ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    The Fabelmans

    Golden Globes 2023: VINCITORE come 'Miglior Film Drammatico' e 'Miglior Regista' (Steven Spielberg) - RECENSIONE ..

    The Menu

    RECENSIONE - Dal 4 Gennaio in streaming su Disney+ - Dai produttori Adam McKay e ..

    Fratello Sole, Sorella Luna

    New Entry - 'Celluloid Portraits Vintage' - I Bellissimi! - RECENSIONE - Una pietra miliare ..

    Quando Dio imparò a scrivere

    RECENSIONE - dal 9 Dicembre su Netflix ..

    Avatar: La via dell'acqua

    Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Sequel del primo Avatar di James Cameron con ..

    Dante

    I recuperati di CelluloidPortraits - RECENSIONE - Pupi Avati narra la vita del padre della ..

    Home Page > Movies & DVD > Una famiglia vincente - King Richard

    UNA FAMIGLIA VINCENTE - KING RICHARD

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - VINCITORE GOLDEN GLOBE e BAFTA 2022 come 'Migliore Attore in un Film Drammatico' (Will Smith) - Focus sulla carriera delle superstar del tennis, Venus e Serena Williams, e sul loro allenatore, il padre Richard Williams (Will Smith) - Dal 13 Gennaio

    "Leggere la sceneggiatura e rivedere la nostra storia mi ha emozionato e commosso fino alle lacrime. Il set ha ricreato magicamente l’atmosfera di 'famiglia' che abbiamo vissuto nella realtà. Spero che questo film possa insegnare a tante persone giovani a credere in se stesse anche nelle situazioni più difficili"
    La 'Venere nera' del tennis Venus Williams

    "Credere in se stessi rende ogni cosa possibile. Non si deve temere di avere traguardi altissimi. Il detto 'il cielo è il solo limite' contiene molta verità. La parola che descrive meglio il progetto/film, invece, credo sia 'surreale', perché si tratta di un’opera di finzione, eppure c’è la realtà della nostra storia. Riconoscerci in un’opera così grande, così come vedere Will Smith interpretare nostro padre, ci faceva pensare: 'Ma allora siamo e abbiamo fatto davvero qualcosa di importante!'"
    Serena Williams

    ".... restai colpito soprattutto dallo sguardo di Venus. Pensai che un giorno avrei voluto vedere negli occhi di mio figlio quello stesso identico sguardo. Ho pensato anche che, se fossi diventato padre, avrei voluto saper difendere la mia giovane prole con la medesima forza. Un altro aspetto sorprendente di questa storia è che, nonostante l’allenamento costante, Venus e Serena si divertivano sempre a giocare. Se facevano qualcosa di sbagliato a casa o a scuola la loro punizione era: 'Oggi non potete giocare'. Il tennis era un 'gioco' e una vera gioia per loro. Per quanto Richard fosse determinato e tosto, non ha mai forzato le figlie a fare qualcosa che a loro non piacesse. Ragionava 'insieme' a loro. Certo c’erano regole rigide, ma il confronto era costante. Non ci sono oggi giovani professioniste che possano giocare come facevano Venus e Serena Williams. Seniyya e Demi sono state molto brave. Per esempio Seniyya, nella realtà, è mancina e ovviamente doveva giocare come Venus, che è destra, quindi ha imparato a farlo con la destra. Ha imparato a giocare in modo simile a una delle più grandi tenniste di tutti i tempi con la mano opposta alla sua naturale"
    L'attore Will Smith

    (King Richard; USA 2021; biopic drammatico-sportivo; 138'; Produz.: Star Thrower Entertainment, Warner Bros., Westbrook Studios; Distribuz.: Warner Bros. Italia)

    Locandina italiana Una famiglia vincente - King Richard

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Short Synopsis
    Trailer

    Titolo in italiano: Una famiglia vincente - King Richard

    Titolo in lingua originale: King Richard

    Anno di produzione: 2021

    Anno di uscita: 2022

    Regia: Reinaldo Marcus Green

    Sceneggiatura: Zach Baylin

    Soggetto: Preliminaria - Riconoscimenti:

    2022 - Premio Oscar

    Candidatura per il miglior film
    Candidatura per il miglior attore a Will Smith
    Candidatura per la miglior attrice non protagonista a Aunjanue Ellis
    Candidatura per la migliore sceneggiatura originale a Zach Baylin
    Candidatura per la migliore canzone originale a Dixson e Beyoncé per Be Alive
    Candidatura per il miglior montaggio a Pamela Martin

    2022 - Golden Globe

    Migliore attore in un film drammatico a Will Smith

    Candidatura per il miglior film drammatico
    Candidatura per la migliore attrice non protagonista a Aunjanue Ellis
    Candidatura per la migliore canzone originale a Dixson e Beyoncé per Be Alive

    2022 - British Academy Film Awards

    Miglior attore protagonista a Will Smith

    Candidatura per la migliore sceneggiatura originale a Zach Baylin
    Candidatura per la migliore attrice non protagonista a Aunjanue Ellis
    Candidatura per il miglior casting a Rich Delia e Avy Kaufman

    2022 - Critics' Choice Awards

    Miglior attore a Will Smith

    Candidatura per il miglior film
    Candidatura per la miglior attrice non protagonista a Aunjanue Ellis
    Candidatura per il miglior giovane interprete a Saniyya Sidney
    Candidatura per la miglior sceneggiatura originale a Zach Baylin
    Candidatura per la miglior canzone a Dixson e Beyoncé per Be Alive

    2021 - American Film Institute

    Migliori dieci film dell'anno

    2021 - Dallas-Fort Worth Film Critics Association

    Terzo miglior film dell'anno
    Secondo miglior attore a Will Smith
    Terza miglior attrice non protagonista a Aunjanue Ellis

    2021 - National Board of Review

    Migliori dieci film dell'anno
    Miglior attore a Will Smith
    Miglior attrice non protagonista a Aunjanue Ellis

    2022 - ACE Eddie Awards

    Candidatura per il miglior montaggio in un film drammatico a Pamela Martin

    Cast: Will Smith (Richard Williams)
    Aunjanue Ellis (Oracene 'Brandi' Williams)
    Saniyya Sidney (Venus Williams)
    Demi Singleton (Serena Williams)
    Tony Goldwyn (Paul Cohen)
    Jon Bernthal (Rick Macci)
    Andy Bean (Laird Stabler)
    Kevin Dunn (Vic Braden)
    Dylan McDermott (Will Hodges)
    Mikayla LaShae Bartholomew (Tunde Price)
    Danielle Lawson (Isha Price)
    Layla Crawford (Lyndrea Price)
    Rich Sommer (Patrick Dougherty)
    Brad Greenquist (Bud Collins)
    Erika Ringor (Sig.ra Strickland)
    Cast completo

    Musica: Kris Bowers

    Costumi: Sharen Davis

    Scenografia: William Arnold e Wynn Thomas

    Fotografia: Robert Elswit

    Montaggio: Pamela Martin

    Effetti Speciali: Mark R. Byers (supervisore)

    Makeup: Jacenda Burkett (direzione)

    Casting: Rich Delia e Avy Kaufman

    Scheda film aggiornata al: 06 Aprile 2022

    Sinossi:

    Focus sulla carriera delle superstar del tennis, Venus e Serena Williams, e sul loro allenatore, il padre Richard Williams.

    Il film ripercorre la vita di Richard Williams (Will Smith), un padre imperterrito che ha contribuito a formare due delle atlete più dotate di tutti i tempi, che hanno cambiato lo sport del tennis per sempre.

    Spinto da una chiara visione del loro futuro, e utilizzando metodi non convenzionali, Richard ha un piano che porterà Venus e Serena Williams dalle strade di Compton in California, al palcoscenico mondiale, come icone leggendarie. Il film profondamente toccante, mostra il potere della famiglia, della perseveranza e dell’incrollabile convinzione come mezzi per raggiungere l’impossibile e avere un impatto sul mondo.

    Short Synopsis:

    A look at how tennis superstars Venus and Serena Williams became who they are after the coaching from their father Richard Williams.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Non vi è dubbio che si ispiri ad una storia vera, ma è tutto da mettere in chiaro quello che da qui si sia scelto di estrapolare. Si direbbe che il titolo originale King Richard sia indubbiamente il più calzante rispetto a quello italiano di Una famiglia vincente-King Richard. E sapendo che il film di Reinaldo Marcus Green (Monsters and Men) riguarda due guru viventi del tennis mondiale come le due sorelle Venus e Serena Williams - che hanno peraltro rilasciato dichiarazioni sul film, di cui hanno avallato e condiviso i tratti, più ‘familiari’, per così dire - ci si sarebbe aspettati un maggior equilibrio narrativo nelle parti e invece…

    E invece..., alla resa dei conti, Venus (la Saniyaa Sidney de Il diritto di contare e di Barriere), la più grande, relega nell’ombra Serena (Demi Singleton), il cui percorso si restringe più alle didascalie finali che non a quello

    sul grande schermo e, di fatto, il vero perno del film è lui, Richard Williams, il re di famiglia, per l’appunto, alla stregua di un leone per la sua: autoritario, iperprotettivo, ambizioso, orgoglioso e … molto invadente ed irritante soprattutto con la ferrea disciplina impartita a due delle sue cinque figlie, dedite al tennis e tanto ‘promettenti’ da far sognare ad occhi aperti. Indubbiamente ‘lungimirante’ e più concreto di quanto potrebbe apparire ad uno sguardo superficiale, ma persino un tantino lezioso e supponente nelle pubbliche relazioni, a giudicare da come questo Richard è stato declinato da Will Smith, che il film l’ha pure co-prodotto con la sua Westbrook. Personaggio per il quale, forse non c’era bisogno di scomodare una nomination agli Oscar in suo favore.

    Comunque, più che un padre, un allenatore rigoroso e irremovibile il Richard di Smith, d'altra parte uno capace di fare mille sacrifici - lavorando di

    notte e allenando di giorno, pure sotto la pioggia - in nome di un obiettivo in cui crede ciecamente, insieme alla moglie ‘Brandi’ - nella bella interpretazione di Aunjanue Ellis - (Se la strada potesse parlare) - madre fino in fondo, più saggia e ‘posata’ del marito. La sceneggiatura le riserva pane speciale per monologhi intensi e commoventi più generosamente rispetto a quanto concesso a Richard/Willis, un consorte ritratto peraltro non esattamente come uno stinco di santo. Per entrambi, che tra le righe lasciano intendere esser stati loro stessi atleti, per questo in grado di allenare le figlie, la famiglia è una squadra, e le decisioni importanti si prendono insieme, ma questo non è esattamente quello che Richard tende a fare: il suo ‘piano’, scritto addirittura prima che le figlie nascessero, non può essere tradito, e dunque l’inclinazione più naturale è quella di fare il ‘re’ in ogni situazione, e,

    per quanto con le più amorevoli intenzioni, alle volte sa essere davvero insopportabile, anche per lo stesso spettatore.

    Insomma, è quest’uomo che ha contribuito a gettare le basi della formazione di due delle atlete più dotate di tutti i tempi, che hanno di fatto aperto un capitolo ‘speciale’ nella storia del tennis mondiale. Il capitolo assortito di quelle singolari ‘magie’ che sanno essere appannaggio solo dei grandi campioni. E questo in buona parte per la cristallina visione che il padre allenatore ha sempre avuto riguardo al loro futuro e di cui, in un modo o nell’altro, con le buone o con le cattive, ha cercato di convincere chi, di quel mondo del tennis ha avuto intorno, mentre diventava potenzialmente responsabile degli step evolutivi nella formazione delle figlie, così come sul fronte amministrativo-finanziario. Panorama in cui rientra il coach Rick Macci di Jon Bernthal, più o meno ‘spalmato’ sulle volontà assolute di

    'King Richard/Smith'. Sullo sfondo, la vena discriminatoria razziale e le umili origini che, in seno a carriere del genere, pesano e possono fare la differenza: quale genitore non sogna di evitare ai propri figli i soprusi e la mancanza di rispetto subiti in gioventù?

    Una storia già indubbiamente interessante di per sé, che avrebbe potuto essere strepitosa se cinematograficamente parlando, fosse stata concepita in una visione meno ‘settoriale’. Il frenetico montaggio finale iperdidascalico, peraltro troppo frettoloso per essere metabolizzato, sia visivamente che concettualmente, svilisce poi l’affresco d’insieme senza arricchirlo di alcunché. E se è vero che ci sono momenti emozionanti, come la competizione internazionale tra la Venus/Sidney appena quattordicenne e la campionessa Arantxa Sánchez Vicario (Marcela Zacarías), protagonista di un colpo ‘basso’ pur di non scendere dal podio, il respiro del film si misura costantemente con la perseveranza e la convinzione di questo, per quanto amorevole, 'padre-padrone': i suoi metodi

    anti convenzionali e del tutto personali sovrastano anche quel ‘potere della famiglia’ cui si intende affidare il miracolo di aver sottratto dalle strade californiane di Compton - variegate di malavita più o meno assortita - le due promettenti ragazzine, Venus e Serena Williams, per inoltrarle ed indirizzarle verso l’ascesa su quel podio degli scenari internazionali, che il tempo storico ci ha definitivamente restituito quali leggendarie icone viventi del tennis.

    Secondo commento critico (a cura di La parola al film)









    nuovo trailer ufficiale:



    trailer ufficiale:



    clip 'I primi 10 minuti in anteprima':

    Links:

    • Dylan McDermott

    • Will Smith

    • Jon Bernthal

    • Aunjanue Ellis

    • Una famiglia vincente - King Richard (BLU-RAY + DVD)

    1 | 2 | 3

    Galleria Video:

    Una famiglia vincente-King Richard - trailer 2

    Una famiglia vincente-King Richard - trailer

    Una famiglia vincente-King Richard - trailer (versione originale) - King Richard

    Una famiglia vincente-King Richard - clip 'I primi 10 minuti in anteprima'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Asterix & Obelix - Il regno di mezzo

    RECENSIONE - Dal 2 Febbraio ..

    Un matrimonio esplosivo

    RECENSIONE - Dal 27 Gennaio su Prime Video ..

    Babylon

    Tra i più attesi!!! - Brad Pitt e Margot Robbie per Damien Chazelle (La ..

    Lamborghini - L'uomo dietro la leggenda

    Dalla 17. Festa del Cinema di Roma (13-23 Ottobre, Auditorium della Musica) - Alice ..

    Siccità

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Da Venezia 79 Fuori Concorso - ..

    Everything Everywhere All At Once

    RECENSIONE - Golden Globes 2023: VINCITORE come 'Miglior Attrice in una Commedia o Musical ..

    The Pale Blue Eye - I delitti di West Point

    RECENSIONE - Christian Bale, Robert Duvall, Gillian Anderson, Charlotte Gainsbourg, Timothy Spall, Toby Jones nel ..