ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Voyagers

    VOYAGERS

    New Entry .... [continua]

    Frammenti dal passato-Reminiscence

    FRAMMENTI DAL PASSATO-REMINISCENCE

    New Entry - Un thriller Sci-Fi come debutto alla regia di Lisa Joy (cognata .... [continua]

    No Sudden Move

    NO SUDDEN MOVE

    New Entry - USA: Dal 1° Luglio .... [continua]

    Eternals

    ETERNALS

    New Entry - Angelina Jolie e Salma Hayek tra gli altri 'eroi', nel nuovo .... [continua]

    Mothering Sunday

    MOTHERING SUNDAY

    New Entry - In anteprima mondiale a Cannes 2021 .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > L'amore secondo Isabelle

    L'AMORE SECONDO ISABELLE

    RECENSIONE - Vincitore del Prix SACD alla Quinzaine 2017 di Cannes - Nomination come 'Miglior Attrice' (Juliette Binoche) ai César, agli EFA e ai Prix Lumières - Protagonista è Isabelle (Juliette Binoche), una bellissima cinquantenne madre e divorziata, alla continua ricerca del vero amore - Dal 19 Aprile

    (Un beau soleil intérieur; FRANCIA/BELGIO 2017; Commedia; 94'; Produz.: Curiosa Films/FD Production/Ad Vitam Production; Distribuz.: Cinema)

    Locandina italiana L'amore secondo Isabelle

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Short Synopsis
    Trailer

    Titolo in italiano: L'amore secondo Isabelle

    Titolo in lingua originale: Un beau soleil intérieur

    Anno di produzione: 2017

    Anno di uscita: 2018

    Regia: Claire Denis

    Sceneggiatura: Claire Denis

    Cast: Juliette Binoche (Isabelle)
    Xavier Beauvois (Vincent)
    Philippe Katerine (Mathieu)
    Josiane Balasko (Maxime)
    Sandrine Dumas (Ariane)
    Nicolas Duvauchelle (Attore)
    Alex Descas (Marc)
    Laurent Grévill (François)
    Bruno Podalydès (Fabrice)
    Paul Blain (Sylvain)
    Valeria Bruni Tedeschi (La donna nella macchina)
    Gerard Depardieu (Denis, il veggente)

    Musica: Stuart A. Staples

    Scenografia: Arnaud de Moleron

    Fotografia: Agnès Godard

    Montaggio: Guy Lecorne

    Makeup: Turid Follvik (per Gérard Depardieu)

    Casting: Stéphane Batut

    Scheda film aggiornata al: 10 Maggio 2018

    Sinossi:

    In breve:

    Isabelle (Juliette Binoche) è una donna che si sente sola e invece è tutte le donne. Soffre, si illude, spera, dubita, desidera, piange, ama. Con ardore e convinzione, con il cuore aperto ed esposto, con leggerezza e ironia, in un film in cui fanno da sfondo la vita e il respiro di Parigi, con i suoi rumori e le sue luci, e la Tour Eiffel che sembra illuminare la città e Isabelle come se fosse un set.

    In dettaglio:

    Isabelle (Juliette Binoche) è una bellissima cinquantenne madre e divorziata, alla continua ricerca del vero amore. Isabelle è una donna che si sente sola e invece è tutte le donne. Soffre, si illude, spera, dubita, desidera, piange, ama. Con ardore e convinzione, con il cuore aperto ed esposto, con leggerezza e ironia, in un film in cui fanno da sfondo la vita e il respiro di Parigi, con i suoi rumori e le sue luci, e la Tour Eiffel che sembra illuminare la città e Isabelle come se fosse un set.

    Short Synopsis:

    Isabelle, Parisian artist, divorced mother, is looking for love, true love at last

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    'Frammenti d'amore'

    Ondivagare e vagheggiare sul tema. Appoggiarsi ad un'interprete che sa fare dei silenzi appesi in sospensione la miglior sceneggiatura. Ricordate la Juliette Binoche ne L'attesa (2015) di Piero Messina? Permettersi di tergiversare e di lasciare che il personaggio protagonista si culli a lungo sull'amaca delle proprie incertezze a cavallo dei propri desideri. Ecco, tutto questo è L'amore secondo Isabelle - film vincitore del Prix SACD alla Quinzaine 2017 di Cannes e Nomination come 'Miglior Attrice' (Juliette Binoche, per l'appunto) ai César, agli EFA e ai Prix Lumières. Ma in questa pellicola dagli umori indipendenti diretta da Claire Denis (regista formatasi all'ombra di Wim Wenders e Jim Jarmusch), che tallona l'amore in un'ottica tutta al femminile, di contro a quella maschile che occhieggia in contrapposto tra le righe, c'è molto di più. Affini pene d'amore a quelle provate da Agnès Jaoui con la sua Aurore nel recente 50 primavere di

    Blandine Lenoir, ma qui riproposte in tutt'altra espressività cinematografica.

    Ci sono film che ondivagano sul tema prima di mostrare il loro vero volto, il loro spessore, la loro dimensione. Ed è questo il caso. Se l'apertura sembra non troppo naturale, studiata, quasi in cerca della posa migliore per un nudo integrale, come una scultura classicheggiante nel ritratto d'artista, nelle circostanze di preliminari per un atto d'amore ripreso per scorci e per sensazioni, il finale è invece da manuale. Esilarante e tragicomico in una seduta che fronteggia la Isabella di Juliette Binoche con il veggente Denis di Gerard Depardieu. Il climax di incertezze sulle relazioni d'amore che la protagonista, ormai alla disperazione, dopo aver inanellato rapporti compromessi in partenza (uomini sposati o con la moglie o con l'arte), cerca di capire meglio su che sponda buttarsi consultandosi con un veggente che odora di cartomante. Ma non è neppure quel tergiversare verbale

    quasi surreale ad elevare sul piano autoriale l'epilogo, quanto il modo in cui compaiono i titoli di coda mentre la seduta si protrae ancora e ancora.

    Nel mezzo ci sta l'altalena amorosa di Isabelle, in cui Juliette Binoche porta uno spicchio del personaggio artista già sondato in Words and Pictures di Fred Schepisi (ma anche in Copia conforme di Abbas Kiarostami la Binoche ha interpretato una gallerista d'arte). Ma in definitiva la Binoche porta buona parte di se stessa al cinema, visto che nella vita è a sua volta pittrice oltre che attrice. L'arte nell'arte. Anche le sequenze con il giovane artista di teatro sono argomentazioni a doppio taglio - sembra quasi un monologo teatrale la riflessione stessa del giovane - mentre intanto l'incertezza di Isabelle si eleva al quadrato, dietro le quinte di un umorismo sotteso. Ma, a giudicare da quel che salta fuori dall'epilogo, è del tutto probabile

    che l'incertezza partorisca altra incertezza, a meno che Isabelle - dall'alto del suo target di bella donna cinquantenne, divorziata con una figlia da cui non ha vergogna di farsi vedere mentre piange le sue pene d'amore e solitudine - non comprenda veramente l'unico suggerimento con un senso logico avanzato dal sedicente veggente di Depardieu: cerchi di trovare un bel sole interiore. Che poi è anche il titolo originale del film: Un beau soleil intérieur.

    Secondo commento critico (a cura di La parola al film)







    clip 'Ridammi le chiavi!':



    clip 'Al last...':

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano Cinema e Agenzia MadeinCom

    Pressbook:

    PRESSBOOK ITALIANO di L'AMORE SECONDO ISABELLE

    Links:

    • Juliette Binoche

    • Valeria Bruni Tedeschi

    1

    Galleria Video:

    L'amore secondo Isabelle - trailer

    L'amore secondo Isabelle - trailer (versione originale francese sottotitolata in inglese) - Un beau soleil intérieur

    L'amore secondo Isabelle - clip 'Ridammi le chiavi!'

    L'amore secondo Isabelle - clip 'Alla fine...'

    Il giudizio della critica

    The Best of Review

    "Un lavoro complesso, silenziosamente sinfonico"
    "Variety"

    "Il ritratto ricco ed emotivamente complesso di una donna"
    "Hollywood Reporter"

    "Un finale immortale"
    "Village Voice"

    "Il film più volubile e divertente di Claire Denis"
    "Cahiers du Cinema"

    "Juliette Binoche illumina il film"
    "Le Figaro"

    International Press

    Italian Press

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    La vita che verrà - Herself

    LA VITA CHE VERRÀ - HERSELF

    Dal 17 Giugno - Dalla 15. Festa del Film di Roma - Selezione Ufficiale .... [continua]

    Valley of the Gods

    VALLEY OF THE GODS

    Dal 3 Giugno - L’uomo più ricco sulla terra. Un giovane scrittore in crisi. Un’ancestrale .... [continua]

    Comedians

    COMEDIANS

    Dal 10 Giugno - Gabriele Salvatores traspone sul grande schermo l'omonima e celebre pièce teatrale .... [continua]

    A Quiet Place II

    A QUIET PLACE II

    Dal 24 Giugno - Sequel del thriller/horror A Quiet Place - Un posto tranquillo (2018), .... [continua]

    Quelli che mi vogliono morto

    QUELLI CHE MI VOGLIONO MORTO

    Dal 3 Giugno in esclusiva digitale - RECENSIONE - Adattamento cinematografico del romanzo di Michael .... [continua]

    Crudelia

    CRUDELIA

    Craig Gillespie dirige Emma Stone nei panni di una giovane Crudelia De Mon. L'origin story, .... [continua]

    The Father - Nulla è come sembra

    THE FATHER - NULLA E' COME SEMBRA

    Dal 20 Maggio al cinema in versione originale e dal 27 in italiano - RECENSIONE .... [continua]