogna essere uno scienziato per interpretare la parte! Io non credo molto nel metodo dell’Actors Studio. Le uniche due regole che un attore deve rispettare sono 'non guardare in macchina' e 'recita con naturalezza'”.

    LA REDAZIONE


     
    1

    <- torna all'elenco delle interviste

    The Menu

    THE MENU

    Dai produttori Adam McKay e Betsy Koch di Don't Look Up e Fresh, un nuovo .... [continua]

    The Woman King

    THE WOMAN KING

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Con Viola Davis nel ruolo di Nasisca, generale dell’unità militare tutta .... [continua]

    Una notte violenta e silenziosa

    UNA NOTTE VIOLENTA E SILENZIOSA

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 1° Dicembre .... [continua]

    Silent Night

    SILENT NIGHT

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Keira Knightley protagonista - al fianco di Lily-Rose Depp, Annabelle Wallis, .... [continua]

    Spirited - Magia di Natale

    SPIRITED-MAGIA DI NATALE

    Dal 18 Novembre su Apple TV+ - RECENSIONE - Nell'adattamento in chiave musicale del racconto .... [continua]

    Come per disincanto - E vissero infelici e scontenti

    COME PER DISINCANTO - E VISSERO INFELICI E SCONTENTI

    Dal 18 Novembre in streaming su Disney+ - Sequel metà animato e metà live action .... [continua]

    Black Panther: Wakanda Forever

    BLACK PANTHER: WAKANDA FOREVER

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 9 Novembre

    "Distruggi una cosa che non conta solo ....
    [continua]