ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Il diritto di uccidere

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Helen Mirren, colonnello militare dell'intelligence, conduce un'operazione remota con droni ..

    Cult Killer

    In Anteprima al Filming Italy Sardegna Festival 2024 - Antonio Banderas ed Alice Eve in ..

    Fly Me To The Moon - Le due facce della luna

    Una storia d'amore ambientata negli anni Sessanta, durante la corsa allo spazio tra gli Stati ..

    Home Page > Movies & DVD > Caro Evan Hansen

    CARO EVAN HANSEN

    RECENSIONE - Dalla 16. Festa del Cinema di Roma-Alice nella città (14-24 Ottobre 2021) - Nell'adattamento cinematografico di Stephen Chbosky tratto dall'acclamato musical di Broadway Julianne Moore e Amy Adams - Dal 2 Dicembre

    (Dear Evan Hansen; USA 2020; Dramma musicale; 137'; Produz.: Marc Platt Productions; Distribuz.: Universal Pictures)

    Locandina italiana Caro Evan Hansen

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Synopsis

    Titolo in italiano: Caro Evan Hansen

    Titolo in lingua originale: Dear Evan Hansen

    Anno di produzione: 2020

    Anno di uscita: 2021

    Regia: Stephen Chbosky

    Sceneggiatura: Steven Levenson

    Soggetto: Basato sul musical di Steven Levenson, Benj Pasek e Justin Paul. Il musical ha vinto diversi Tony Awards nel 2017, tra cui 'Miglior Musical', 'Miglior Attore' e 'Miglior Attrice' per le star Ben Platt e Rachel Bay Jones.

    Preliminaria - Il libro (Caro Evan Hansen, edito da Sperling & Kupfer) tratto dal musical originale:

    Dai creatori del musical che ha fatto impazzire l'America, Dear Evan Hansen, arriva in libreria il romanzo ispirato al grande successo di Broadway e da mesi in vetta alle classifiche del New York Times. Un vero e proprio fenomeno che ha conquistato la mente e il cuore di tantissimi giovani e non.

    Perché Caro Evan Hansen è una storia attuale e necessaria, divertente e profonda al tempo stesso: la storia perfetta per chiunque, almeno una volta nella vita, si sia sentito solo o diverso.

    Trama:

    Una lettera gli ha cambiato la vita. E ora gli occhi sono tutti puntati su di lui, Evan Hansen. Mentire non era nei suoi piani. Ma adesso è troppo tardi per tornare indietro
    Timido e solitario, Evan Hansen non è esattamente l'anima della festa. Così, per sopravvivere al suo ultimo anno di liceo, ha deciso di seguire il consiglio di scrivere lettere incoraggianti a se stesso. Quando, però, una di queste lettere arriva nelle mani sbagliate, a Evan si presenta l'occasione della vita. Per coglierla deve solo assecondare un equivoco, e fingere che il suo enigmatico compagno di scuola Connor Murphy, appena suicidatosi, fosse in segreto il suo migliore amico. All'improvviso, Evan ha uno scopo. E un sito web. La sua ansia paralizzante sembra dissolta. È sicuro di sé e popolare. Adesso è Evan Hansen. Non è più invisibile per Zoe, la ragazza dei suoi sogni, e i genitori di Connor lo accolgono nel disperato tentativo di sapere di più sul figlio perduto. Evan sa che quello che sta facendo è sbagliato, ma tutta la storia che ha messo in piedi sta davvero aiutando delle persone. Compreso lui. Grazie a una bugia, la sua vita è cambiata e ora sente di essere finalmente parte di qualcosa. Ma tutto ha un prezzo. E quando la verità minaccia di emergere, Evan si trova a dover fronteggiare di nuovo il suo peggior nemico: se stesso.

    Cast: Ben Platt (Evan Hansen)
    Kaitlyn Dever (Zoe Murphy)
    Julianne Moore (Heidi Hansen)
    Amy Adams (Cynthia Murphy)
    Amandla Stenberg (Alana Beck)
    Colton Ryan (Connor Murphy)
    Nik Dodani (Jared Kleinman)
    Danny Pino (Larry Murphy)

    Musica: Benj Pasek e Justin Paul

    Scenografia: Beth Mickle

    Fotografia: Brandon Trost

    Montaggio: Anne McCabe

    Casting: Tiffany Little Canfield e Bernard Telsey

    Scheda film aggiornata al: 29 Dicembre 2021

    Sinossi:

    In breve:

    Alana è una studentessa del liceo che nasconde la propria solitudine impegnandosi nello studio e diventando un'esperta dei social media. Quando uno dei suoi compagni di scuola muore, la sua reazione è di dare vita a un movimento utile a sostenere chi si trova in difficoltà.

    In dettaglio:

    Il diciassettenne Evan Hansen soffre di ansia sociale. Il suo terapeuta gli consiglia di scrivere lettere a se stesso spiegando il perché "oggi andrà bene". Essendo caduto da un albero e essendosi rotto un braccio, sua madre Heidi gli suggerisce di chiedere alle persone di firmare il suo gesso, per cercare di fare amicizia. A scuola, Evan scrive la sua lettera a se stesso, chiedendosi se qualcuno si accorgerebbe se sparisse ("Waving Through a Window").

    Il compagno di classe di Evan, Connor Murphy, si offre di firmare il suo gesso, occupando tutto lo spazio. In seguito, Connor trova la lettera di Evan nella stampante e si infuria quando legge di sua sorella Zoe nella lettera, che è anche la cotta di Evan. Credendo che Evan abbia scritto la lettera per provocarlo, va via con la lettera in mano. Tre giorni dopo, Evan viene chiamato nell'ufficio del preside e i genitori di Connor gli dicono che Connor si è suicidato. Nonostante i tentativi di Evan di dire la verità, i due interpretano erroneamente la lettera rubata da Connor come una lettera d'addio, prima del suicidio, indirizzata a Evan, con il nome di Connor sul gesso che rafforza la loro convinzione.

    Evan è invitato a casa dei Murphy. Sotto la pressione di Cynthia (la madre di Connor), Evan inventa un'amicizia tra i due, inventando una storia sulla rottura del suo braccio mentre era con Connor in un frutteto visitato sempre dalla famiglia Murphy ("For Forever"). Evan arruola il suo amico di famiglia, Jared, nella scrittura di false e-mail tra lui e Connor per confermare la loro amicizia inventata ("Sincerely, me"). Zoe si chiede perché Connor abbia incluso il suo nome nella sua nota di suicidio a causa delle esperienze burrascose con il fratello ("Requiem"). Evan, ancora incapace di dire la verità, le dice le ragioni per cui Connor la amava, quando in verità sta confessandole i suoi sentimenti ("If I could tell her").

    Un'altra compagna di classe, Alana Beck, che ha problemi di salute mentale simili a Evan ("The Anonymous Ones"), propone il "Connor Project", un gruppo di studenti dedicato a mantenere viva la memoria di Connor, con un'assemblea imminente come apertura del progetto. All'assemblea, Evan tiene un discorso sulla sua solitudine e amicizia con Connor, raccontando la storia del frutteto. Il video del discorso diventa virale, con le parole di Evan usate come speranza per le persone che si occupano di malattie mentali ("You Will Be Found"). Zoe è sopraffatta dall'accoglienza positiva e ringrazia Evan per aver aiutato la sua famiglia.

    Evan e Alana lanciano una raccolta fondi attraverso il "Connor Project" per riaprire il frutteto. Evan, però, inizia a trascurare sua madre, il progetto per Connor e la sua terapia per passare del tempo con i Murphy. Quando una notte Zoe va a casa di Evan, gli confessa i suoi sentimenti e i due iniziano una storia d'amore ("Only Us"). Nel frattempo, Heidi si presenta a cena dai Murphy, durante la quale Cynthia e Larry si offrono di dare il fondo del college di Connor a Evan. Heidi rifiuta, rifiutando la carità dei Murphy nei loro confronti.

    Quando Alana inizia a dubitare dell'amicizia di Evan con Connor, Evan le invia via email la sua lettera di terapia, dicendole che era la nota di suicidio di Connor. Alana pubblica la lettera sui suoi social media per portare il progetto per Connor al suo obiettivo di finanziamento ("The Anonymous Ones - Reprise"). I commentatori online si chiedono perché Connor abbia scritto una nota di suicidio a Evan e non alla sua famiglia, accusando i Murphy di averlo maltrattato. A causa del contraccolpo, Alana cancella la lettera dai social media. Durante una discussione tra Cynthia e Larry, Evan confessa la verità sul suo rapporto con Connor ("Words Fail"). Devastati, i Murphy decidono di tenere nascosta la verità per rispetto della memoria di Connor e, come conseguenza, Zoe ed Evan si lasciano. Evan ammette a sua madre che la sua caduta dall'albero è stato un tentativo di suicidio. Heidi si scusa per non aver visto quanto Evan era in difficoltà e per aver discusso di come il padre assente lo abbia segnato ("So Big/So Small").

    Volendo assumersi la responsabilità, Evan carica un video in cui confessa la verità. Di nuovo solo, per rimediare a tutto, legge una lista dei libri preferiti di Connor e si mette in contatto con coloro che lo conoscevano veramente. Ottiene un video di Connor che suona mentre è in riabilitazione e lo consegna ai Murphy, ad Alana e a Jared. Evan incontra Zoe nel frutteto appena riaperto e dedicato alla memoria di Connor. I due riconciliano; Zoe dice a Evan che voleva che vedesse il frutteto, l'unico posto che Connor amava. Evan si scrive una lettera, giurando di non nascondersi o mentire e incoraggiandosi ad andare avanti nella vita.

    Synopsis:

    Film adaptation of the Tony and Grammy Award-winning musical about Evan Hansen, a high school senior with Social Anxiety disorder and his journey of self-discovery and acceptance following the suicide of a fellow classmate.

    Film adaptation of the Tony and Grammy Award-winning musical by Steven Levenson, Benj Pasek and Justin Paul about Evan Hansen, a high school senior with a severe Social Anxiety disorder, whose letter to himself, one that was not meant to be seen by others, lands into the wrong hands of a fellow classmate who, as a result, commits suicide. This incident sends Evan on a journey of self-discovery and gives him the chance to finally be accepted by his peers and live the life he never dreamed he could have

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Dai creatori del musical che ha fatto impazzire l'America, Dear Evan Hansen passa prima in libreria, poi arriva sul grande schermo con il film omonimo di Stephen Chbosky (Noi siamo infinito, Wonder). Ora, non conosciamo la portata del musical che sicuramente avrà meritato di vincere i ben 6 Tony Awards che gli hanno assegnato, però mi si consenta di esprimere sul film un vigoroso dissenso critico. Uno dei peggiori film di quest’anno in cui, tolta l’idea di fondo, ogni elemento non fa altro che apportare disagio e noia. E parla una che si è sempre entusiasmata al mix di musical e celluloide, in altre storie ben più onorevoli. Ma non è questo il caso. Si dice che l’interprete protagonista dell’adolescente ansioso e con diversi problemi psicologici di stampo relazionale Evan Hansen, ovvero Ben Platt, sia lo stesso del musical. Beh, sarà, ma nel film non funziona affatto, così come non

    funziona affatto l’ingrediente principale di musiche e testi che nella versione italiana peggiora ulteriormente. Latente l’armonia, vince la nota stridente e stonata di un pessimo assemblaggio, dove persino interpreti come Amy Adams e Julianne Moore non trovano pane per i propri denti uscendone mortificate, in quanto ricucite nell’angusto spazio di personaggi non sufficientemente messi a fuoco.

    Dopo il decollo, perde ben presto quota l’idea stessa del ragazzo Evan/Platt in primo piano che si vede impegnato a scrivere una lettera indirizzata a se stesso come terapia psicologica di recupero e di sblocco della personalità. Idea poi atterrata e deragliata sull’equivoco che si tratti di una lettera scritta da Connor, uno studente della medesima scuola finito suicida di lì a poco, che solo casualmente gli ha firmato il gesso al braccio. L’equivoco porta a dar corpo ad un’amicizia tra i due ragazzi di fatto mai esistita. Ignorato normalmente da tutti, per quanto

    intenzionato a dire la verità e a smascherare l’equivoco, Evan/Platt finisce, al contrario, per venire letteralmente risucchiato dallo stesso equivoco, cavalcandone l’onda, bugia dopo bugia, per aiutare genitori, sorella (di cui è da sempre innamorato) e amici del defunto, nonché se stesso, diventato improvvisamente visibile e al centro della scena anche a scuola. Così, se il motivo di trattare il disagio e la solitudine esistenziali soprattutto in età adolescenziale-giovanile è e resta uno dei più nobili, diciamo che è proprio la ricetta di Chbosky nel cucinare questi stessi ingredienti, ottimi di per sé, a rivelarsi improponibile.

    Secondo commento critico (a cura di La parola al film)







    trailer ufficiale:



    clip 'Ti troverà':



    clip 'Accenna un saluto':



    clip 'Connor trova la lettera':



    clip 'Evan prova a scusarsi':



    clip 'Heidi dà qualche consiglio':



    clip 'Cynthia dà una cravatta a Connor':



    clip 'Anonymous Ones':

    Links:

    • Stephen Chbosky (Regista)

    • Julianne Moore

    • Amy Adams

    • Kaitlyn Dever

    1 | 2

    Galleria Video:

    Caro Evan Hansen - trailer

    Caro Evan Hansen - trailer (versione originale) - Dear Evan Hansen

    Caro Evan Hansen - clip 'Ti troverà'

    Caro Evan Hansen - clip 'Accenna un saluto'

    Caro Evan Hansen - clip 'Connor trova la lettera'

    Caro Evan Hansen - clip 'Evan prova a scusarsi'

    Caro Evan Hansen - clip 'Heidi dà qualche consiglio'

    Caro Evan Hansen - clip 'Cynthia dà una cravatta a Connor'

    Caro Evan Hansen - clip 'Anonymous Ones'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    La memoria dell'assassino

    Dal 4 Luglio - Dal Toronto Film Festival 2023 - Michael Keaton si mette ..

    A Family Affair

    Dal 28 Giugno in streaming su Netflix - RECENSIONE - Nicole Kidman e Zac Efron ..

    Inside Out 2

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 19 Giugno

    "... personalmente provo molta ansia, come penso ..

    Shoshana

    Dal 27 Giugno - Dal 48. Toronto International Film Festival (7-17 Settembre 2023) - ..

    Hit Man - Killer per caso

    Dal 27 Giugno - Designato 'Film della Critica dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani – ..

    C'é ancora domani

    Cinema sotto le stelle - Estate 2024 - 8 Marzo 2024: Festa della ..

    Un mondo a parte

    Cinema sotto le stelle - Estate 2024 - RECENSIONE - Riccardo Milani torna sul ..