ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Conclave

    Aggiornamenti freschi di giornata! (7 Febbraio 2023) - Dall'omonimo romanzo di Robert Harris, Peter Straughan ..

    Golda

    Aggiornamenti freschi di giornata! (3 Febbraio 2023) - Berlinale 2023 - Sez. Special Gala (Fuori ..

    She Came to Me

    Aggiornamenti freschi di giornata! (3 Febbraio 2023) - Berlinale 2023 - Sez. Special Gala (Fuori ..

    Lee

    New Entry - Kate Winslet nei panni di Lee Miller, fotografa di guerra di "Vogue" ..

    Niente di nuovo sul fronte occidentale

    Oscar 2023: 9 Nominations; Golden Globes 2023: Nomination al 'Miglior Film in Lingua Straniera' - ..

    Poker Face

    I recuperati di CelluloidPortraits - RECENSIONE - Dalla 17. Festa del Cinema di Roma (13-23 ..

    Fratello Sole, Sorella Luna

    Centenario dalla nascita di Franco Zeffirelli - 'Celluloid Portraits Vintage' - I Bellissimi! - RECENSIONE ..

    The Pale Blue Eye - I delitti di West Point

    RECENSIONE - Christian Bale, Robert Duvall, Gillian Anderson, Charlotte Gainsbourg, Timothy Spall, Toby Jones nel ..

    Avatar: La via dell'acqua

    Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Sequel del primo Avatar di James Cameron con ..

    Lamborghini - L'uomo dietro la leggenda

    Dalla 17. Festa del Cinema di Roma (13-23 Ottobre, Auditorium della Musica) - Alice nella ..

    Home Page > Movies & DVD > La nave sepolta

    LA NAVE SEPOLTA

    RECENSIONE - Ralph Fiennes archeologo alle prese con uno scavo storicamente importante - In streaming Dal 29 Gennaio

    "Penso che sia interessante che il film esca quando siamo in un altro periodo di incertezza a causa del Covid. Spero che le persone ne traggano un messaggio positivo, su ciò che possiamo ottenere attraverso uno sforzo e una determinazione comuni".
    L'attore Ralph Fiennes

    (The Dig; REGNO UNITO 2021; Biopic drammatico storico; 112'; Produz.: BBC Films, Clerkenwell Films, Magnolia Mae Films, Netflix; Distribuz.: Netflix)

    Locandina italiana La nave sepolta

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Short Synopsis
    Trailer

    Titolo in italiano: La nave sepolta

    Titolo in lingua originale: The Dig

    Anno di produzione: 2021

    Anno di uscita: 2021

    Regia: Simon Stone

    Sceneggiatura: Moira Buffini

    Soggetto: Da un romanzo di John Preston.

    Cast: Carey Mulligan (Edith Pretty)
    Ralph Fiennes (Basil Brown)
    Lily James (Peggy Preston)
    Johnny Flynn (Rory Lomax)
    Ken Stott (Charles Phillips)
    Archie Barnes (Robert Pretty)
    Ben Chaplin (Stuart Piggott)
    Monica Dolan (May Brown)
    Stephen Worrall (Ferryman)
    Robert Wilfort (Billy Lyons)
    Danny Webb (John Grateley)
    James Dryden (George Spooner)
    Joe Hurst (John Jacobs)
    Paul Ready (James Reid Moir)
    Peter McDonald (Guy Maynard)
    Cast completo

    Musica: Stefan Gregory

    Costumi: Alice Babidge

    Scenografia: Maria Djurkovic

    Fotografia: Mike Eley

    Montaggio: Jon Harris

    Makeup: Deb Kenton (supervisore); Louise Fisher

    Casting: Lucy Bevan

    Scheda film aggiornata al: 28 Febbraio 2021

    Sinossi:

    In breve:

    La storia è ambientata in Inghilterra nel 1938, alle soglie della Seconda guerra mondiale. Edith Pretty (Carey Mulligan), ricca vedova del colonnello dell'esercito Franck, possiede un terreno nel Suffolk a Sutton Hoo, vicino la città di Woodbridge, su un promontorio situato sopra il fiume Deben. La donna è convinta che sepolti sotto la sua proprietà ci siano antichi tesori. Decide così di chiamare l'archeologo dilettante Basil Brown (Ralph Fiennes), un esperto di storia e astronomia con una vera e propria passione per l'Europa medievale. I due danno il via alle ricerche senza sapere che di lì a poco s'imbatteranno in un'importante e sorprendente scoperta: porteranno alla luce una nave-tomba dal grande valore storico. Mentre il paese si prepara alla guerra, la Signora Pretty e il Signor Brown dovranno affrontare le più importanti autorità museali che attirate dall'incredibile notizia, si faranno avanti con assurde pretese.

    Short Synopsis:

    An archaeologist embarks on the historically important excavation of Sutton Hoo in 1938

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    La scarsa istruzione è davvero un pericolo… Ho sempre avuto sete di conoscenza

    Con un soggetto come questo, The Dig (La nave sepolta), avrebbe potuto essere un film esplosivo! Invece, non accende neppure la miccia! E la cifra stilistica di una regia troppo giovane - il trentacinquenne regista teatrale australiano Simon Stone qui appena al suo secondo film - ha preferito il registro più dimesso possibile su tutta la linea. Ne esce un affresco scialbato e perfino scarsamente documentato a dovere se non didascalicamente. La stessa fotografia polverosa e scolorita in omaggio a certo classicismo britannico in celluloide - da Quel che resta del giorno a Ken Loach ma la lista sarebbe interminabile - alla recitazione atona di personaggi cui non è stato dato vitale respiro, devono vedersela sulla direzione da prendere, evitando di deragliare tra le nebbie della costa o l’insistente pioggia: un limite per il lavoro di scavo così

    come per ogni slancio emotivo. Ma non è detto che, trattando di cose ‘morte’ del passato debba spengersi anche il presente. Anzi! Perciò, a dispetto dell’incredibile scoperta archeologica che il film intenderebbe celebrare, traendo spunto da una realtà dei fatti romanzata, ci si limita a far brillare poche scintille ben presto soffocate sotto la cenere.

    Per raccontare la storia del più importante ritrovamento archeologico dell'era moderna in Gran Bretagna il film si ispira al romanzo del 2007 dello scrittore John Preston. La storia ruota intorno all’aristocratica vedova Edith Pretty (una Carey Mulligan fin troppo sottotono e, strada facendo, stucchevolmente melensa), proprietaria della vasta tenuta di Sutton Hoo, tra Ipswich e la costa est dell’Inghilterra, che, interessata dai tumuli funerari presenti sul terreno ereditato, nel 1937 prende contatti con il curatore e il presidente del museo di Ispwich per trovare la persona giusta agli scavi: la scelta cade sul dilettante archeologo,

    esperto ma non laureato, Basil Brown. E la dinamica del viaggio di questo archeologo per raggiungere la tenuta, sito degli scavi, si impone all’attenzione come uno dei migliori passaggi, così come la scoperta dell’anima del suo nobile interprete, da sempre dotato di grande riservata pazienza quanto in grado di dar vita alle più sensazionali pagine di interiorizzazione. Lasciato sulla strada ogni brandello di passionalità (Il paziente inglese) Ralph Fiennes gioca qui la sua carta più polverosa e infangata, per esprimere, trattenendo l’ardore e la passione tipici dell’archeologo - nulla a che spartire con il tipo Indiana Jones, ovviamente e per fortuna! - l’essenza di una frustrazione sottesa per una competenza mai riconosciuta sul piano istituzionale. Ed è per l’appunto questo il movente del film.

    Sottotraccia, eppur protagonista, la cultura dei tumoli stessa: una pratica di sepoltura per inumazione della media età del bronzo, a metà del II millennio a. C., a

    quanto pare, diffusa in tutta Europa, prima che le usanze dei riti funebri prendessero un’altra piega. L’intuizione, il presentimento dell’aristocratica ereditiera Pretty, che sul suo terreno potessero esserci tracce delle scorribande dei Vichinghi che nel IX secolo d.C. attaccavano con frequenza le coste dell'Inghilterra e della Francia, porta in effetti ad un qualcosa di davvero superiore ad ogni più rosea aspettativa e di ben più antico: gli scavi, dunque di natura privata, rivelano una nave di ventisette metri con reperti databili al periodo anglosassone, imponendo così una rilettura e riscrittura del periodo storico. Altrettanto sottotraccia, o per meglio dire, quasi intralcio epidermico rimasto tra i denti degli stessi scavi, le liaison intrecciate, decollate o represse, tra gli stessi Edith/Mulligan e Basil/Fiennes (inconsulto e ambiguo invece il comportamento della moglie), i coniugi Peggy (Lily James) e Stuart Piggot (Ben Chaplin) con un matrimonio che di lì a poco si rivela malfunzionante,

    facendosi largo tra terzi incomodi.

    Tutto questo mentre la regia sembra annaspare cercando ulteriore ispirazione presso l’animismo paesistico tradotto in metafora esistenziale, già peraltro realizzato, ovviamente su ben altro livello, da Terrence Malick. L’ambientazione in esterni, già affascinate in natura, ha già molto da dire di per sé, ma, fatte poche eccezioni, le riprese di un certo rilievo sbandano presto per disperdersi nella mischia di tutte le altre piste parallele di minor importanza di cui sopra. Fin troppe per essere degnamente approfondite: dagli intrecci amorosi o di semplice amicizia, non è sempre ben chiaro, ai problemi di una sopraggiunta malattia, mal gestita sul piano realistico e pure mal interpretata, dalla curiosità e sete di affetto e di condivisione di un bambino già orfano di padre, alle pretestuose diatribe tra musei per accaparrarsi il bottino della scoperta. Il tutto alla luce dei raid aerei che preannunciano l’imminente scoppio della seconda guerra mondiale,

    laddove si ricava un cameo pure per un incidente fatale per il giovane pilota.

    Va da sé che una delle scoperte archeologiche più imponenti al mondo, mai resa davvero protagonista in significativi primi piani, in mezzo a tutto questo guazzabuglio, rischia di finire mortificata più che celebrata, allo stesso modo dei privati scopritori di cui le istituzioni hanno riconosciuto pubblicamente i meriti soloin tempi relativamente recenti. Oggi vivono per sempre nella memoria dei reperti e nelle targhe onorarie al British Museum. L’arte, si sa, è l’unica a vivere per sempre, ed è già in qualche modo una consolazione.

    Secondo commento critico (a cura di La parola al film)








    trailer ufficiale:

    Links:

    • Ralph Fiennes

    • Carey Mulligan

    • Lily James

    1 | 2

    Galleria Video:

    La nave sepolta - trailer

    La nave sepolta - trailer (versione originale) - The Dig

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Babylon

    Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Brad Pitt e Margot Robbie per Damien ..

    The Lincoln Lawyer

    Mai Uscito al cinema in Italia - RECENSIONE - Matthew McConaughey avvocato di difesa in ..

    Black Panther: Wakanda Forever

    Dal 1° Febbraio in Streaming su Disney+ - Golden Globes 2023 VINCITORE come 'Miglior ..

    Titanic (Nuova edizione 3D)

    In occasione del XXV° Anniversario torna al cinema dal 9 FEBBRAIO - Nel ..

    Everything Everywhere All At Once

    Ritorna al Cinema dal 2 Febbraio - RECENSIONE - Golden Globes 2023: VINCITORE come ..

    Asterix & Obelix - Il regno di mezzo

    RECENSIONE - Dal 2 Febbraio ..

    Un matrimonio esplosivo

    RECENSIONE - Dal 27 Gennaio su Prime Video ..