ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Il fuggitivo

    Corre il TRENTENNALE di un classico intramontabile, con Harrison Ford, Tommy Lee Jones & Co. ..

    C'é ancora domani

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dalla 18. Festa del Cinema di Roma (18-29 ..

    Inside

    Ancora inedito per il cinema italiano - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dalla Berlinale 2023 in ..

    Wish

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 21 Dicembre ..

    Il regno del pianeta delle scimmie

    New Entry - Il regista Wes Ball (trilogia di Maze Runner) dà vita ad un ..

    La chimera

    Dal 76. Festival del Cinema di Cannes (16 al 27 Maggio 2023) - Concorso - ..

    Nyad - Oltre l'oceano

    RECENSIONE - Annette Bening interpreta la nuotatrice Diana Nyad, protagonista di un'impresa incredibile realmente vissuta ..

    Barbie

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Nel live-action basato sulla famosa linea di giocattoli ..

    Cento domeniche

    Dalla 18. Festa del Cinema di Roma 2023 - Grand Public - Dal 23 Novembre “... ..

    Home Page > Movies & DVD > Cry Macho-Ritorno a casa

    CRY MACHO-RITORNO A CASA

    Dal Torino Film Festival 2021 - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Il novantunenne Clint Eastwood torna dietro e davanti la macchina da presa per un Thriller Western - Dal 2 Dicembre

    Miko (Clint Eastwood): "Questa cosa macho è sopravvalutata. Solo persone che cercano di dimostrare di avere grinta. Questo è tutto ciò con cui finiscono. È come qualsiasi altra cosa nella vita: pensi di aver ottenuto tutte le risposte, poi ti rendi conto, invecchiando, che non ne hai nessuna (...) Guarda dove stai andando e vai dove stai guardando".

    (Cry Macho; USA 2021; Thriller western drammatico; 104'; Produz.: Albert S. Ruddy Productions, Daniel Grodnik Productions, Malpaso Productions, QED International; Distribuz.: Warner Bros. Pictures.)

    Locandina italiana Cry Macho-Ritorno a casa

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Synopsis

    Titolo in italiano: Cry Macho-Ritorno a casa

    Titolo in lingua originale: Cry Macho

    Anno di produzione: 2021

    Anno di uscita: 2021

    Regia: Clint Eastwood

    Sceneggiatura: N. Richard Nash e Nick Schenk

    Soggetto: Dal romanzo di N. Richard Nash.

    Cast: Clint Eastwood (Michael 'Mike' Milo)
    Eduardo Minett (Rafael 'Rafo' Polk)
    Natalia Traven (Marta)
    Dwight Yoakam (Howard Polk)
    Fernanda Urrejola (Leta)
    Horacio Garcia Rojas (Aurelio)
    Brytnee Ratledge (Ragazza Hippie)
    Paul Lincoln Alayo (Sergente Perez)
    Ana Rey (Signora Reyes)
    Alexandra Ruddy
    Amber Lynn Ashley (Ragazza Hippie)

    Musica: Mark Mancina

    Costumi: Deborah Hopper

    Scenografia: Ronald R. Reiss

    Fotografia: Ben Davis

    Effetti Speciali: Serkan Zelzele (supervisore effetti visivi)

    Makeup: Kimberly Felix (direzione)

    Casting: Geoffrey Miclat

    Scheda film aggiornata al: 02 Gennaio 2022

    Sinossi:

    In breve:

    Ambientato nel 1978, il film segue la storia di Miko (Clint Eastwood), ex campione di rodeo e addestratore di cavalli. Trovandosi in difficoltà economiche, per guadagnare soldi facili, Miko decide di accettare dal suo ex capo, l'incarico di riportare a casa in Texas, Rafa (Eduardo Minett), il giovane figlio dell'uomo, per proteggerlo dalla madre messicana schiava dell'alcol.
    Sulla strada del ritorno dal Messico verso il Texas, Miko e Rafa, si conoscono meglio e diventano amici. I due si troveranno ad affrontare avventure e pericoli inaspettati e se da una parte il viaggio rappresenterà per il giovane ragazzo motivo di crescita e conoscenza, per l'anziano allevatore sarà invece un'occasione per liberarsi dai peccati commessi durante la sua esistenza.

    Synopsis:

    A one-time rodeo star and washed-up horse breeder takes a job to bring a man's young son home and away from his alcoholic mom. On their journey, the horseman finds redemption through teaching the boy what it means to be a good man.

    Based on the book, "Cry Macho" stars Clint Eastwood as a one-time rodeo star and washed-up horse breeder who, in 1978, takes a job from an ex-boss to bring the man's young son home and away from his alcoholic mom. Crossing rural Mexico on their way back to Texas, the unlikely pair faces an unexpectedly challenging journey, during which the world-weary horseman may find his own sense of redemption through teaching the boy what it means to be a good man.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Si direbbe sempre più labile il confine tra persona ed artista: vegliardo arguto ed instancabile, nella vita così come nel suo accorato sodalizio con il cinema, da interprete e da regista. Potrà sembrare incredibile ma, fatto sta che, alla veneranda età di novantun anni, Clint Eastwood torna dietro e pure davanti alla macchina da presa con Cry Macho, un’altra storia dai grandi valori in cui si contemplano caduta e rinascita di nuovi esseri umani, e in cui un anziano risolleva il futuro di un ragazzo. Gran Torino è forse, sotto questo aspetto, il film eastwoodiano più in linea con l’attuale Cry Macho, declinato d’altra parte su un versante western, in cui la riflessione domina senz’altro l’azione, ridotta qui al minimo indispensabile. La riflessione esistenzialista, a ragion veduta, da parte di chi guarda al proprio vissuto come ad una retrospettiva, all’ombra di tutta la saggezza che ci si può permettere arrivati

    a quell’età. Così l’andamento caracollante del vecchio Clint, ironico e ruvido come da copione, ben armonizza con il Mike del film, ex campione di rodeo ed addestratore di cavalli, tale quale si presenta nelle foto storiche in bianco e nero appese alla parete e nei rigurgiti di memoria, prima che, riluttante, si veda costretto ad un viaggio obbligato, per così dire, come risarcimento di un debito dovuto ad un amico. Colui che lo ha aiutato a rialzarsi in seguito alla perdita di moglie e figlio in un incidente di cui si sente responsabile. Ora è l’amico a chiedergli di andare alla ricerca del proprio figlio che non vede da sette anni. Figlio che sa essere nei guai, per quanto in Messico con la madre.

    La prima parte di Cry Macho decolla dunque ‘on the road’ e sulle rapide dello spigoloso approccio con il ragazzo, un piccolo fuorilegge adolescente, a sua

    volta addestratore di galli da combattimento: il suo ‘macho’ è simbolo di forza e di paradossale devozione, pronto a caricare ogni nemico in sua difesa. Prima di scoprire il motivo a doppiofondo per cui il padre rivuole il figlio con sé, e perché manda proprio Mike/Eastwood a recuperarlo, facciamo la conoscenza con la madre del ragazzo e con i suoi scagnozzi. Appena in tempo per capire che non sarà affatto facile ai due lasciare il territorio messicano. I tratti del western ci sono tutti, ma finiscono affogati nella banalità di un quotidiano fatto di pasti e riposo di fortuna, oltre che di addestramenti di cavalli selvaggi in un piccolo ranch. Occasione in cui Clint Eastwood sembra flirtare con un ben noto tratteggio già adoperato da Robert Redford ne L’uomo che sussurrava ai cavalli. I tempi si dilatano oltre misura, soprattutto nella locanda di una vedova, generosa con entrambi, e con

    cui Mike finisce per intessere una liaison che nella realtà suonerebbe alquanto improbabile. Un andamento lento e stanco dunque, che, mentre gigioneggia con tratti bucolici - Mike/Eastwood si fa carico di prestazioni para-veterinarie, prestando soccorso e dispensando consigli, a tutto beneficio delle bestiole del posto - va fondamentalmente a mortificare il discreto potenziale di questa storia al suo avvio, fatta di recupero di persone e sentimenti. Storia in cui Mike/Eastwood cerca di contraddire la battuta velenosa “non sei una perdita per nessuno”, riqualificando la propria vita, mentre manda a segno una buona azione. All’orizzonte c’è un ragazzo senza futuro che potrà averne uno al fianco di suo padre, perché “avrà i suoi cavalli e il suo ranch, e ogni ragazzo desidera questo”.

    Secondo commento critico (a cura di La parola al film)





    trailer ufficiale:

    Links:

    • Clint Eastwood (Regista)

    • Clint Eastwood

    1 | 2 | 3

    Galleria Video:

    Cry Macho - trailer

    Cry Macho - trailer (versione originale)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Prendi il volo

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 6 Dicembre ..

    Un colpo di fortuna

    Dal 6 Dicembre - Da Venezia 80. - Con il suo nuovo dramedy romantico ..

    Papà scatenato

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Robert De Niro spassoso padre italiano nella ..

    Nonno questa volta è guerra

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Chi ha detto che i nonni viziano ..

    Blueback

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Mia Wasikowska, Radha Mitchell, Eric Bana portano ..

    La meravigliosa storia di Henry Sugar

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Da Venezia 80. - Dal 27 ..

    Il mio grosso grasso matrimonio greco 3

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal 5 Ottobre - Nia Vardalos torna ..