ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Nostalgia

    NOSTALGIA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Da Cannes 2022 - Concorso - Dal 25 .... [continua]

    Poker Face

    POKER FACE

    17. Festa del Cinema di Roma (13-23 Ottobre, Auditorium della Musica) - Alice nella .... [continua]

    Poolman

    POOLMAN

    New Entry - Debutto alla regia per Chris Pine, qui in veste anche di .... [continua]

    The Fabelmans

    THE FABELMANS

    VINCITORE del People Choice> al Toronto film Festival 2022 Semiautobiografico dell'infanzia di Steven .... [continua]

    Wash Me in the River

    WASH ME IN THE RIVER

    New Entry - Robert De Niro e John Malkovich in un nuovo thriller con .... [continua]

    Where All Light Tends to Go

    WHERE ALL LIGHT TENDS TO GO

    New Entry - Robin Wright recita con il proprio figlio Hopper Penn .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Venere in pelliccia

    VENERE IN PELLICCIA: DALLA PIECE TEATRALE DI DAVID IVES LA NUOVA DARK COMEDY DI ROMAN POLANSKI CON EMMANUELLE SEIGNER E MATHIEU AMALRIC

    Dal 66. Festival del Cinema di CANNES - RECENSIONE IN ANTEPRIMA - Dal 14 NOVEMBRE

    "... Il testo era così divertente che mi sono ritrovato a ridere da solo, il che è piuttosto raro. L’ironia della pièce, che talvolta sfiora il sarcasmo, era irresistibile. Mi è piaciuto anche l’elemento femminista e ho voluto immediatamente farne un film. Per prima cosa c’era un ruolo magnifico per Emmanuelle (Seigner) e da tempo parlavamo di tornare a lavorare insieme, poi un bellissimo ruolo maschile. Ho immaginato subito di ambientarlo in un teatro vuoto, forse perché ho un background teatrale. Un teatro crea un’altra dimensione, una certa atmosfera... ci sono solo due personaggi. Fin dal mio primo film (Il coltello nell’acqua – 1962) in cui ne erano presenti solo tre, mi sono detto: 'Un giorno realizzerò un film con solo due personaggi!' E’ una vera sfida, ma una sfida che mi dà ispirazione, perché presenta degli ostacoli… altrimenti mi annoio. La sfida era trovarsi in un unico ambiente con due personaggi senza mai annoiare gli spettatori, senza che apparisse teatro ripreso per la televisione. Davvero interessante, soprattutto ora, perché andare al cinema significa ritrovarsi bombardati dalle immagini e dal sonoro... Il film gioca con questa teatralità, un lavoro teatrale all’interno di un lavoro teatrale: dove dominazione e sottomissione, teatro e vita reale, personaggi, realtà e fantasia si incontrano, si scambiano di posto e confondono le linee di confine…".
    Il regista e sceneggiatore Roman Polanski

    (La Vénus à la fourrure (Venus in Fur); FRANCIA/POLONIA 2013; Dark Comedy; 96'; Produz.: R.P. Productions/A.S. Films/Monolith Films con Polish Film Institute in associazione con Manon 3 e Mars Films con la partecipazione di Canal + e Ciné + ; Distribuz.: 01 Distribution)

    Locandina italiana Venere in pelliccia

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SHORT SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: Venere in pelliccia

    Titolo in lingua originale: La Vénus à la fourrure (Venus in Fur)

    Anno di produzione: 2013

    Anno di uscita: 2013

    Regia: Roman Polanski

    Sceneggiatura: Roman Polanski e David Ives

    Soggetto: Basato sulla piéce teatrale di David Ives, Venus in Fur (trad. Abel Gerschenfeld)

    Cast: Emmanuelle Seigner (Vanda)
    Mathieu Amalric (Thomas)

    Musica: Alexandre Desplat

    Costumi: Dinah Collin

    Scenografia: Jean Rabasse

    Fotografia: Pawel Edelman

    Montaggio: Margot Meynier e Hervé de Luze

    Scheda film aggiornata al: 03 Dicembre 2013

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Parigi. Dopo aver passato una intera giornata in teatro a supervisionare audizioni di attrici per la sua nuova pièce, Thomas (Mathieu Amalric) si lamenta al telefono dello scarso rendimento delle candidate. Nessuna ha i requisiti necessari per il ruolo della protagonista. Poi, mentre Thomas si prepara ad andare via arriva Vanda (Emmanuelle Seigner), una ragazza impertinente, dotata di un'incredibile e sfrenata energia, che incarna tutto ciò che lui odia di più: è volgare, senza cervello e soprattutto pronta a tutto pur di ottenere la parte. Tuttavia, il regista decide suo malgrado di darle una chance. Scoprirà con stupore la metamorfosi della ragazza: non solo è fornita di oggetti di scena e costumi, ma ha capito profondamente il carattere del personaggio e ne conosce a memoria le battute. Man mano che il provino prosegue, l'intensità tra i due aumenta e l'attrazione che Thomas prova verso Vanda diventa ossessione...

    SHORT SYNOPSIS:

    An actress attempts to convince a director how she's perfect for a role in his upcoming production.

    Commento critico (a cura di ROSS DI GIOIA)

    In un teatro parigino polveroso e ormai deserto, il regista Thomas (Mathieu Amalric) è sull’orlo della disperazione. Dopo una giornata passata a fare audizioni cercando l'attrice giusta per il ruolo di Vanda nel suo adattamento per le scene del romanzo Venere in pelliccia di Leopold Von Sacher-Masoch, infatti, nessuna delle candidate salite sul palcoscenico si è nemmeno avvicinata a quanto Thomas abbia in mente. Pronto per andare via, mentre fuori piove a dirotto, il regista si ritrova davanti un’ultima candidata ormai fuori tempo massimo: si tratta di Vanda (Emmanuelle Seigner), un’attricetta con un curriculum praticamente inesistente - e dai modi piuttosto volgari e rozzi - decisa a tutto pur di ottenere la parte. Praticamente costretto, Thomas decide allora di lasciarla provare e con stupore vede Vanda trasformarsi nella “sua” Vanda. Una immedesimazione che trascende il personaggio stesso che deve interpretare e che porta i due ad un duello sottile tra

    ossessione e seduzione.

    E l’Onnipotente lo colpì. E lo consegnò nelle mani di una donna”. È questa la citazione che potrebbe racchiudere in poche - appropriate - parole questo Venere in pelliccia di Roman Polanski. Selezionato per partecipare in concorso al Festival di Cannes 2013, il film è ispirato all’omonimo romanzo scritto da Leopold von Sacher-Masoch e, nello specifico, dall’omonimo adattamento teatrale del romanzo ad opera di David Ives, co-sceneggiatore della pellicola. Dopo il quartetto di Carnage, quindi, Polanski torna al cinema con un canovaccio del tutto teatrale e cerca sullo schermo la fisicità e l’immediatezza del testo teatrale. Giocando in qualche modo con il metateatro (al cubo anche, se consideriamo che il palcoscenico che ospita regista e attrice mostra ancora le vestigia di un musical belga ispirato a Ombre rosse che è appena terminato), Polanski usa i suoi personaggi in un alternarsi di ruoli e di identità sessuali perfino.

    Almeno fino a quando il balletto dei due non si placa, diradando le ombre che fino a quel momento erano state proiettate e una nuova bramosia può emergere in superficie… Un incontro-scontro tra dominazione e sottomissione, dove le parti amano contaminarsi a vicenda e dove non c’è una vittima o un carnefice, ma la certezza, al contrario, che vittima e carnefice possono essere semplicemente il riflesso che ognuno di noi, con alternanza più o meno consapevole, decidiamo di esaltare o boicottare una volta piazzati davanti alle nostre stesse ossessioni. E in un misto di tentazione e sadismo, ironia e potere, Polanski usa lo spettatore come un voyeur complice e silente, approfittandone per nascondersi una volta dietro lo stupore di Thomas, una volta dietro il trucco colato di Vanda.

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano 01 Distribution e Silvia Saba (SwService)

    Pressbook:

    PRESSBOOK Completo in ITALIANO di VENERE IN PELLICCIA

    Links:

    • Roman Polanski (Regista)

    • Mathieu Amalric

    • Emmanuelle Seigner

    • VENERE IN PELLICCIA - INTERVISTA al regista, Coautore e produttore ROMAN POLANSKI (Interviste)

    • VENERE IN PELLICCIA - INTERVISTA all'attrice EMMANUELLE SEIGNER (Interviste)

    Altri Links:

    - Pagina Twitter

    1 | 2

    Galleria Video:

    Venere in pelliccia - trailer

    Venere in pelliccia - trailer (versione originale) - La Vénus à la fourrure (Venus in Fur)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Lamb

    LAMB

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal Festival di Cannes 2021 (in .... [continua]

    Jerry & Marge giocano alla lotteria

    JERRY & MARGE GIOCANO ALLA LOTTERIA

    RECENSIONE - Annette Bening e Bryan Cranston coppia in celluloide per il biopic di David .... [continua]

    The Forgiven

    THE FORGIVEN

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Ralph Fiennes e Jessica Chastain in coppia .... [continua]

    Memory

    MEMORY

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Liam Neeson sicario alla sua ultima missione ma, persino un assassino .... [continua]

    Dragon Ball Super: Super Hero

    DRAGON BALL SUPER: SUPER HERO

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 29 Settembre .... [continua]

    Pinocchio

    PINOCCHIO

    Robert Zemeckis adatta un nuovo 'live-action' dal classico disneyano Pinocchio con Tom Hanks nei panni .... [continua]

    Bullet Train

    BULLET TRAIN

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Cast 'All Star' per un mix di .... [continua]