ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Pinocchio

    PINOCCHIO

    Aggiornamenti freschi di giornata! (22 Ottobre 2019) - Dopo anni di silenzio cinematografico Roberto .... [continua]

    Dolittle

    DOLITTLE

    New Entry - Il regista e sceneggiatore Stephen Gaghan (script di Traffic e script .... [continua]

    L'uomo invisibile

    L'UOMO INVISIBILE

    New Entry - Dal 20 Marzo .... [continua]

    Jojo Rabbit

    JOJO RABBIT

    37° Torino Film Festival (22-30 Novembre 2019) - VINCITORE del People's Choice Award al .... [continua]

    Le ragazze di Wall Street

    LE RAGAZZE DI WALL STREET

    RECENSIONE - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma (Auditorium Parco della Musica, 17-27 .... [continua]

    L'uomo del labirinto

    L'UOMO DEL LABIRINTO

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - Dustin Hoffman e Toni .... [continua]

    La famiglia Addams

    LA FAMIGLIA ADDAMS

    Ancora al cinema - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - [continua]

    Maleficent - Signora del male

    MALEFICENT - SIGNORA DEL MALE

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - ANTEPRIMA EUROPEA alla [continua]

    Joker

    JOKER

    Ancora al cinema - VINCITORE del LEONE D'ORO DI VENEZIA 76 - [continua]

    Doctor Sleep

    DOCTOR SLEEP

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Sequel della storia di Danny Torrance, a 40 .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Le ragazze di Wall Street

    LE RAGAZZE DI WALL STREET

    RECENSIONE - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma (Auditorium Parco della Musica, 17-27 Ottobre 2019) - Jennifer Lopez spogliarellista a New York secondo la visione 'sportiva' di Lorene Scafaria - Dal 7 novembre

    "[Ho voluto] trattare la cosa come se fosse un film sugli sport, per sottolineare l'atletismo che serve nello spogliarello e anche per festeggiare il fatto che quella su schermo è Jennifer Lopez a 50 anni ed è meglio di come l'abbiamo mai vista prima"
    La regista Lorene Scafaria

    (Hustlers; USA 2019; Drammatico; 110'; Produz.: Annapurna Pictures in associazione con Gloria Sanchez Productions, Nuyorican Productions, STX Films; Distribuz.: Universal Pictures per Lucky Red)

    Locandina italiana Le ragazze di Wall Street

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Short Synopsis
    Trailer

    Titolo in italiano: Le ragazze di Wall Street

    Titolo in lingua originale: Hustlers

    Anno di produzione: 2019

    Anno di uscita: 2019

    Regia: Lorene Scafaria

    Sceneggiatura: Lorene Scafaria

    Soggetto: Dall'articolo The Hustlers at Scores di Jessica Pressler pubblicato sul "New York Magazine".

    Cast: Jennifer Lopez (Ramona)
    Constance Wu (Destiny)
    Julia Stiles (Elizabeth)
    Mette Towley (Justice)
    Wai Ching Ho (Nonna di Destiny)
    Emma Batiz (Juliet a 12 anni)
    Vanessa Aspillaga (Manuela)
    Big Jay Oakerson (DJ)
    Trace Lysette (Tracey)
    Keke Palmer (Mercedes)
    Lili Reinhart (Annabelle)
    Cardi B (Diamond)
    Madeline Brewer (Dawn)
    Lizzo (Liz)
    Frank Whaley (Reese)
    Cast completo

    Costumi: Mitchell Travers

    Scenografia: Jane Musky

    Fotografia: Todd Banhazl

    Montaggio: Kayla Emter

    Makeup: Margot Boccia (direzione); Christy Falco e Charles Zambrano

    Scheda film aggiornata al: 22 Novembre 2019

    Sinossi:

    In breve:

    Dopo il successo di Ricomincio da me, Jennifer Lopez torna sul grande schermo affiancata da un cast d’eccezione tutto al femminile. Cardi B, Constance Wu, Lizzo e Lili Reinhart sono un gruppo di spregiudicate spogliarelliste di New York che, guidate da Jennifer Lopez, uniscono le forze per attuare un piano criminale in grande stile: derubare i loro clienti, per la maggior parte ricchi broker di Wall Street.Il film, basato su un'incredibile storia vera raccontata sul New York Magazine e diventata subito virale, è un avvincente mix di umorismo, spettacolo e crime.


    Short Synopsis:

    Inspired by the viral New York Magazine article, Hustlers follows a crew of savvy former strip club employees who band together to turn the tables on their Wall Street clients

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Quale che sia la scintilla che ha mosso la regista Lorene Scafaria (Cercasi amore alla fine del mondo, The Meddler) a portare sul grande schermo questa storia al femminile di spogliarelliste a New York lo si capisce subito dal racconto in voice over di una delle protagoniste. Che, a dispetto della sempre ‘galoppante’ Jennifer Lopez nel mazzo - ormai cinquantenne doc indiscutibilmente invidiabile - si direbbe anche la migliore, soprattutto per l’appeal interpretativo oltre che estetico: l’asiatica Constance Wu ha regalato alla sua ‘Destiny’ uno spessore introspettivo particolare, che ti fa venir voglia di vederla in tutt’altro contesto e di seguire le orme della sua futura carriera sul grande schermo. E’ lo sguardo magnetico, più del fisico da urlo, ad inchiodare lo spettatore allo schermo. Potrebbe suonare come un curioso sberleffo che Hustlers, ovvero Le ragazze di Wall Street/i>, si ispiri ad una storia vera. Il film si riallaccia difatti

    all'articolo The Hustlers at Scores di Jessica Pressler pubblicato sul "New York Magazine". Ecco perché la regista ha scelto di dare voce a Destiny/Wu per raccontare i dettagli della propria esperienza, rivolgendosi ad una giornalista. Lei, l’ultima arrivata in un locale del genere ‘strip club’, dove molte, in primo luogo la Ramona di Jennifer Lopez, sono ormai navigate e in grado di insegnare alle novizie i trucchi di una danza mirata allo spennamento di polli ruspanti, per lo più piovuti da Wall Street, e dunque stracarichi di soldi che sono disposti a spendere lautamente (Oddio! a dir la verità non sempre). L’habitat ideale, lo strip club, per poter scaricare la tensione lavorativa su spettacoli erotici estremamente datati, eppure animati dall’esperienza del ‘mestiere’ giusta per dare l’illusione della novità. Il premio partita è sempre lo stesso: i soldi, tanti soldi, mentre si servono varie portate di ‘sexy entertainment’, in pubblico o

    in privé. Potete immaginarvi chi d’altra parte si prende la fetta più grande. Sono in molti a tirare i fili là dentro e le ragazze sono solo dipendenti da sfruttare. Sarà per questo che si fa fatica ad individuare la ‘visione sportiva’ semplicemente sulla scia di una ‘pole dance’ sexy che dimostra quanto esercizio e che genere di muscoli necessitino per le varie ‘strip performance’. Va da sé che Ramona/Lopez viene ricoperta da una pioggia di soldi che le altre si sognano. E’ ovviamente la più brava, e tanto generosa da prendere sotto l’ala protettiva l’asiatica Destiny/Wu.

    Si direbbe una materia prima da far stare col fiato sospeso, soprattutto seguendo le dinamiche calcolatrici di queste ragazze, in cui, ad impressionare di più lo spettatore, non sono tanto l’indiscutibile sex appeal e le danze lascive a scopo di lucro, quanto la loro stessa avidità che prende presto il sopravvento al punto

    da far imbastire loro una vera e propria ‘gang’, in grado di assestare un ‘colpo grosso’ dietro l’altro. Ci deve essere d’altra parte qualcosa che non funziona nel film se c’è spazio anche per la noia. Arrivati ad un certo punto, abbastanza presto, direi, capito il gioco, non ci si entusiasma più di tanto e si rimpiange il troppo tempo dedicato alla mostra del sé esteriore a tutto detrimento di quello interiore. E viene da rimpiangere quei romantici camei per l’appunto in punta di pole dance con Marisa Tomei in The Wrestler di fronte ad un disastrato e innamorato Mickey Rourke, o con Natalie Portman in Closer. Per non dire del favolistico romanticismo, imbattibile nello ‘spendersi’ per denaro - sia pure in un ancor più esplicito modo di ‘prostituzione’ - irradiante dall’irresistibile Julia Roberts in Pretty Woman, in azione con il facoltoso ‘pollo’ Richard Gere da spennare, prima che Cupido

    faccia il suo ingresso trionfale in scena.

    Quel che voglio dire è che non sarebbe stato male, aprire qualche finestra introspettiva in più, e in maniera più convinta, anche in Hustlers: una finestra che permettesse di far filtrare più luce sulle dimensioni personali delle ragazze del gruppo, su cui invece si è preferito planare a volo d’uccello, mai a distanza troppo ravvicinata da permettere uno sguardo di una certa, profonda, intensità. Ci sono madri con figli, una nonna anziana con mutuo da pagare, e la necessità di guadagnare bene per sostenere le spese sembra una motivazione nobile, d’altra parte subito contraddetta dallo spargimento a piene mani di ‘guadagni illegali’ in inutili beni extra lusso, annaffiati regolarmente da fiumi di prosecco o champagne. Tutto molto americano devo dire. Alla fine, la ‘morale non morale’ dell’azione vendicativa sull’avidità e gli illeciti furti di Wall Street, ben noti a tutti, non giustifica un

    operato inequivocabilmente discutibile e non a caso pagato con l’arresto - fatte le dovute eccezioni in caso di patteggiamento - né tanto meno assolve, neppure in parte, questo agguerrito e insaziabile gruppo femminile che vede new entry abbastanza fuori controllo da far naufragare ‘il colpo dei colpi ad oltranza’ dell’anno. In fondo, l’avidità finisce per erodere anche le stesse ragazze. Solidarietà e amicizia al femminile elettiva (Ramona/Lopez-Destiny/Wu) vorrebbero scrivere l’happy ending per addolcire una pillola che resta invece amarissima all’ombra di una pseudo-morale. E’ l’ottica dell’occhio per occhio e del dente per dente di Ramona/Lopez, a guidare le mosse che guidano il resto del gruppo: “Siamo tutti truffatori… Questa città, l'intero paese è uno strip club. C'è gente che spende i soldi e gente che balla”. E intanto la truffa impunita in quel di Wall Street gode di ottima salute ora più che mai. Il genere di muro inespugnabile in

    grado di respingere ogni picconata, mentre il denaro - soprattutto quello 'rubato' dai piatti forti - finisce sempre per cementare ogni crepa.

    Secondo commento critico (a cura di La parola al film)







    trailer ufficiale:



    clip 'Ramona':



    clip 'Diamond e Liz':



    clip 'Guadagnarsi da vivere':



    clip 'Più’ sexy con Diamond':

    Pressbook:

    PRESSBOOK ITALIANO di LE RAGAZZE DI WALL STREET

    Links:

    • Jennifer Lopez

    • Julia Stiles

    • Constance Wu

    • Madeline Brewer

    1 | 2 | 3

    Galleria Video:

    Le ragazze di Wall Street - trailer

    Le ragazze di Wall Street - trailer (versione originale) - Hustlers

    Le ragazze di Wall Street - clip 'Ramona'

    Le ragazze di Wall Street - clip 'Diamond e Liz'

    Le ragazze di Wall Street - clip 'Guadagnarsi da vivere'

    Le ragazze di Wall Street - clip 'Più’ sexy con Diamond'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Cetto c'è, senzadubbiamente

    CETTO C'E', SENZADUBBIAMENTE

    Il grande ritorno al cinema di Cetto La Qualunque, l'indimenticabile personaggio creato e interpretato da .... [continua]

    L'ufficiale e la spia

    L'UFFICIALE E LA SPIA

    VINCITORE del Leone d'Argento - Gran Premio della Giuria - a Venezia 76. .... [continua]

    Light of My Life

    LIGHT OF MY LIFE

    Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Sez. Alice nella Città - .... [continua]

    The Report

    THE REPORT

    RECENSIONE - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Dal Sundance Film Festival .... [continua]

    Storia di un matrimonio

    STORIA DI UN MATRIMONIO

    Dalla 76. Mostra del Cinema di Venezia - Si direbbe un nuova versione di .... [continua]

    Zombieland - Doppio colpo

    ZOMBIELAND - DOPPIO COLPO

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 14 Novembre .... [continua]

    Parasite

    PARASITE

    VINCITORE della PALMA d'ORO al 72. Festival del Cinema di Cannes - RECENSIONE .... [continua]